Principale / Diete

Antibiotici per la cistifellea e il fegato

Diete

Gli antibiotici per la colecistite sono una parte importante del complesso trattamento dell'infiammazione della colecisti. Sintomaticamente, la colecistite si manifesta con dolore addominale, nausea, vomito, febbre. Per il sollievo dell'infezione prescrivere farmaci antibatterici. Oltre al trattamento con antibiotici e terapia sintomatica (ad esempio, farmaci per l'escrezione della bile), si raccomanda di seguire una dieta a basso contenuto di grassi liquido. In questo articolo, osserviamo i sintomi e il trattamento con antibiotici durante la colecistite.

Diagnostica differenziale

La colecistite è spesso una conseguenza della malattia del calcoli biliari avanzata (GCB) e richiede una terapia antibiotica per prevenire le complicanze nel tratto biliare. Pertanto, nel 20% dei pazienti con coliche biliari che trascurano il trattamento, si sviluppa una forma acuta di malattia infiammatoria. Se la forma acuta non viene curata, la colecistite diventa gradualmente cronica ed è complicata dall'infiammazione degli organi vicini: colangite, pancreatite, colangioepatite e altri.

Più del 90% dei casi di colecistite sono dovuti a blocchi di calcoli biliari.

Per confermare la diagnosi, viene utilizzata una ecografia (US) degli organi addominali e possono anche essere prescritti esami di laboratorio.

I fattori di rischio includono:

  • contraccezione orale;
  • la gravidanza;
  • predisposizione genetica;
  • l'obesità;
  • diabete e altri disturbi metabolici;
  • malattia del fegato.

Senza la mancanza di un trattamento tempestivo della colecistite, diventa cronico. Il trattamento della colecistite è sempre complesso e dipende dalla gravità della condizione e dalla presenza di complicanze. Il più delle volte, il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale a domicilio, ma in alcuni casi potrebbe essere necessario rimanere in ospedale e persino il trattamento chirurgico. Gli antibiotici sono usati per combattere l'infezione stessa. Solo un medico in base al quadro clinico e ai dati di ricerca di laboratorio può selezionare un farmaco efficace.

È possibile fare a meno degli antibiotici durante la colecistite?

Colecistite si verifica quando la parete della cistifellea viene infettata. Questo è il motivo per cui gli antibiotici sono prescritti per combattere le infezioni negli adulti e nei bambini. Nonostante il fatto che gli antibiotici per l'infiammazione della cistifellea da soli non siano in grado di curare la colecistite, è sufficiente fare a meno del loro uso. Nessun metodo nazionale per sopprimere il fuoco dell'infezione nella cistifellea non funzionerà, il massimo è stimolare il deflusso della bile, ma non il trattamento dell'infezione. Inoltre, senza antibiotici c'è il rischio che l'infezione si diffonda agli organi vicini - entrerà nei dotti biliari, nel fegato, nel pancreas. L'infiammazione può essere innescata al punto che i medici dovranno rimuovere la cistifellea.

La terapia antibatterica è prescritta nel periodo di esacerbazione della malattia del calcoli biliari, trattamento delle forme calcicole, acute e croniche di colecistite. Usato farmaci ad ampio spettro per massimizzare schiacciare l'infezione e prevenire le complicanze.

Controindicazioni per la terapia antibiotica

Tutte le controindicazioni all'uso di antibiotici durante la colecistite e la colelitiasi sono relative, il che significa che se ci sono controindicazioni al paziente, il medico deve selezionare l'opzione di trattamento alternativo più appropriata.

È necessaria una revisione degli appuntamenti nei seguenti casi:

  • storia di allergie agli antibiotici di qualsiasi gruppo;
  • mononucleosi infettiva;
  • gravidanza in tutti i periodi;
  • periodo di allattamento;
  • storia di reazioni allergiche a qualsiasi farmaco;
  • severa condizione scompensata del paziente.

Il miglior farmaco antibatterico per colecistite

Molti sono preoccupati per la questione su quale antibiotico sia meglio scegliere. Non esiste una pillola "magica" per il trattamento della colecistite. Ogni farmaco ha il suo spettro di azione, le caratteristiche del suo uso, perché il medico dovrebbe selezionare un antibiotico per il trattamento basato sui sintomi e l'esame. Esistono protocolli standard per il trattamento della colecistite, che guidano la scelta dei farmaci. Leggi di più su questo nell'articolo qui sotto.

L'infiammazione della colecisti è una malattia grave e l'auto-trattamento della colecistite non è solo inaccettabile, ma anche pericoloso. Per chiarire la diagnosi, alla selezione di un regime di trattamento possono essere prescritti ulteriori studi: ecografia, coltura di campioni (viene anche chiamata semina), analisi generale, biochimica del sangue. Il trattamento della colecistite è sempre complesso, ma senza terapia antibatterica, il recupero non arriverà.

Trattamento antibatterico standard mondiale

Molto spesso la colecistite causa E. coli E. coli e il batterio patogeno B. fragilis, così come alcuni tipi di Klebsiella, enterococchi, pseudomonadi. Tenendo conto delle peculiarità del decorso di queste infezioni, vengono prescritti quei gruppi di antibiotici che possiedono la massima azione antimicrobica. Pertanto, sono stati sviluppati regimi di trattamento standard per la colecistite acuta e per l'esacerbazione della colecistite cronica.

Gli antibiotici più raccomandati sono:

  • piperacillina + tazobactam (Aurotaz, Zopercin, Revotaz, Tazar, Tazpen);
  • ampicillina + sulbactam (Ampisid, Sulbatsin, Unazin);
  • Amoxicillina + acido clavulanico (Amoxiclav, Augmentin, Flemoklav);
  • Meropenem (Alvopenem, Aris, Demopenem, Europenem, Mipenam, Merogram, Meronem, Ronem, Expenem);
  • ipenem + cylastin (Prepenem).

Un altro regime di trattamento efficace comprende una combinazione di cefalosporine di terza generazione con metronidazolo (Trichopol), che è in grado di migliorare l'effetto del trattamento. Tra le cefalosporine più spesso utilizzate:

  • Cefotaxime (Cefantral, Loraxim);
  • Ceftriaxone (Auroxon, Belcef, Loraxon, Cefogram);
  • ceftazidim (Aurocef, Orzid, Fortum, Ceftadim);
  • cefoperazone + sulbactam (Macrocef, Sulperazon, Sultsef);
  • cefixime (Lopraks, Sorcef, Supraks, Cefix).

Gli antibiotici elencati e i nomi commerciali sotto i quali vengono rilasciati non sono gli unici. In alcuni casi, il medico può prescrivere altri schemi, guidati dai risultati dei test.

I farmaci di seconda scelta sono gentamicina, cloramfenicolo, tetracicline, eritromicina e alcuni altri tipi di antibiotici.

In alcuni casi, quando oltre alla colecistite, i dotti biliari (colangite) sono infiammati o ci sono altre complicazioni, diversi farmaci antibatterici possono essere utilizzati contemporaneamente. Per esempio, combinazioni di penicilline con fluorochinoloni - più spesso ampicillina con ciprofloxacina. O ampicillina con oxacillina (Ampioks).

I dosaggi dei farmaci dipendono dalla gravità dell'infezione, vengono selezionati individualmente. Nei casi più gravi si raccomandano iniezioni di farmaci antibatterici, in forme più leggere si possono assumere forme orali.

Trattamento della colecistite durante la gravidanza e l'allattamento

Per il trattamento della colecistite in donne in gravidanza vengono utilizzati quei gruppi antibiotici che sono consentiti per l'uso durante la gravidanza. Questi includono alcune penicilline, cefalosporine e in alcuni casi usano macrolidi. L'ampicillina + sulbactam più comunemente usata (Ampisid, Sulbatsin, Unazin), ceftriaxone (Auroxon, Beltsef, Loraxon, Cefogram), azitromicina (Sumamed, Hemomitsin). Gli antibiotici elencati sono relativamente sicuri per il feto e sono approvati per l'uso durante la gravidanza, se il beneficio atteso copre il danno possibile dal loro uso.

Ma l'allattamento al seno al momento del trattamento dovrà fermarsi in modo che con il latte il bambino non riceva una parte dell'antibiotico. Prevedere le conseguenze è molto difficile, perché è necessario sospendere l'allattamento al seno, mentre la madre prende farmaci antibatterici.

In nessun caso non può auto-medicare, prendere qualsiasi farmaco senza consultare un medico. Alcuni antibiotici possono causare danni irreparabili al feto, perché solo un medico può prescrivere un trattamento durante la gravidanza e l'allattamento.

Caratteristiche di ammissione e complicanze della terapia antibiotica

Durante il trattamento, dovresti abbandonare completamente l'alcol, seguendo una dieta a base di colecistite: l'esclusione di cibi grassi, il consumo eccessivo di zucchero, legumi, frutta acida e bacche, cibi in scatola, affumicati, piatti speziati, caffè forte.

È importante aderire completamente al regime di trattamento, non cambiare il dosaggio, non saltare la ricezione, non interrompere il corso, anche se c'è stato un recupero completo. Altrimenti, può svilupparsi una resistenza all'antibiotico, una rapida recidiva della malattia. Come qualsiasi altro farmaco, gli antibiotici hanno una serie di effetti collaterali. Maggiori dettagli sui possibili effetti collaterali sono descritti nelle istruzioni per il farmaco.

Nelle recensioni degli utenti, è possibile trovare una varietà di effetti collaterali, ma il più delle volte si verifica:

  • dysbacteriosis, che porta alla rottura del tratto gastrointestinale;
  • carenza di vitamina K, che può causare epistassi;
  • candidosi orale e altre membrane mucose (ad esempio, mughetto);
  • reazioni allergiche, se esiste una sensibilità individuale ai componenti del farmaco (questi segni non possono essere ignorati).

Per la prevenzione degli effetti indesiderati, è necessario seguire chiaramente le istruzioni e le raccomandazioni del proprio medico. Dopo un lungo ricevimento, si consiglia di bere un corso di probiotici per ripristinare la microflora intestinale sana.

video

Colecistite, cause dell'apparenza, sue forme, sintomi, metodi di diagnosi e trattamento.

Antibiotici per l'infiammazione della cistifellea

Regole di applicazione

Il trattamento della colecistite con farmaci antibatterici implica l'adesione a diverse regole:

  • A seconda dell'età del paziente, vengono prescritti diversi tipi di antibiotici. Ciò è dovuto al fatto che alcuni farmaci sono tossici per il corpo del bambino. Ma in ogni caso, le droghe di questo gruppo sono prescritte a bambini con l'inefficacia di altre medicine;
  • il primo segnale all'uso di antibiotici è una forte sindrome del dolore;
  • diversi metodi di somministrazione di agenti antibatterici - per via endovenosa e intramuscolare. Questa forma del farmaco è preferibile, perché è così che si può ottenere una guarigione in breve tempo;
  • Non utilizzare tali sostanze per più di sette giorni. In caso di uso inefficace di tali farmaci, vengono prescritti altri antibiotici;
  • l'uso prolungato e frequente dello stesso antibiotico può causare microbi che creano dipendenza e non la loro distruzione.

Inoltre, i pazienti devono ricordare che una dieta povera e la dipendenza da cattive abitudini possono rallentare il processo di trattamento della colecistite con antibiotici.

Ci sono due forme del processo infiammatorio nella cistifellea: acuta e cronica. Nel primo caso, i microrganismi sono spesso la causa della malattia. Nel secondo - la causa principale è la colelitiasi, e i batteri sono colonizzati in seguito. Di conseguenza, in queste situazioni, vengono usati vari farmaci per alleviare l'infiammazione.

Inoltre, la scelta delle compresse per il trattamento della cistifellea è influenzata da tali fattori:

  1. età del paziente. Si ritiene che il corpo dei bambini non sia in grado di resistere all'azione di un numero di componenti utilizzati nel trattamento della cistifellea negli adulti;
  2. caratteristiche individuali del corpo. L'intolleranza individuale a determinate sostanze è la ragione più comune per cambiare il farmaco. Inoltre, la selezione dei farmaci influenza la dipendenza da uno o l'altro dei principi attivi e dalla presenza di malattie concomitanti;
  3. risultati dei test di laboratorio. La presenza di infiammazione non indica la causa della malattia. Solo dopo opportune analisi, il medico sarà in grado di accertare la presenza di questo o quel microrganismo e selezionare il corso antibiotico appropriato;
  4. specificità del processo di trattamento. La colecistite non si limita all'infiammazione. Ogni persona forma la propria immagine del decorso della malattia. Pertanto, gli obiettivi del medico nel trattamento di un particolare paziente in ogni singola situazione saranno diversi. La scelta delle medicine varia di conseguenza.

La malattia, causata da questi microrganismi, risponde bene al trattamento con Gentamicina, Levomitsetinom, Cefazolin, Eritromicina e così via.

Nella colecistite acuta vengono spesso usati farmaci del gruppo delle eritromicine. Sfortunatamente, quando li si usa, il rischio di effetti collaterali e complicazioni è elevato, quindi non prenderli per più di 14 giorni.

È efficace combinare farmaci antibatterici con metronidazolo, perché ha un buon effetto antifungino e antiprotozoico.

I preparati possono essere utilizzati sia sotto forma di iniezioni che sotto forma di compresse. Condurre contemporaneamente una terapia antifungina volta a ripristinare le risorse e la microflora del corpo.

Di seguito sono riportati diversi schemi che vengono utilizzati nella terapia colecistite standard:

  1. Aminoglycoside ureidopenicillins Metronidazole. Il metodo è intramuscolare o endovenoso. È necessario immettere fino a 160 milligrammi di gentamicina 2 volte al giorno in combinazione con metronidazolo e 500 milligrammi 3 volte al giorno all'interno e con Azlocillin 2 grammi 3 volte al giorno. La gentamicina viene utilizzata sempre meno spesso a causa della maggiore resistenza dei microrganismi ad essa.
  2. Il trattamento può essere effettuato secondo la penicillina cefalosporina di terza generazione. I farmaci vengono iniettati nuovamente per via intramuscolare e all'interno. Ceftazidime a un dosaggio di 1 grammo 3 volte al giorno è unito a Flucloxacillin 0,25 grammi 4 volte al giorno.
  3. Un altro schema abbastanza efficace consiste nel combinare una cefalosporina di quarta generazione con metronidazolo. Ad esempio, Cefepime 1 grammo 2 volte al giorno con Metronidazole 0,5 grammi 3 volte al giorno. Cefepime è somministrato per via parenterale e metronizazolo all'interno.
  4. Il quarto schema prevede l'uso di penicilline protette. Ad esempio, acido clavulanico ticarcillina, 3,1 g ogni 4-6 ore per via endovenosa fino a sei volte al giorno.
  5. Con una lieve infezione senza complicazioni, il trattamento può essere effettuato secondo lo schema di una combinazione di penicillina e fluorochinoloni. Ad esempio, ampicillina da 0,5 grammi a 6 volte al giorno per bocca e ciprofloxacina fino a 500 milligrammi 3 volte al giorno.

Per quanto riguarda la preparazione preoperatoria, prima dell'operazione, la profilassi antibiotica è obbligatoria per prevenire lo sviluppo di infezioni. Il più delle volte consiste in una combinazione di un antibiotico cefalosporino e metronidazolo. Nel periodo postoperatorio, viene utilizzato uno degli schemi sopra elencati.

Pertanto, la terapia antibatterica è parte integrante del trattamento della colecistite acuta e cronica, nonché delle malattie infiammatorie del fegato. Al fine di prevenire la colecistite, è necessario seguire una dieta, non consentire l'inattività fisica, il tempo di eliminare i focolai di infezioni acute e croniche, nonché non dimenticare la visita medica.

Sintomi di infiammazione della cistifellea

L'infiammazione nella cistifellea si sviluppa gradualmente, in modo incrementale, spesso trasformandosi in una forma ricorrente cronica. Segni di infiammazione della colecisti differiscono a seconda del tipo di patologia.

Il primo segno di problemi alla cistifellea è la colica. Rimuovere le sensazioni dolorose capaci di natura coleretica. A seconda dello stadio di sviluppo della malattia, viene prescritto il trattamento.

Quando il palco viene trascurato, i dolori vanno alla schiena e al torace, una parte della spalla può ferire.

I sintomi di un organo infiammato sono:

  • dolore acuto nel giusto ipocondrio;
  • febbre;
  • feci con un tocco di giallo;
  • nausea, vomito;
  • bruciori di stomaco;
  • accompagnamento con epatite;
  • può gonfiarsi la pancia;
  • diarrea dopo aver mangiato;
  • disagio dopo esercizio fisico intenso.

cefalosporine

Un altro gruppo di antibiotici che è meritatamente popolare. La maggior parte dei suoi rappresentanti sono disponibili in forma iniettabile, che è necessaria per la fornitura di cure di emergenza. Le cefalosporine sono efficaci contro la flora gram-positiva e gram-negativa, cioè non è necessario attendere i risultati dell'antibiogramma.

Diagnosi e trattamento della colecistite

I primi sintomi allarmanti di infiammazione del fiele richiedono l'accesso immediato a un gastroenterologo. Una discussione delle lamentele e dell'anamnesi può rivelare informazioni su malattie pregresse del tratto gastrointestinale e del sistema biliare, patologie infettive, stile di vita e comportamento alimentare.

Quando palpare il fegato e la scorticatura con cambiamenti infiammatori, il medico richiama l'attenzione sulla parete addominale tesa e sul dolore sul lato destro.

Dopo l'esame iniziale, viene eseguita una serie di procedure diagnostiche:

  • analisi cliniche e biochimiche del sangue, i cui risultati sono caratterizzati da VES accelerata, un aumento del numero di globuli bianchi e neutrofili, un aumento dell'attività degli enzimi epatici e della bilirubina, proteina C-reattiva;
  • analisi generale delle urine, con l'aiuto del quale rilevano la presenza di acidi biliari come segno di disturbo da parte delle vie biliari;
  • l'ecografia degli organi del sistema biliare mostra pareti condensate, ipertrofiche, stratificate del fiele, una forma irregolare dell'organo o compressione in volume;
  • il sensing duodenale consente di stabilire i fallimenti nel processo di accumulo ed escrezione della bile; indicativo della comparsa della secrezione biliare nell'infiammazione della vescica - con la presenza di sedimenti, muco; in microscopia, leucociti, colesterolo, cisti di Giardia sono presenti in grandi volumi.

penicilline

Gli antibiotici della penicillina per il trattamento della colecistite senza combinazione con altri agenti antimicrobici sono raramente prescritti. Sono praticamente inattivi contro la flora gram-negativa, che spesso causa processi infiammatori nel tratto biliare.

D'altra parte, questo gruppo di farmaci è meno tossico anche con la somministrazione di grandi dosi. Questa proprietà può essere utilizzata nel trattamento di pazienti con grave patologia cronica.

Si consiglia di utilizzare penicilline moderne protette, ad esempio amoxicillina o ticarcillina in combinazione con acido clavulanico.

Le penicilline sono disponibili sia in forma di pillola che in forma iniettabile. Hanno una breve emivita, cioè richiedono 3-4 volte la somministrazione intramuscolare o endovenosa.

Eventi medici

Il trattamento per l'infiammazione della cistifellea è complesso e mira a sopprimere l'attenzione infettiva, eliminando la cistifellea, il dolore da combattimento e la dispepsia. Le indicazioni per la terapia antibiotica sono i risultati della semina delle secrezioni biliari nella flora batterica.

Ma gli antibiotici sono sempre prescritti per l'infiammazione della colecisti, e dopo aver ricevuto i risultati della semina, viene eseguito un trattamento correttivo. Più efficace per la colecistite Ciprofloxacina, Azitromicina, Ofloxacina, Doxycycline.

Se la causa della colecistite è ceppi patogeni che non sono sensibili agli antibiotici, gli agenti antimicrobici combinati che sopprimono la microflora dannosa ei parassiti si aggiungono al trattamento:

  • solfonammidi sotto forma di Biseptolo, Bactrim;
  • nitrofurani sotto forma di furadonin.

Complicazioni e dieta

Il trattamento dell'infiammazione della colecisti in una fase iniziale può essere limitato alla dieta e all'uso di antispastici sulla situazione. Nella sindrome acuta vengono utilizzati antibiotici e iniziano a guarire rapidamente, in ospedale o con un intervento chirurgico.

Modi per alleviare il processo infiammatorio della cistifellea:

  1. Assegnazione della dieta numero 5.
  2. Spasmolitico, colerica e antibiotici in diversi stadi della malattia.
  3. Trattamento di sanatorio
  4. Intervento chirurgico
  5. Eliminazione di pesanti sforzi fisici.

Per trattare il fegato e normalizzare il lavoro delle vie biliari possono essere utili cibi che escludono cibi grassi e fritti, speziati e salati, amari e dolci.

Alcool, cioccolato, bevande gassate, caffè, cacao, prodotti a base di burro - tutto questo è escluso dalla dieta. Per ridurre gli effetti termici sul bisogno del corpo, mangiare cibo sotto forma di calore non è caldo e non freddo. Il modo di trattare, quindi, l'infiammazione diventerà rapidamente evidente, coliche smetterà di disturbare il paziente.

Mangiare rigorosamente fino a cinque volte al giorno, prima di andare a dormire, è opportuno evitare lo stress sul tratto digestivo. I pasti dovrebbero essere cotti bolliti, al vapore o in umido. Dopo l'esame e l'individuazione di problemi con il lavoro della cistifellea, la dieta sarà il primo passo verso la guarigione.

Altri antibiotici

I processi infiammatori della cistifellea possono svilupparsi in qualsiasi persona, inclusa la persona controindicata nei rimedi sopra citati. In alternativa, può essere assegnato:

  • metronidazolo;
  • tetraciclina;
  • aminoglicoside (gentamicina).

Tutti questi principi attivi sono efficaci contro i microbi gram-negativi, che spesso provocano la colecistite. D'altra parte, hanno molte carenze, ad esempio il metronidazolo non si accumula nel muro della cistifellea, solo nel suo lume. Gli aminoglicosidi e le tetracicline sono tossici per il fegato, i reni e il nervo uditivo.

Trattamento antibiotico della colecistite, sia acuta che cronica. Con l'aiuto di antibiotici dovrebbe essere ragionevole e correttamente effettuato per ottenere l'effetto desiderato.

Prognosi e prevenzione

La prognosi per il recupero in forme non complicate di colecistite è favorevole. Le forme calcolose sono più difficili da curare.

In presenza di colecistite cronica, è possibile ottenere una remissione a lungo termine (per tutta la vita) seguendo le prescrizioni mediche prescritte - assumere i farmaci prescritti, mangiare bene e avere un'ecografia delle vie biliari ogni anno.

Un risultato negativo è possibile nel caso di forme suppurative gravi di colecistite e di ingombranti multipli. In questo caso, l'unica via d'uscita è l'escissione completa della cistifellea.

Per prevenire lo sviluppo della colecistite, è necessario eliminare le cause negative che portano al danno alla cistifellea - eliminare le cattive abitudini e l'eccesso di peso, cambiare la dieta e trattare tempestivamente le malattie batteriche e virali. Le persone con ereditarietà oppressa, è importante condurre regolarmente la diagnostica ecografica per monitorare gli organi del tratto gastrointestinale.

Trattiamo il fegato

Trattamento, sintomi, droghe

Antibiotici per l'infiammazione della colecisti e del fegato

Gli antibiotici per la colecistite sono prescritti per alleviare l'infiammazione. Colpisce le pareti del corpo. L'infiammazione è solitamente infettiva. Per combattere gli agenti patogeni, alleviare i sintomi principali e prescrivere antibiotici. Come il primo di questi, l'umanità ha usato la penicillina dalla muffa naturale. Farmaci moderni spesso sintetici. Qualunque sia l'origine della medicina, inibisce le cellule più semplici, bloccandone la crescita e la riproduzione.

In quali casi vengono prescritti antibiotici per la colecistite

La colecistite è associata a un processo infiammatorio che si verifica nella cistifellea a causa dell'azione di microrganismi patogeni sulle pareti dell'organo (funghi, stafilococchi, streptococchi). Pertanto, il trattamento della malattia si basa sull'uso di farmaci antibatterici.

I batteri si moltiplicano, di regola, a causa del ristagno della bile, gli elminti che entrano nella bolla con esso.

I rimedi popolari non possono curare la colecistite. Le erbe alleviano l'infiammazione e stimolano il flusso della bile. Tuttavia, senza antibiotici, l'infezione si diffonde nuovamente mentre i patogeni sopravvivono.

Gli antibiotici obbligatori per l'infiammazione della cistifellea sono nei casi in cui il paziente:

  • spesso si verifica una colica;
  • apparve la diarrea;
  • nausea persistente o vomito;
  • la temperatura aumenta;
  • ci sono sensazioni di dolore a destra sotto le costole.

Gli antibiotici sono indicati sia nel periodo di esacerbazione dell'infiammazione che nella colecistite calcanea cronica. A volte, la nomina di farmaci è pulsata. Le statistiche dimostrano che i medici prescrivono più spesso antibiotici a chi ne fa richiesta, molto preoccupato alla reception. Se il paziente è contrario alla microflora opprimente dei farmaci, questi vengono scaricati solo in casi estremi quando non c'è altra terapia.

Nomi di farmaci prescritti

Quali antibiotici sono di solito prescritti durante il trattamento colecistite? Un farmaco che potrebbe far fronte a qualsiasi tipo di malattia, no. Ogni medicina ha uno spettro specifico di azione. Pertanto, quando prescrivere un medico presta attenzione ai sintomi e alle condizioni generali del corpo. La scelta della medicina dipende da loro.

Gli articoli principali che un medico può prescrivere includono:

  1. Ampicillina. I pazienti con colecistite sono prescritti per l'individuazione di stafilococchi, streptococchi, enterococchi, Escherichia coli e Proteus. L'ampicillina può accumularsi nella bile anche nel caso di colestasi complicata, tuttavia viene distrutta dalle beta-lattamasi. Se le analisi hanno dimostrato che la malattia è causata da questo particolare ceppo di batteri, utilizzare Sulbactam. Viene somministrato per via intramuscolare. Le controindicazioni comprendono intolleranza individuale, gravidanza, allattamento, mononucleosi, gravi patologie del fegato e dei reni.
  2. Oksamp. Questo è l'ampicillina insieme all'oxacillina. È prescritto se la colecistite è causata da stofilococchi.
  3. Cephalexin. Ha un ampio spettro di azione. La cephalexin non viene utilizzata nel trattamento della colecistite nei neonati e nei pazienti con intolleranza al farmaco. Durante la gravidanza, il farmaco viene prescritto in casi eccezionali.
  4. Ciprofloxacina. In grado di accumulare nella bile, ha un ampio spettro di azione. Tipicamente, la ciprofloxacina per la colecistite è raccomandata nei pazienti con intolleranza agli antibiotici beta-lattamici. Le controindicazioni includono età fino a 18 anni, gravidanza, periodo di alimentazione, gravi patologie del fegato e dei reni. Con cura, la ciprofloxacina è prescritta a persone con disturbi mentali, circolazione cerebrale e disturbi del sistema nervoso centrale.
  5. Metronidazolo. Quando la colecistite viene scaricata come mezzo aggiuntivo al principale farmaco antibatterico. L'appuntamento è pertinente se viene rilevata un'infezione di tipo misto. Il metronidazolo non viene utilizzato per malattie del fegato, del sistema nervoso centrale, del sangue e durante la gravidanza fino a 12 settimane.
  6. Furazolidone. Si riferisce ai nitrofurati. Con colecistite, furazolidone non è prescritto per chi soffre di allergie, bambini in gravidanza o in allattamento di età inferiore a 3 anni e pazienti con insufficienza renale o epatica.
  7. Cloramfenicolo. Efficace nel trattamento della colecistite causata da streptococchi, stafilococchi ed E. coli. Le controindicazioni sono patologie dei reni e del fegato, della pelle e delle malattie respiratorie, gravidanza, allattamento, vecchiaia.
  8. Eritromicina. Rilevante per macrolidi. Controindicazioni possono essere intolleranza al farmaco, gravi anomalie nel fegato e ittero.
  9. Amoxiclav. Appartiene al gruppo delle penicilline. Come parte di Amoxiclav Amoxicillina e acido clavulanico. Nonostante l'ampio spettro di azione e la sicurezza comparativa, l'antibiotico non viene utilizzato per trattare i pazienti con intolleranza individuale ai componenti del farmaco e con gravi danni al fegato.
  10. Tetraciclina. Il dosaggio è selezionato da un medico. La tetraciclina è classificata come gruppo batteriostatico. Non prescritto durante il trattamento di bambini sotto gli 8 anni di età, nella seconda metà della gravidanza, durante l'allattamento, con intolleranza individuale e leucopenia.

È più difficile trattare la colecistite nelle donne durante la gravidanza o l'allattamento. Dalla lista è chiaro che gli antibiotici standard sono vietati. I medici devono raccogliere medicine sottili ma relativamente sicure. Questi includono: Azitromicina, Sumamed, Ceftriaxone o Ampicillina insieme a Sulbactam.

Durante l'allattamento, una donna deve interrompere l'alimentazione per il periodo di trattamento. Componenti di antibiotici sono in grado di penetrare nel latte materno. L'effetto dei farmaci sul corpo dei bambini è impossibile da prevedere.

Prescrivere i farmaci per le donne in gravidanza e in allattamento dovrebbe solo medico. Molti antibiotici possono avere un effetto negativo sulla condizione del bambino.

Nel trattamento della colecistite in pazienti con ridotta immunità o anziani, il medico prescriverà anche farmaci antifungini. La soppressione di tutti i microrganismi consente ai funghi di entrare liberamente negli organi.

Effetti collaterali di antibiotici per colecistite

Ha prescritto antibiotici per il trattamento della colecistite, il medico è guidato da alcune regole:

  1. Diversi farmaci antibatterici sono adatti per ogni fascia di età di pazienti.
  2. Il sintomo principale che richiede l'inizio della terapia antibiotica è la presenza di dolore.
  3. Esistono diversi modi per somministrare farmaci (per via orale, endovenosa o intramuscolare). Nella maggior parte dei casi, viene utilizzata la penetrazione per iniezione. Quindi la droga raggiunge rapidamente il centro dell'infiammazione.
  4. La durata dell'assunzione di antibiotici è in media da 5 a 7 giorni. Se durante questo periodo non ci sono miglioramenti nelle condizioni del paziente, è consigliabile prescrivere un altro medicinale.
  5. Se lo stesso antibiotico viene usato spesso, il corpo può abituarsi ad esso. In questo caso, la medicina non sarà in grado di agire completamente sull'agente patogeno.

È importante ricordare che le cattive abitudini e una dieta malsana possono influenzare l'effetto dei farmaci, rallentare il processo di guarigione.

Come nel caso di altri farmaci dopo antibiotici, sono possibili effetti collaterali che si verificano con l'uso prolungato di medicinali.

  • dipendenza graduale dell'organismo dal farmaco, che riduce la sua efficacia, ma non l'effetto dannoso sulla microflora benefica;
  • il verificarsi di reazioni allergiche, espresse nel gonfiore della laringe o delle eruzioni cutanee;
  • distruzione della microflora intestinale benefica e sviluppo di dysbacteriosis;
  • gengive sanguinanti;
  • diarrea;
  • lo sviluppo di candidosi nella cavità orale o nella vagina;
  • immunità ridotta;
  • shock anafilattico;
  • sangue dal naso;
  • sviluppo di beriberi;
  • broncospasmo.

Al fine di prevenire lo sviluppo di complicanze, è importante attenersi rigorosamente al dosaggio raccomandato dal medico. Se si verificano sintomi spiacevoli associati all'assunzione di antibiotici, consultare un medico. Regolerà la dose del farmaco o lo sostituirà con un altro.

Antibiotici per la colecistite alla luce della teoria di Robin Chatkan

Sfortunatamente, la terapia antibiotica è spesso la causa dello sviluppo di vari problemi di salute nei pazienti. A proposito di questo gastroenterologo americano Robin Chatkan ha scritto un intero libro in cui ha dimostrato che una frequente terapia antibatterica per colecistite e altre patologie è dannosa per l'organismo.

I microbi stanno imparando a resistere agli attacchi medici. Nel tempo, i farmaci non funzionano più. Nel frattempo, l'uso incontrollato di antibiotici porta alla comparsa di infezioni croniche. In altre parole, "sradicare" una malattia, ne guadagni altre.

I farmaci antibatterici assunti in grandi dosi portano inevitabilmente alla disbiosi. Questa è l'oppressione della microflora intestinale. I microrganismi patogeni iniziano a spostarsi utili. È difficile diagnosticare la dysbacteriosis. Pertanto, il rapporto tra la malattia e l'assunzione di farmaci antibatterici viene raramente considerato.

Poiché i pazienti con una diagnosi di colecistite necessitano di antibiotici, il dottor Chatkan raccomanda di attenersi a una serie di regole che aiuteranno a prevenire lo sviluppo di gravi complicanze della terapia antibiotica:

  1. Durante il corso del trattamento e qualche tempo dopo il suo completamento, prendere probiotici. Si "siedono" nell'intestino dei batteri benefici persi.
  2. Scegli un farmaco che ha uno spettro ristretto di azione.
  3. Durante il trattamento, consumare più alimenti ricchi di fibre e abbandonare l'amido e lo zucchero. I lieviti si nutrono di loro. Gli antibiotici possono portare ad un aumento del loro numero. Pertanto, durante il trattamento, dovresti mangiare più alimenti che hanno un effetto antifungino (aglio, cipolle, semi di zucca, alghe).
  4. Per proteggere il sistema digestivo si consiglia di bere il tè con lo zenzero.
  5. Per proteggere il fegato dagli effetti dannosi dei farmaci antibatterici, è necessario mangiare più verdure verdi, rinunciare all'alcol.

La colecistite è sempre accompagnata da sintomi spiacevoli, che possono essere eliminati con l'uso di farmaci antibatterici. Poiché il loro ricevimento ha conseguenze negative (disbatteriosi, carico sul fegato, ecc.), Solo un medico può prescrivere farmaci.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Se il fegato è ingrandito - come trattare? 11 raccomandazioni nutrizionali per l'ingrandimento del fegato

Analisi

Contenuto dell'articolo:

    Se il fegato è ingrandito - Come trattare?... Le ragioni per cui il fegato può essere ingrandito È possibile rilevare un aumento del fegato? Come trattare il fegato se è ingrandito. dieta Prodotti benefici per fegato e pancreas
<

Colestasi neonatale nei bambini: cause, trattamento, sintomi

Cirrosi

La colestasi è una deficienza nella secrezione di bilirubina, che porta allo sviluppo di iperbilirubinemia coniugata e ittero.Ci sono molte ragioni identificate negli studi di laboratorio, nelle scansioni epatobiliari e talvolta nelle biopsie epatiche e negli interventi chirurgici.

Caratteristiche dieta 1b

Sintomi

In caso di gastrica, ulcera duodenale e gastrite, viene prescritta la dieta 1b di trattamento di Pebzner. Pevzner Manuil Isaakovich - terapista, fondatore di dietetica e gastroenterologia clinica.

Forum dell'epatite

Diete

Condivisione della conoscenza, comunicazione e supporto per le persone con epatiteTenofovir-TLRi: Tenofovir-TL Il messaggio inkanes »12 lug 2017 21:19Ri: Tenofovir-TL Il messaggio inkanes »12 lug 2017 21:23