Principale / Cirrosi

Quali test è necessario passare per controllare il fegato - un elenco completo

Cirrosi

La questione di come controllare il fegato e quali test è necessario superare, è molto importante oggi. E non sono solo le persone che non si sentono bene a chiederle. Chi si prende cura della propria salute, frequentemente si reca ai poliambulatori per i test. Fortunatamente oggi ci sono molti modi per diagnosticare qualsiasi malattia del fegato, senza molti sforzi.

Quando vengono comunemente prescritti test per testare il fegato?

Per assicurarti che il tuo fegato, pancreas o cistifellea sia "sano", non devi aspettare fino a quando qualcosa non è dolorante. Non dimenticare che la maggior parte delle malattie di questi organi sono asintomatiche fino a un certo momento. Se non li identificate all'inizio, finché ci sono tutte le possibilità di una ripresa di successo, possono andare in una fase in cui il trattamento sarà semplicemente inutile.

Sfortunatamente, non tutti i medici hanno un atteggiamento positivo nei confronti del fatto che il paziente abbia deciso di verificare la propria volontà. Questo, ovviamente, non riguarda le grandi città, dove chiunque può sottoporsi a un esame preventivo quando lo ritiene necessario. Tuttavia, nelle piccole città, dove viene fornita solo un'assistenza minima nella postazione di pronto soccorso, e i medici viaggiano dalla città una o due volte alla settimana, raccogliendo lunghe code, il desiderio di "semplicemente effettuare il check-in" è spesso percepito, per dirla in modo lieve, inadeguato. Nella maggior parte dei casi, i pazienti varcano la soglia dell'ambulatorio con lamentele su:

  • Sensazione di costante nausea e sapore amaro in bocca;
  • Peeling e prurito della pelle;
  • La sensazione di pesantezza e dolore nel giusto ipocondrio;
  • Addome gonfio, coperto da una rete venosa chiaramente distinguibile;
  • La sua asimmetria (il lato destro è più grande di quello sinistro).

In questi pazienti, tra le altre cose, si trova il colore giallastro delle proteine ​​dell'occhio e della pelle. Anche la lingua è gialla, in una patina macchiata. Tutti questi sono sintomi di una malattia grave che richiede un trattamento urgente.

Quali test devono passare e quali sono gli standard dei loro risultati?

Per determinare le condizioni del fegato, il medico prescrive un esame del sangue biochimico. Allo stesso tempo, può concentrarsi su indicatori quali:

  • La quantità totale di proteine ​​che non deve superare 85 g / le non scendere al di sotto di 68 g / l;
  • ALT (alanina aminotransferasi), in uno stato normale, varia da 10-40 U / l;
  • AST (aspartato aminotransferasi), in una persona con un fegato sano, l'indice è a un livello di 10-30 U / l;
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) in una persona sana non superi 270 U / l;
  • Albumina, che è al livello di 35-50 g / l.

Il medico controlla anche la testimonianza della bilirubina, che è divisa in:

  • Generale (da 8,5 a 20,5 μmol / l);
  • Libero (da 1,7 a 17,1 μmol / l);
  • Associato (da 0,86 a 5,1 μmol / l).
  • Inoltre, se il medico ha difficoltà a fare una diagnosi, questi valori vengono controllati:
  • Alma-amilasi (da 25 a 125 U / l);
  • GTT (gamma-glutamiltransferasi, da 2 a 55 U / l);
  • Globuline Alpha2-gamma;
  • fibrinogeno;
  • Proteine ​​C-reattive;
  • La concentrazione di acidi sialici e seromukoidov;
  • Tempo di protrombina

Se pensi di dover controllare il tuo fegato, ma non sei sicuro di quali esami devi fare, contatta la clinica in cui vivi o il tuo medico. Lui sa quali test si suppone debbano passare e daranno una direzione. In ogni caso, per prima cosa è necessario fare degli esami del sangue (quelli che il terapeuta scriverà) e, successivamente, se necessario, una biopsia epatica e un'ecografia.

Alcuni degli indicatori di cui sopra sono inclusi in un esame del sangue completo, che è chiamato test di funzionalità epatica.

Biochimica del sangue

L'analisi biochimica del sangue è la prima analisi che un paziente deve superare dopo aver contattato un istituto medico. È un modo economico, ma allo stesso tempo veloce ed efficace per ridurre al minimo il numero di possibili malattie del fegato e scegliere una direzione per ulteriori esami e trattamenti.

In generale, la biochimica consente di determinare con precisione malattie come epatite virale, diabete mellito o cancro. Quanto prima viene eseguita l'analisi, maggiori sono le probabilità che il paziente sia completamente curato.

L'infermiera prende il sangue con una siringa da una vena in pochi minuti. Nonostante la durata, quasi non provoca disagio.

Di solito è difficile capire il risultato dell'analisi, perché la tabella con i risultati mostra contemporaneamente l'intero stato dell'organismo, e non i suoi singoli organi. L'una o l'altra deviazione dalla norma può indicare una violazione del lavoro di diversi organi contemporaneamente. Solo uno specialista può combinare queste letture e capire di cosa soffre il paziente. Ecco perché non provare a fare una diagnosi sulla base dei risultati della biochimica.

Analisi del sangue GGT

La gamma glutamil transpeptidasi è un enzima che è attivamente coinvolto nella conversione delle proteine ​​in amminoacidi. Agisce come sostanza di trasporto, combinandosi con i prodotti di lavorazione e trasportandoli nelle cellule di vari organi. Dopo che l'amminoacido è stato tagliato, l'enzima entra nel sangue.

In violazione del fegato c'è un forte aumento del livello di GGT nel sangue. Ciò può essere dovuto al fatto che il fegato sta cercando di recuperare consumando enormi quantità di proteine.

esame ecografico

Con l'aiuto degli ultrasuoni controlla se il corpo non è aumentato di dimensioni, perché questo sintomo può indicare varie malattie.

Prima di andare all'ecografia, devi eseguire una semplice preparazione:

  • Eliminare dagli alimenti dietetici che possono causare la formazione di gas;
  • Non mangiare cibi grassi, latticini e prodotti a base di carne, e non bere cioccolato, caffè e tè forte;
  • Bere non più di due litri di acqua al giorno.

In un adulto sano, l'organo ha le seguenti dimensioni:

  • Lunghezza - da 13 a 18 centimetri;
  • Altezza - da 18 a 22 centimetri;
  • Spessore - da 9 a 12 centimetri;
  • Taglio obliquo verticale - fino a 15 centimetri.

Il lobo destro del fegato dovrebbe essere di queste dimensioni:

  • Lunghezza - da 11 a 15 centimetri;
  • Spessore - da 11 a 13 centimetri;
  • Taglio obliquo verticale - fino a 15 centimetri.

Il lobo sinistro ha una dimensione molto più piccola, quindi viene spesso chiamato anche "piccolo":

  • Altezza - circa 10 centimetri;
  • Spessore: circa 6 centimetri

Decodifica delle analisi biochimiche

Quando decifrate i risultati prestate attenzione a parametri quali:

  • Bilirubina - valore sovrastimato può indicare l'insorgenza di neoplasie nell'organo o danni al fegato da epatite virale, ittero, cirrosi o semplicemente farmaci dannosi;
  • ALT - aumento indica cancro al fegato, epatite o tossicosi, così come altre malattie che causano la distruzione della massa cellulare;
  • AST: un valore troppo alto può indicare epatite alcolica, cirrosi, colestasi o cancro;
  • Fosfatasi alcalina - un valore elevato indica una malattia da ittero o calcoli biliari, cancro o ostruzione delle vie biliari;
  • Glucosio - bassi livelli possono indicare interruzioni del normale funzionamento del fegato.

Ulteriori ricerche

In rari casi, se l'accuratezza della diagnosi per un motivo o per l'altro lascia dubbi, vengono nominati altri studi. La stragrande maggioranza dei pazienti non ne ha bisogno.

Scansione radioisotopica

Progettato per rilevare il cancro del fegato. Nello studio vengono usati radioisotopi instabili, con i quali ricevono un'immagine di tutti gli organi. Potrebbero essere necessari diversi giorni per sviluppare il film ed esaminarlo. Nonostante il nome spaventoso, non dovresti aver paura, questo studio è completamente sicuro e non danneggerà in alcun modo la tua salute.

Tomografia computerizzata

Questo metodo di ricerca è simile alla scansione dei radioisotopi, ma fornisce risultati più accurati, poiché l'immagine viene immediatamente elaborata da un computer. Consente di identificare anche la più piccola distruzione delle cellule del fegato, fino a un centimetro di dimensione. Il risultato può essere ottenuto immediatamente.

Quali sono i test del fegato?

I test di funzionalità epatica sono un complesso che include un esame del sangue biochimico senza tenere conto del livello di glucosio e di alcuni altri test. Di solito tutti i controlli necessari sono effettuati da un medico generico. Tuttavia, di tanto in tanto è necessario l'aiuto di uno specialista in malattie infettive, un epatologo o un chirurgo. La diagnosi è positiva se le letture del fegato sono troppo alte.

Se i test di funzionalità epatica sono a livello normale, viene effettuata una diagnosi negativa. A un livello ridotto, potrebbero essere necessari test aggiuntivi per malattie non correlate al fegato.

Campioni per epatite virale B e C

Oltre all'analisi biochimica del sangue e degli ultrasuoni, ci sono altri due metodi di test per la malattia.

ELISA o analisi del sangue per antigeni e anticorpi

L'epatite B è indicata dalla comparsa di 3 antigeni nel sangue: HBsAg, HBcAg e HBeAg. Se non è possibile identificare HBsAg, significa che non c'è infezione nel corpo e non ha senso condurre ulteriori ricerche sull'epatite B.

Diagnosticare l'epatite C in questo modo è un po 'più difficile. Nel sangue del paziente vengono ricercati gli anticorpi anti-HCV. Tuttavia, anche il loro rilevamento non può significare esattamente se una persona è malata o no. Quindi, il test può essere positivo nelle persone che hanno avuto recentemente una malattia.

PCR o reazione a catena della polimerasi

Il test ha lo scopo di rilevare l'HBV DNA nel sangue per l'epatite B o HCV RNA per l'epatite C. In questo caso, non è la presenza di infezione nel sangue (può essere inattiva), ma la sua quantità. A tassi troppo alti, è possibile diagnosticare in sicurezza la prima o la seconda malattia.

Test rapidi per l'epatite

Ti piacerebbe essere testato per l'epatite, ma non riesci a trovare un'ora nel tuo programma faticoso per andare in clinica? Fortunatamente ora c'è l'opportunità di fare un rapido test per l'epatite B o C a casa, in qualsiasi momento opportuno, in condizioni confortevoli per voi. Per fare questo, è necessario acquistare i test stessi in una farmacia e agire esattamente secondo le istruzioni.

Condurre un test rapido per l'epatite B

Stampando il kit di test rapido per l'epatite B, troverai:

  • Istruzioni dettagliate che spiegano il principio della diagnostica domestica;
  • Scarificator di una volta, che deve perforare un dito;
  • Pipetta di plastica;
  • Tovagliolo antisettico;
  • reagente;
  • Indicatore che mostra il risultato del test.

Per non ripetere la procedura due volte, segui esattamente le istruzioni:

  • Rimuovere il contenuto della confezione e lasciare per 20 minuti a temperatura ambiente;
  • Pulire il dito (meglio senza nome) con un tovagliolo monouso antisettico usa e getta;
  • Aprire la borsa con scarificatore e movimento rapido e sicuro trafiggere il dito;
  • Raccogli il sangue ferito con una pipetta di plastica;
  • Rilascialo nel foro indicatore: bastano due o tre gocce;
  • Metti il ​​reagente nello stesso posto - anche due gocce.

Dopo aver completato la procedura, attendere 10 minuti. È consigliabile attivare il timer per questa volta, altrimenti, essendo distratto, è possibile saltare il momento giusto, e se dopo la raccolta del sangue impiega 20 minuti, il test dovrà essere fatto di nuovo, perché i dati non saranno validi.

Se una striscia appare sullo schermo indicatore, non ti preoccupare - il risultato è negativo, non c'è virus dell'epatite B nel tuo corpo. Due barre indicano che l'epatite è presente nel sangue ed è necessario fare un esame di laboratorio il più presto possibile. Se la striscia è apparsa vicino alla lettera T, significa che il test è stato condotto in modo errato o è stato memorizzato in modo errato. In questo caso, dovrai ripetere la procedura.

Il test rapido del virus dell'epatite C contiene componenti simili e viene eseguito esattamente nello stesso modo.

Sfortunatamente, a causa del fatto che esiste la possibilità di ottenere dati errati, questi test non possono essere considerati affidabili al 100%, quindi in un caso controverso, è auspicabile sottoporsi ad un esame in clinica.

Ecografia del fegato

L'esame ecografico del fegato è uno degli esami più frequenti di questo organo. Sull'ecografia profilattica, è possibile riconoscere un tumore in via di sviluppo, ascessi o parassiti nel tempo, rilevare altre malattie quasi altrettanto complesse e iniziare il trattamento in modo tempestivo. A proposito, allo stesso tempo puoi controllare lo stato del pancreas e della cistifellea.

Prima dell'esame ecografico, non è necessaria la preparazione, è sufficiente astenersi dal mangiare stoviglie che potrebbero provocare la comparsa di flatulenza.

Certo, l'ecografia è uno dei metodi più istruttivi di esame, ma sarebbe sbagliato ignorare le analisi del sangue, basandosi solo sugli ultrasuoni. Per ottenere l'immagine più completa dello stato del fegato, è necessario utilizzare tutti i metodi disponibili che la clinica ha, dove si è svolta.

Preparazione per lo studio

Affinché i test di funzionalità epatica siano veri, occorre prestare attenzione in anticipo:

  • Almeno due giorni prima del test, rifiutare le bevande alcoliche, non mangiare cibi grassi, fritti, fast food e fast food;
  • Limitare strettamente lo sforzo fisico, mantenere la pace della mente, evitare situazioni stressanti;
  • Al momento di coricarsi, alla vigilia delle prove, astenersi dal mangiare caffè o tè, e come cena mangiare una porzione di insalata, condita con yogurt naturale o olio vegetale, o bere un bicchiere di latte scremato con un panino vegetale;
  • Il giorno del test, astenersi dal fumo e dall'alcool, non assumere alcun farmaco (si fa eccezione solo quando si ha bisogno di un determinato farmaco);
  • Anche in questo giorno dovrai fare a meno della colazione: gli esami del sangue dovrebbero essere assunti a stomaco vuoto.

Nonostante il fatto che molti alla vigilia degli esami di sorpasso siano nervosi, lamentandosi di mal di testa e tremori alle ginocchia, e non ingerendo un paio di compresse di tsitramon o estratto di valeriana, questo non dovrebbe essere fatto: la probabilità che il risultato sia impreciso è troppo grande. Per evitare di dover fare test due volte, anche la sera, rimuovere le scatole dal comodino con:

  • aspirina;
  • tsitramona;
  • paracetamolo;
  • fenitoina;
  • antidepressivi;
  • barbiturici;
  • Farmaci ormonali;
  • Mezzi di stimolazione del pancreas;
  • Antibiotici.

Dove prendere i test?

Puoi fare esami come nelle cliniche pubbliche e contattare il laboratorio privato. Entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi e svantaggi, chi contattare: decidi:

  • In un'istituzione pubblica, è probabile che le analisi siano gratuite o estremamente economiche (entro 100 rubli), mentre l'imprenditore privato dovrà pagare, inoltre, una quantità abbastanza grande;
  • I risultati del test saranno disponibili lo stesso giorno se andate in laboratorio, in contrasto con la clinica, dove i risultati possono essere previsti più di una settimana;
  • L'accuratezza dello studio è molto più bassa nelle istituzioni economiche e di bilancio che non sono dotate di attrezzature moderne;
  • Un laboratorio privato può confrontare i risultati ottenuti con i test europei brevettati, che, come dimostra la prassi, sono di un ordine di grandezza più preciso di quelli domestici;
  • Nelle cliniche private, di regola, lavorano più personale qualificato, in quanto vi sono condizioni di lavoro più accettabili e, allo stesso tempo, requisiti più elevati per i dipendenti.

Se hai una sufficiente disponibilità di denaro o un test non tollera il tempo, è meglio contattare il laboratorio. In altri casi, le istituzioni governative sono sufficienti.

Monitora la tua salute, fai test regolarmente e sii sano!

Recensioni

Cari lettori, la vostra opinione è molto importante per noi - quindi saremo felici di rivedere il test del fegato nei commenti, sarà anche utile per gli altri utenti del sito.

Veniamin, Perm:

Prima di andare da un epatologo, un assistente medico mi ha consigliato di fare diversi test: sangue (comune), biochimico (per zucchero, bilirubina, proteine ​​totali e alcuni altri, tutti scritti in abbreviazioni), andare a un'ecografia del peritoneo, donare sangue per l'epatite B e C, verificare la presenza di parassiti. Sono passato nella mia clinica, ma per quanto ne so, è possibile in cliniche private.

Nadezhda, Ekaterinburg:

Nella nostra famiglia molti parenti sono morti per cirrosi epatica - non a causa dell'alcolismo o qualcosa del genere, ma, a quanto pare, una predisposizione genetica. Sapendo questo fin dall'infanzia, mi fa terribilmente prendere dal panico, se il mio fegato è leggermente ispessito, e se vomito o vomito la bile (durante il forte calore accade spesso con me) - questo è tutto, comincio a capire a chi voglio testimoniare. Grazie a Dio, ora puoi acquistare test rapidi e almeno controllare l'epatite, senza chiedere il permesso di lavoro. Questa è la mia salvezza Compro quattro in una volta, due ciascuno. Solo per due mesi è sufficiente.

Quali test dovrebbero essere presi per controllare il fegato?

Disturbi o dolore ricorrente nell'ipocondrio destro possono segnalare problemi al fegato. Al fine di rilevare tempestivamente la patologia, è necessario condurre un esame completo. Come controllare il fegato, quali test passare e su quale medico rivolgersi: queste domande sorgono per tutti coloro che devono affrontare questo organo.

Diagnosi generale

Ci sono molte patologie del fegato. Questi sono disturbi funzionali e processi infiammatori. Le malattie possono influenzare non solo il parenchima, ma anche i dotti biliari, il sistema circolatorio e i sistemi associati. Cosa ti serve per controllare il fegato?

Per la diagnosi primaria, è necessario contattare il proprio medico di famiglia, gastroenterologo o epatologo per fare un piano di rilevamento. Il medico raccoglie l'anamnesi, conduce un'ispezione visiva, palpa l'addome, rivelando i segni esteriori della presenza di patologie epatiche. Al primo ricovero, il terapeuta scrive le istruzioni per le analisi del sangue in laboratorio.

Un'alta percentuale di malattie del fegato viene determinata prendendo un esame emocromocitometrico completo alla successiva visita medica o quando si diagnosticano altre patologie.

Diagnosi di laboratorio

Le malattie del fegato e della cistifellea vengono diagnosticate con analisi del sangue di laboratorio.

Nella prima fase del sondaggio sono necessarie tre analisi:

  • emocromo completo;
  • screening biochimico;
  • analisi per i marcatori dell'epatite.

Secondo i risultati di questi studi, lo specialista determina le condizioni del corpo. Se ci sono delle deviazioni, vengono prescritte ulteriori prove di laboratorio e strumentali per chiarire la natura della malattia.

Analisi del sangue generale

L'analisi del sangue clinico generale (UAC) consente di valutare lo stato degli indicatori principali, che possono indicare la presenza di un processo negativo nel fegato e negli organi correlati.

I seguenti indicatori sono importanti per la diagnosi:

  1. ESR. Valori elevati di questo indicatore (da 8 in su) mostrano la presenza di processi infiammatori nel corpo.
  2. Emoglobina (HB). Basso livello (da 110 e sotto) è un indicatore di anemia, che può comparire durante la morte massiccia di globuli rossi. Alti livelli di emoglobina possono verificarsi con emocromatosi.
  3. Piastrine. Basso contenuto indica una violazione del fegato e possibile emorragia interna.
  4. Leucociti. Neutrofili e neutrofili in eccesso si verificano nei processi infiammatori cronici e acuti nel parenchima.

Il coagulogramma, che è uno degli indicatori di KLA, consente di valutare la coagulazione del sangue. Se lo studio ha rivelato una violazione della coagulabilità, questo indica anche il possibile sviluppo di malattie del fegato.

Screening biochimico

Se un emocromo completo suggerisce la presenza di una malattia del fegato, lo screening biochimico fornisce un quadro diagnostico più completo. Quali analisi sono biochimiche? Per determinare gli indicatori utilizzati test UV cinetica e immunoanalisi enzimatica (metodi colorimetrici, fotometrici ed enzimatici).

L'analisi biochimica include la determinazione di campioni di fegato e ulteriori indicatori:

  • aminotransferasi ALT e AST;
  • fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina);
  • gamma-glutamil transpeptidase (GGT);
  • bilirubina totale;
  • bilirubina diretta (coniugata coniugata);
  • bilirubina libera;
  • albumina.

Lo screening avanzato comprende la determinazione di lipasi, colinesterasi, urea, indice di protrombina. L'analisi biochimica rivela disturbi funzionali del fegato e della cistifellea e consente anche di differenziare le patologie epatiche dalle malattie di altri organi della cavità addominale.

aminotransferasi

Alanina aminotransferasi (ALT) e aspartato aminotransferasi (AST) appartengono ad un gruppo di enzimi coinvolti nell'interazione tra metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati. Le reazioni più attive che coinvolgono queste transaminasi si verificano nel fegato. In presenza di danni o infiammazione nella ghiandola, le cellule vengono attivamente distrutte.

Di conseguenza, le transaminasi ALT e AST vengono rilasciate attivamente nel flusso sanguigno in una quantità molto superiore alla norma.

Un ALT elevato è un marker diretto della presenza di danni al parenchima e indica una lesione massiccia di epatociti. L'AST può aumentare sia nelle malattie del fegato (epatite, cirrosi) che nelle patologie cardiache.

Differenziare il valore delle transaminasi aiuta il rapporto degli indicatori:

  • se ALT e AST aumentano in parallelo, o il valore ALT è più alto, allora questa è una conseguenza del danno epatico;
  • se il livello di AST aumenta, con un valore normale di ALT, questo è un segno dello sviluppo della patologia cardiaca.

Gamma glutamil transpeptidasi

Questo enzima viene analizzato per valutare lo stato funzionale del fegato e del sistema biliare. La norma GGT varia da 5 a 60 IU / l. La principale concentrazione dell'enzima è concentrata nel fegato e nei reni. I processi infiammatori nei tessuti parenchimali e nei dotti biliari causano un forte rilascio di GGT nel flusso sanguigno, dove viene osservato il suo alto livello.

Fosfatasi alcalina e lipasi

Questi enzimi consentono di conoscere lo stato della cistifellea e dei dotti. Un eccesso del tasso di fosfatasi alcalina (da 20 a 140 UI / l) appare se il dotto biliare è infiammato o se il condotto è bloccato. La lipasi funziona in parallelo con la bile. Aiuta ad abbattere i grassi e trasportare gli acidi grassi ai tessuti. Si osservano aumentati livelli di lipasi con colecistite, cirrosi biliare primitiva.

bilirubina

Il componente principale della bile. L'aumento della bilirubina totale e diretta al di sopra della norma (5 - 30 μmol / l) si verifica a seguito di danni agli epatociti, con morte eccessiva di eritrociti o a causa dell'ostruzione dei dotti biliari.

albumina

L'albumina sierica è prodotta nel fegato e serve a legare bilirubina, acidi grassi e sali. Il valore di riferimento dell'albumina va da 25 a 50 g / l. Una diminuzione di questo indicatore porta alla formazione di una grande quantità di bilirubina tossica non legata e indica l'infiammazione del fegato.

Marcatori dell'epatite

Un test del fegato deve includere un test per l'epatite. Viene effettuata utilizzando la definizione di marcatori - anticorpi specifici che compaiono nel sangue in presenza di patogeni dell'epatite.

Nel ruolo dei marcatori sono le immunoglobuline, che sono prodotte dall'organismo in risposta all'attività di agenti virali estranei. Il sangue per l'epatite può essere esaminato utilizzando test speciali che eseguono metodi di PCR e ELISA.

La tabella mostra i tipi di epatite e i tipi di test da controllare:

Quali test dovrei prendere per controllare il fegato?

La malattia epatica si manifesta in modi diversi a seconda della patologia specifica.

Vi sono numerosi sintomi da sospettare di epatite, discinesia biliare, cirrosi o neoplasie patologiche nel parenchima epatico.

Tuttavia, per la diagnosi di alcuni sintomi non è sufficiente - è necessario condurre una serie di studi diagnostici. A questo proposito, molti hanno domande riguardanti i metodi di ricerca stessi.

I più popolari sono:

"Come controllare il fegato usando l'analisi? Quali test devono passare per controllare il fegato? Test del fegato: quali prendere e quali sono opzionali? Quali test dovrebbero essere presi per controllare il fegato? Quale analisi mostra lo stato del fegato? Quali test dovrei prendere per controllare il fegato? Quali sono i test per controllare il fegato? "

In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande e dirvi quali test passare, per controllare il fegato e come controllare il lavoro del fegato, se i test danno un'immagine incompleta per una diagnosi.

biochimica

Questa tecnica è una delle più comuni nel rilevamento della malattia del fegato. Se discutiamo quali test passare per testare il fegato, allora prima di tutto ha senso richiamare l'analisi biochimica. Darà risposte a domande così popolari "quali test per il fegato dovrebbero essere testati" e "quali sono i normali esami del fegato". Esaminiamo in dettaglio gli indicatori più importanti:

  • aspartato aminotransferasi - questo enzima è attivamente coinvolto nel metabolismo delle proteine. Una elevata aspartato aminotransferasi ha maggiori probabilità di indicare una forma acuta di epatite o cancro nel parenchima epatico. Il limite superiore della norma per le donne è di 30 unità / l, per gli uomini - 40 unità / l;
  • l'alanina aminotransferasi è un enzima epatico che partecipa anche al metabolismo delle proteine. Il suo contenuto nel sangue aumenterà con l'aumentare della morte degli epatociti, quindi il suo contenuto elevato indicherà le stesse malattie come nel caso dell'aspartato aminotransferasi. Nelle donne, il contenuto di questo enzima è normale non dovrebbe superare 30 unità / l, e negli uomini - 40 unità / l;
  • la fosfatasi alcalina è un gruppo di enzimi che partecipa alla separazione dell'acido fosforico dalle sue frazioni organiche. Un aumento della fosfatasi nel sangue indica la possibilità di un tumore maligno. Nelle donne, il contenuto di questo enzima è normale non deve superare le 105 unità / l, e negli uomini - 130 unità / l;
  • bilirubina comune - un pigmento che si forma durante la scissione dell'emoglobina ed è responsabile del colore giallo. Con la sconfitta degli epatociti, la bilirubina totale nel sangue aumenterà, quindi, in primo luogo, il medico può sospettare epatite o cirrosi. A volte puoi trovare un aumento di questo indicatore e con la malattia del calcoli biliari. La velocità di questo indicatore varia da 3,5 a 17,5 μmol / l;
  • la bilirubina diretta è una frazione della bilirubina totale. Il suo aumento è osservato in violazione del deflusso della bile. Il tasso di bilirubina diretta è in media 0 - 3,5 μmol / l;
  • la bilirubina libera è la differenza tra i valori di bilirubina totale e diretta. Aumenta con la rottura dei globuli rossi, che è caratteristica del ristagno della bile, dell'infiammazione negli epatociti e dell'anemia emolitica. Con la malattia del fegato, la bilirubina sarà elevata. I valori della norma di questo indicatore sono in media 9,5 - 18,5 μmol / l;
  • Albumina - questa proteina base del sangue è prodotta nel fegato, quindi una diminuzione di questo indicatore è più probabile che indichi la morte del tessuto epatico o processi di assorbimento alterati, che è spesso osservato nella cirrosi. I valori normali di albumina sono 35-55 g / l;
  • La colinesterasi è un gruppo di enzimi carbossilici prodotti nel fegato. Per qualsiasi malattia del fegato, questa cifra sarà sottostimata. La velocità è 5000-12500 u / l;
  • indice di protrombina è uno degli indicatori di base dell'esame ematologico standard, che riflette la coagulazione del sangue. Dal momento che la protrombina viene sintetizzata nel fegato, una diminuzione dei valori normali sarà in qualche modo associata ad alterate capacità funzionali di questo organo. Il tasso di questo indicatore è del 75-142%

Dopo l'analisi del fegato, la decodifica richiede una media di un giorno. Poiché diversi gruppi di enzimi vengono esaminati contemporaneamente nell'analisi biochimica del sangue, si può affermare che si tratta di un'analisi degli enzimi epatici. Mentre i test per testare il fegato sono diversi, l'analisi biochimica è una priorità.

In generale, i test per il fegato (come vengono chiamati nelle persone comuni) dipendono in larga misura dal fatto che il medico sospetti la presenza di epatite virale, sulla base del quadro clinico.

Quando si pianifica un esame del fegato, test e altre procedure diagnostiche, è necessario prendere in considerazione la possibile natura virale della malattia.

Metodo cinetico colorimetrico

Questo tipo di analisi del sangue si basa sulla determinazione della gamma glutammato transferasi (GGT) nel sangue. È una proteina prodotta dal fegato, la cui attività aumenta in proporzione ai cambiamenti patologici che si verificano nel parenchima epatico. Inoltre, l'analisi del fegato gt consente di determinare quanto il paziente abusa di alcol.

Questo studio è molto sensibile alla definizione di colestasi, quindi, è spesso usato in casi di sospetta stasi biliare, nonché discinesia biliare.

Il fatto è che l'attività della gamma-glutammato transferasi in violazione del deflusso della bile aumenterà molto prima dell'attività della fosfatasi alcalina, di cui abbiamo già parlato, discutendo l'analisi biochimica del sangue.

Anche in assenza di patologie da parte del fegato, l'uso di questi farmaci causerà necessariamente un aumento del livello di GGT.

Inoltre, la gamma glutammato transferasi si trova non solo nei tessuti del fegato, ma anche nella milza, nel pancreas e persino nel cervello, quindi non è necessario parlare della specificità dei cambiamenti nel livello di questa proteina in relazione a una singola malattia.

Tuttavia, con un approccio integrato alla nomina delle analisi, quando i risultati di uno studio completano i risultati di un altro, il metodo cinetico colorimetrico si giustifica.

Ecografia del fegato

L'esame ecografico consente di determinare la presenza di lesioni traumatiche, invasioni parassitarie e anche ipertrofia del parenchima epatico, che è accompagnata da malattie come la cirrosi o l'epatite.

Inoltre, l'ecografia epatica può rilevare la presenza di ascessi o tumori oncologici - sia maligni che benigni.

Prima di eseguire un esame ecografico del fegato, è necessario astenersi dal mangiare cibi che aumentano la formazione di gas almeno un giorno, poiché l'accuratezza della ricerca diminuirà con il meteorismo.

Ciò significa che il paziente dovrà limitarsi nei prodotti lattiero-caseari, non mangiare pane nero, verdure, cibi a base di carne grassa. È anche necessario tenere conto del fatto che anche con l'uso di test ecografici del fegato non perdere la loro rilevanza. Ogni studio è complementare.

Test per i marcatori dell'epatite virale

Per coloro che desiderano controllare il fegato, i test sono una spesa abbastanza seria, dal momento che il medico non si limiterà all'appuntamento solo di uno studio biochimico o di un'ecografia.

Poiché i test per le malattie del fegato sono molto diversi, non fare affidamento sull'affidabilità di un singolo metodo.

Ci sono test del fegato, transaminasi, marcatori di epatite di tipo B e C.

Ad esempio, se sospetti epatite virale, è consigliabile condurre uno studio sul contenuto di specifici marcatori. Le immunoglobuline, proteine ​​specifiche spesso definite anticorpi, sono responsabili dello stato del nostro sistema immunitario.

Queste proteine ​​sono prodotte dal nostro corpo per eliminare l'attività di agenti estranei che innescano lo sviluppo dell'infezione. Per ciascuna malattia, questi anticorpi saranno specifici.

Pertanto, quando vengono rilevati anticorpi contro l'epatite virale, è più probabile che il paziente venga indirizzato a un medico di malattie infettive. Di solito i risultati possono essere trovati entro 24 ore.

Come controllare il fegato usando l'analisi: cosa devo prendere?

La maggior parte delle persone soffre di malattie del fegato, qualcuno le presta attenzione e si rivolge a un medico, mentre altri rimangono con i loro problemi e si aspettano che tutto passerà.

Certo, questo non succede, qualsiasi malattia ha il suo inizio, la remissione e la cronicità in caso di trattamento tardivo.

Per evitare questo, è necessario consultare un medico ai primi sintomi di una lesione. Il medico prescriverà i test necessari per il fegato, con i quali è possibile scoprire la gravità della malattia.

I test epatici saranno in grado di indicare visivamente la patologia. Il controllo non richiede molto tempo.

Quali sono le malattie del fegato?

Per quanto riguarda la lesione, nella maggior parte dei casi, le persone soffrono di disturbi alle vie biliari (disgesia biliare, colecistite calcicola e non calculare).

Le malattie del fegato sono le più diverse, tra cui:

La malattia di Wilson - Knovalova

  • disturbi funzionali del sistema biliare:
  • colecistite;
  • colangite;
  • malattia da calcoli biliari;
  • epatite A, B, C, genesi autoimmune;
  • epatite da farmaci o tossici;
  • malattia grassa non alcolica;
  • La malattia di Wilson - Knovalova;
  • malattia epatica alcolica;
  • cirrosi epatica;
  • La sindrome di Gilbert.

Per effettuare efficacemente la diagnosi e il trattamento, è necessario superare i test per il fegato. Qualsiasi cambiamento sarà visibile nel sangue, alcuni enzimi aumenteranno, apparirà un numero maggiore di indicatori normali.

Manifestazioni cliniche della malattia del fegato

I disturbi funzionali del sistema biliare derivano da disfunzione motoria e tonica della colecisti, delle vie biliari e degli sfinteri. Non c'è nessun danno organico.

Questi includono: discinesia biliare del tipo ipo-o ipercinetico. Tutto dipende dalla predominanza del sistema nervoso simpatico o parasimpatico in una persona. Questa disfunzione può verificarsi sia principalmente che a causa di disturbi ormonali.

Manifestazioni cliniche della disfunzione biliare: dolore acuto a breve termine nell'ipocondrio destro, che si verifica più volte al giorno. A volte c'è vomito, nausea, gonfiore. Se è una forma ipotonica, allora il dolore è costante, il suo carattere lamentoso. Ci sono eruttazioni nell'aria e un gusto amaro in compagnia.

Sintomi di colecistite: la temperatura sale a 37-38 gradi Celsius, c'è dolore al fegato, vomito di bile, gonfiore, prurito della pelle. Il medico determina i sintomi patognomonici per la colecistite.

L'epatite è caratterizzata da ingiallimento della pelle umana e delle mucose, urine scure, feci incolori, comparsa di pesantezza nell'ipocondrio destro. Forse la comparsa di emorragie puntiformi, un aumento delle dimensioni del fegato e della milza.

Test da superare

Come controllare la funzionalità epatica e le sue condizioni? Molto spesso vengono prescritti un esame del sangue generale e biochimico e un esame strumentale aggiuntivo, che indica la struttura del fegato (ecografia, biopsia epatica).

Quali indicatori devono essere studiati nell'analisi biochimica del sangue:

  1. Alanina aminotransferasi (la norma è 10-40 U / l).
  2. Aspartato aminotransferasi (la norma - 10-30 U / l).
  3. Fosfatasi alcalina (normale - fino a 270 U / l).
  4. Gamma-glutamil transferasi.
  5. Albumina (norma - 35-50 g / l).
  6. Proteina totale (normale - 68-85 g / l).
  7. Bilirubina totale (normale - 8,5-20,5 μmol / l).
  8. Bilirubina libera (normale - 1,7-17,1 μmol / l).
  9. Legata di bilirubina (norma - 0,86-5,1 μmol / l).
  10. Tempo di protrombina
  11. Globuline di alfa2-gamma.
  12. Seromucoidi e acidi sialici.
  13. Proteina C-reattiva.
  14. Fibrinogeno.
  15. Alma amilasi (normale - 25-125 U / l).

In caso di sospetta epatite, è necessario passare in aggiunta agli indicatori principali, anche marcatori di epatite virale, autoanticorpi, feritina, transferrina, ceruloplasmina, alfa-fetoproteina.

Esame del sangue dell'epatite

Esame strumentale prescritto per colangite, colecistite, calcoli biliari, epatite. Che cosa è esattamente necessario per superare i test per determinare la causa della malattia, nominare un medico.

Per verificare le condizioni generali del corpo in una particolare malattia, è necessario superare esami del sangue, che includeranno glucosio, creatinina, urea, potassio, sodio e calcio. Puoi anche controllarli passando l'analisi biochimica.

Interpretazione dei risultati dell'analisi

Se le analisi del sangue sono normali, allora non c'è niente da temere. E se ci sono dei cambiamenti, dovresti consultare immediatamente un medico. Più spesso, gli indicatori di cui sopra saranno aumentati. Che cosa significa, qual è la condizione di una persona?

  • Decifrare un aumento dell'albumina nel sangue indica un disturbo funzionale del fegato, valori ridotti indicano un processo cronico.
  • Decifrazione delle proteine ​​totali nel sangue: un aumento è caratteristico di tutte le malattie del fegato quando la sintesi proteica è compromessa.
  • Interpretazione della bilirubina totale, legata e non legata: aumenta con il danneggiamento degli epatociti (cellule epatiche) con tossine, agenti infiammatori, con sviluppo di un tumore del fegato, ostruzione dei dotti intraepatici o extraepatici (con malattia delle vie biliari)
  • Interpretazione della fosfatasi alcalina: aumenta quando il sistema epatobiliare è infetto da colestasi (con ittero ostruttivo, epatite virale, cirrosi, tumori).
  • La trascrizione dell'indice C-reattivo - aspetto (+) indica un processo infiammatorio. Questo si può dire con l'aumento di acidi sialici, seromucoi e fibrinogeno.

risultati

I risultati del test del fegato possono indicare un problema che può essere risolto, prescrivere farmaci necessari o un intervento chirurgico.

La decodifica viene eseguita da 2 a 5 ore. Con qualsiasi malattia c'è una soluzione, anche se è il cancro. Gli indicatori saranno in grado di guidare il medico verso ulteriori tattiche di gestione del paziente.

Ti sembra ancora che RESTORING THE LIVER sia impossibile?

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro le malattie del fegato non è dalla tua parte ancora...

E hai già pensato alla chirurgia e all'uso di droghe tossiche che pubblicizzano? È comprensibile, perché ignorare il dolore e la pesantezza nel fegato può portare a gravi conseguenze. Nausea e vomito, pelle giallastra o grigiastro, sapore amaro in bocca, scurimento del colore delle urine e diarrea... Tutti questi sintomi sono familiari in prima persona.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Leggi la storia di Alevtina Tretyakova, su come non solo ha affrontato la malattia del fegato, ma anche ripristinato.... Leggi l'articolo >>

Fateci sapere - inserisci una valutazioneScarica...

Quali test devono passare per verificare lo stato del fegato?

Quali test devi superare per controllare il fegato e liberarti dal dolore nella parte destra? Questa domanda preoccupa molti, perché il fegato è un filtro naturale. Durante il giorno passa attraverso molti componenti e purifica il corpo.

Questo corpo produce acidi grassi, a causa dei quali i grassi vengono assorbiti. Molti medici chiamano il fegato unico, perché col passare del tempo, tende a rigenerare i suoi tessuti dopo l'infiammazione o la ferita.

Ma questo non significa che puoi auto-medicare e non monitorare le condizioni del fegato.

Come iniziare un test del fegato

Il controllo deve essere fatto ogni anno. È possibile contattare qualsiasi ospedale e il medico prescriverà i test necessari. Per scrivere un rinvio, deve prima esaminarti e valutare le condizioni generali.

Il terapeuta palpa l'area del fegato e dello stomaco per identificare più accuratamente i punti dolorosi e riconoscere i sintomi per una diagnosi preliminare.

Dopo l'esame, il medico ti fornirà raccomandazioni relative a test che ti aiuteranno a concludere e fare una diagnosi.

Durante l'esame, è possibile che vengano assegnati diversi test a seconda delle condizioni. Prima di tutto, il medico prescrive un rimando per un esame del sangue generale o biochimico. La prima analisi indicherà lo stato dell'organismo nel suo insieme e il secondo parlerà del fegato. Indicatori che determinano il test del sangue biochimico:

  • livello di zucchero;
  • fosfatasi alcalina;
  • AST (aspartato aminotransferasi);
  • ALT (alanina aminotransferasi);
  • creatinina;
  • urea;
  • test di timolo;
  • proteine;
  • GGT.

Dopo aver eseguito un esame del sangue, il medico sarà in grado di prescrivere un trattamento o un esame aggiuntivo. Il secondo scenario è possibile se l'analisi biochimica rivelasse qualche patologia. Un'immagine completa può essere ottenuta utilizzando i seguenti metodi di indagine:

  • ultrasuoni;
  • biopsia epatica;
  • MRI epatica;
  • La scintigrafia;
  • marcatori per l'epatite.

Per iniziare, un paziente che si lamenta di dolore e pressione nella parte destra viene prescritto un esame del sangue di routine. In questo caso, il funzionamento del fegato è controllato da tre indicatori principali:

  1. Gamma-glutamil transpeptidasi o GGT (gamma-GT).
  2. L'enzima alanina aminotransferasi o ALT (GPT (= ALT)).
  3. L'enzima aspartato aminotransferasi o ACT (GOT (= AST)).

Molto spesso, il primo elemento è un indicatore del livello di transaminasi AST e ALT. Se il fegato è danneggiato e deve essere ripristinato, il livello di tali enzimi nel sangue aumenterà, il che dovrebbe essere un campanello d'allarme per sottoporsi a ulteriori esami e trattamenti. Ma questa analisi da sola non è abbastanza: secondo i suoi risultati, è impossibile fare una diagnosi.

Alti livelli di aspartato aminotransferasi e alanina aminotransferasi possono anche indicare malattie cardiache o il sistema scheletrico.

Se l'eccesso di norme è insignificante, questo può essere spiegato da un disturbo metabolico, dalla pienezza o dall'assunzione di alcuni farmaci. Ogni caso è individuale.

Per le donne, il tasso di transaminasi è da 10 a 35 U / l, e per gli uomini è da 10 a 50 U / l.

Esaminando il fegato, puoi controllare i reni. L'analisi di laboratorio della quantità di enzima GGT nel sangue mostra eventuali anomalie a livello di fegato, pancreas o reni.

Un normale indicatore per gli uomini è il risultato fino a 66 U / l, e per le donne - fino a 39 U / l.

Se il livello dell'enzima GGT è elevato, questo indica la presenza di epatite virale acuta o cronica, obesità epatica, infiammazione cronica non infettiva del fegato a causa dell'alcolismo o di un tumore.

Molto spesso con esami del sangue di laboratorio standard determinare il livello di bilirubina. Questa analisi mostra la bilirubina diretta, indiretta e totale.

Se consideriamo ciascun indicatore separatamente, l'enzima totale viene prodotto dalla scomposizione dell'emoglobina o di altri componenti che costituiscono il sangue.

Successivamente, la bilirubina totale viene convertita in una via diretta verso il fegato, dove viene miscelata con l'acido glucuronico. L'enzima risultante viene successivamente escreto attraverso i dotti biliari e la bile.

Indiretta è la differenza tra i livelli di bilirubina diretta e totale. Sia per le donne che per gli uomini, gli indicatori di questo enzima nel sangue devono essere compresi entro i seguenti limiti: totale - inferiore a 19 micromol / l, lineare - inferiore a 5 micromol / l.

Se la frequenza viene superata più volte, allora questo indica che è stata violata una fase della formazione di questo enzima.

Molto spesso, tale analisi rivela malattia epatica acuta cronica, malattia del calcoli biliari, tumori, infiammazione o restringimento dei passaggi biliari, cancro e indica anche avvelenamento.

Sopra citata analisi biochimica del sangue, che includeva l'elemento per determinare il livello di creatinina. Questo è il cosiddetto prodotto finale, che è ottenuto come risultato del metabolismo delle proteine.

Se una persona è in salute, la cheratina viene completamente eliminata dal corpo, passando attraverso i reni, quindi se ne ha l'opportunità, insieme al fegato per controllare i reni, quindi usarla.

Il livello di creatinina dipende dalla massa muscolare di ogni persona, quindi le cifre per uomini e donne variano notevolmente.

Per il primo, il livello di cheratinina da 44 a 97 μmol / l è considerato la norma e per quest'ultimo da 44 a 80 μmol / l. Se queste cifre superano la norma, questa è un'indicazione diretta dell'insufficienza renale e di altre malattie simili. Ma il livello dell'enzima nel sangue aumenta solo quando la funzionalità renale è limitata a più del 50%.

L'analisi del sangue include la determinazione del livello di acido urico, che indica anche lo stato del fegato e dei reni. Questo è il prodotto finale nello scambio di purine, che viene sintetizzato nel fegato e più della metà delle quali viene escreto attraverso i reni.

Se il suo livello nelle donne supera 357 μmol / l, e negli uomini è 381 μmol / l, allora questo indica una violazione associata al funzionamento dei reni.

L'eccesso di acido urico può essere depositato nelle articolazioni, causando gotta, nefropatia o artrite cronica.

Un altro indicatore nell'analisi indica la quantità di urea. È un prodotto del metabolismo delle proteine. L'urea è quasi il 90% escreta dal corpo umano attraverso i reni, quindi il suo contenuto indica anche la loro funzionalità.

Questo indicatore non indica chiaramente una piccola deviazione, ma in presenza di insufficienza renale acuta, il livello di urea aumenterà in modo più significativo rispetto alla cheratinina. La norma è 1,7-8,3 μmol / lo 10-50 mg / dl.

Ma, confrontando i risultati della loro analisi con gli standard di cui sopra, va tenuto presente che in diversi laboratori possono esserci diversi metodi di ricerca. Pertanto, non dovresti avere immediatamente paura dei numeri, ma è meglio contattare il medico, che farà una diagnosi accurata.

Oggi tutti i test principali che hanno lo scopo di esaminare il fegato e, allo stesso tempo, i reni, sono chiamati test del fegato.

Puoi ottenere indicazioni per loro in qualsiasi ospedale della tua zona o in cliniche private. La cosa principale - fare qualsiasi analisi a stomaco vuoto, dopo aver ripulito il tuo corpo il giorno prima.

Dopotutto, per controllare fegato e reni spesso gli esami del sangue di routine non sono sufficienti.

Quali test devono passare per controllare il fegato

La diagnosi tempestiva e il trattamento della maggior parte delle malattie aiuta a evitare lo sviluppo indesiderabile di malattie croniche o la manifestazione di complicazioni durante il trattamento.

Lo stesso vale per il fegato: nel tempo i test, confermando (rifiutando) lo sviluppo di eventuali malattie, aiuteranno il paziente a determinare la natura dello sviluppo della malattia, così come il suo quadro di sviluppo, prevenendo le fasi attive.

I sintomi principali che dovrebbero condurre una persona a diagnosticare la funzionalità epatica dovrebbero essere i seguenti sintomi:

  • ingiallimento della pelle con un generale deterioramento della sua condizione;
  • disagio nell'ipocondrio destro;
  • aumento della fatica e irritabilità;
  • placca sulla lingua e sapore aspro in bocca, ecc.

Test della malattia del fegato

Puoi capire quali test devi eseguire per controllare il tuo fegato, puoi contattare il tuo medico o ottenere una consulenza professionale direttamente in laboratorio per ricevere i test.

Purtroppo, a volte ci ammaliamo tutti, abbiamo bisogno di cure mediche e alcuni test.

Nelle migliori circostanze, tutti dovrebbero avere il proprio medico di famiglia, che in tempo invierà alla diagnosi, identificare prontamente lo sviluppo di alcune malattie e ricordare sempre le regole di base per i test.

Esiste anche un analfabetismo "analitico", e qui non si riesce a capirlo, o i medici spiegano male come prepararsi a una particolare diagnosi, oppure le persone non si preoccupano veramente di se stesse e della propria salute. In un modo o nell'altro, per ricordare ancora una volta come passare le analisi del sangue nella diagnosi delle malattie del fegato non sarà superfluo.

Test per test del fegato

I test epatici sono considerati l'analisi principale e la più comune. Una persona può fare prove nel luogo di residenza o in cliniche retribuite (laboratori privati).

I risultati dei test dovrebbero essere mostrati al medico che ti ha dato il referral (il più delle volte è un terapista, uno specialista di malattie infettive, un gastroenterologo).

Dopo aver ricevuto i test di base, il medico può prescrivere ulteriori studi sul corpo del paziente al fine di diagnosticare accuratamente e procedere il più rapidamente possibile al trattamento più efficace per i disturbi del fegato.

Regole per la donazione di sangue per gli esami del fegato

  1. Puoi donare il sangue non prima di 12 ore dopo l'ultimo pasto.
  2. La cena alla vigilia dell'analisi dovrebbe essere leggera, non alcolica. Anche le sigarette devono essere abbandonate.
  3. Sono inoltre esclusi forti sforzi fisici, corsa, procedure termiche (come saune, bagni).
  4. Gli esami del sangue vengono sempre dati prima della radiografia, massaggio.
  5. Anche se hai preso alcune pillole nei corsi per un lungo periodo, è ancora meglio saltare una singola dose di farmaco prima di un esame del sangue, quindi il risultato sarà più preciso.
  6. Se donate il sangue non per la prima volta nello stesso ciclo di trattamento, è meglio donare il sangue allo stesso tempo.
  7. Se si è recati in laboratorio per un lungo periodo di tempo, prima di effettuare l'analisi è meglio stare seduti in silenzio per circa 10 minuti per ripristinare la normale respirazione e il polso.

Esami del sangue di base

  1. Test epatici Dovrai donare fino a 10 ml di sangue venoso. In questo caso, il risultato sarà la norma - circa 8,5-0,5 μm / l Inoltre, l'attenzione dovrebbe essere attirata su un indicatore come il contenuto di aminotransferasi, il contenuto limitante varia dal genere, ma in media si possono prendere fino a 2 unità. Il livello di AsAT varia da 1 a 7 unità.

Se a questo punto vengono rilevate anomalie, ma il medico ti indirizza verso uno studio più dettagliato. Viene analizzata la composizione biochimica del sangue (questo studio consente di identificare l'epatite). In questa fase è anche importante escludere eventuali deviazioni nelle analisi.Un gruppo di analisi biochimiche combina l'acquisizione di dati su tali indicatori: AsAT (può indicare lo sviluppo di ittero nel corpo umano), ALAT (il superamento di questo indicatore può indicare lesioni epatiche con epatite cronica, presenza di tumori o ittero stagnante).

Quando l'analisi mostra un aumento del livello di fosfatasi alcalina, i medici presumibilmente fanno una diagnosi - le malattie tumorali. Gamma GT è l'indicatore normale solo se il fegato, il pancreas e gli altri organi del tratto gastrointestinale sono sani.

Analisi dei marcatori epatici

Se la biochimica mostra anomalie, ma non ci sono dati sufficienti per stabilire una diagnosi accurata, il paziente verrà indirizzato per questa analisi. Questo eliminerà accuratamente il sospetto di epatite.

Il sangue è anche preso da una vena di digiuno. Il principio di azione dei marcatori: a causa della presenza di anticorpi nel sangue di epatite di diverse forme, i risultati dovrebbero essere tutti negativi. Se, Dio non voglia, questa malattia è confermata, allora un risultato positivo è supportato da dati sullo stadio di sviluppo dell'epatite e della sua forma.

Ulteriori test di funzionalità epatica

Molto spesso, il gruppo di test di laboratorio è supportato da ultrasuoni o risonanza magnetica. E se le deviazioni sono molto significative, influenzando la struttura e la correttezza del fegato e in generale, poi anche i pazienti sottoposti a scintigrafia ea volte una biopsia (ottenendo un frammento naturale del tessuto epatico utilizzando una tecnica speciale).

Il più delle volte, una biopsia è il seguente processo: il paziente si sdraia sul tavolo medico e rilascia l'area del fegato, il medico usa un ago per perforare il fegato con l'aiuto di un ago speciale.

La procedura non è la più piacevole, soprattutto se una persona tace nell'assumere farmaci che influenzano la coagulazione del sangue o che non indicano le sue malattie croniche. Raramente, ma dopo la biopsia epatica si possono verificare sanguinamento e fuoriuscita di bile.

È indispensabile monitorare le condizioni dopo questa analisi, se la temperatura è aumentata o si è verificato un malessere generale: è meglio chiedere immediatamente assistenza medica.

Gli indicatori principali che caratterizzano la salute del fegato

  1. Albumina. In una persona sana, questa sostanza proteica viene prodotta ogni giorno nella quantità di 70-80 g. Quando questo valore è già inferiore a 60, questo è un buon motivo per trattare tempestivamente il fegato. È l'albumina in grado di spostare elettroliti e sostanze che sono medicinali e ha anche funzioni di controllo sulla pressione del plasma nel sangue.Il valore di questo indicatore è lo stesso sia per il maschio che per la femmina. Quando il livello di albumina si riduce notevolmente, la salute del fegato e dei reni diventa minacciata.
  2. La bilirubina è un prodotto che si forma a causa del metabolismo dei globuli rossi (eritrociti, emoglobina). Durante l'analisi, è diviso in 3 sottospecie: diretta, indiretta, comune. Il contenuto totale di bilirubina deve essere compreso tra 18,5 mmol / l. I restanti sottotipi di bilirubina sono valutati in combinazione con un indicatore generale.
  3. L'alanina aminotransferasi è un enzima che caratterizza la salute della ghiandola epatica: quando il livello di questo enzima è fortemente sovrastimato, questo indica un forte processo infiammatorio.
  4. AsAT catalizza il trasferimento di gruppi amminici con la formazione parallela di acidi ossalacetico e glutammico. Nel corpo femminile, l'attività di questo enzima è leggermente superiore a quella degli uomini: questo enzima viene contemporaneamente analizzato con AlAT (un enzima epatico che partecipa anche al metabolismo degli amminoacidi). Se sia AST che ALT sono abbondanti nel fegato, significa processi distruttivi nelle cellule di questo organo.
  5. Gli indicatori di ChE (colinesterasi) vengono analizzati per ottenere risultati chiarificanti, se un paziente riceve risultati con un CHE gravemente ridotto, quindi questo può indicare malattie croniche, è particolarmente pericoloso che possa essere la cirrosi.
  6. La protrombina caratterizza la coagulazione del sangue ed è sintetizzata nella ghiandola epatica, una deviazione dalla norma può valutare in modo abbastanza accurato il lavoro di un organo.
  7. La lattato deidrogenasi è contenuta nel siero e ha un effetto molto grave sul fegato: l'epatite acuta è quasi sempre confermata, se aumenta il livello di lattato deidrogenasi, può anche indicare un blocco dei vasi sanguigni con una naturale violazione del flusso della bile.
  8. Gli enzimi del gruppo LF, che sono contenuti nelle membrane cellulari e, avendo piccole setole, aiutano a prevenire il rilascio di LPC nel sangue.Il normale valore di LF è di circa 90 unità. su 1 l di sangue. Tuttavia, nelle donne in gravidanza, il tasso si sposta a 250 unità, e negli adolescenti anche fino a 400 unità.

È noto da tempo che il principale filtro del corpo è il fegato. Questo corpo aiuta a pulire, neutralizzare, assorbire e immagazzinare le sostanze che entrano dentro. Allo stesso tempo, anche se il lavoro del corpo viene ridotto e inibito da virus o altri disturbi, il fegato è in grado di guarire se stesso. Tuttavia, non si dovrebbe sperare che il fegato possa far fronte a tutti i problemi da solo.

La consultazione tempestiva con uno specialista, oltre a test superati, che determineranno accuratamente lo stato attuale dell'organo e faranno la diagnosi corretta, faciliteranno enormemente il trattamento e il periodo di recupero.

Se un paziente già tratta il fegato una volta, allora si raccomanda che il paziente si sottoponga a test di base ogni anno, perché il fegato non infastidisce immediatamente i malati, potrebbe già cominciare a disgregarsi, ma, come tale, il dolore non si verifica sempre, solo nelle fasi più avanzate.

Un'attenta attenzione a te stesso e alla tua salute può aiutare nelle prime fasi della diagnosi di malattia del fegato sui principali sintomi primari, ma dovresti sempre consultare un medico, anche quando prescrivi dei test!

Come controllare il fegato e il pancreas: quali test devi superare e come identificare la patologia da solo?

Attacchi dolorosi di dolore, vomito e una sensazione di amarezza in bocca sono familiari a tutti coloro che soffrono di malattie croniche del fegato. Il pancreas non crea meno problemi alla minima interruzione del lavoro.

Tuttavia, il sintomo doloroso non appare immediatamente, piuttosto segnala che la malattia ha iniziato a progredire e il trattamento dovrebbe iniziare immediatamente.

Avendo identificato i primi segni di insuccesso nel lavoro di queste ghiandole, la più importante per la digestione e la formazione del sangue, è possibile non solo evitare gli attacchi acuti di dolore e trattamento prolungato, ma anche liberarci completamente dal rischio impedendo lo sviluppo del processo patologico.

Nella fase iniziale, un semplice aggiustamento della dieta, i cambiamenti dello stile di vita e il controllo del peso salvano dalle malattie potenzialmente letali. La procedura per controllare lo stato del fegato e del pancreas è semplice, vale 1 volta all'anno per scegliere l'ora e superarla.

Come controllare il fegato?

Il fegato è come un filtro in cui le sostanze nocive, le tossine, che si ottengono con il cibo, vengono respirate durante la respirazione, qui vengono neutralizzate e rimosse dal corpo.

Lo stato del sistema immunitario dipende da questo organo e gli acidi grassi sono prodotti qui per aiutare il corpo a digerire i grassi, il glucosio e il laboratorio di chimica del fegato è responsabile dell'energia ottenuta dal cibo e neutralizza fino al 90% di veleni e tossine.

Il pericolo è che il dolore nelle malattie del fegato compaia solo dopo processi gravi, spesso irreversibili.

La resistenza unica del corpo e la capacità di rigenerarlo gli permettono di resistere alla lotta per la salute umana.

Affaticamento rapido, irritabilità, fastidio nella parte destra sotto le costole - sono tutti sintomi di anomalie nel fegato nella prima fase.

Puoi controllare il suo lavoro usando diversi metodi.

  • Screening - diagnosi: prelievo di sangue da una vena e ulteriore analisi degli enzimi epatici in essa contenuti. L'alto contenuto di aspartato aminotransferasi (AST) e alanina aminotransferasi (ALT) nel sangue venoso significa che è iniziata la distruzione delle cellule della ghiandola. Una leggera deviazione indica un disturbo metabolico.
  • Analisi del sangue generale e biochimica: anche con una normale concentrazione di bilirubina totale, i processi patologici nel fegato aumenteranno la sua frazione coniugata. Gli indicatori importanti sono il livello di zucchero, creatinina, proteine.
  • Analisi delle urine: la presenza di urobilina indica violazioni dei processi nel fegato.
  • Gli ultrasuoni mostreranno lo stato del fegato, i processi infiammatori, le neoplasie, la struttura corporea, le dimensioni, in generale, aiutano il medico a comprendere le situazioni controverse e a fare la diagnosi corretta.
  • I marcatori dell'epatite eliminano l'infezione.
  • La biopsia epatica è prescritta per uno studio completo di cellule con sospetto processo tumorale, cirrosi.

Spesso una persona diventa un paziente di un gastroenterologo o di un epatologo solo quando il dolore diventa insopportabile.

Non è più necessario parlare di una cura completa in questa fase, nella migliore delle ipotesi c'è un trattamento a lungo termine e una dieta rigida che esclude uno speziato, grasso, fritto, salato.

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento correttamente selezionato, la probabilità di guarigione completa è dell'80%.

Come controllare il pancreas?

Non solo il fegato, ma anche il pancreas reagisce a una dieta malsana e uno stile di vita malsano. I processi patologici in esso conducono allo sviluppo di malattie in cui la vita del paziente è minacciata.

Un'alta percentuale di complicazioni e decessi in caso di pancreatite acuta, neoplasie tumorali, processi cancerogeni. Diagnosticare le malattie del pancreas nelle fasi iniziali è spesso l'unica possibilità di salvare vite umane.

Per controllare il pancreas oggi utilizzare entrambi i metodi tradizionali più recenti e consolidati.

  • Analisi generale e biochimica del sangue: livelli elevati di leucociti, ESR parlano di un processo infiammatorio, bilirubina, gammaglobulina, livelli di seromucoi sono importanti per la diagnosi e il loro livello sarà alto nelle malattie del pancreas.
  • Analisi dell'attività enzimatica: il livello di amilasi nel sangue e nelle urine, nel siero lipasi, nel tripsinogeno, nell'isoamilasi nel sangue e nelle urine indica non solo la presenza o l'assenza della malattia, ma anche a quale stadio si trova la malattia, è acuta o cronica..
  • Analisi delle feci: modificare la quantità di grasso, elastasi, attività della chimotripsina consente di diagnosticare la pancreatite cronica
  • L'ecografia è lo studio più informativo che consente di "vedere" le dimensioni, la densità e i contorni della ghiandola, le neoplasie.
  • L'angiografia aiuterà a eliminare l'oncologia.
  • Tomografia computerizzata: mostra con precisione e chiarezza i fuochi di processi infiammatori e di altro tipo, il vantaggio di questo metodo e l'esatta immagine volumetrica della ghiandola, che consente di studiare attentamente l'organo.

Il pancreas è responsabile del livello di insulina, glicogeno, produzione di enzimi che abbattono proteine, grassi e carboidrati, quindi qualsiasi interruzione del suo lavoro ha un impatto molto negativo su tutti gli organi e i processi che si verificano nel corpo. Ma non vale la pena provare a farsi una diagnosi da solo, i sintomi di molte delle sue malattie sono troppo simili. Solo un medico può interpretare correttamente i risultati dell'esame e scegliere il giusto trattamento.

Quali test devono passare?

Se si avverte disagio nell'ipocondrio destro o sinistro, dolori muscolari, feci anormali, nausea frequente, vomito, secchezza o amarezza in bocca, in particolare cambiamenti nella pelle e nei fiori di muco, è necessario consultare un terapeuta o un gastroenterologo per verificare il loro colore giallo. Di solito alla presenza di tali sintomi prescrivono:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • test di tolleranza al glucosio;
  • analisi delle urine;
  • analisi delle feci;
  • Ultrasuoni, e in presenza di segni di patologia - risonanza magnetica, biopsia.

Un'attenta considerazione delle raccomandazioni e delle nomine dei medici dovrebbe essere in caso di eventuali deviazioni dalla norma. Il rischio di sviluppare malattie difficili da trattare è troppo alto, i sintomi allarmanti appaiono troppo tardi e quindi la percentuale di morti rimane alta.

A proposito di fallimenti nel fegato e nel pancreas si possono trovare senza una visita al terapeuta e al gastroenterologo.

Affaticamento, debolezza, disagio dopo aver mangiato cibi grassi, dolore all'ipocondrio destro o sinistro, taglio o tirando parlare di problemi con queste ghiandole.

Gusto amaro in bocca, nausea e vomito, diminuzione dell'appetito parlano anche di problemi.

Pigmentazione, vene a ragno, acne - segni di disturbi ormonali, la cui causa potrebbe essere un malfunzionamento del fegato o del pancreas.

Macchie gialle sulla lingua, sclera degli occhi, tono della pelle itterica - un sintomo, notandolo, dovresti immediatamente andare all'ospedale.

La presenza di uno qualsiasi di questi sintomi, febbre, sete e fame, aumento del dolore - chiari segni di processi patologici.

E se una persona è malnutrita, incline al sovrappeso, o ha iniziato a dimagrire troppo rapidamente, sta abusando di alcol, è necessario un esame completo e un trattamento serio, molto probabilmente, gli organi sono gravemente feriti e non riescono a far fronte al carico.

L'esame e il monitoraggio continuo sono indicati per le donne incinte, i bambini e gli adolescenti. Qualsiasi deviazione dalla norma senza un adeguato adeguamento può causare gravi cambiamenti, malattie croniche.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Che cosa causa l'epatomegalia in un bambino: che cos'è, cause e trattamento?

Diete

Un bambino sano - cos'altro hanno bisogno i genitori per la felicità? Ma, sfortunatamente, ci sono diverse situazioni, diverse malattie che possono verificarsi sia in forma lieve che con complicazioni.

Zheltushka nei neonati: cause, trattamento, effetti

Cirrosi

L'ittero dei neonati non è solo spesso - ma succede quasi sempre. Qualsiasi madre noterà facilmente i primi sintomi. Il bambino diventa insolitamente scuro o come se fosse versato giallo, il bianco degli occhi diventa giallo.

Insufficienza epatica acuta

Cirrosi

L'insufficienza epatica acuta è un complesso patologico sintomatico in cui il funzionamento di questo organo è disturbato da cambiamenti nel parenchima epatico. Con questa malattia, c'è un alto rischio di morte a causa di gravi complicanze.

Che tipo di medico contattare se il fegato fa male

Diete

Ci sono medici sul fegato e quale specialista contattare in caso di sviluppo di patologie? Le malattie dell'organo "filtrante" sono comuni a tutta la popolazione del pianeta.