Principale / Cirrosi

Preparati contenenti acidi biliari

Cirrosi

Meccanismo di azione generale e principali effetti farmacodinamici

coleretico

L'effetto del coleretico è dovuto alle reazioni riflesse della membrana mucosa dell'intestino prevalentemente piccolo quando esposte alla bile, agli acidi biliari o agli oli essenziali, nonché all'effetto di questi farmaci sulla secrezione del fegato. Il vero coleretico può aumentare la secrezione della bile e il contenuto di colati in esso. L'idrocolorazione non aumenta il coefficiente di colesterolo nel colera. I farmaci coleretici contribuiscono anche ad un aumento del gradiente osmotico tra bile e sangue, che aumenta la filtrazione nei capillari biliari di acqua ed elettroliti, accelera il flusso della bile lungo i dotti biliari, riduce la possibilità di precipitazione del colesterolo e quindi previene la formazione di colelitiasi, previene le infezioni ascendenti, riduce l'intensità dell'infiammazione. I coleretici aumentano anche l'attività digestiva e motoria dell'intestino tenue e contribuiscono ad un migliore assorbimento delle vitamine liposolubili. Nella colangite cronica, i coleretici migliorano la condizione generale, riducono il prurito cutaneo, l'ittero ei livelli di bilirubina nel sangue. L'uso di coleretici aiuta anche a ridurre il dolore, la nausea, la stitichezza, ecc.

INDICAZIONI GENERALI PER SCOPO

Indicazioni per coleretica: colecistite, colangite. I coleretici sono spesso associati a lassativi che eliminano la stitichezza e riducono l'assorbimento di sostanze tossiche dall'intestino. La combinazione di coleretica con antispasmodici miotropici può contribuire all'avanzamento di piccole pietre lungo il coledoco e il loro rilascio nell'intestino.

CONTROINDICAZIONI GENERALI

Epatite acuta, distrofia acuta e subacuta del fegato, ittero ostruttivo.

CARATTERISTICHE DI AZIONE E MODALITÀ DI DOSAGGIO DI VARIE DROGHE

Farmaci che aumentano la secrezione della bile e la formazione di acidi biliari (coleretici veri)

Preparati contenenti acidi biliari

Allohol *

L'allohol * è una preparazione combinata e contiene bile secco di animali (0,08 g), estratto secco di aglio (0,04 g), estratto di ortica (0,005 g), carbone attivo (0,025 g), riempitivo (0,3 g). La bile secca contenuta nella preparazione provoca un aumento della secrezione della propria bile, mentre aumenta il contenuto di acidi biliari. L'azione del farmaco è dovuta al rafforzamento non solo della funzione secretoria del fegato, ma anche dell'attività secretoria e motoria del tratto gastrointestinale, una diminuzione dei processi di decomposizione e fermentazione nell'intestino e un aumento della motilità intestinale. Prendi 1-2 compresse 3-4 volte al giorno dopo i pasti per un mese. Il corso del trattamento può essere ripetuto dopo 3 mesi.

Cholenim *

Questa è una combinazione di farmaci sotto forma di confetto. Contiene bile di animale secco (0,1 g), enzimi del pancreas e intestino di animali (0,1 g). Il farmaco ha attività coleretica e grazie al contenuto di enzimi (tripsina e amilasi) e alla bile migliora la digestione di proteine, grassi, carboidrati, che contribuisce al loro più completo assorbimento nell'intestino tenue. Migliora lo stato funzionale del tratto gastrointestinale, normalizza il processo di digestione. L'effetto coleretico in colensim * è basso, ha un effetto antispasmodico. Assegna 2 compresse (0,5 g) 3 volte dopo i pasti, l'effetto dura 1,5-2 ore e il trattamento - fino a 4 settimane. Migliora l'appetito e l'assorbimento del cibo, riduce il dolore allo stomaco e alla cistifellea.

Hologon à (acido deidroclorico Ä)

Il meno tossico di tutti gli acidi biliari. L'azione inizia tra 10 e 20 minuti, il massimo si verifica in 2 ore. La durata del corso è di 4-8 settimane. Assegnare 0,2-0,4 g 3-4 volte al giorno all'interno dopo aver mangiato con colangite, colecistite cronica.

Decholin ª

Questo è il sale di sodio dell'acido deidroclorico. Agisce allo stesso modo di ologon ª. Disponibile in fiale da 5 ml 5 e soluzione al 20%. L'effetto dura per 2-3 ore, si osserva un massimo di azione per 1 ora, c'è un aumento della diuresi, quindi può essere usato per la cirrosi epatica con ascite. Circa 5-10 ml di una soluzione al 5% vengono iniettati in vena una volta al giorno, quindi 5-10 ml di una soluzione al 20% per 2-3 giorni. Quindi fare una pausa per 2-3 giorni. Talvolta, la decholina * viene prescritta con cautela per espellere piccole pietre: 0,5 ml di una soluzione allo 0,1% di atropina (atropina solfato *) sono pre-somministrati, quindi 5 ml di 20% di deina * per via endovenosa.

Bile (lyobil ª)

Lyobil * è una bile bovina liofilizzata. Compresse su 0,2 g di colore bianco, ricoperto. Contengono la cellulosa acetilftilica, che fornisce stabilità della compressa nell'ambiente acido dello stomaco e la solubilità nell'ambiente alcalino dell'intestino. La bile contenuta nelle compresse contribuisce alla formazione e al deflusso della bile, migliora la secrezione del pancreas, spacca e assorbe i grassi nell'intestino e aumenta la motilità intestinale. Utilizzato come agente coleretico per epatite, colecistite e altre malattie del fegato, colite cronica con ridotta motilità e stitichezza abituale. Utilizzato anche per la pancreatite cronica con ridotta secrezione pancreatica. Assegnare agli adulti 1-3 compresse 3 volte al giorno alla fine del pasto. Il corso del trattamento per 1-2 mesi. Se necessario, ripetere il trattamento.

Data di inserimento: 2015-09-14; visualizzazioni: 3; Violazione del copyright

Droghe e preparazioni colesteriche della bile

MD, prof. Lobanova E.G., Ph.D. Chekalina N.D.

Farmaci coleretici - farmaci che aumentano il colera o promuovono il rilascio di bile nel duodeno.

Bile (bilis - lat., Fel - English) è un segreto prodotto dagli epatociti. La produzione di bile si verifica continuamente nel corpo. La bile prodotta nel fegato viene secreta nei dotti biliari extraepatici, che la raccolgono nel dotto biliare comune. L'eccesso di bile si accumula nella cistifellea, dove si concentra 4-10 volte in seguito all'assorbimento di acqua dalla mucosa della cistifellea. Nel processo di digestione, la bile dalla cistifellea viene secreta nel duodeno, dove è inclusa nei processi di digestione e assorbimento dei lipidi. Il flusso della bile nell'intestino è regolato da meccanismi neuro-riflessi. Dei fattori umorali nel processo della secrezione biliare, la colecistochinina (pancreoimin) è la più importante, che viene prodotta dalla mucosa duodenale quando i contenuti gastrici entrano in essa e stimola la contrazione e lo svuotamento della cistifellea. Mentre vi muovete attraverso l'intestino, la parte principale della bile viene assorbita attraverso le sue pareti insieme alle sostanze nutritive, il resto (circa un terzo) viene rimosso dalle feci.

I componenti principali della bile sono gli acidi biliari (FA) - 67%, circa il 50% sono FA principali: colico, chenodeossicolico (1: 1), il restante 50% sono FAs secondarie e terziarie: desossicolico, litocolico, ursodesossicolico, solfolitolitico. La composizione della bile include anche fosfolipidi (22%), proteine ​​(immunoglobuline - 4,5%), colesterolo (4%), bilirubina (0,3%).

Secondo la struttura chimica della FA, derivano dall'acido colanico e rappresentano il principale prodotto finale del metabolismo del colesterolo. La maggior parte degli AF sono coniugati con glicina e taurina, che li rende stabili a bassi valori di pH. Gli acidi biliari facilitano l'emulsificazione e l'assorbimento dei grassi, inibiscono la sintesi del colesterolo attraverso il meccanismo di feedback, l'assorbimento delle vitamine liposolubili (A, D, E, K) dipende dalla loro presenza. Inoltre, gli acidi biliari aumentano l'attività degli enzimi pancreatici.

Le violazioni della formazione o del deflusso della bile nel duodeno possono essere di diversa natura: epatopatia, discinesia biliare, aumento della litogenicità della bile, ecc. Quando si sceglie un agente coleretico razionale, è necessario tenere conto della farmacodinamica dei farmaci coleretici.

A seconda del principale meccanismo d'azione, gli agenti colagoghi sono divisi in due sottogruppi: agenti che aumentano la formazione di acidi biliari e biliari (Choleretica, Cholesecretiza) e mezzi che promuovono la sua secrezione dalla colecisti nel duodeno (Cholagoga o Cholekinetica). Questa divisione è piuttosto condizionata, da allora la maggior parte degli agenti coleretici aumenta contemporaneamente la secrezione della bile e facilita il suo ingresso nell'intestino.

Il meccanismo dell'azione coleretica è dovuto ai riflessi della mucosa intestinale (specialmente quando si usano preparazioni contenenti bile, acidi biliari, oli essenziali), così come il loro effetto sull'esosecrezione del fegato. Aumentano la quantità di bile secreta e il contenuto di colati in esso, aumentano il gradiente osmotico tra bile e sangue, che aumenta la filtrazione nei capillari biliari di acqua ed elettroliti, accelera il flusso della bile lungo i dotti biliari, riduce la possibilità di precipitazione del colesterolo, cioè previene la formazione di calcoli biliari, rafforzare l'attività digestiva e fisica dell'intestino tenue.

I preparati che promuovono la secrezione della bile possono agire stimolando le contrazioni della colecisti (colecisti) o rilassando i muscoli delle vie biliari e lo sfintere di Oddi (cholespasmolitici).

Classificazione clinica dei farmaci coleretici (vedere Belousov Yu.B., Moiseev VS, Lepakhin V.K., 1997)

[* - droghe etichettate o DV, farmaci che non hanno attualmente una registrazione valida nella Federazione Russa].

I. Preparazioni che stimolano la formazione della bile - coleretica

A. Aumentando la secrezione di bile e la formazione di acidi biliari (coleretici veri):

1) preparati contenenti acidi biliari: Allohol, Holenzyme, Vigeratin, acido dehydrocholic (Hologon *) e sale di sodio di acido dehydrocholic (Deholin *), Liobil *, eccetera;

2) droghe sintetiche: idrossimetil nicotinammide (Nikodin), osmidina (Oxaphenamide), ciclovalon (Cyqualone), gimecromone (Odeston, Holonerton *, Cholestil *);

3) prodotti di origine vegetale: fiori di immortelle sabbiose, stimmi di mais, tanaceto (tanaceto), cinorrodi (Holosas), bisolfato di berbero, germogli di betulla, fiori di fiordaliso blu, erba di origano, olio di burro, olio di terpentina, olio di menta piperita, foglie di skumumpia (Flacumin), erba del mughetto dell'Estremo Oriente (Konvaflavin), radice di curcuma (Phebihol *), spinoso, ecc.

B. Preparazioni che aumentano la secrezione della bile dovuta alla componente idrica (idrocoloretica): acqua minerale, salicilato di sodio, preparazioni di valeriana.

II. Farmaci stimolanti biliari

A. Chocolkinetics - aumentare il tono della colecisti e ridurre il tono delle vie biliari: colecistochinina *, solfato di magnesio, pituitrina *, coleritina *, preparati di crespino, sorbitolo, mannitolo, xilitolo.

B. Holespazmolitiki - causa il rilassamento delle vie biliari: atropina, platifillin, metotsiniya ioduro (Metacin), estratto di Belladonna, la papaverina, Drotaverinum (No-spa), mebeverina (Duspatalin), aminofillina (Eufillin) Olimetin.

I preparati contenenti acidi biliari e bile sono farmaci che contengono gli stessi acidi biliari o farmaci combinati, che, oltre alla bile liofilizzata degli animali, possono includere estratti di piante medicinali, un estratto di tessuto epatico, tessuti pancreatici e mucose dell'intestino tenue di grandi corna bestiame, carbone attivo.

Gli acidi biliari, essendo assorbiti nel flusso sanguigno, stimolano la funzione di coleridimento degli epatociti, la parte non assorbita svolge la funzione di sostituzione. In questo gruppo, i farmaci che sono acidi biliari, in misura maggiore aumentano il volume della bile, e i farmaci contenenti la bile degli animali, aumentano in misura maggiore il contenuto di colati (sali di acidi biliari).

I coleretici sintetici hanno un effetto coleretico pronunciato, ma non alterano significativamente l'escrezione di colati, i fosfolipidi nella bile. Dopo essere entrati dal sangue negli epatociti, questi farmaci vengono secreti nella bile e dissociati per formare anioni organici. L'alta concentrazione di anioni crea un gradiente osmotico tra bile e sangue e provoca la filtrazione osmotica di acqua ed elettroliti nei capillari biliari. Inoltre coleretico, coleretico sintetico hanno un numero di altri effetti: azione antispastica (oksafenamid, gimekromon) ipolipemizzante (oksafenamid), antibatterico (gidroksimetilnikotinamid), antiinfiammatori (tsiklovalon) e inibiscono anche processi di putrefazione e fermentazione nell'intestino (soprattutto gidroksimetilnikotinamid).

L'effetto dei preparati a base di erbe è associato all'influenza di un complesso di componenti inclusi nella loro composizione, tra cui come oli essenziali, resine, flavoni, fitosteroli, phytoncides, alcune vitamine e altre sostanze. I preparati di questo gruppo aumentano la capacità funzionale del fegato, aumentano la secrezione della bile, aumentano il contenuto di colati nella bile (ad esempio, immortelle, dogrose, Holagol) e riducono la viscosità della bile. Insieme all'aumentata secrezione di bile, la maggior parte dei rimedi a base di erbe in questo gruppo aumenta il tono della colecisti rilassando contemporaneamente i muscoli lisci delle vie biliari e gli sfinteri di Oddi e Lutkens. Le fitopreparati della bile hanno anche un effetto significativo su altre funzioni del corpo: normalizzano e stimolano la secrezione delle ghiandole gastriche e pancreatiche, aumentano l'attività enzimatica del succo gastrico e aumentano la motilità intestinale durante l'atonia. Hanno anche antimicrobico (per esempio immortelle, tanaceto, menta piperita), antinfiammatorio (Olimetin, Holagol, dogrose), diuretico, azione antimicrobica.

Come preparazioni medicinali da piante, oltre a estratti e tinture, vengono preparati infusi e decotti di preparati a base di erbe. Le fitopreparati vengono solitamente assunte 30 minuti prima dei pasti, 3 volte al giorno.

Gidroholeretiki. Questo gruppo comprende acque minerali - "Yessentuki" n. 17 (altamente mineralizzato) e n. 4 (scarsamente mineralizzato), "Jermuk", "Izhevskaya", "Naftusya", "Smirnovskaya", "Slavyanovskaya", ecc.

L'acqua minerale aumenta la quantità di bile secreta, rendendola meno viscosa. Il meccanismo d'azione dei farmaci coleretici di questo gruppo è dovuto al fatto che, essendo assorbiti nel tratto gastrointestinale, vengono secreti dagli epatociti nella bile primaria, creando una maggiore pressione osmotica nei capillari biliari e contribuendo ad un aumento della fase acquosa. Inoltre, il riassorbimento di acqua ed elettroliti nella cistifellea e nelle vie biliari è ridotto, il che riduce significativamente la viscosità della bile.

L'effetto delle acque minerali dipende dal contenuto di anioni solfato (SO4 2-) associati a cationi di magnesio (Mg 2+) e sodio (Na +), che hanno un effetto coleretico. I sali minerali contribuiscono anche all'aumento della stabilità colloidale della bile e alla sua fluidità. Ad esempio, gli ioni Ca 2+, formando un complesso con acidi biliari, riducono la probabilità di un sedimento difficilmente solubile.

L'acqua minerale viene solitamente consumata sotto forma di calore per 20-30 minuti prima di mangiare.

Anche i salicilati (salicilato di sodio) e i preparati di valeriana sono riferiti a idrocholeretici.

Per colecisti includono mezzi che aumentano il tono e la funzione motoria della cistifellea, riducono il tono del dotto biliare comune.

L'effetto chocologetico è associato all'irritazione dei recettori della mucosa intestinale. Ciò porta ad un aumento riflesso del rilascio di colecistochinina endogena. La colecistochinina è un polipeptide prodotto dalle cellule della mucosa duodenale. Le principali funzioni fisiologiche della colecistochinina sono di stimolare la contrazione della cistifellea e la secrezione degli enzimi digestivi da parte del pancreas. La colecistochinina entra nel flusso sanguigno, viene catturata dalle cellule del fegato e secreta nei capillari biliari, mentre ha un effetto attivante diretto sulla muscolatura liscia della cistifellea e rilassante lo sfintere di Oddi. Di conseguenza, il flusso di bile nel duodeno si verifica e il suo ristagno viene eliminato.

L'effetto coleretico ha magnesio solfato se assunto per via orale. Una soluzione di solfato di magnesio (20-25%) è prescritta all'interno a stomaco vuoto e anche somministrata attraverso una sonda (con intubazione duodenale). Inoltre, il solfato di magnesio ha un effetto cholespasmolitico.

Gli alcoli polivalenti (sorbitolo, mannitolo, xilitolo) hanno azione sia colchetica che coleretica. Hanno un effetto benefico sulla funzione del fegato, contribuiscono alla normalizzazione di carboidrati, lipidi e altri tipi di metabolismo, stimolano la secrezione della bile, causano il rilascio di colecistochinina, rilassano lo sfintere di Oddi. Alcol poliossidrilici vengono utilizzati durante il sensing duodenale.

Oli di oliva e di girasole, piante contenenti amaro (compresi dente di leone, achillea, assenzio, ecc.), Oli essenziali (ginepro, cumino, coriandolo, ecc.), Estratto di mirtillo, mirtilli rossi e et al.

I cholespasmolitici includono farmaci con un diverso meccanismo d'azione. L'effetto principale nella loro applicazione è l'indebolimento dei fenomeni spastici nel tratto biliare. m-cholinolytics (atropine, platifillin), bloccando i recettori m-colinergici, hanno un effetto antispasmodico non selettivo su varie parti del tratto gastrointestinale, tra cui in relazione al tratto biliare.

La papaverina, la drotaverina e l'aminofillina hanno un effetto diretto (miotropico) sul tono della muscolatura liscia.

Anche altri farmaci hanno effetti di tipo cholespasmolitico. Tuttavia, sono usati raramente come agenti coleretici. Così, i nitrati rilassano lo sfintere di Oddi, lo sfintere esofageo inferiore, riducono il tono delle vie biliari e dell'esofago. Per una terapia prolungata, i nitrati non sono adatti, perché hanno marcato effetti collaterali sistemici. Il glucagone può ridurre temporaneamente il tono dello sfintere di Oddi. Ma sia i nitrati che il glucagone hanno un effetto a breve termine.

Le indicazioni per la somministrazione di coleretico sono malattie infiammatorie croniche del fegato e delle vie biliari, tra cui colecistite cronica e colangite, sono utilizzati nella discinesia biliare, nel trattamento della stitichezza. Se necessario, i coleretici combinati con antibiotici, analgesici e antispastici, con lassativi.

A differenza di altri farmaci coleretici, i preparati contenenti acidi biliari e bile sono i mezzi per la terapia sostitutiva della carenza di acido biliare endogeno.

La colecisti provoca un aumento del tono della cistifellea e il rilassamento dello sfintere di Oddi, pertanto sono prescritti principalmente nella forma ipotonica della discinesia biliare. Le indicazioni per il loro uso sono atonia della cistifellea con ristagno di bile con discinesia, colecistite cronica, epatite cronica, con anacidi e forti stati ipoacidici. Sono anche utilizzati durante il sondaggio duodenale.

I cholespasmolitici sono prescritti per la forma ipercinetica della discinesia biliare e per la colelitiasi. Sono utilizzati per alleviare il dolore di intensità moderata, accompagnando spesso la patologia delle vie biliari.

I coleretici sono controindicati nell'epatite acuta, colangite, colecistite, pancreatite, ulcera gastrica e ulcera duodenale nella fase acuta, con colelitiasi con ostruzione dei dotti, con ittero ostruttivo, nonché lesioni distrofiche del parenchima epatico.

I colecisti sono controindicati nelle malattie acute del fegato, in presenza di calcoli nella cistifellea, con esacerbazione di gastrite iperacida, ulcera gastrica e ulcera duodenale.

Criteri per valutare l'efficacia e la sicurezza dell'uso di farmaci usati in violazione della secrezione biliare:

Laboratorio: determinazione degli acidi biliari nel sangue e nella colecisti (in patologia, la quantità di AF nel sangue aumenta e diminuisce nella bile, il rapporto tra le tre forme principali - cholic, chenodeossicolico, desossicolico - e glicina e taurina coniugati); analisi del sangue (aumento FA nel sangue porta a emolisi, leucopenia, viola i processi di coagulazione del sangue), la definizione nel sangue di bilirubina indiretta e diretta, ALT, AST, pigmenti biliari, ecc.

Paraclinico, incl. intubazione duodenale, colecistografia a contrasto, ecografia.

Clinica: alte concentrazioni di colati nel sangue causano bradicardia, ipertensione arteriosa, prurito, ittero; compaiono i sintomi della nevrosi; dolore nell'ipocondrio destro o epigastria, un aumento delle dimensioni del fegato.

I farmaci utilizzati in caso di aumentata litogenicità della bile (in assenza di concrezioni) includono Allohol, Cholensim, hydroxymethyl nicotinamide (Nikodin), sorbitolo, Olimetin. I mezzi di questo gruppo hanno diversi meccanismi di azione, poiché la litogenicità della bile dipende da molti fattori.

Mezzi cololitolitici. Un certo numero di derivati ​​dell'acido desossicolico, in particolare ursodesossicolico, isomero chenodesossicolico, non solo può prevenire la formazione di calcoli di colestesi nella cistifellea, ma anche dissolvere quelli esistenti.

Il colesterolo, che costituisce la base della maggior parte dei calcoli biliari, è normalmente in uno stato disciolto nel centro delle micelle, lo strato esterno di cui formano gli acidi biliari (colico, desossicolico, chenodesossicolico). I fosfolipidi concentrati nel centro della micella aumentano la sua capacità di prevenire la cristallizzazione del colesterolo. Una diminuzione del contenuto di bile negli acidi biliari o uno squilibrio tra la concentrazione di fosfolipidi e colesterolo e la sovrasaturazione della bile con il colesterolo può portare alla bile che diventa litogenica, vale a dire capace di formare calcoli di colesterolo. Un cambiamento nelle proprietà fisico-chimiche della bile porta alla precipitazione dei cristalli di colesterolo, che quindi formano il nucleo per formare calcoli biliari di colesterolo.

Sia l'acido ursodesossicolico che quello chenodeossicolico cambiano il rapporto degli acidi biliari, riducono la secrezione di lipidi nella bile e abbassano il contenuto di colesterolo nella bile, riducono l'indice di colesterolo del colera (il rapporto tra il contenuto di acidi biliari e colesterolo), riducendo la litogenicità della bile. Sono prescritti come agenti colelitolitici in presenza di calcoli di colesterolo di piccole dimensioni in aggiunta al trattamento chirurgico o a onde d'urto della colelitiasi.

letteratura

Belousov Yu.B., Moiseev V.S., Lepakhin V.K. Farmacologia clinica e farmacoterapia: una guida per i medici - 2a ed., Rev. e ulteriori.- M.: Universum Publishing, 1997.- p. 423-427.

Belmer SV, Gasilina TV, Levina E.E. Malattie del sistema biliare nei bambini.- M.: GOU VUNMTS MZ e SR RF, 2006.- 60 p.

Vinogradov V.M., Katkova E.B., Mukhin E.A. Farmacologia con una formulazione / Ed. VM Vinogradov.- 4th ed. Rev.- SPb.: SpecLit, 2006.- p. 637-641.

Informazioni sui farmaci per gli operatori sanitari. USP DI, Rus. ed.- Vol. 4.- M.: RC Pharmedino, 1998.- Pag. 90-91.

Farmacologia clinica di Goodman e Gilman / Under. Ed. AG Gilman, ed. J. Hardman e L. Limberd. Trans. dall'inglese.- M.: Praktika, 2006.- p. 810-811.

Maev I.V., Samsonov A.A., Salova L.M., Shakh Yu.S., Ulyankina E.V. Diagnosi e trattamento delle malattie delle vie biliari: Tutorial.- M.: GOU VUNMTS MZ RF, 2003.- 96 p.

Mashkovsky MD Farmaci: in 2 t.- 14 ° ed.- M.: New Wave, 2000.- T.1.- p 501-505, 509-510.

Mikhailov I.B. Il manuale del medico sulla farmacologia clinica: una guida per i medici - SPb: Foliant, 2001 - p 242-249.

Farmacoterapia razionale delle malattie dell'apparato digerente: mani. per i professionisti / V.T. Ivashkin, T.L.Lapina, E.K. Baranskaya et al.; sotto totale Ed. VT Ivashkina - Mosca: Litterra, 2003- pag 77-81. (Rational pharmacotherapy: Ser. Guide for practitioners; T. 4)

Registro di medicine di Russia Paziente / Ed. GL Vyshkovsky.- M.: RLS-2006, 2005.- pp. 141-143.

Kharkevich D.A. Farmacologia: libro di testo.- 7 ° ed., Pererab. e aggiuntivo.- M.: Geotar-Medicine, 2003.- p. 371-372.

Sequestranti di acido biliare per abbassare il colesterolo

Sequestranti di acidi biliari (FFA) - un gruppo di farmaci che hanno la capacità di legare gli acidi con lo stesso nome nell'intestino, è stato prescritto per abbassare il livello di colesterolo, lipoproteine ​​a bassa densità (LDL). La normalizzazione del metabolismo lipidico inibisce lo sviluppo di aterosclerosi e previene anche lo sviluppo di complicanze: cardiopatia ischemica, cervello, infarto miocardico, ictus.

Meccanismo di azione

Tutti i sequestranti degli acidi biliari hanno lo stesso meccanismo d'azione. Entrando nell'intestino si legano alla bile formando composti insolubili che vengono escreti nelle feci. Normalmente, gli acidi biliari vengono assorbiti, vengono trasportati dal flusso sanguigno al fegato, dove vengono utilizzati per sintetizzare nuove porzioni biliari. La mancanza di materiale finito fa sì che il corpo ne sintetizzi di nuovi.

Il colesterolo è necessario per la formazione di acidi biliari. Circa il 75% dello sterolo formato nel fegato viene utilizzato per questi scopi. L'aumento della sintesi degli acidi biliari induce il corpo a cercare ulteriori fonti di colesterolo. Ad esempio, scindendo LDL o trasportando uno sterolo dai tessuti periferici, ciò richiede un'ulteriore quantità di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL).

Le basse dosi di FFA riducono il livello di LDL del 10-15%, alto - 20-25%. La concentrazione di HDL è aumentata del 5%. L'effetto di prendere FLC non è immediatamente evidente. Il risultato massimo si ottiene dopo 21 giorni di terapia.

Il contenuto di trigliceridi FLC praticamente nessun effetto. A volte il loro livello aumenta addirittura. Per questo motivo è meglio non usarli ad alti livelli di grassi neutri (più di 3,0 mmol / l).

testimonianza

Gli FFA sono prescritti per adulti e bambini sotto i 6 anni di età. Questo è l'unico rimedio che è sicuro di dare un bambino con ipercolesterolemia familiare. Altri farmaci ipolipemizzanti possono essere prescritti solo per gli adulti, ad eccezione di alcune statine.

iperlipidemia

L'FFA è prescritto per il tipo di iperlipoproteinemia 2a. L'iperlipoproteinemia è caratterizzata da un aumento del colesterolo, LDL. La malattia si sviluppa con una dieta scorretta, la predisposizione, può anche essere ereditaria.

L'FFA è usato per la prevenzione e il trattamento dell'aterosclerosi. Solitamente i farmaci vengono prescritti con statine. Gli studi confermano che la terapia combinata consente risultati migliori con minori effetti collaterali. Combinazioni particolarmente vantaggiose, se necessario, riducono significativamente il livello di LDL.

Malassorbimento di acidi biliari

La causa della diarrea cronica può essere uno squilibrio tra il tasso di escrezione di acido biliare e la loro aspirazione inversa. Questa condizione è osservata nella malattia di Crohn, così come nei pazienti con cistifellea rimossa. L'uso di FFA aiuta a sbarazzarsi degli acidi biliari in eccesso, che aiuta a normalizzare la digestione. È vero, non tutti i pazienti tollerano bene i farmaci. Molti sottolineano che, a causa dell'uso di sequestranti degli acidi biliari, hanno sviluppato distensione addominale e dolore gastrointestinale.

Altre malattie

L'FFA è prescritto per malattie epatiche croniche come la cirrosi. In tali condizioni, gli acidi biliari si accumulano nella pelle, causando prurito. Sequestranti aiutano ad eliminare un sintomo sgradevole.

La prescrizione di farmaci a pazienti con ipertiroidismo come terapia adiuvante può migliorare l'esito della terapia. L'effetto terapeutico è dovuto alla capacità dell'FFA di inibire l'assorbimento dell'ormone tiroideo tiroxina.

Come prendere sequestranti?

Gli FFA sono polveri insolubili. Prima di prendere una bustina di razbaltyvut con acqua, succo di frutta o crema. Quindi si lascia riposare per 10 minuti in modo che la sospensione sia omogenea e che i preparati assorbano una quantità sufficiente di liquido. È permesso mescolare la medicina con frutta o zuppe. Uno dei motivi per cui i pazienti si rifiutano di prendere il farmaco è un sapore sgradevole.

I sequestranti degli acidi biliari devono essere assunti prima o durante i pasti. Il trattamento inizia con una dose minima di 4 g 1-2 volte / die. Un mese dopo, il paziente esegue un esame del sangue di controllo per colesterolo, LDL, trigliceridi. Se gli indicatori superano la norma, aumenta la dose del farmaco. Il dosaggio massimo è di 24 g / giorno. Per mantenere l'effetto terapeutico è in genere sufficiente 8-16 g / die, suddivisi in 2 dosi.

La dose dei bambini del farmaco viene selezionata individualmente. La dose giornaliera standard è di 240 mg / kg di peso, suddivisa in 2-3 dosi. Il dosaggio massimo è di 8 g / giorno.

Durante il corso del trattamento è necessario bere molta acqua, seguire una dieta che controlli i livelli di colesterolo. Per fare questo, limitare la quantità di cibo contenente grassi saturi: carne rossa, burro, ricotta grassa, formaggio, panna.

Controindicazioni, effetti collaterali

Poiché gli FFA non sono assorbiti nel sangue, il loro uso non causa effetti collaterali sistemici. Sono limitati a una varietà di disturbi del tratto gastrointestinale. Il più comune è la stitichezza. Con l'uso prolungato può sviluppare carenza di vitamina A, D, K.

Altre reazioni spiacevoli possono includere:

  • eruttazione;
  • carie;
  • diarrea;
  • nausea, vomito;
  • sanguinamento ulcerativo duodenale;
  • flatulenza;
  • malattia da calcoli biliari;
  • sentendo il proprio battito del cuore;
  • dolore addominale;
  • pancreatite;
  • dolore nell'ano;
  • steatorrea;
  • aumento o perdita di peso.
  • ipertrigliceridemia;
  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco;
  • ostruzione dei dotti biliari;
  • la gravidanza;
  • allattamento;
  • età inferiore a 6 anni;
  • prendendo micofenolato.

I singoli gruppi di pazienti hanno maggiori probabilità di sviluppare reazioni avverse. Tali persone SFA hanno prescritto con cautela. I fattori di rischio includono:

  • la disidratazione;
  • insufficienza renale;
  • ricevimento congiunto con spironolattone.

Interazioni farmacologiche

Con il trattamento combinato, l'assorbimento di un numero di farmaci peggiora. Pertanto, i seguenti farmaci devono essere assunti 1 ora prima o 4-6 ore dopo l'FLC:

  • warfarin;
  • fenilbutazone;
  • clorotiazide;
  • tetraciclina;
  • la penicillina;
  • fenobarbital;
  • la digitale;
  • droghe che colpiscono la tiroide.

rappresentanti

In Russia, sono registrati solo due principi attivi appartenenti al gruppo degli FFA: Kolestiramina, Colestipol. Il nuovo farmaco Colesevelam non ha ancora ricevuto una licenza d'uso. Indicazioni, controindicazioni, dosi per tutte le FLC sono le stesse.

kolestiramin

Ha una seconda versione del nome - colestiramina. Nella sua struttura, è un copolimero di stirene, divinilbenzene, contenente gruppi di ammonio. Disponibile con il nome commerciale "Questran" o "Cholestyramine". Per migliorare il gusto, alcuni produttori aggiungono aromi alla polvere.

colestipolo

Colestipolo - copolimero di ammina con ossirano. L'unico farmaco che lo contiene è "Colestide". Ha un effetto più debole della colestiramina. Tutte le altre caratteristiche sono simili.

letteratura

  1. Wong NN. Colesevelam: un nuovo sequestro di acidi biliari, 2001
  2. Bersot TP. Terapia farmacologica per ipercolesterolemia e dislipidemia, 2011
  3. Omudhome Ogbru, PharmD. Bile Acid Sequestrants, 2012

Materiale preparato dagli autori del progetto
in base alla politica editoriale del sito.

Farmaci coleretici

L'obiettivo di tutti i farmaci coleretici è aumentare il flusso di bile nel duodeno. Tutti i farmaci sono divisi in 2 gruppi: il primo aumenta il lavoro secretorio del fegato e aumenta la sintesi degli acidi biliari, mentre il secondo gruppo di farmaci è volto a migliorare la funzione di evacuazione della cistifellea e migliora il flusso della bile attraverso i dotti biliari rimuovendo lo spasmo.

I farmaci che aumentano la formazione di acidi biliari nel fegato sono basati su materie prime animali (con bile medica, contenenti acidi biliari), preparati di origine vegetale e sintetica.

Per i preparati contenenti acidi biliari sono inclusi:

Holenzim: contiene enzimi enzimatici della bile secca e del pancreas e dell'intestino. Il farmaco aumenta efficacemente la formazione della bile nel fegato e, a causa degli enzimi pancreatici: tripsina e amilasi contenuti nella sua composizione, migliora la digestione. Ha un effetto più debole rispetto ad Allohol.

liobil: contiene bile bovina nella sua composizione, è prodotto sotto forma di compresse. Il farmaco favorisce la formazione e il miglioramento del flusso della bile, inoltre, migliora la secrezione del pancreas e migliora la scissione e l'assorbimento dei grassi. Rafforza la peristalsi con stitichezza abituale.

Hologon: contiene acido deidrocolico, che è uno degli acidi biliari. Ha un potente effetto stimolante sulla funzione secretoria del fegato, aumentando il flusso di sangue al suo interno, migliora la secrezione di colesterolo.

Le medicine a base di erbe includono:

Febihol: preparazione a base di erbe a base di curcuma lunga. Disponibile in forma di capsule. Ha proprietà coleretiche, aumenta la quantità di bile secreta insieme al colesterolo e agli acidi biliari nella sua composizione, grazie alla quale il farmaco inibisce anche la formazione di calcoli biliari e di colesterolo.

I farmaci sintetici includono:

Oksafenamid: è uno dei farmaci più attivi che potenzia la produzione di bile da parte del fegato e la sua escrezione nel duodeno. Ha anche un effetto antispasmodico e allevia lo spasmo delle vie biliari. Inoltre, il farmaco riduce il colesterolo nel sangue e normalizza il contenuto di bilirubina, che è efficace per l'ipercolesterolemia.

Tsikvalon: il farmaco è disponibile sotto forma di una polvere gialla. Il farmaco aumenta simultaneamente la formazione di bile nel fegato e migliora la sua secrezione nel duodeno.

Gimekromon: una droga sintetica, prodotta sotto forma di compresse. Allevia efficacemente lo spasmo, avendo un effetto sulla muscolatura liscia delle vie biliari, che migliora la secrezione della bile e riduce il suo ristagno nella cistifellea. Previene la cristallizzazione del colesterolo, inibendo così la formazione di calcoli biliari.

I farmaci per l'escrezione della bile comprendono anche 2 gruppi di farmaci, il primo aumenta il tono del tratto biliare e quest'ultimo allenta il tono del tratto biliare. La scelta di un farmaco efficace dipende dal tipo di disfunzione della cistifellea. I preparativi che aumentano il tono delle vie biliari comprendono: Crespino, colecistochinina, solfato di magnesio. Le proprietà antispasmodiche dei farmaci comprendono: estratto di belladonna, eufillin, così come i tuorli d'uovo.

Quando si utilizzano questi farmaci, è necessario sottoporsi a una diagnosi e una consultazione con un medico per selezionare il farmaco più efficace. Inoltre, è importante ricordarlo per la malattia del calcoli biliari, non è possibile utilizzare alcuni farmaci, in modo da non causare l'ostruzione della pietra del tratto biliare, che porta a ittero ostruttivo.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

Preparati contenenti acidi biliari.

Acido dehydrocholic (hologon). Il meno tossico di tutti gli acidi biliari. Azione dopo 10-20 minuti, un massimo di 2 ore, la durata del corso fino a 4-8 settimane.

Assegnare 0,2-0,4 g 3-4 volte al giorno all'interno dopo aver mangiato con colangite, colecistite cronica.

Decholin - sale di sodio di acido dehydrocholic. L'azione non differisce dall'ologon. Disponibile in fiale da 5 ml di soluzione al 5% e al 20%. L'azione dura 2-3 ore.

L'azione massima è osservata entro 1 ora. Si osserva una aumentata diuresi, quindi può essere usata per la cirrosi epatica con ascite.

Controindicazioni per ologon e deholin sono ittero ostruttivo, epatite acuta, distrofia epatica acuta.

L'osalmide (oxaphenamide) aumenta la formazione della bile, normalizza la composizione della bile, ha un effetto antispasmodico. Assumere 1-2 compresse 3 volte al giorno prima dei pasti per 10-15 giorni. Ha un effetto pronunciato.

Tsikvalon stimola la formazione di bile e ha proprietà anti-infiammatorie. Applicare in compresse di 0,1 3 volte dopo i pasti per 2-4 settimane.

Il nicodin è un derivato dell'ammide dell'acido nicotinico e della formaldeide. Ha un effetto coleretico e antimicrobico (poiché la formaldeide è eliminata a causa del metabolismo) e l'ammide dell'acido nicotinico ha un effetto positivo sulla funzione epatica. Applicato in compresse da 0,5 g 1-2 compresse 3 volte al giorno prima dei pasti 2-4 settimane. E 'raccomandato per colecistite, discinesia delle vie biliari, soprattutto se combinato con gastrite cronica, colite cronica. Ben tollerato

Preparazioni a base di erbe Ci sono più di 100 farmaci. Le infusioni di erbe hanno effetto anti-infiammatorio, aumentano la capacità funzionale del fegato grazie al contenuto di olii essenziali, resine, flavoni, fitosteroli, vitamine.

Il barberry ordinario - la tintura di spirito, contiene la berberina alcaloide. Applicare 25-30 gocce 3 volte al giorno per 15-20 minuti prima dei pasti per 1-2 mesi. Ci sono compresse di solfato di berberina - 0,005 1-4 tab. 2-3 volte al giorno.

Controindicato in gravidanza.

L'immortella sabbiosa esalta la secrezione di bile, succo gastrico e pancreatico, ha un effetto battericida, rallenta la motilità dello stomaco e dell'intestino, migliora la composizione della bile, aumenta la diuresi e aumenta la minzione.

Applicare infusi e decotti: 6,0-12,0 g per 200,0 ml 0,5 tazze 2-3 volte al giorno mezz'ora prima dei pasti. Nessun effetto collaterale, anche con un uso prolungato.

Il tè bile consiste di fiori di immortelle 3 g, foglie di trifoli 3 g, foglie di menta 2 g, semi di coriandolo 2 g. Per l'uso usare 10 g di miscela per 400 ml di acqua; usa 1/2 tazza 3 volte al giorno per 30 minuti prima dei pasti sotto forma di calore.

Gli stigmi di mais sono coleretici e diuretici, usati per colecistite cronica, colangite e disturbi della secrezione biliare. Il farmaco aumenta la secrezione della bile, riduce la sua viscosità, riduce il contenuto di bilirubina, aumenta il contenuto di protrombina nel sangue e aumenta la coagulazione del sangue (a causa della presenza di vitamina K), riduce il tono dello sfintere di Oddi.

Usato sotto forma di un estratto di alcool 30-40 gocce o infusione di 10-20 g per 200 ml di 1 cucchiaio 3 volte al giorno per un mese.

Holosas è un estratto acquoso concentrato dai fianchi, applicare 1 cucchiaino 3 volte al giorno.

Aumenta la secrezione della bile e il contenuto di acidi biliari in esso, riduce il tono del dotto biliare comune e lo sfintere di Oddi, facilita il rilascio di bile nel duodeno.

Tanaceto rappresenta un estratto alcolico da foglie e fiori, migliora la secrezione della bile, aumenta il tono della cistifellea, riduce la viscosità della bile, ha un effetto analgesico e antimicrobico. L'effetto coleretico supera l'effetto di immortelle, ha anche un pronunciato effetto protivolyambnoe. Applicare un decotto di 1 cucchiaio. l. 2-4 volte entro 15-20 giorni.

Hologog - un preparato di origine vegetale, composto da estratti di alcoli chelidonina (celidonia) - 40 mg, curcuma (radice gialla) - 20 mg, estratto di spinaci acquosi - 50 mg e fosfolipidi essenziali (estere con il contenuto di colina e gliceridi di acidi grassi insaturi - linoleico, linolenico e oleico), olio di menta e curcuma 5 mg. Il farmaco aumenta la secrezione della bile, promuove il deflusso, un migliore svuotamento della cistifellea, ha un effetto antispasmodico e i fosfolipidi contribuiscono alla dissoluzione dei componenti della bile (prevenzione della formazione di calcoli).

Controindicazioni: ostruzione delle vie biliari, infiammazione purulenta della cistifellea, coma epatico.

L'alcol contiene bile di animale secco (0,08 g), estratto di aglio secco (0,04), estratto di ortica (0,005), carbone attivo (0,025) e riempitivo (0,3).

La bile secca contenuta causa un aumento della secrezione della bile, mentre aumenta il contenuto di acidi biliari. Inibisce i processi di fermentazione nell'intestino, aumenta la motilità del colon. Prendi 1 compressa 2-3 volte al giorno dopo i pasti per un mese.

Applicato con colecistite cronica, stitichezza abituale.

Holenzyme - dragee contenente bile secco (0,1), enzimi del pancreas e intestino degli animali a 0,1 g.

L'effetto coleretico in colenzim basso, ha un effetto antispasmodico. Assegna 2 compresse (0,5 g) 3 volte dopo i pasti, l'effetto dura 1,5-2 ore e il trattamento - fino a 4 settimane. Migliora l'appetito e l'assorbimento del cibo, riduce il dolore allo stomaco e alla cistifellea.

GIDROHOLERETIKI. Questo gruppo comprende acque minerali - "Essentuki" n. 17 (altamente mineralizzato) e n. 4 (scarsamente mineralizzato), Jermuk, Izhevskaya, Naftusya, Smirnovskaya, Slavyanovskaya e altri.. Le acque minerali aumentano la quantità secrezione della bile, renderla meno viscosa. Il meccanismo d'azione dei farmaci coleretici di questo gruppo è dovuto al fatto che, essendo assorbiti nel tratto gastrointestinale, vengono secreti dagli epatociti nella bile primaria, creando una maggiore pressione osmotica nei capillari biliari e contribuendo ad un aumento della fase acquosa. Inoltre, il riassorbimento di acqua ed elettroliti nella cistifellea e nelle vie biliari è ridotto, il che riduce significativamente la viscosità della bile. L'effetto delle acque minerali dipende dal contenuto di anioni solfato (SO42-) associati a cationi di magnesio (Mg2 + ) e sodio (Na +), avendo un effetto coleretico. I sali minerali contribuiscono anche all'aumento della stabilità colloidale della bile e alla sua fluidità. Ad esempio, ioni Ca2 +, formando un complesso con acidi biliari, ridurre la probabilità di un sedimento difficilmente solubile. L'acqua minerale viene solitamente consumata sotto forma di calore per 20-30 minuti prima di mangiare. Anche i salicilati (salicilato di sodio) e i preparati di valeriana sono riferiti a idrocholeretici.

Con inclusione chocoleaeticamente significa che aumentare il tono e la funzione motoria della cistifellea, ridurre il tono del dotto biliare comune. L'effetto chocologetico è associato all'irritazione dei recettori della mucosa intestinale. Ciò porta ad un aumento riflesso del rilascio di colecistochinina endogena.

La colecistochinina è un polipeptide prodotto dalle cellule della mucosa duodenale. Le principali funzioni fisiologiche della colecistochinina sono di stimolare la contrazione della cistifellea e la secrezione degli enzimi digestivi da parte del pancreas. La colecistochinina entra nel flusso sanguigno, viene catturata dalle cellule del fegato e secreta nei capillari biliari, mentre ha un effetto attivante diretto sulla muscolatura liscia della cistifellea e rilassante lo sfintere di Oddi. Di conseguenza, il flusso di bile nel duodeno si verifica e il suo ristagno viene eliminato.

L'effetto coleretico ha magnesio solfato se assunto per via orale. Una soluzione di solfato di magnesio (20-25%) è prescritta all'interno a stomaco vuoto e anche somministrata attraverso una sonda (con intubazione duodenale). Inoltre, il solfato di magnesio ha un effetto cholespasmolitico.

Gli alcoli polivalenti (sorbitolo, mannitolo, xilitolo) hanno azione sia colchetica che coleretica. Hanno un effetto benefico sulla funzione del fegato, contribuiscono alla normalizzazione di carboidrati, lipidi e altri tipi di metabolismo, stimolano la secrezione della bile, causano il rilascio di colecistochinina, rilassano lo sfintere di Oddi. Alcol poliossidrilici vengono utilizzati durante il sensing duodenale.

Oli di oliva e di girasole, piante contenenti amaro (compresi dente di leone, achillea, assenzio, ecc.), Oli essenziali (ginepro, cumino, coriandolo, ecc.), Estratto di mirtillo, mirtilli rossi e et al.

HOLESPASMOLITICS include farmaci con un diverso meccanismo di azione. L'effetto principale nella loro applicazione è l'indebolimento dei fenomeni spastici nel tratto biliare. M-anticolinergici (atropina, platifillina), bloccanti m-holinoretseptory, hanno un effetto antispasmodico non selettivo contro varie parti del tratto gastrointestinale, tra cui in relazione al tratto biliare. La papaverina, la drotaverina e l'aminofillina hanno un effetto diretto (miotropico) sul tono della muscolatura liscia. Anche altri farmaci hanno effetti di tipo cholespasmolitico. Tuttavia, sono usati raramente come agenti coleretici.

I cholespasmolitici sono prescritti per la forma ipercinetica della discinesia biliare e per la colelitiasi. Sono utilizzati per alleviare il dolore di intensità moderata, accompagnando spesso la patologia delle vie biliari.

Questo gruppo di farmaci ha un effetto di ottimizzazione sugli elementi funzionali del fegato, stabilizza le membrane e migliora il metabolismo degli epatociti, che aumenta la resistenza del fegato alle influenze patogene e accelera i processi di riabilitazione.

1. Preparati contenenti flavonoidi: silimarina, silibor, catgen, hepabene.

2. Preparati vitaminici: vitamine del gruppo B, rutina, inositolo, colina.

3. Preparati di aminoacidi: metionina, triptofano, arginina.

4. Preparati a base di erbe: LIV-52, gepaliv, valil.

5. Organopreparazioni di origine animale: vitogepat, syrepar, epaturo.

6. Preparati contenenti fosfolipidi essenziali: Essentiale, Phospholip, Lipostable.

7. Preparati contenenti analoghi di sostanze endogene: trophopar, ademetionina.

8. Preparazioni con un effetto disintossicante predominante: citrullina, acido aspartico, acido glutammico.

9. Farmaci combinati: Hepasteril A, Hepasteril B.

10. Preparazioni di diversi gruppi: raktuloza, neomicina, ornicheil, acido lipoico, lipamide, tiazolidina.

Farmaci contenenti flavonoidi:

I flavonoidi sono ottenuti dai frutti del Silybium marianum, prodotti sotto forma di pillole e compresse sotto vari nomi: silimarina, silibinina, silibor, Karsil, legale, leprotek, catgen. Il principale ingrediente attivo è la silimarina, che è una miscela di diversi isomeri - silibinina, silicristina, silidianina. Il meccanismo della loro azione è associato ad un'elevata attività antiossidante, alla stimolazione della sintesi proteica, alla normalizzazione del metabolismo dei fosfolipidi e all'effetto stabilizzante della membrana. Secondo i risultati di studi sperimentali e osservazioni cliniche, i flavonoidi aiutano a ridurre i depositi di grasso nel fegato. In caso di avvelenamento con tossine epatotropiche (amanitina, falloidina), hanno un effetto antidoto.

Silymarin - contiene flavonoidi dai frutti di latte Thistle. 1 compressa contiene estratto secco di cardo selvatico 0,110-0,154 g, sostanze del gruppo silimarina 0,07 g, silibinina 0,03 g

Azione farmacologica. Epatoprotettivo. Inattiva i radicali liberi nel fegato, interrompe il processo di perossidazione lipidica e previene la distruzione delle strutture cellulari. Negli epatociti danneggiati, stimola la sintesi di proteine ​​strutturali e funzionali, stabilizza le membrane cellulari, previene la perdita di transaminasi e accelera la rigenerazione delle cellule epatiche.

Completamente e rapidamente assorbito dal tubo digerente. Nel fegato, è metabolizzato dalla coniugazione. Excreted principalmente dall'intestino, che cade dalla bile, in piccola parte - dalle urine. Non si accumula.

Indicazioni. Danno epatico tossico, epatite cronica (eziologia non virale), cirrosi epatica (terapia complessa), condizione post-epatite, intossicazione cronica (anche professionale), terapia a lungo termine, alcolismo.

Silibor contiene la quantità di flavonoidi dai frutti del cardo mariano (Silybum marianum L.), con la presente. Compositae (Asteraceae.). Applicato nel trattamento dell'epatite e della cirrosi epatica.

Catergen appartiene al gruppo dei flavonoidi naturali ed è molto vicino nella struttura chimica alla quercetina e alla rutina, nonché alla silibinina.

È usato come agente epatoprotettivo per migliorare la funzionalità epatica in pazienti con epatite virale, con cirrosi compensata di eziologia virale, lesioni epatiche croniche di eziologia alcolica (moderata) e altre lesioni epatiche tossiche.

Si ritiene che il meccanismo dell'azione epatoprotettiva sia dovuto al legame dei radicali liberi tossici e alla stabilizzazione delle membrane cellulari e dei lisosomi (che è anche caratteristico di altri flavonoidi).

Possibili effetti collaterali: pesantezza allo stomaco, bruciore di stomaco, conati di vomito.

Gepabene. Rappresenta una miscela di estratti di cardo mariano e droga fumosa. Il cardo mariano è vicino ai flavonoidi nelle sue caratteristiche e il fumo aiuta a ripristinare la secrezione biliare e normalizza il tono dello sfintere di Oddi. Pertanto, hepabene, insieme all'effetto metabolico, è indicato per discinesia biliare. Assegna dentro 1-2 capsule, 3 volte al giorno.

Preparati vitaminici e preparati di amminoacidi. Questi gruppi di sostanze, riducendo il livello di perossidazione lipidica e normalizzando lo stato antiossidante, hanno un effetto indirettamente regolatore sull'immunità delle cellule T e B.

La metionina è un amminoacido essenziale contenente monoammino carbossilico contenente zolfo. Utilizzato dal corpo come fonte di zolfo, nonché per la regolazione del metabolismo dei grassi e delle proteine. Partecipa alla formazione di serina, cistina e colina, previene la degenerazione grassa del fegato.

L'arginina non è un "amminoacido essenziale", ma è stata riconosciuta come un amminoacido "condizionatamente essenziale". Esegue come materiale da costruzione per tutte le proteine; stimola il sistema immunitario; partecipa alla sintesi e al rilascio dell'ormone della crescita; aumenta il metabolismo delle cellule adipose, regola la permeabilità vascolare e migliora la microcircolazione; svolge un ruolo importante nel metabolismo muscolare; partecipa alla rigenerazione del fegato; ha un effetto curativo della ferita; migliora la spermatogenesi.

Indicazioni: epatite, cirrosi e infiltrazione grassa del fegato, contribuisce alla disintossicazione del fegato neutralizzando l'ammoniaca.

Preparazioni a base di erbe

LIV-52 (Gepaliv) contiene un certo numero di piante medicinali ampiamente utilizzate nella medicina popolare indiana (polvere di cappero spinoso, cicoria ordinaria, belladonna nera, senna occidentale, arguna terminale, achillea, tamarix gallico, ossido di ferro). Si ritiene che Liv-52 protegga il parenchima epatico da agenti tossici (dovuti all'induzione del citocromo P-450 e acetaldeide deidrogenasi), abbia un effetto antiossidante (dovuto ad un aumento dei tocoferoli cellulari), normalizzi l'attività di Na / K-ATPasi e ripristini il rapporto delle singole frazioni fosfolipidiche in le membrane degli epatociti, in particolare, riducono la quantità di lisoleucina epatotossica.

Allo stesso tempo, vi è evidenza che l'uso del farmaco nella patologia epatica acuta può esacerbare la gravità delle sindromi citolitiche e mesenchimali infiammatorie. Per questo motivo, è possibile raccomandare il farmaco in un momento in cui la gravità della sindrome infiammatoria nel fegato è minima e prevalgono i fenomeni di insufficienza sintomatica degli organi. Agisce come agente terapeutico o profilattico.

Valliv è una preparazione a base di erbe simile a Liv-52. Contiene succo e decotti di 15 piante. Compresse nere di colore marrone. Le indicazioni per l'uso sono le stesse di Liv-52.

Organi di origine animale

La siro è un idrolizzato dell'estratto di fegato bovino. L'effetto riparativo del farmaco è ovviamente dovuto alla presenza nella sua composizione di aminoacidi, metaboliti a basso peso molecolare e, possibilmente, frammenti di fattori di crescita del fegato. Un certo effetto antiossidante di syprepar si manifesta in una diminuzione della produzione di coniugati dienici e dialdeide malonica. Il farmaco promuove la rigenerazione del parenchima epatico, ha un effetto disintossicante. Sirepar non deve essere prescritto a pazienti con forme attive di malattia del fegato, poiché in questo caso possono aumentare gli effetti delle sindromi citolitiche, mesenchimali, infiammatorie e immunopatologiche. È prescritto per epatite cronica e cirrosi epatica, lesioni tossiche e medicinali del parenchima epatico. Prima del trattamento, è richiesta una determinazione della sensibilità al farmaco.

Una nuova tendenza nel trattamento delle malattie del fegato è stata la creazione del farmaco epatosanico, che è un epatocita isolato ottenuto mediante liofilizzazione delle cellule epatiche degli animali donatori. Nel meccanismo d'azione del farmaco, ci sono 2 fasi: l'intestinale, in cui il farmaco ha un effetto disintossicante dovuto all'assorbimento di prodotti tossici nell'intestino e metabolico (epatoprotettivo), durante il quale gli epatociti vengono distrutti e i loro prodotti di degradazione vengono assorbiti e fungono da protettori a livello delle cellule epatiche, ripristinando l'attività funzionale degli epatociti. Il farmaco è in grado di limitare gli effetti della citolisi, migliorare l'abilità di sintesi proteica del fegato. L'uso dell'epatosan nel complesso trattamento della cirrosi attiva e scompensata del fegato con sintomi di insufficienza epatocellulare ha un effetto detossificante e contribuisce all'accelerazione dei processi riparativi.

Farmaci contenenti fosfolipidi essenziali

Tenendo conto del fatto che il danno alle membrane epatocitarie è notato in tutte le malattie del fegato, la prescrizione della terapia è patogeneticamente motivata, che ha un effetto rigenerante e rigenerante sulla struttura e le funzioni delle membrane cellulari e fornisce l'inibizione del processo di distruzione cellulare. Mezzi di tale orientamento di azione sono farmaci contenenti fosfolipidi essenziali (EFL).

Il prototipo di composti contenenti la sostanza EFL è il farmaco Essentiale, che consisteva di fosfolipidi essenziali, acidi grassi insaturi e vitamine. Attualmente sul mercato è stato sostituito dal farmaco Essentiale N, che contiene solo sostanza EFL di elevata purezza. Di solito, l'efficacia del farmaco è valutata come piuttosto alta, ma ci sono un certo numero di segnalazioni sulla mancanza di dati convincenti a favore di un'intensa attività clinica di Essentiale nel danno epatico acuto e cronico.

Di particolare interesse è la fosfolina domestica, costituita da 0,1 g di fosfatidilcolina e 0,05 g di acido glicirrizico trisodico. A causa dell'EFL che fa parte della preparazione, la normalizzazione dei sintomi soggettivi delle malattie del fegato, le loro manifestazioni cliniche e i parametri di laboratorio sono migliorati o accelerati. L'acido glicirrizinico ha un effetto immunostimolante, provocando la stimolazione della fagocitosi e un aumento dell'attività delle cellule natural killer, induzione dell'interferone gamma. Inoltre, ha effetto antivirale, bloccando la penetrazione dei virus nelle cellule, esibisce proprietà antiossidanti.

È usato nell'epatite acuta, nel sollievo dalla sindrome da astinenza da alcol, nel periodo pre e postoperatorio della colecistectomia. Tuttavia, va notato che il miglioramento del fegato e la riduzione dei sintomi di intossicazione non sono stati osservati in tutti i pazienti. Inoltre, quando si utilizza il farmaco richiede un monitoraggio molto attento dei pazienti con sintomi di aggressione autoimmune.

Lipostabil è un farmaco complesso, prodotto in capsule (forte) contenente acidi grassi insaturi (linoleico, linoleico, oleico, 300 mg in totale nella capsula) e 7- (b-idrossietil) -ofilofolina (50 mg nella capsula). L'effetto ipolipemizzante del farmaco è dovuto all'azione degli acidi grassi insaturi e di altri componenti. La presenza di un derivato della teofillina in capsule può contribuire all'effetto antiaggregante e il contenuto di acido nicotinico e di altri componenti nelle amulassi ha un effetto ipolipemizzante, sebbene la dose di acido nicotinico nel preparato (2 mg nella fiala) sia piccola. Raccomandato per l'uso con ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia, aterosclerosi, disturbi della circolazione coronarica, cerebrale e periferica, sindrome nefrosica e altre malattie associate all'iperlipoproteinemia.

L'acido lipoico (lipamide, tioctacide) è un coenzima coinvolto nella decarbossilazione ossidativa dell'acido piruvico e degli alfa chetoacidi, svolge un ruolo importante nella bioenergia delle cellule epatiche, partecipa alla regolazione dei carboidrati, delle proteine, del metabolismo dei lipidi, ha un effetto lipotropico. Partecipa come coenzima nei complessi multienzimatici mitocondriali.

Secondo i dati sperimentali, l'acido lipoico ha un effetto immunomodulatore, ripristinando la risposta immunitaria nei topi immunodepressi. Inoltre, il farmaco ha attività antiossidante. La somministrazione aggiuntiva di acido lipoico ha un buon effetto in caso di patologia associata all'insorgenza dello stress ossidativo (danno da riperfusione di organi, diabete, cataratta, danni da radiazioni). L'acido lipoico è usato per l'epatite virale A, l'epatite grassa, l'epatite cronica, le lesioni alcoliche e la cirrosi epatica.

6.7. Farmaci usati nei disordini della funzione escretoria del pancreas

1. Agenti che stimolano la secrezione del pancreas: secretina, colecistochinina.

Indicazioni. I farmaci sono usati per scopi diagnostici.

2. Fondi per la terapia sostitutiva in caso di insufficienza della funzione esocrina pancreatica (preparati enzimatici): pancreatina, festale, panzinorm, messase.

La pancreatina contiene amilasi, lipasi, tripsina. È ottenuto dal pancreas di bovini e suini. L'attività enzimatica è bassa e la pancreatina è utilizzata in grandi dosi.

Questo farmaco viene utilizzato per insufficienza della funzione escretoria del pancreas, secrezione gastrica, gastroenterocolosi, forma intestinale di fibrosi cistica, malattia del fegato, enterocolite cronica.

Un farmaco più moderno è festivo, che contiene enzimi pancreatici (lipasi, proteasi, amilasi, ecc.) E i componenti principali della bile. È prodotto nella forma di un confetto con un guscio che si dissolve nell'intestino.

Applicato con gastrite, enterocolite, accompagnata da insufficiente funzione secretoria e digestiva dello stomaco e dell'intestino; con pancreatite, epatite, colecistite, dopo operazioni a stomaco, intestino, pancreas; con disturbi digestivi associati a disturbi della dieta e avvelenamento.

Un farmaco simile - Panzinorm (Forte) (Panzynorm-forte), disponibile come compressa a due strati. Lo strato esterno, solubile nello stomaco, contiene un estratto della mucosa dello stomaco del bestiame (la somma degli enzimi del succo gastrico, degli enzimi pancreatici e degli intestini). Lo strato interno resistente agli acidi si disintegra nell'intestino e contiene pancreatina ed estratto di bile.

Applicare panzinorm per le stesse indicazioni del festal.

Mexaz - un farmaco che ha un effetto enzimatico e antibatterico a causa della complessa struttura a tre strati:

1. Lo strato interno - enteroseptol.

2. Lo strato intermedio è la pancreatina e l'acido deidrocolico.

3. Lo strato esterno è una bromelina di preparazione enzimatica.

Il farmaco è efficace nei disturbi digestivi associati a insufficiente secrezione di succhi digestivi, infezioni del tratto gastrointestinale, fegato e cistifellea.

3. Farmaci che inibiscono la secrezione del pancreas (inibitori dell'enzima proteolitico): aprotinina (kontikal, trasilol, gordox, ingitril), acido aminocaproico.

A volte è necessario sopprimere l'attività eccessiva di enzimi (tripsina, chimotripsina, plasmina), la cui azione può essere pericolosa (pancreatite acuta).

L'inattivazione delle proteasi impedisce il rilascio di polipeptidi biologicamente attivi (chinine). Il risultato è:

- inattivazione della chinina (callicreina);

- inibizione dell'edema stabilizzando la permeabilità capillare.

Ciò si realizza riducendo il dolore, l'intossicazione, migliorando le condizioni generali del paziente e riducendo la mortalità; anche la transizione dell'edema pancreatico alla necrosi viene inibita, il processo di autolisi si ferma, l'essudazione diminuisce.

Indicazioni. Farmaci usati nella pancreatite acuta.

6.8. Mezzi che influenzano la motilità intestinale

1. Farmaci che riducono il tono e l'attività motoria dell'intestino.

1.1. M-holinoblokatory: atropina solfato, platifillina idrotartrato, metacina, scopolamina.

1.2. Ganglioblocker: azametonio, esametone.

1.3. Antispasmodici di tipo miotropico (drotaverina, papaverina cloridrato.

Indicazioni. Farmaci usati nelle coliche intestinali.

2. Farmaci che stimolano il tono e l'attività motoria dell'intestino.

2.1. M-cholinomimetici: aceclidina, pilocarpina cloridrato.

2.2. Agenti anticolinesterasici: neostigmina, galantamina.

Indicazioni. I preparati sono usati per l'atonia intestinale, in particolare nel periodo postoperatorio.

6.9. lassativi

I lassativi sono farmaci che stimolano la motilità intestinale e facilitano il movimento intestinale.

In base al meccanismo d'azione possono essere suddivisi come segue:

1. Aumento del volume dei contenuti intestinali - fibre vegetali (fibre alimentari), polisaccaridi e derivati ​​della cellulosa. Questo gruppo comprende crusca, alghe (e il farmaco da esso - laminaride), semi di lino, semi di piantaggine, agar-agar, preparazioni di metilcellulosa, gelatina.

Il seme di piantaggine, che è una fonte di fibra alimentare, è diventato la base per la creazione del farmaco - Mukofalk. Questi farmaci sono noti come riempitivi, assorbono acqua e formano masse fecali, il che provoca il loro normale avanzamento con la contrazione dei muscoli intestinali, aiuta a facilitare il movimento intestinale. Questi strumenti sono completamente sicuri e possono essere utilizzati per anni.

2. Feci ammorbidenti - oli minerali, vaselina, mandorle, olive e altri oli vegetali, lattulosio, sodio dokusat. Sono anche innocui, ma il loro uso a lungo termine non è raccomandato. Assegna 15-45 g per notte. L'olio di vaselina agisce attraverso l'intestino. Questi fondi vengono utilizzati nei casi in cui è necessario ottenere un effetto rapido, ad esempio nei casi di avvelenamento, nonché nei pazienti nel periodo postoperatorio e nelle sindromi anali dolorose acute (ragade anale, incarcerazione e trombosi delle emorroidi).

3. Aumento della pressione osmotica del contenuto intestinale (sali non assorbibili, alcoli polivalenti). Questo gruppo di farmaci comprende: lassativi salini (solfato di sodio, solfato di magnesio, fosfato di sodio, tartrato di sodio e potassio, sale di Karlovy Vary, ecc.), Lattulosio, sorbitolo, candele con glicerina, macrogol, goletel. Questi farmaci non sono assorbiti nell'intestino, legano l'acqua, aumentano la quantità di liquido nelle feci, che dà loro una consistenza morbida e pastosa. Questi farmaci migliorano la peristalsi, contribuendo a pulire l'intestino mantenendo l'equilibrio elettrolitico, sono utilizzati dai corsi per un massimo di 2 settimane o una singola volta per preparare il colon per la chirurgia.

4. Irritante o stimolante della funzione intestinale, sua motilità e contrattilità propulsiva. Questi includono composti sintetici: fenolftaleina, bisacodile, isafenina, ossifensatin; olio di ricino; lassativi salini (soluzione di magnesia); preparati a base di erbe contenenti antraglicosidi (preparati di radice di rabarbaro, corteccia di olivello spinoso, frutti di Zhoster, foglie di senna, sabura). Questi fondi contribuiscono ad aumentare la peristalsi, possono essere accompagnati da dolore addominale, portando a diarrea con perdita di liquidi ed elettroliti. Devono essere applicati una volta, non spesso, in base a indicazioni rigorose (preparazione per la chirurgia del colon, colonscopia, irrigoscopia).

5. Rafforzamento della funzione motoria dell'intestino (procinetici). La preferenza in questo gruppo è data a cisaprid (Coordinix). Questi farmaci dovrebbero essere usati solo su prescrizione medica.

Recentemente, è stata proposta un'altra classificazione che prevede la divisione di questi fondi in tre gruppi:

1. Farmaci che agiscono attraverso l'intestino (lassativi salini): solfato di magnesio, solfato di sodio.

2. Farmaci che agiscono principalmente nell'intestino tenue (lassativi di olio). olio di ricino

3. Farmaci che agiscono principalmente nell'intestino crasso.

3.1. Preparati contenenti antracosidi: estratto di olivello spinoso, infuso di foglie di senna (senadexina, percenide, senazide A + B).

3.2. Agenti sintetici: fenolftaleina, isafenina, bisacodile, guttalax.

Dalla natura (forza) dei lassativi azione sono divisi come segue:

- lassativo (aperitiva), che provoca uno sgabello vicino al normale (caiolo, laminarid, zolfo, magnesia bruciata, paraffina liquida, ecc.);

- lassativi (purgantia, lassantia), che causano feci molli o liquide (rabarbaro, olivello spinoso, preparazioni di senna, tè lassativo, fenoltaleina, isafenina, bisacodile, olio di ricino, ecc.);

- trascina (drastica), causando violenta peristalsi con feci molli (lassativi salini).

I lassativi salini agiscono attraverso l'intestino.

Il meccanismo di azione. I sali nel lume intestinale si dissociano con la formazione di ioni di Mg 2+ e SO4 2- che sono scarsamente assorbiti. Nel lume dell'intestino aumenta la pressione osmotica, l'assorbimento d'acqua è disturbato e il volume di chimo aumenta. Le pareti intestinali sono eccessivamente tese e ciò porta all'eccitazione dei meccanocettori.

Indicazioni. I lassativi salini sono prescritti per costipazione acuta e avvelenamento chimico.

I lassativi di olio agiscono principalmente nell'intestino tenue. Il principale rappresentante di questo gruppo di fondi è l'olio di ricino.

Il meccanismo di azione. Nel duodeno, l'acido ricinolico si forma dall'azione della lipasi dall'olio di ricino, che irrita i chemocettori intestinali.

Indicazioni. Stitichezza acuta, stimolazione del travaglio.

Controindicazioni. Gravidanza, avvelenamento con veleni liposolubili.

I preparati a base di erbe contenenti antraglicosidi agiscono principalmente nell'intestino crasso e sono utilizzati per la stitichezza cronica.

Il meccanismo di azione. Dopo l'assorbimento nell'intestino tenue, i farmaci vengono escreti nell'intestino crasso, dove stimolano le formazioni dei recettori e aumentano la peristalsi. I preparativi sono prescritti per la notte, dopo 12 ore si verifica un effetto lassativo.

Nella stitichezza cronica si usa anche la fenolftaleina, che viene assorbita nell'intestino tenue, secreta nell'intestino crasso e agisce sulle formazioni recettoriali.

La fenolftaleina è simile in natura agli antraglicosidi; Ha un effetto predominante sul colon. Applicare con costipazione cronica.

Il bisacodile è un agente sintetico che ha un effetto lassativo aumentando la produzione di muco nell'intestino crasso, accelerando e migliorando la peristalsi.

Indicazioni. Assegnare per costipazione cronica e prima di studi diagnostici.

Il trattamento con lassativi deve essere effettuato con attenzione e razionalmente, in quanto possono sviluppare la dipendenza. Inoltre, l'uso frequente di lassativi causa la colite.

I pattern papillari delle dita sono un indicatore delle capacità atletiche: i segni dermatoglifici si formano a 3-5 mesi di gravidanza, non cambiano durante la vita.

Ritenzione meccanica delle masse terrestri: la ritenzione meccanica delle masse terrestri su un pendio fornisce strutture controforza di vari disegni.

Condizioni generali per la selezione di un sistema di drenaggio: il sistema di drenaggio viene selezionato in base alla natura di quello protetto.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Rezalyut: indicazioni per l'uso. Descrizione del farmaco, prezzo, analoghi

Analisi

Sfortunatamente, i problemi al fegato non sono rari nel mondo moderno. Molti pazienti vanno dai medici che lamentano disturbi digestivi e altri disturbi sgradevoli.

Come appaiono le macchie di fegato sul corpo: descrizione, nomi

Diete

Non invano nelle persone il fegato è chiamato il "filtro" del nostro corpo. Svolge una serie di importanti funzioni, come la neutralizzazione delle tossine e di altre sostanze nocive, la produzione di glicogeno ("benzina" per il nostro corpo), e partecipa anche alla digestione, sintetizzando la bile, che aiuta ad assorbire sostanze benefiche, ad abbattere i grassi, ecc.

Suggerimento 1: cosa sono le bevande alcoliche dannose Blazer e Alko?

Cirrosi

La quantità di etanoloLa quantità di etanolo nei cocktail alcolici in scatola può raggiungere un massimo del 13%, tuttavia, in Blazer e Alko, queste percentuali variano tra l'8% e il 12% (a seconda del tipo di bevanda).

Bile dei fanghi della cistifellea

Cirrosi

Cause e metodi di eliminazione dei fanghi nella cistifelleaSospensione nella cistifellea o nelle vie biliari (fango biliare) - l'eterogeneità della bile, che viene rilevata dagli ultrasuoni.