Principale / Epatite

Test per il cancro al fegato.

Epatite

Il cancro del fegato non può essere rilevato con i soliti esami del sangue, né con un set standard di marcatori del fegato. Molto importante per la diagnosi: una visita medica approfondita, la determinazione di alfa-fetoproteina (marcatore tumorale) negli studi del sangue e radiologici. Poiché nella maggior parte dei pazienti questa malattia è associata a cirrosi epatica, le indicazioni dei loro marcatori epatici non sono normali sin dall'inizio.

Quali deviazioni dagli esami del sangue possono indicare il cancro al fegato?

Ogni tipo di cellula nel nostro corpo contiene un set completo di informazioni genetiche. Distingue tra loro specifici gruppi di geni inclusi o viceversa, disattivati ​​in ogni singola cellula. Quando una cellula normale si trasforma in una maligna, alcune celle disattivate si accendono. Pertanto, nel caso del cancro, le cellule epatiche acquisiscono le caratteristiche di altri tipi di cellule. Ad esempio, le cellule maligne possono produrre ormoni, normalmente sintetizzati da altri sistemi del corpo. Questi ormoni, a loro volta, alterano i test per il cancro del fegato sotto forma di ipercalcemia (elevato contenuto di calcio nel sangue), ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue) o eritrocitosi (elevati globuli rossi).

Un'altra possibile deviazione è l'ipercolesterolemia (aumento del colesterolo nel sangue). Questa patologia si sviluppa a causa dell'incapacità delle cellule epatiche colpite di sopprimere la propria sintesi di colesterolo, che è caratteristica di esse in uno stato sano.

Esiste un esame del sangue più affidabile per il cancro del fegato?

Questa analisi non esiste. L'analisi di alfa-fetoproteina (una proteina solitamente prodotta da cellule epatiche immature ancora allo stato embrionale) viene spesso utilizzata. Nei neonati immediatamente dopo la nascita, vi è un livello relativamente alto di alfa-fetoproteina, che entro il primo anno di vita viene gradualmente ridotta a livelli normali per gli adulti. Livelli elevati di alfa-fetoproteina nel sangue possono essere anche nelle donne in gravidanza che trasportano neonati con un difetto del tubo neurale.

Negli adulti, in queste situazioni si notano livelli elevati di alfa-fetoproteina nel sangue:

  • malattia epatica maligna;
  • danno maligno alle ovaie, testicoli;
  • metastasi epatiche (quando il focus primario si trova in un altro organo).

Diversi metodi sono usati per stimare la quantità di alfa-fetoproteina. Normalmente, la sua quantità nel sangue non deve superare i 10 ng / ml. Nei pazienti con epatite cronica, una quantità moderata di alfa-fetoproteina non deve superare i 500 ng / ml. Un aumento lieve o moderato di alfa-fetoproteina può essere osservato nella maggior parte dei pazienti con vari tipi di malattie epatiche acute e croniche.

Circa il 60% dei pazienti con carcinoma epatico ha livelli elevati di alfa-fetoproteina nel sangue. Con la stessa diagnosi possono essere valori normali di alfa-fetoproteina. Le deviazioni sopra descritte nel livello di questa proteina non sempre indicano che il paziente ha una lesione maligna del fegato. Tuttavia, i pazienti con cirrosi epatica e livelli elevati di alfa-fetoproteina nel sangue sono a rischio di sviluppare il cancro, e per essere più precisi, questo è in realtà un cancro già non diagnosticato.

L'aumento dei livelli di alfa-fetoproteina (500 ng / ml) è probabile che indichi una malattia maligna. Il livello di questa proteina nel sangue è relativamente correlato alla dimensione del tumore. Nei pazienti con carcinoma epatico accertato, le fluttuazioni in AFP possono essere utilizzate come marker per la risposta al trattamento.

Cancro al fegato: diagnosi e trattamento

Il cancro è una malattia insidiosa, spesso nelle fasi iniziali i suoi sintomi sono simili ad altri disturbi, il che complica la diagnosi. Nelle fasi successive del trattamento è spesso inutile, è possibile solo alleviare la sofferenza. La diagnosi nella clinica del cancro del fegato su ultrasuoni, così come una serie di test di laboratorio, è stata raccomandata per il rilevamento di tumori. Quindi, la patologia può essere determinata mentre non ci sono metastasi. Una costante attenzione alla propria salute in presenza di fattori di rischio o predisposizione ereditaria ridurrà al minimo il danno alla salute.

sintomi

Nelle fasi iniziali, la diagnosi di cancro al fegato è difficile, dal momento che i sintomi praticamente non appaiono. Il medico non può sentire il tumore con le mani o determinare mediante ispezione visiva. Ma la persona che controlla la loro salute dovrebbe prestare attenzione alle manifestazioni allarmanti:

  • sentimento spesso inquietante;
  • temperatura improvvisamente in aumento;
  • perdita di peso drastica;
  • collasso, sindrome da stanchezza cronica;
  • lavoro scorretto del tratto digestivo;
  • ridotto emoglobina;
  • disagio sotto il bordo destro.

Nelle fasi successive, si osserva un aumento del volume dell'addome, il medico può sentire il tumore senza un'attrezzatura speciale. Ci sono sensazioni dolorose nell'area durante la palpazione, un aumento della dimensione della ghiandola appare chiaramente. Quando inizia lo sviluppo della malattia, appare un segno come la pelle giallastra. Le conseguenze dell'insufficienza epatica, cioè la cattiva digestione del cibo, la debolezza, lo scolorimento delle feci e l'urina sono rivelate. L'organo interessato diventa più denso, i rilievi appaiono sulla sua superficie.

Nel caso dello sviluppo del processo patologico sulla base della cirrosi del fegato, il processo doloroso diventa più veloce e più vividamente espresso. Gli effetti collaterali dell'oncologia stanno peggiorando, il paziente soffre di brividi, sanguinamento nasale, i dolori nella parte destra si stanno rafforzando. Gruppo di rischio - HIV-infetti, pazienti con epatite cronica. Se le misure non sono state prese in tempo o non hanno prodotto risultati, inizia la metastasi. Una fotografia delle metastasi ad ultrasuoni nella foto di solito mostra che si stanno spostando verso i lobi non colpiti della ghiandola e gli organi più vicini. Il più comune è la sconfitta del carcinoma, come sembra, può essere riconosciuto dalle immagini su Internet. Questa oncologia è formata da cellule epiteliali mutate, che inizialmente cessano di svolgere le funzioni loro assegnate, per poi crescere rapidamente.

Esami del sangue

Per ottenere un quadro della malattia, viene prescritto un esame del sangue per il cancro al fegato e i suoi primi sintomi. Devi passare i seguenti tipi di studi sui biomateriali:

  1. Sui marcatori tumorali - sostanze specifiche presenti nel sangue solo in pazienti oncologici.
  2. Generale - è usato nelle prime fasi.
  3. Biochimico - I medici studiano l'attività degli enzimi epatici.

Dopo un esame del sangue in caso di sospetta oncologia, gli indicatori ottenuti saranno in grado di indicare la patologia. Ma poiché le deviazioni dalla norma sono possibili con una serie di altre malattie, è impossibile fare immediatamente una diagnosi. Pertanto, se una persona sa come controllare il fegato, solo un medico può fare una diagnosi.

Anche sui primi sintomi di automedicazione si aggrava la situazione.

Generale e biochimico

Le formazioni tumorali nel processo di crescita prendono una grande quantità di nutrienti dal corpo. Nel processo di formazione, secernono varie sostanze, tra cui tossine. Un emocromo completo per i tumori sospetti può mostrare cambiamenti nel corpo. L'oncologia spesso causa una diminuzione dell'emoglobina, la comparsa di echininociti - alterazione dei globuli rossi. L'avvelenamento da tossine determina anche un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti, una diminuzione del livello dei linfociti e un aumento dei neutrofili. Ma tali manifestazioni sono possibili con altre malattie, come l'istiocitosi, i processi infiammatori.

Esame del sangue biochimico per cancro o LHC - il modo principale per rilevare anomalie nella fase di esame iniziale del fegato. Il funzionamento del corpo è stimato sulla base delle informazioni ottenute sul metabolismo di proteine, carboidrati e grassi. Uno studio standard include lo screening con sei indicatori, i seguenti risultati sono considerati la norma, espressa in μmol / litro:

  • Bilirubina generale o indiretta - 3.4 - 17.1 negli adulti e nei bambini, eccetto i lattanti;
  • Bilirubina diretta: fino a 4,3;
  • Fosfatasi alcalina totale - 1-3 para-nitrofenolo e da 0,5 a 1,3 di fosforo inorganico;
  • ALT - in un uomo sano da 0,5 a 2; in una donna sana 0,5-1,5;
  • AsAT - 0,1-0,45;
  • Gamma-glutamil transpeptidasi - nei maschi: da 15 a 106, la norma per le donne 10-66.

Dopo la biochimica, ai pazienti con sospetto tumore maligno vengono spesso prescritti marker tumorali.

Sangue per i marcatori tumorali

Nelle urine e nel sangue delle persone affette da cancro, ci sono proteine ​​speciali - marcatori tumorali. Sono prodotti da tessuti tumorali negli stadi primari della malattia, il che rende possibile la diagnosi, mentre non ci sono ancora evidenti segni di malattia e malessere grave. In circa 8 pazienti su 10, i test per il cancro del fegato nelle prime fasi mostrano livelli elevati di alfa-fetoproteina, un marcatore tumorale di questo organo. Il contenuto standard per gli adulti è 15 ng / ml.

A causa del fatto che ogni proteina con un alto grado di precisione indica il punto focale della malattia, è possibile una diagnosi precoce. Il paziente riceve i risultati dell'analisi in 1-2 giorni, per un costo aggiuntivo presso una clinica privata, questo periodo è ridotto a diverse ore. Tuttavia, lo studio dei marcatori tumorali non sempre fornisce un'immagine affidabile della posizione del tumore. Aumentare la concentrazione di AFP è possibile durante la gravidanza con difetti del feto, epatite, cirrosi.

Test delle urine

Quando si esegue un test delle urine per il cancro del fegato, gli indicatori spesso non possono essere un indicatore di cambiamento. Tuttavia, l'aspetto del sangue nelle urine o nei corpi chetonici indica la rottura dei tessuti dovuta ad un aumento del catabolismo. Tuttavia, i corpi chetonici si possono trovare anche nelle persone a dieta rigorosa, così come i diabetici. Pertanto, questo esame viene sempre utilizzato in combinazione con metodi diagnostici più accurati.

Diagnosi strumentale

Se vengono diagnosticati tumori epatici, vengono spesso utilizzati metodi strumentali. Tutti sono basati sullo studio dei tessuti epatici, che sono estratti in vari modi:

  1. La puntura comporta l'introduzione nella cavità addominale di un ago sottile. Prima della procedura, al paziente viene data l'anestesia locale. Per controllare il movimento dello strumento tramite ultrasuoni o CT. Quando l'ago penetra nel tessuto tumorale, il medico seleziona un frammento del biomateriale per ulteriori indagini. Su Internet ci sono immagini di cancro al fegato, permettendo al paziente di farsi un'idea della malattia. Ma solo uno specialista con l'attrezzatura necessaria può riconoscere l'oncologia secondo il campione prelevato.
  2. L'endoscopia del fegato o laparoscopia viene eseguita utilizzando un apparecchio speciale - un endoscopio in cui è incorporata una videocamera. Tali dispositivi sono di due tipi: metallo rigido e flessibile, che trasmettono l'immagine attraverso fibre ottiche. Il dispositivo viene introdotto nel corpo attraverso le aperture naturali - l'ano o la bocca. Lo specialista sullo schermo può vedere la localizzazione del tumore e le sue dimensioni.
  3. Se sei interessato a diagnosticare l'oncologia con un intervento chirurgico, in questo caso viene utilizzata una biopsia. Medic produce la cattura di diverse particelle di tumori, il cui numero dipende dai fuochi esistenti. Il materiale prelevato viene inviato per ricerche di laboratorio.

Diagnosi ecografica

L'ecografia rivela neoplasie nel fegato con una precisione sufficientemente elevata ed è considerato il modo principale per studiare l'organo malato. La diagnostica mediante ultrasuoni dà la possibilità di determinare la dimensione di una neoplasia, la localizzazione, se è maligna. Al fine di non confondere oncologia con altre malattie che hanno sintomi simili, viene eseguita la puntura. Questa azione è possibile senza lesioni alla pelle.

L'ecografia si basa sulla propagazione del suono ad una certa frequenza. Non è incluso nella gamma di frequenze udite da una persona, ma con l'elaborazione computerizzata delle onde sonore riflesse è possibile visualizzare un'immagine della malattia nel caso di un processo tumorale. Come appare un cancro ecografico fotografico, un ecografia - l'immagine di un fegato malato ottenuto come risultato della procedura - ti farà sapere.

Molte persone sono interessate a sapere se sia possibile determinare su un'ecografia la posizione esatta di un tumore. Anche durante la biopsia, viene utilizzato un apparecchio a ultrasuoni in modo che il medico possa prendere l'ago nel punto giusto dell'organo. La procedura ripetuta consente di monitorare l'efficacia del trattamento applicato. L'esame ecografico è economico, ci sono dispositivi in ​​ogni ospedale.

Quando viene chiesto se gli ultrasuoni analizzano il cancro al fegato, vale la pena di rispondere che il modo in cui viene eseguito l'intervento e le qualifiche mediche sono importanti. Il risultato è influenzato dalla distribuzione di apparecchiature e sensori. Gli indicatori ottenuti in un'altra clinica possono differire, pertanto non possono essere definiti accurati al 100%.

Imaging a risonanza magnetica

Procedura costosa, che viene eseguita non in tutte le istituzioni mediche. Di solito, il dispositivo è installato in cliniche private e non tutti possono pagare la procedura. Ma è completamente indolore, permesso per le donne incinte, non ha effetti collaterali. Utilizzando la risonanza magnetica, è possibile determinare con precisione la presenza di oncologia in qualsiasi fase della malattia. Ma non tutti possono passare una tale indagine. Non è tollerato da persone con claustrofobia, né è adatto per pazienti obesi che semplicemente non si adattano al dispositivo.

Tomografia computerizzata

Questa è una procedura indolore, consistente nell'uso di un agente di contrasto, dispositivi visibili. Il paziente prende una preparazione speciale, grazie alla quale i contorni degli organi diventano chiaramente visibili. Quindi, con l'aiuto della TC, il cancro del fegato può essere identificato con precisione, mentre si valuta la dimensione del tumore e la sua posizione rispetto ai vasi sanguigni. Il dispositivo non darà un'immagine piatta, ma una raccolta di immagini di fette del corpo umano.

angiografia

Questa tecnica, la cui azione viene eseguita introducendo un agente di contrasto contenente iodio. È usato per raggi X, tomografia computerizzata e risonanza magnetica. Quando si eseguono radiografie o altri esami, il medico modula l'aspetto dell'organo in un'immagine tridimensionale. Dalla posizione dei vasi sanguigni, si valuta in che misura l'organo è interessato, se ci sono tumori.

Questo sondaggio aiuta con la pianificazione imminente dell'operazione, inclusa l'embolizzazione. Per sanguinamento, che può essere un effetto collaterale nel cancro del fegato, angiografia del sangue, usando metodi medici per fermare il sangue. Vasopressina o emboli vengono iniettati nel vaso sanguinante, causandone l'intasamento.

Biopsia epatica

Nominato con l'aumento del contenuto di un partecipante epatico. La procedura consente di determinare la struttura del fegato e il grado di danno, nonché di determinare se il tumore è maligno. Una biopsia ha un certo grado di rischio associato ad un'alta concentrazione di vasi sanguigni nel fegato. Molti pazienti lamentano dolore durante una biopsia. Ci sono anche i seguenti rischi:

  • quando lo strumento di campionamento viene iniettato nella nave, il sanguinamento è possibile;
  • puntura di intestino, polmone o cistifellea con un ago;
  • penetrazione di microbi patogeni nel corpo.

Dopo la procedura, è importante che il paziente venga trasportato dall'ospedale. Dopo il ritorno a casa, è necessario osservare il riposo a letto fino al giorno successivo. Durante la settimana non puoi indossare la forza di gravità, impegnarti nell'attività fisica. I risultati del sondaggio saranno pronti in 7-14 giorni.

Caratteristiche della diagnosi del cancro del fegato nelle diverse fasi di sviluppo

Malattia epatica maligna è raramente trovata nelle fasi iniziali del suo sviluppo, questo spiega l'esito sfavorevole della malattia.

Al fine di stabilire la diagnosi nelle prime fasi della formazione del cancro, non si dovrebbe prestare attenzione ai cambiamenti nella salute, ma anche sottoporsi a una diagnosi che, quando i segni di danno epatico hanno le loro caratteristiche.

Come viene diagnosticato il cancro al fegato?

In caso di variazioni disturbanti dello stato di salute, la causa esatta di cui una persona non può determinare da sé, è necessario consultare uno specialista qualificato il più presto possibile.

Una diagnosi preliminare di un processo maligno nel fegato è stabilita sulla base di un'indagine paziente, raccolta dell'anamnesi e palpazione addominale.

Se si sospetta un tumore, l'operatore sanitario deve prescrivere una serie di esami per valutare la condizione degli organi interni dall'interno.

Se trovi segni di cancro al fegato, usa:

  • Stati Uniti. Questo metodo è disponibile nella maggior parte delle istituzioni mediche e quando viene effettuato, è possibile notare la presenza di tumori, un aumento delle dimensioni del fegato.
  • CT. La tomografia mostra la dimensione del tumore, determina la presenza di metastasi.
  • Puntura di educazione, è necessario prendere un campione di tessuto per la biopsia.
  • L'angiografia è necessaria per valutare i cambiamenti patologici nei vasi.
  • Le analisi del sangue mostrano cambiamenti nella sua composizione, una reazione infiammatoria. Inoltre, vengono identificati i marcatori tumorali, che sono una prova indiretta del cancro nel corpo.

Come si manifesta la malattia?

La difficoltà di diagnosticare il cancro del fegato nella fase iniziale del suo sviluppo è dovuta principalmente al fatto che inizialmente questa malattia non dà sintomi chiari e specifici.

La maggior parte può essere osservata indigestione, nausea, sapore amaro in bocca, occasionalmente pesante proprio sotto le costole. Tutti questi sintomi sono di solito associati all'alimentazione eccessiva, all'uso di cibo di scarsa qualità e quindi non vanno immediatamente dal medico.

Nel frattempo, con un'attenta attenzione alla loro salute, il cancro può essere sospettato dalle seguenti manifestazioni:

  • Perdita di peso notevole
  • Diminuzione dell'appetito
  • Il rapido riempimento dello stomaco, che si manifesta con una sensazione di pesantezza, anche quando si mangiano piatti a basso contenuto calorico in un piccolo volume.
  • Nausea.
  • Prurito della pelle.
  • Ingiallimento della sclera e del giallo del corpo.
  • Fegato ingrandito, che si manifesta come un tumore a destra sotto le costole. Nel cancro del fegato, anche la milza cresce di dimensioni, quindi, a sinistra, sotto le costole, è anche spesso possibile sentire autonomamente la formazione del tumore.
  • Dolore nella parte superiore dell'addome, dolore che spesso si irradia alla scapola.
  • Espansione delle vene prostupayuschih attraverso la parete addominale.
  • Accumulo di liquido nella cavità addominale.

Se un danno epatico maligno si sviluppa sullo sfondo della cirrosi o di un'altra malattia del fegato, allora i sintomi sopra elencati si uniscono a quelli già familiari al paziente, e questo peggiora notevolmente lo stato generale di salute.

È necessario dire che i segni di cancro elencati sono caratteristici di altre patologie di CT, pertanto, quando li risolvono, non bisogna immediatamente farsi prendere dal panico, ma è necessario essere esaminati al più presto possibile. Il trattamento tempestivo per qualsiasi malattia è la chiave per un rapido recupero e l'assenza di complicanze.

Alcune neoplasie maligne localizzate nel fegato producono un numero di ormoni che influenzano il funzionamento generale del corpo.

Un cambiamento nei livelli ormonali provoca:

  • Ipercalcemia, e questa condizione è caratterizzata da debolezza muscolare, stitichezza, nausea, letargia.
  • L'ipoglicemia. Una goccia di zucchero porta a ipotensione, debolezza e svenimento. L'ipoglicemia si trova più spesso nei tumori del fegato a crescita lenta.
  • Ginecomastia e riduzione della dimensione dei testicoli negli uomini.
  • Eritrocitosi: un aumento del numero di globuli rossi. Un tale cambiamento nel sangue provoca rossore e arrossamento della pelle del viso.
  • Aumentare il colesterolo

Molti medici identificano i sintomi sopra citati con altre malattie e, se la diagnostica strumentale non viene eseguita, la diagnosi è impostata in modo errato.

Studi clinici generali

Gli studi clinici generali comprendono esami del sangue biochimici e generali, la determinazione dei valori normali delle urine.

Nel cancro del fegato, tutte queste analisi cambiano e più il processo viene trascurato, maggiori sono le deviazioni dalla norma.

I marcatori tumorali

Un esame del sangue per i marcatori del cancro del cancro del fegato aiuta a fare la diagnosi giusta. I tumori cancerosi producono proteine ​​specifiche, l'eccesso dei loro indicatori indica una neoplasia maligna.

Se il fegato è soggetto a un processo canceroso, nel sangue viene rilevato un marcatore tumorale chiamato alfafetoproteina. Questa proteina si trova nei bambini, negli adulti sani è completamente assente e aumenta drammaticamente con danni al fegato da parte delle cellule tumorali.

Il sangue conta

L'analisi biochimica del sangue mostra il grado di disfunzione del fegato e alcuni cambiamenti nei suoi indicatori si verificano proprio quando il corpo è oncologicamente danneggiato.

Emocromo completo per il cancro del fegato è caratterizzato da un aumento della VES, cioè il tasso di sedimentazione degli eritrociti.

L'aumento della VES indica un processo infiammatorio. Con i processi maligni nel corpo, il contenuto di leucociti nel sangue aumenta e i globuli rossi cadono. Nei pazienti con cancro del fegato già nel secondo o terzo stadio, viene rilevata una diminuzione dell'emoglobina.

esame ecografico

La scansione ad ultrasuoni è il metodo più conveniente. Il cancro del fegato agli ultrasuoni ha la forma di diverse strutture, i suoi contorni sono chiari e sfocati.

Neoplasie maligne sono determinate sia singole che multiple, causando probabilmente danni a grandi vasi.

Un sospetto di un processo di cancro in un medico sorge se i seguenti segni sono visivamente determinati nell'organo:

  • Sigilli nell'area dove si trovano i rami della vena porta.
  • Cambiamenti nel modello vascolare della superficie del fegato.
  • Aumento della densità del parenchima.
  • Fegato ingrandito e arrotondare il bordo inferiore.
  • Tenuta ridotta di onde ultrasoniche.
  • Struttura eterogenea di diversi segmenti del fegato.

Segni simili indicano una possibile neoplasia maligna, ma la diagnosi definitiva viene fatta solo dopo che il tumore è stato confermato con altri mezzi.

biopsia

Il termine biopsia si riferisce a una procedura in cui viene prelevato un piccolo pezzo di tessuto per l'esame istologico.

L'indicazione principale per la procedura è un cancro sospetto.

La biopsia epatica viene eseguita in tre modi:

  • Il percutaneo viene eseguito utilizzando un ago speciale destinato al prelievo di biopsia. La puntura viene effettuata tra le due costole in basso a destra, la manipolazione viene effettuata in anestesia locale. Per l'analisi, è necessario prendere un pezzo di un tumore o un coagulo di sangue, in cui possono essere rilevate anche le cellule tumorali.
  • La biopsia laparoscopica viene eseguita con un endoscopio. Innanzitutto, viene eseguita una piccola incisione nell'area di proiezione del fegato attraverso la quale viene inserito l'endoscopio. Sotto il controllo dell'immagine visualizzata sullo schermo, il medico raccoglie diversi frammenti della biopsia da diverse parti dell'organo.
  • Una biopsia transvenosa viene eseguita inserendo un catetere con un ago in una vena nel collo. Questo catetere si sposta delicatamente verso il fegato, dove viene prelevato il tessuto. La biopsia transvenosa è principalmente prescritta quando il paziente ha gravi problemi di coagulazione del sangue.

Nella maggior parte delle moderne istituzioni mediche, una biopsia epatica viene eseguita sotto il controllo di un'ecografia o di una TAC, che consente di prelevare un campione di tessuto dai punti visibili della sua rigenerazione.

La procedura viene trasferita abbastanza facilmente e il più delle volte viene eseguita in regime ambulatoriale, se la manipolazione non causa complicazioni, il paziente lascia la clinica dopo tre o quattro ore.

L'esame istologico valuta la composizione cellulare della biopsia, con il cancro identifica le cellule atipiche.

TC e RM

Tomografia computerizzata: un metodo per studiare il fegato, che risulta esaminare visivamente tutti i cambiamenti nella sezione trasversale di un organo.

La TC fornisce informazioni sulla dimensione dei diversi tipi di tumori, sulla loro localizzazione, sulle lesioni vascolari. Sotto il controllo della tomografia, la biopsia epatica viene spesso eseguita.

Un tomografo computerizzato, fotografando il corpo del paziente, produce dozzine di immagini, che vengono poi combinate con un programma speciale. Se necessario, viene utilizzato anche l'uso di un mezzo di contrasto, che consente di prendere in considerazione la struttura del tumore.

Per eseguire la procedura, il paziente viene posto in posizione orizzontale nell'apparato, la cui parte esterna ruota intorno al corpo, la procedura è completamente indolore, ma in alcuni pazienti provoca disagio psicologico.

La risonanza magnetica o la risonanza magnetica funziona sullo stesso principio della TC. Cioè, la procedura consente di ottenere un'immagine dettagliata del fegato, ma si usano le onde radio al posto dei raggi X.

I tessuti del corpo assorbono prima le onde radio e poi le rilasciano. Il computer valuta i cambiamenti nelle onde rilasciate e li converte in un'immagine dell'organo con tutte le violazioni rilevate. Durante la risonanza magnetica viene utilizzato e l'agente di contrasto necessari per visualizzare alcuni tipi di tumori.

La risonanza magnetica può non solo identificare il tumore, ma in alcuni casi aiuta a distinguere tra tumori benigni e maligni. Oltre alla rilevazione di tumori, la risonanza magnetica è necessaria per visualizzare lo stato dei vasi sanguigni, sia nel fegato che intorno ad esso.

RM In contrasto con la TC, alcuni pazienti soffrono in modo più grave. Il fatto è che durante lo studio, il paziente dovrebbe essere di circa un'ora in un tubo stretto, che provoca il panico in molte persone. Lo stesso scanner emette suoni forti che esacerbano il disagio psicologico. Pertanto, la procedura dovrebbe essere preparata moralmente.

laparoscopia

Viene effettuato un esame laparoscopico per valutare lo stato del fegato, quando viene eseguito, viene stabilita la dimensione del tumore e viene selezionato un piano di trattamento chirurgico.

La laparoscopia viene eseguita creando una piccola incisione nella parete addominale attraverso la quale è inserito un endoscopio flessibile, dotato di una telecamera in miniatura. L'immagine risultante viene visualizzata sullo schermo.

Durante la manipolazione, se necessario, è possibile prelevare un campione di tessuto per l'esame istologico.

L'esame laparoscopico viene eseguito in anestesia generale, ma, di regola, dopo di esso il paziente si sente soddisfacente e dopo poche ore gli viene permesso di tornare a casa.

angiografia

L'angiografia è un esame vascolare eseguito con un mezzo di contrasto e raggi X. Dopo l'introduzione del contrasto, i contorni dei vasi sanguigni sono chiaramente visibili e quelli che alimentano il tumore in crescita sono determinati.

Sulla base dell'angiografia, viene presa una decisione sul possibile funzionamento del paziente, l'embolizzazione viene eseguita anche utilizzando questa procedura, che consente di distruggere il neoplasma.

L'angiografia stabilisce la posizione del tumore nel fegato, uno dei tipi di questo esame, eseguito con un mezzo di contrasto, rivela anche tumori con un diametro inferiore a 2 cm.

Durante la manipolazione, un catetere flessibile viene inserito nella vena sulla superficie interna della coscia, che viene avanzata nell'arteria epatica. Attraverso di esso viene iniettato un mezzo di contrasto e vengono prese le immagini del fegato.

La procedura offre un po 'di fastidio e viene eseguita in anestesia locale.

Scansione ossea

La scansione del tessuto osseo scheletrico è indicata quando si sospetta la diffusione delle metastasi ossee o quando viene presa una decisione in merito a un trapianto di fegato.

La manipolazione comporta l'introduzione di materiale radioattivo in una vena, che si deposita dopo alcune ore in cui vi sono cambiamenti nel tessuto osseo. La fase successiva della procedura è l'uso di apparecchiature che catturano tutte le radiazioni dal corpo del paziente.

Nell'istantanea della patologia delle ossa dello scheletro sono considerati come "nodi caldi", ma al fine di stabilire con precisione la lesione cancerosa delle ossa dovrebbe essere un numero di esami aggiuntivi.

Il video mostra una biopsia epatica laparoscopica, in caso di sospetta metastasi:

Screening ed analisi del sangue per il cancro del fegato

Le malattie oncologiche sono pericolose non solo dalla distruzione di organi e dalla formazione di metastasi. Molti tumori non danno sintomi nelle fasi iniziali. Di conseguenza, il trattamento inizia quando la patologia è progredita fino alle ultime fasi. Il cancro al fegato non è un'eccezione, i cui sintomi evidenti appaiono piuttosto tardi. Tuttavia, i segni della malattia possono aiutare nella diagnosi precoce.

I sintomi che indicano un problema

Come abbiamo già detto, il cancro del fegato non ha fretta di manifestarsi. Ma anche quando lo sviluppo del cancro del fegato si è spostato verso fasi successive, contattare uno specialista subito dopo l'insorgenza dei sintomi consente di prescrivere un trattamento efficace. I segni principali che indicano il cancro del fegato includono:

  • perdita di peso involontaria;
  • perdita di appetito;
  • nausea, vomito, sensazione di pienezza dello stomaco, indipendentemente dalla quantità effettiva di cibo preso;
  • fegato e milza ingrossati;
  • la comparsa di dolore nella zona dell'addome e della scapola destra;
  • la presenza di ascite e l'aumento concomitante dell'addome;
  • prurito e ingiallimento della lingua, sclera e pelle;
  • vene varicose che possono essere viste attraverso la pelle sulla parete anteriore addominale;
  • cambiamento dello stato generale in peggio sullo sfondo della cirrosi precedente del fegato o dell'epatite.

Va tenuto presente che questi sintomi possono accompagnare non solo il cancro del fegato, ma anche altre patologie. Per confermare i sospetti, è necessario contattare uno specialista per ordinare un esame approfondito, per stabilire la causa e lo scopo di un trattamento competente.

Inoltre, ci sono una serie di segni atipici che indicano il cancro del fegato, poiché le patologie producono ormoni che influenzano la funzionalità del corpo e causano:

  • Alti livelli di calcio nel sangue, che è accompagnato da stitichezza, nausea, nonché debolezza muscolare e qualche inibizione.
  • Diminuzione dei livelli di zucchero, con conseguente svenimento, generale debolezza.
  • L'aumento del numero dei globuli rossi nel sangue, che causa arrossamento del viso a causa di vampate di calore.
  • Aumento dei livelli di colesterolo
  • Negli uomini, ci può essere una diminuzione dei testicoli o della crescita delle ghiandole mammarie.

Esame del paziente: tecniche di imaging e altre ricerche

Il primo passo è raccogliere l'anamnesi, che consente allo specialista di determinare i fattori di rischio e chiarire i sintomi. Un esame visivo e tattile viene eseguito per rilevare i segni di cancro al fegato. Se i sintomi disponibili indicano tale possibilità, vengono assegnati più test, vengono utilizzate tecniche di visualizzazione e altre procedure.

Per poter studiare lo stato degli organi interni con l'aiuto della loro immagine, usano metodi di imaging, tra cui raggi X, ultrasuoni o campi magnetici, in particolare, prescrivono:

  • ultrasuoni;
  • TC - tomografia computerizzata;
  • Risonanza magnetica;
  • angiografia, che consente l'esame radiologico del sistema circolatorio;
  • scansione ossea, che consente di determinare la diffusione del cancro al tessuto osseo.

Oltre a queste tecniche, possono essere applicati esami laparoscopici e biopsia. Nel primo caso, un tubo con una macchina fotografica e un dispositivo di illuminazione viene utilizzato per ispezionare il fegato e altri organi attraverso un'incisione nella parete addominale. Questa tecnica consente di determinare lo stadio dello sviluppo del cancro, fare un piano di trattamento, compreso un intervento chirurgico. Se necessario, la laparoscopia può essere accompagnata da una biopsia.

Esame del sangue principale

Se necessario, oltre agli esami possono essere assegnati a vari test di laboratorio. La base per loro sono:

  • Hai bisogno di aiuto nella diagnosi del cancro al fegato.
  • Valutazione della condizione e della salute del corpo.
  • Valutazione dell'intero stato del corpo.
  • Valutazione dei risultati del trattamento.
  • Valutazione di possibili sintomi di recidiva di patologia.

Il principale test del sangue per la diagnosi precoce del cancro è lo studio alfa-fetoproteina. Questo esame del sangue consente di identificare la malignità del tumore. Va tenuto presente che l'accuratezza di questo studio non è assoluta. Se i valori ottenuti nell'analisi sono abbastanza alti, possiamo assumere la presenza di un tumore canceroso.

Questo test può essere eseguito anche con una malattia epatica già diagnosticata, poiché il livello di AFP consente allo specialista di prescrivere il regime terapeutico più efficace. Inoltre, questa analisi consente di monitorare e valutare i risultati del trattamento - dopo la fine delle procedure prescritte, il livello di alfa-fetoproteina dovrebbe diminuire. Un altro scopo del test del sangue è determinare la possibile ricorrenza.

Altre analisi del sangue

Oltre a valutare il livello di AFP, a uno specialista possono essere assegnati ulteriori esami del sangue, tra cui:

  • PPP, o test di funzionalità epatica - prima di determinare il trattamento, è necessario determinare in che modo l'organo danneggiato svolge il suo lavoro. Gli esami del sangue eseguiti ci permettono di valutare lo stato del tessuto epatico, che non si sviluppa su processi oncologici. Il contenuto di bilirubina, albumina, GGT, ALT, AST, fosfatasi alcalina è considerato nel sangue. Nei casi in cui i tessuti sani dell'organo non soddisfano il loro scopo, l'operazione è considerata inopportuna, dal momento che gran parte del fegato viene asportata durante l'intervento chirurgico.
  • La valutazione della coagulazione del sangue viene effettuata - è in questo organo che si verifica la formazione di proteine ​​responsabili della formazione di coaguli di sangue. Se il fegato è danneggiato, la capacità di produrre la giusta quantità di proteine ​​è compromessa, il che rende il rischio di sanguinamento molto più alto.
  • I test sono condotti per la presenza di epatite virale e possono essere prescritti da uno specialista prima della diagnosi finale. Gli studi sono condotti sull'epatite C o B. Nel caso in cui il risultato indichi un'infezione del corpo, è possibile parlare di una probabilità abbastanza elevata di cancro al fegato.
  • Potrebbe essere necessario valutare la prestazione dei reni, che è determinata dal livello di azoto residuo o dal livello di azoto nell'urea, nonché dal livello di creatinina.
  • L'emocromo completo consente di determinare il livello di globuli rossi, leucociti, piastrine e di valutare le prestazioni del midollo osseo, poiché favorisce la formazione di nuove cellule del sangue.
  • La determinazione dell'equilibrio elettrolitico e l'analisi biochimica sono necessarie per valutare il livello di calcio, colesterolo - i processi oncologici nel fegato spesso causano tassi elevati.

Diagnosi di cancro al fegato

L'esito avverso di una malattia epatica maligna è il risultato di una diagnosi tardiva della malattia, quando la lotta contro il cancro inizia in fasi avanzate. La malattia è tra le più frequenti cause di morte tra oncopatologia. Conducendo la sua mortalità solo il cancro allo stomaco e ai polmoni. Malnutrizione, prodotti di scarsa qualità, ecologia inquinata, cirrosi, epatite corrente a lungo termine e dipendenza (fumo, alcool) sono considerati fattori scatenanti della malattia.

Caratteristiche del decorso del cancro al fegato

Per la diagnosi precoce della malattia, ogni persona deve conoscere i suoi segni clinici. È importante ricordare che nella fase iniziale la patologia non ha sintomi pronunciati, quindi dovresti essere attento alla tua salute e ai "segnali" del corpo riguardo a qualsiasi interruzione nel lavoro del corpo.

Presta attenzione a:

  • disturbi dispeptici come nausea, bruciore di stomaco, vomito e disfunzione intestinale associati a digestione di alimenti compromessa;
  • pesantezza o disagio nel fegato. Ci concentriamo sul fatto che il dolore appare solo quando una capsula di organo fibroso è allungata, che è accompagnata dall'irritazione dei suoi recettori. Per quanto riguarda il parenchima epatico stesso, non ha terminazioni nervose. Detto questo, vale la pena ricordare che il dolore non è il primo segno di patologia e indica già la progressione del cancro;
  • perdita di peso;
  • perdita di appetito;
  • rapido riempimento dello stomaco e comparsa di pesantezza;
  • decolorazione della pelle e delle mucose;
  • gonfiore degli arti;
  • un aumento dell'addome in volume, che è associato all'accumulo di liquido nella cavità addominale;
  • prurito della pelle.

La diagnosi di carcinoma epatico comprende un'ispezione visiva del paziente e un esame supplementare:

  1. analisi clinica generale - rivela un aumento della VES, una riduzione dell'emoglobina e un aumento del numero di leucociti;
  2. la reazione a catena della polimerasi e il saggio immunologico enzimatico per il cancro del fegato sono necessari per la diagnosi differenziale. Sono nominati per escludere il danno di organi virali. Lo studio ha trovato anticorpi contro il patogeno, che sono prodotti dal sistema immunitario. La PCR consente di rilevare l'infezione nel sangue e di valutare la carica virale calcolando la concentrazione di agenti patogeni in un volume fisso di materiale biologico;
  3. biochimica - assegnato per l'analisi del fegato. Il medico è interessato al livello delle transaminasi (i suoi enzimi), alla bilirubina (totale, alle frazioni), alle proteine ​​e alla fosfatasi alcalina. Le conte ematiche nel cancro del fegato cambiano come segue: aumento di ALT e AST, che indica la distruzione di epatociti (cellule di organi). Il livello di proteine ​​è ridotto a causa dell'inibizione della loro sintesi e la bilirubina sta crescendo in un contesto di progressiva insufficienza epatica. La ricerca di laboratorio offre l'opportunità di valutare la gravità del processo del cancro. L'analisi biochimica viene utilizzata per valutare le dinamiche dei cambiamenti nel funzionamento dell'organo, pertanto, viene nominato più volte durante il corso del trattamento;
  4. coagulogramma - richiesto per valutare il funzionamento del sistema di coagulazione. L'emorragia aumentata è osservata sullo sfondo del deficit proteico;
  5. Diagnosi ecografica: consente di visualizzare il fegato e altri organi interni, necessari per valutare la loro struttura, dimensione e forma. L'ecografia offre l'opportunità di esaminare i linfonodi e stabilire la prevalenza del processo maligno;
  6. imaging a risonanza magnetica e computerizzata - utilizzato per visualizzare le metastasi e determinare lo stadio del processo del cancro;
  7. biopsia. Il metodo consiste nello studio della struttura del fegato, che consente di stabilire la composizione cellulare del tumore, determinare le tattiche di trattamento e selezionare i farmaci chemioterapici più efficaci;
  8. angiografia - necessaria per lo studio del flusso sanguigno e l'individuazione dei vasi affetti;
  9. marcatori di cancro del fegato - offrono l'opportunità di sospettare la malattia in una fase precoce.

Oncomarkers: cos'è?

I test di laboratorio per il cancro del fegato sono parte integrante della diagnosi completa della malattia. Un posto importante è occupato da marcatori tumorali.

Sono una struttura proteica che ha anche carboidrati e lipidi. I marcatori sono prodotti dal tumore stesso nel processo di divisione delle cellule, o da tessuto epatico non affetto che circonda il sito del tumore. Una parte di queste viene espulsa dal corpo e la seconda circola nel sangue. Basato sull'analisi delle dinamiche dei cambiamenti in questo indicatore, il medico riesce a tracciare il tasso di progressione della malattia, a sospettare la comparsa di metastasi in altri organi interni, nonché in modo tempestivo per diagnosticare la recidiva dell'oncopatologia.

I risultati dello studio dovrebbero essere interpretati insieme alla clinica e ai dati dei metodi strumentali. La diagnosi finale è fatta sulla base della risposta dell'analisi istologica. Coinvolge lo studio della struttura cellulare del tessuto epatico prelevato durante una biopsia.

Acquirenti per il cancro del fegato

La composizione quantitativa degli antigeni tumorali è determinata nel processo di diagnosi di molte malattie e il cancro del fegato non fa eccezione. L'analisi è ampiamente utilizzata in oncologia, è necessaria per l'esame del paziente e la scelta delle tattiche di trattamento.

È importante ricordare che i marcatori sono un indicatore non solo del processo maligno, ma anche di malattie infiammatorie.

A questo proposito, non aver paura di rilevare il loro livello aumentato. Appartengono a metodi diagnostici ausiliari che devono essere combinati con altri studi (TC, biopsia).

I marcatori tumorali sono utili per lo screening delle persone a rischio per determinare la probabilità di sviluppare il cancro. Sono anche usati per monitorare la chemioterapia e valutare la natura radicale dell'intervento chirurgico per rimuovere il sito del cancro. Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, gli indicatori spesso aumentano, quindi un esame è programmato dopo un paio di mesi.

Come rilevare il cancro del fegato?

15 maggio 2017, 10:55 Articoli di esperti: Maxim Antonov 0 4,570

La diagnosi del cancro del fegato è difficile perché la fase iniziale è asintomatica. Un esame del sangue per il cancro del fegato aiuta a identificare la malattia. Con l'aiuto di metodi strumentali determinare la fase del danno al corpo. Nel laboratorio medico, puoi donare il sangue e ottenere i risultati di vari indicatori, e l'attrezzatura tecnica delle cliniche ti permette di sottoporsi a una varietà di studi. Il medico familiarizzerà il paziente con l'elenco degli esami del sangue e degli esami necessari utilizzando apparecchiature mediche per rilevare tumori maligni nei tessuti del fegato.

Informazioni generali

L'unico modo per rilevare il cancro sono gli esami medici regolari, inclusi la diagnostica ecografica e le analisi del sangue.

Cancro al fegato insidioso - una malattia. I medici raccomandano regolarmente lo screening per la popolazione generale, in particolare per le persone appartenenti al gruppo a rischio. Questi pazienti includono quelli diagnosticati con:

Sintomi della malattia

Il cancro del fegato nelle fasi iniziali è quasi asintomatico. Un esame visivo e la palpazione del medico non identificheranno il problema. I pazienti e i medici devono essere allertati e attirati dai seguenti sintomi:

  • malessere frequente;
  • disturbi digestivi;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • forte aumento della temperatura;
  • debolezza, perdita di peso;
  • diminuzione del livello di emoglobina.
Le condizioni del paziente si deteriorano gradualmente o bruscamente con oncologia progressiva.

Mentre procede, il processo patologico porta ad un ingrossamento del fegato. La densità del corpo aumenta, i contorni diventano nodosi. Alla palpazione della ghiandola si trova un tumore doloroso, spesso palpabile. Aumenta il grado di ingiallimento della pelle e delle mucose. Appaiono segni di insufficienza epatica.

Se l'oncologia si sviluppa sullo sfondo di cambiamenti di organi cirrotici, prevalgono i segni del processo maligno. Le condizioni del paziente peggiorano gradualmente o bruscamente, compaiono i seguenti sintomi:

  • aumento del dolore nel giusto ipocondrio;
  • accumulo ascites;
  • ittero;
  • febbre;
  • sanguinamento nasale.

Le metastasi di un tumore maligno del tessuto epatico colpiscono qualsiasi organo e sistema:

diagnostica

Le fasi della diagnosi di rilevamento dei tumori maligni del fegato comprendono le seguenti fasi:

  • presa completa della storia;
  • ispezione visiva e palpazione dell'organo interessato;
  • test di laboratorio: generale, specifico, biochimica, istologia;
  • studi strumentali.

Le misure diagnostiche consentiranno in breve tempo di identificare la causa dei disturbi del paziente.

Storia medica e esame visivo

Nella fase iniziale della diagnosi, visita il terapeuta. Alla prima visita in clinica, il paziente racconta in dettaglio i sintomi che lo turbano. Il medico scopre la predisposizione ereditaria alle malattie oncologiche e alle patologie del fegato nella famiglia del paziente. Dopo una lunga storia e un esame visivo, il terapeuta palpa l'organo, che consente di confermare la presenza di una neoplasia.

La causa di preoccupazione è il giallo della pelle e / o della sclera dell'occhio. Per chiarire la diagnosi, il terapeuta riferisce il paziente a specialisti più specializzati - un oncologo o un epatologo. I pazienti con diagnosi di "cirrosi", "epatite" o in attesa di un trapianto di fegato, i medici raccomandano uno screening periodico - una volta ogni sei mesi per fare un'ecografia e donare il sangue per i marcatori tumorali.

Esame del sangue

I test di laboratorio vengono eseguiti per rilevare il cancro del fegato. Un esame del sangue in questo caso fornisce ulteriori informazioni. Per questo, i medici prescrivono:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • esame del sangue per i marcatori tumorali;
Torna al sommario

Analisi del sangue generale

Uno studio clinico del sangue è informativo per diagnosticare la fase iniziale del processo oncologico. Indirettamente, l'inizio della malattia può indicare violazioni nei risultati della conta ematica completa:

  • cambiamenti nella composizione dei leucociti;
  • aumento della VES;
  • diminuzione dei livelli di emoglobina;
  • diminuzione della conta piastrinica.

I risultati di un'analisi del sangue clinica dipendono da molte ragioni. Facendo riferimento a un'analisi clinica, è impossibile diagnosticare il cancro al fegato. Cambiamenti simili possono verificarsi in altre patologie. Un medico esperto sarà in grado di fornire un'interpretazione adeguata dei risultati degli esami del sangue. I pazienti non dovrebbero interpretare in modo indipendente i risultati ottenuti.

Analisi del sangue biochimica

I processi oncologici influenzano le prestazioni di un esame del sangue clinico e i risultati della ricerca biochimica. I tumori maligni della ghiandola vitale sono accompagnati da una maggiore attività degli enzimi LDH, ALT e AST. Quando i processi di cancro aumentano:

Esame del sangue per i marcatori tumorali

È possibile diagnosticare tumori maligni con un esame del sangue per i marcatori tumorali. Proteine ​​specifiche (antigeni) prodotte dalle cellule tumorali sono chiamate marcatori tumorali. Informativo sarà il risultato di un esame del sangue per il marcatore del tumore AFP - un indicatore del cancro primario del fegato e del sistema digestivo.

Diagnosi strumentale del cancro del fegato

L'esame degli organi interni utilizzando vari strumenti comprende la diagnostica strumentale. Nella diagnosi dei pazienti per il cancro del fegato sono più spesso utilizzati:

Studi ecografici, TC e RM

angiografia

Un esame a raggi X dei vasi sanguigni è un'angiografia. Utilizzando il metodo per determinare lo stato dei vasi sanguigni, il flusso sanguigno e l'estensione dei cambiamenti patologici. Viene utilizzato per diagnosticare l'intensità dell'afflusso di sangue a un tumore maligno del fegato, che consente ai chirurghi di decidere sulla sicurezza della chirurgia.

Biopsia epatica

L'esame istologico o la biopsia è un tipo di esame morfologico, in cui uno studio di laboratorio di una preparazione del tessuto patologico di qualsiasi organo, preso a scopo di diagnosi. Tecniche e caratteristiche della procedura diagnostica:

  • Foratura. In caso di biopsia con puntura, il materiale diagnostico viene prelevato con un ago, che viene inserito nella cavità addominale, raggiungendo una neoplasia nel fegato. La manipolazione viene eseguita in anestesia locale. Per la procedura, prendi uno spessore diverso dell'ago. Controlla il processo con ultrasuoni o CT.
  • Tecnica minimamente invasiva. Durante la procedura di laparoscopia, la cavità addominale viene esaminata con un endoscopio. Questo intervento viene eseguito in anestesia generale. Con l'aiuto di un endoscopio, i medici esaminano lo stato degli organi interni. Questo studio è un metodo delicato che consente la biopsia del tessuto epatico modificato per l'esame istologico.
  • Tipo chirurgico di biopsia Durante l'intervento chirurgico, una sezione di tessuto patologico asportato con un bisturi viene consegnata al laboratorio per l'esame istologico e morfologico.

Grazie alle tecnologie di innovazione medica, al costante progresso dell'industria farmaceutica, ai moderni metodi di diagnosi del cancro del fegato nelle fasi iniziali, vi è una maggiore possibilità di successo della terapia. Nelle prime fasi della malattia è curabile. Pertanto, è importante monitorare la salute e richiedere assistenza medica in modo tempestivo.

Test del cancro al fegato

Il cancro del fegato è una neoplasia povera, il sito di localizzazione è il fegato. Per identificare la malattia, è necessario sottoporsi a una diagnosi, testare e consultare uno specialista esperto. Solo dopo le manipolazioni descritte sarà in grado di prescrivere il trattamento corretto ed efficace.

I test del cancro al fegato sono tutti i tipi di studi necessari per identificare la malattia, l'entità del suo danno all'organismo e la velocità di sviluppo. La malattia passa inosservata, nel tempo i test superati possono aumentare le possibilità di recupero di una persona che ha rivelato patologia nelle prime fasi.

Come si manifesta la malattia?

Il fegato è uno dei principali organi del corpo, è un filtro per il corpo, purifica il sangue. È influenzato da molti fattori negativi, è in pericolo. I precursori della malattia sono i sintomi, notando quali, è necessario consultare un medico:

  • nausea;
  • attacchi di bruciore di stomaco;
  • vomito regolare;
  • pesantezza nel luogo in cui si trova il fegato;
  • perdita di peso;
  • diminuzione dell'appetito;
  • problemi con la toilette (stitichezza e diarrea);
  • cambiamenti inspiegabili nella temperatura corporea, brividi;
  • affaticamento costante;
  • forte prurito nell'addome, gonfiore.

Marcatori tumorali per il cancro del fegato - che cos'è?

Gli oncomarker sono proteine ​​secrete dalle cellule tumorali durante la crescita e lo sviluppo. I test per la presenza di marcatori tumorali sono effettuati al fine di identificare il tumore nella fase iniziale, la comparsa di metastasi nel fegato.

I test oncomarker sono un modo affidabile per rilevare una neoplasia maligna nei primi stadi. Indicano l'efficacia del protocollo di trattamento. È necessario condurre un'indagine completa, è difficile determinare il cancro con un solo marker.

Ogni formazione di tumore produce una proteina specifica. I marcatori che indicano lo sviluppo di un tumore maligno includono un gran numero di composti, ma 20 di essi possono realmente indicare la malattia.

Indicazioni per lo studio

Rilevare il cancro del fegato all'inizio della manifestazione della malattia non è facile. La sua astuzia è che non si mostra affatto. E i risultati dei test rivelano l'oncologia nelle fasi successive, quando le probabilità di trattamento sono piccole.

Esternamente, una persona con un cancro al fegato non è diversa dalla salute. Il medico può determinare la presenza della malattia. Al primo sintomo della malattia, il medico sonda il fegato con le dita sul lato destro dell'addome per controllare le dimensioni, fissare l'aumento, se è presente.

Il paziente deve essere diagnosticato, per confermare, per confutare il sospetto di un medico.

diagnostica

I sintomi e i segni del cancro del fegato non sempre parlano della malattia. Sono anche caratteristici di altre malattie. Se compaiono tali sintomi: dolore, nausea, vomito, perdita di peso, deterioramento dell'appetito, calo di temperatura inspiegabile, consultare un medico in modo che possa identificare la causa dell'indisponibilità e fare riferimento all'esame.

Alcuni tumori possono produrre i propri ormoni, che compromettono il funzionamento del corpo.

Storia medica e esame visivo

Il medico conduce una conversazione con il paziente, scopre la malattia, cerca di scoprire cosa ha contribuito alla comparsa della malattia, quindi conduce un esame visivo. Dopo aver raccolto l'anamnesi e consultato uno stretto specialista, il paziente viene indirizzato ai medici per confermare la presenza della malattia.

Esame del sangue

Analisi del sangue - uno studio della composizione chimica del sangue, i cui risultati possono essere giudicati dallo stato del fegato in un determinato periodo. I medici prescrivono un esame emocromocitometrico completo, biochimica e esami del sangue on-line a pazienti con sospetto cancro al fegato.

Analisi del sangue generale

Uno studio della composizione del sangue rivela in modo informativo un quadro delle manifestazioni dei cambiamenti nel corpo. I fattori indicano lo sviluppo della malattia:

  • cambiamenti nella composizione dei leucociti;
  • aumento della VES;
  • ridotto emoglobina;
  • basso numero di piastrine.

I risultati del test non sono un indicatore definitivo. Essi dipendono da fattori aggiuntivi e dallo stato emotivo di una persona. Per fare una diagnosi seria richiede la consegna di test complessi. Un oncologo esperto sarà in grado di decifrare i risultati del test, trarre conclusioni sulle condizioni del paziente, sul decorso della malattia e prescrivere la terapia corretta.

Analisi del sangue biochimica

La malattia oncologica influenza i risultati degli esami del sangue biochimici. I tumori secernono oligoelementi visibili in un esame del sangue. L'attività degli enzimi LDH, ALT, AST è in crescita. In caso di cancro, il numero aumenta:

Esame del sangue per i marcatori tumorali

Per identificare un tumore maligno può essere fatto facendo esami del sangue per i marcatori tumorali. Gli antigeni unici prodotti dalle cellule infettate dal cancro determinano i tipi di marcatori.

Il più affidabile e accurato è AFP, può mostrare il cancro nelle fasi iniziali della malattia con una precisione dell'87%.

Diagnosi strumentale del cancro del fegato

Dispositivi e dispositivi ad ultrasuoni sono utilizzati per rilevare il cancro. L'uso di tali metodi gioca quasi il ruolo principale nel rilevamento della malattia, altri tumori nel corpo.

L'ecografia è un metodo conveniente con cui è possibile apprendere informazioni sufficienti sulle condizioni di un organo. Per ottenere risultati, è meglio rifiutare di prendere cibo e droghe prima di iniziare la diagnostica ecografica.

Il medico con l'aiuto dell'attrezzatura esaminerà i contorni dell'organo malato, aumenterà di dimensioni e proverà a correggere i cambiamenti sullo schermo. Il metodo diagnostico consente di verificare se c'è un tumore nel fegato, sulla base del quale è possibile trarre conclusioni sullo sviluppo della malattia.

CT (tomografia computerizzata) e risonanza magnetica (risonanza magnetica)

Nominato dopo una risposta positiva all'AFP. Questo è l'uso di raggi che hanno una dose maggiore di radiazioni rispetto alla normale radiografia. La TC fornisce un quadro dettagliato dello stato degli organi interni e dei vasi sanguigni nella cavità addominale. Una scansione MRI mostra un'immagine dettagliata degli organi interni e del sistema circolatorio. Il suo vantaggio rispetto alla TC è l'assenza di irradiazione di raggi X negativa.

angiografia

L'angiografia è uno studio dettagliato dello stato delle navi sul dispositivo, simile alla radiografia. La differenza principale è l'aggiunta di un pigmento contrastante. Dipinge i vasi sanguigni e identifica quelli che nutrono il neoplasma maligno con il sangue.

Dopo l'angiografia, è possibile decidere l'ospedalizzazione del paziente e, utilizzando questa procedura, viene eseguita l'embolizzazione, che consente di rimuovere nuove formazioni tumorali. Viene praticata una piccola incisione sulla coscia attraverso la quale viene inserito un tubo che viene tirato fino al fegato. La procedura è sgradevole e viene eseguita in anestesia locale.

Biopsia epatica

Utilizzando la biopsia, è possibile diagnosticare con precisione neoplasie maligne nel fegato o in altri organi. Per identificarlo, forare diverse cellule di tessuto molle è fatto ed esaminato al microscopio. Tutto avviene sotto il costante controllo degli ultrasuoni. Se le cellule tumorali si trovano sotto un microscopio, la diagnosi è confermata.

Interpretazione degli indicatori

Alfa-fetoproteina (Onkomarker AFP) - rivela un tumore negli stadi primari, molto prima dei segni clinici, e indica anche che appartiene a un gruppo potenzialmente pericoloso, soggetto a cancro al fegato - ereditario.

Antigene embrionale del cancro (CEA Oncomarker) - aumenta se ci sono cellule tumorali in un organo specifico. Così come può essere usato per determinare se il protocollo di trattamento selezionato è adatto per una persona e se si è verificata una recidiva. Norma REA

Se il marcatore tumorale è elevato, è necessario eseguire nuovamente i test, dal momento che esiste sempre una probabilità di errore in laboratorio. È meglio controllare le prove più volte per ottenere il risultato corretto.

Nelle prime fasi della malattia, non dovresti fare la chemioterapia, poiché questo non darà i risultati desiderati, ma rovinerà la tua salute.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Quali farmaci coleretici possono essere utilizzati dopo aver rimosso la cistifellea

Sintomi

I farmaci coleretici dopo la rimozione della colecisti sono parte integrante del periodo di riabilitazione. Anche se questo organo viene rimosso, al fine di evitare ulteriori problemi di salute e per stabilire la funzione degli organi digestivi nel corpo umano, è molto importante seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni e le prescrizioni mediche.

Dieta per colelitiasi, menu durante esacerbazioni, prima e dopo l'intervento chirurgico

Cirrosi

Senza trattamento e conformità con la dieta, questa patologia può essere complicata da ittero o colecistite acuta, condizioni che richiedono un intervento chirurgico urgente.

Dottore Epatite

Epatite

trattamento del fegatoNorma di densità del parenchima epaticoIl corpo umano non può far fronte a veleni e tossine senza fegato. Ma quando esposto a queste sostanze, il parenchima epatico (la sua struttura) viene distrutto.

Proprietà medicinali e caratteristiche dell'uso della bile d'orso

Sintomi

Cari lettori, la bile d'orso è famosa per la sua capacità di dissolvere i calcoli di colesterolo, che si trovano nell'80% dei casi con colelitiasi.