Principale / Analisi

biochimica

Analisi

biochimica

INFORMAZIONI DI RIFERIMENTO

Gli esami del sangue per esaminare il fegato e la cistifellea sono test di laboratorio utilizzati per valutare le loro condizioni e il loro funzionamento. I test di laboratorio più informativi e di uso frequente del siero del sangue sono definiti i principali parametri biochimici. Questi indicatori biochimici possono essere suddivisi in tre categorie:

  • studi i cui risultati riflettono il danno e la morte di epatociti (cellule epatiche) (livello di ALT, AST);
  • ricerca, in conseguenza della quale otteniamo informazioni sulla capacità del fegato di sintetizzare (sviluppare) determinate sostanze (livello di proteine ​​e colesterolo nel siero del sangue, coagulogramma);
  • studi che forniscono informazioni sullo stato della funzione escretoria del fegato, così come la presenza di colestasi (diminuzione del flusso di bile nel duodeno) causata da ostruzione delle vie biliari intraepatiche ed extraepatiche (livello di bilirubina, fosfatasi alcalina, GGT).

CHI E PERCHÉ È NOMINATO?

Parametri biochimici del sangue prescritti da un medico dopo aver esaminato il paziente se

  • deve subire un esame preventivo;
  • ci sono lamentele di gusto amaro in bocca, dolore e pesantezza nel giusto ipocondrio, nausea, stanchezza;
  • ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi e presenza di edema;
  • i parenti stretti hanno malattie al fegato e alla cistifellea;
  • È necessario assumere costantemente farmaci epatotossici.

Indicatori biochimici, che sono spesso usati dai gastroenterologi per valutare vari parametri dell'attività epatica, le condizioni della cistifellea e dei dotti biliari:

Questi indicatori svolgono un ruolo importante nella diagnosi delle malattie del fegato e della colecisti, nel determinare le cause e la gravità della disfunzione epatica.Inoltre, altri potrebbero essere necessari per diagnosticare le malattie del fegato, della colecisti e dei dotti biliari, quindi è meglio passare gli indicatori biochimici dopo aver consultato un gastroenterologo.

RICEVERAI IL PAZIENTE NEI RISULTATI DELL'INDAGINE

Determinare il valore dei parametri biochimici che saranno interpretati dal medico curante, tenendo conto delle condizioni del paziente e contribuirà a formulare una diagnosi, determinare la prognosi e fornire l'opportunità di monitorare i cambiamenti della funzionalità epatica durante la ripetizione dello studio.

Quali test passare per controllare il fegato e la cistifellea

Quali test sono necessari per controllare il fegato?

Quali test devono passare per controllare il fegato? Questa è una delle domande più comuni tra le persone che hanno iniziato a notare i disturbi funzionali del fegato. Per valutare la condizione del fegato, è necessario sottoporsi a una serie di studi, in base ai quali viene determinata la presenza o l'assenza di patologie. Secondo gli esperti, la maggior parte delle malattie croniche del fegato sono dovute alla mancanza di screening regolari. È più suscettibile alle lesioni e fino alla comparsa di gravi violazioni quasi non mostra alcun sintomo di disfunzione. Anche in una persona sana possono verificarsi disturbi e disturbi, poiché questo organo è responsabile di molte funzioni diverse e la minima anomalia può causare insufficienza epatica.

La medicina moderna offre molti modi per controllare le condizioni e la funzione del fegato. Oggi si conoscono più di mezzo migliaio di malattie del fegato e tutte possono essere prevenute esaminando regolarmente la ghiandola. Tra i metodi esistenti di studio dello stato del fegato sono invasivi e non invasivi, quindi se si ha paura di andare dal medico, lo specialista selezionerà il metodo di esame ottimale per eliminare il disagio psicologico. Per coloro che rifiutano assolutamente di visitare il medico, ci sono diversi modi per controllare la ghiandola per patologie a casa. Ma ricorda che una diagnosi completa e un esame regolare del fegato da parte di uno specialista qualificato ti aiuteranno a prevenire gravi malattie ea mantenere la tua salute.

Quali sono i sintomi della compromissione della funzionalità epatica?

Molte persone sono abituate a ignorare qualsiasi sintomo, nella speranza che andrà via da solo, ma tale negligenza della loro salute può essere seriamente compromessa. Il fegato è un filtro naturale del corpo, un organo che è responsabile di molte funzioni e regola il lavoro di diversi sistemi. Normalmente, il ferro pulisce e rimuove le tossine, il colesterolo, la bilirubina e il grasso, ma un eccesso di queste sostanze nel corpo provoca una disfunzione della pulizia e il loro accumulo nella ghiandola. I disturbi funzionali del sistema biliare sono il risultato di disturbi motori delle vie biliari e della colecisti. I principali sintomi delle violazioni del sistema biliare:

  • periodi di dolore a breve termine nell'ipocondrio destro;
  • nausea;
  • sapore amaro in bocca;
  • la manifestazione del giallo sulla pelle e sul bianco degli occhi;
  • aumento della temperatura fino a 37 ° C;
  • vomito con la bile;
  • infiammazione nel fegato;
  • vertigini;
  • perdita di carico.

L'amaro in bocca è uno dei sintomi del fegato.

Qualsiasi malattia del fegato si manifesta in diversi modi, quindi prima di iniziare l'auto-trattamento, è necessario visitare uno specialista e superare tutti i test necessari per la formulazione di un'analisi accurata e la prescrizione del regime di trattamento. Identificare i disturbi del fegato può essere a casa. Per fare ciò, nell'area dell'ipocondrio destro, palpare la cavità addominale. Normalmente, il fegato non protrude oltre la cavità addominale e non si sente alla palpazione, e l'organo malato aumenta di dimensioni e può essere trovato al tatto.

Quali test passare sul fegato?

Per ottenere un'analisi accurata, il medico raccoglie numerosi test, pertanto, di norma, quali test eseguire, dipende da cosa sia la diagnosi sospetta e presuntiva. Molto spesso, ai pazienti viene prescritto un esame del sangue generale e biochimico, nonché il passaggio di esami strumentali per studiare la struttura del fegato.

Un esame del sangue dettagliato o un esame del fegato viene effettuato presso qualsiasi struttura medica prelevando sangue venoso.

Nell'analisi del sangue sono i seguenti indicatori:

  • ALT (normalmente - 0,5 U / l);
  • AST (normalmente - 0,8 U / l);
  • fosfatasi alcalina (normale - non più di 260 U / l);
  • gamma GLT;
  • albumina (normale - 30-55 g / l);
  • fibrinogeno;
  • proteina (normale - 66-83 g / l);
  • indice protrombotico;
  • bilirubina totale (normale - 8-20 μmol / l);
  • bilirubina libera (normalmente - 1,6-17 μmol / l);
  • bilirubina legata (normale - 0,8-5 μmol / l);
  • alfa 2 e gamma globuline;
  • seromucoid;
  • acido sialico;
  • indice dei reagenti c;
  • almamilasi (normale - 23-122 U / l).

Per identificare le patologie epatiche, prima di tutto, il sangue viene testato per l'analisi.

Dopo aver ricevuto i risultati di cui sopra, il medico può dire le manifestazioni primarie della malattia del fegato. Secondo gli indicatori generali, i risultati delle analisi indicano la presenza di patologie:

  • L'AST (aspartato-amino-transferasi) è un enzima presente nel corpo umano in piccole dosi. Un aumento del tasso indica la comparsa di tessuto connettivo e rottura di tessuto e tessuto. La crescita di AST è caratteristica di lesioni meccaniche, lividi ed emorragie.
  • L'ALT (alanina-ammino-transferasi) è un enzima responsabile dell'assenza di un processo infiammatorio nei tessuti epatici. Un aumento di questo indicatore indica infiammazione e infezione che possono causare varie forme di cirrosi ed epatite.
  • Gamma - GTP è un enzima responsabile della disintossicazione epatica e della rimozione delle tossine dagli epatociti. Un aumento del tasso può essere innescato dall'abuso di alcool e droghe.
  • Indice protrombato Questo indicatore indica una normale coagulazione del sangue. Il rilevamento di deviazioni nell'indice indica una violazione della funzionalità epatica, poiché la coagulazione del sangue dipende direttamente da essa.

Questi risultati sono i principali indicatori con cui è possibile determinare le condizioni del fegato. Questi indicatori sono essenziali non solo per controllare il fegato, ma anche per identificare correttamente la causa delle violazioni. Gli indicatori secondari sono la bilirubina, l'albumina, la proteina, le fotostasi alcaline e la proteina C-reattiva. Permettono anche di determinare la presenza di patologie, ma non indicano quali.

La risonanza magnetica aiuterà a rilevare un tumore nel fegato

  • Fosfatasi alcalina. L'aumento di questo indicatore è dovuto all'abuso di alcol. Lo screening con fosfatasi alcalina è indicato anche quando si sospetta un cancro.
  • Bilirubina. Un alto indice di bilirubina è un segno di disfunzione d'organo, poiché la clearance della bilirubina è la sua funzione principale. Un indicatore sopra la norma è un segno di blocco del lume dei dotti biliari.
  • Proteine. Sotto la proteina si adattano 5 indicatori. Il loro valore è visualizzato nella proteina totale e la deviazione dalla norma indica il rischio di formazione di calcoli e una violazione della sintesi proteica. Questa condizione è caratteristica della colestasi.
  • Proteina C-reattiva. L'esame della presenza di questa sostanza è caratteristico di sospetto processo infiammatorio di natura infettiva. Molto spesso, una proteina C-reattiva positiva è caratteristica di una persona che soffre della malattia di Wilson - Knovalov e colangite.

Testando i test del fegato, è possibile rilevare anomalie primarie e prevenire gravi malattie, quindi è importante sottoporsi a screening regolari.

Analisi aggiuntive

Oltre al test del sangue biochimico, potrebbero essere necessari ulteriori esami se non fosse possibile identificare la diagnosi esatta. Tra i metodi aggiuntivi per diagnosticare lo stato del fegato i più informativi sono:

  • RM: consente di identificare i tumori e identificare le metastasi. Condotto mediante mezzo di contrasto iniettato nel flusso sanguigno e nei dotti biliari.
  • Ultrasuoni: consente di studiare la struttura della ghiandola e identificare la presenza di foche.
  • Biopsia: studi sull'oncologia degli enzimi tessutali. Il campione viene prelevato direttamente dal fegato sotto anestesia.
  • La scintigrafia è lo studio dei tessuti introducendo isotopi radioattivi che penetrano gli epatociti e visualizzano la struttura della ghiandola.

Ogni ulteriore esame viene nominato solo se ci sono prove. Nella maggior parte dei casi, un esame del sangue biochimico è sufficiente per determinare la diagnosi. Tuttavia, in presenza di amarezza in bocca, formicolio nel lato o nausea, controllare che il fegato non sia superfluo. La diagnosi precoce della malattia è la chiave per il successo della guarigione.

Il farmaco innovativo Bactefort ti salverà dai parassiti per 1 mese. L'efficacia del farmaco è clinicamente dimostrata. Se si avvertono nervosismo, disturbi del sonno e dell'appetito, frequenti mal di testa, stitichezza o diarrea, spesso si ammalano o si stancano molto alla fine della giornata, è probabile che la causa sia parassiti.

  • Elimina i parassiti per 1 corso a causa dei tannini;
  • Cura e protegge fegato, cuore, polmoni, stomaco, pelle;
  • Elimina la decomposizione nell'intestino, neutralizza le uova dei parassiti dovute alla bile d'orso.

Offerta speciale! Entro due giorni prezzo speciale: 1 sfregamento!

Puoi saperne di più sul farmaco sul sito ufficiale. Pagamento al ricevimento.

Pubblicità. È richiesta una consulenza specialistica.

Come controllare il fegato? Quali test per questo devono passare?

Il test del fegato dovrebbe per ogni persona moderna diventare una misura preventiva familiare, perché i medici dicono che assolutamente tutte le persone sono ora a rischio di malattie di questo organo vitale paziente. I medici attribuiscono la minaccia alla scarsa ecologia, all'uso di alcolici, in particolare di scarsa qualità, a una grande quantità di cibi grassi ea una dieta irregolare e malsana. Lo stile di vita passivo, il lavoro sedentario e la mancanza di esercizio fisico aumentano anche la probabilità di malattia.

Un altro argomento è quando ci sono ancora persone che sostengono che sono i test del fegato ad avere un effetto dannoso, specialmente quando si parla di ultrasuoni. La mancanza di consapevolezza dei metodi di ricerca non ha salvato nessuno da malattie gravi, quindi temere un trasduttore ad ultrasuoni non è solo stupido, ma anche, in una certa misura, pericoloso per la vita. Dopo tutto, è con l'aiuto di test tempestivi che non solo possono essere curati, ma anche per prevenire molte malattie pericolose.

Successivamente, cercheremo di capire quali test è necessario passare per valutare lo stato del fegato e come controllare il fegato senza uscire di casa.

Quando vengono comunemente prescritti test per testare il fegato?

Ma, sfortunatamente, spesso le prove per controllare il fegato non sono prescritte per la profilassi, ma quando si sospetta una malattia, quando i sintomi caratteristici delle malattie si manifestano o interferiscono con la vita normale:

  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • pesantezza in quest'area;
  • un aumento del volume dell'addome, specialmente non simmetrico, con un lato destro più largo, è visibile un pronunciato pattern venoso;
  • pelle gialla e occhi bianchi;
  • patina macchiata di giallo sulla lingua;
  • pelle secca che è traballante e pruriginosa;
  • amarezza in bocca e costante nausea.

Ancora una volta, voglio sottolineare che per controllare il fegato, la cistifellea o il pancreas, non è necessario avere alcuna lamentela sul loro lavoro, ma deve essere fatto come una profilassi, in qualsiasi momento da solo. Dopo tutto, molte malattie del fegato si protraggono per molto tempo senza sintomi e, senza la diagnosi, è possibile saltare le fasi curabili della malattia.

Quali test devono passare e quali sono gli standard dei loro risultati?

Se vuoi fare una diagnosi, devi visitare il tuo medico di famiglia o terapeuta, è lui che ha informazioni dettagliate su quali test sono in grado di controllare il fegato. L'esame inizierà con esami del sangue per marker speciali. Successivamente, se necessario, è possibile sottoporsi a biopsia ecografica e epatica.

Assegnando un esame del sangue biochimico per determinare lo stato del fegato, il medico richiama l'attenzione sugli indicatori:

  • il valore totale della proteina non supera normalmente 85 g / l, ma non scende al di sotto di 68 g / l;
  • ALT (alanina aminotransferasi), che normalmente varia da 10 a 40 U / l;
  • AST (aspartato aminotransferasi), che nello stato normale del fegato corrisponde a 10-30 U / l;
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina), nello stato normale del corpo a non oltre 270 U / l;
  • albumina, che dovrebbe adattarsi al fotogramma da 35 a 50 g / l;
  • bilirubina, che a sua volta è distribuita a:
    • totale, la cui velocità è da 8 e mezzo a 20 e mezzo μmol / l;
    • libero, che non deve superare 17,1 μmol / l, ma non scendere al di sotto 1,7;
    • e legato, il normale valore inferiore di cui è 0,86, e il più alto è 5,1 μmol / l;
  • alma-amilasi, ad una velocità da 25 a 125 U / 1;
  • e anche prestare attenzione al livello di gamma-glutamiltransferasi o GTT, la cui norma è da 2 a 55 U / l di sangue;
  • alfa2-gamma globuline;
  • fibrinogeno;
  • Proteine ​​C-reattive;
  • concentrazione di acidi sialici e seromukoide;
  • e anche sul tempo di protrombina.

Esiste un esame del sangue completo, che include alcuni degli indicatori sopra riportati sulla salute del fegato, ed è chiamato test del fegato.

Quali sono i test del fegato?

I test di funzionalità epatica sono un tipo di analisi del sangue che viene eseguita per determinare lo stato del fegato. I test di funzionalità epatica includono:

  • ALT e AST;
  • Gamma-glutamil transferasi (GTT);
  • valutazione della concentrazione di bilirubina;
  • proteine ​​totali e albumina;
  • AP.

Inoltre, lo studio di campioni di fegato può integrare il test di Thymol.

Come prepararsi per l'analisi?

I test epatici sono uno dei test che richiedono una preparazione precoce. In modo che il risultato rifletta pienamente lo stato del fegato:

  • fare un esame del sangue a stomaco vuoto;
  • 2 giorni prima dell'analisi pianificata, non mangiare cibi grassi, cibi pronti, fast food;
  • non cedere allo stress e per un po 'rifiutare attività fisiche;
  • per due giorni non bere alcolici;
  • la sera che precede l'analisi, non bere tè e caffè forti; fai una cena con pasti leggeri;
  • Non fumare o bere droghe prima dell'analisi se non sono vitali.

Il rifiuto dei farmaci è necessario a causa dell'elevata probabilità di ottenere un risultato di analisi errato. In particolare, si raccomanda di rifiutare:

  • antibiotici, che sono già in grado di influire sul lavoro del fegato;
  • farmaci ormonali;
  • antidepressivi;
  • farmaci che stimolano il pancreas;
  • barbiturici;
  • aspirina;
  • paracetamolo;
  • e fenitoina.

È possibile capire quale sia la malattia nei risultati dei test del fegato?

Solo un medico professionista può decifrare l'analisi biochimica e formulare una diagnosi sulla base dei suoi risultati: ci sono molte caratteristiche a cui una persona senza educazione medica non può prestare attenzione. Ma è sicuramente possibile, secondo certi risultati, sospettare cirrosi epatica o epatite.

Test di fegato e cistifellea

Quali sono i test del fegato?

Sotto colecistite capire l'infiammazione delle pareti della cistifellea. Il deflusso di bile disturbato e la presenza di microrganismi patogeni nel lume della vescica possono portare al processo infiammatorio. Questa patologia può essere una complicazione della malattia del calcoli biliari. Un po 'meno spesso disturbi della circolazione sanguigna nelle pareti del dotto biliare comune (dotto biliare) portano alla malattia.

I test di funzionalità epatica sono un tipo di analisi del sangue che viene eseguita per determinare lo stato del fegato. I test di funzionalità epatica includono:

  • ALT e AST;
  • Gamma-glutamil transferasi (GTT);
  • valutazione della concentrazione di bilirubina;
  • proteine ​​totali e albumina;
  • AP.

Inoltre, lo studio di campioni di fegato può integrare il test di Thymol.

Come prepararsi per l'analisi?

I test epatici sono uno dei test che richiedono una preparazione precoce. In modo che il risultato rifletta pienamente lo stato del fegato:

  • fare un esame del sangue a stomaco vuoto;
  • 2 giorni prima dell'analisi pianificata, non mangiare cibi grassi, cibi pronti, fast food;
  • non cedere allo stress e per un po 'rifiutare attività fisiche;
  • per due giorni non bere alcolici;
  • la sera che precede l'analisi, non bere tè e caffè forti; fai una cena con pasti leggeri;
  • Non fumare o bere droghe prima dell'analisi se non sono vitali.

Il rifiuto dei farmaci è necessario a causa dell'elevata probabilità di ottenere un risultato di analisi errato. In particolare, si raccomanda di rifiutare:

  • antibiotici, che sono già in grado di influire sul lavoro del fegato;
  • farmaci ormonali;
  • antidepressivi;
  • farmaci che stimolano il pancreas;
  • barbiturici;
  • aspirina;
  • paracetamolo;
  • e fenitoina.

È possibile capire quale sia la malattia nei risultati dei test del fegato?

Solo un medico professionista può decifrare l'analisi biochimica e formulare una diagnosi sulla base dei suoi risultati: ci sono molte caratteristiche a cui una persona senza educazione medica non può prestare attenzione. Ma è sicuramente possibile, secondo certi risultati, sospettare cirrosi epatica o epatite.

alto contenuto di fosfatasi alcalina;

valore superiore al GTT standard;

alta concentrazione di bilirubina;

fosfato alcalino di alta qualità.

Tipi di test di biochimica

A seconda della patologia, si distinguono questi tipi di test per la biochimica:

  1. Test enzimologici, mediante i quali gli enzimi indicatori vengono determinati nel siero del sangue. Questo tipo di ricerca aiuta a rilevare anomalie nel funzionamento del fegato e determina con successo colestasi.
  2. Test sul Sulovovaya e timolo di coagulazione.
  3. Per il siero del sangue, viene eseguita un'analisi PCR per determinare la presenza del virus dell'RNA associato all'epatite C, nonché il carico patologico che ha sul corpo.
  4. Per il plasma sanguigno viene anche eseguita l'analisi della PCR, che consente di rilevare i virus del DNA che provocano rare malattie epatiche ereditarie o croniche.
  5. Esempio di Quinn-Dytel, che è stato progettato per svolgere la ricerca di una delle principali funzioni del corpo - la neutralizzazione. Usando questo tipo di analisi biochimica, viene determinato il volume dell'acido ippurico che si forma quando il benzoato di sodio viene introdotto nel fegato. Se la quantità di questa sostanza è ridotta, questo è un indicatore del parenchima epatico.

Sintomi di malattia di fegato e cistifellea

Le persone maggiormente colpite si lamentano con il terapeuta della nausea frequente prima e dopo i pasti; sul frequente rilascio di amarezza dall'esofago; su frequenti disturbi digestivi.

Se una persona ha questi sintomi, il terapeuta raccomanda l'esame da un gastroenterologo.

È qui che verrà assegnata la diagnosi completa della colecisti, in base alla quale lo specialista sarà in grado di determinare l'inizio della patologia.

Pain. Localizzato nel lato destro. Il paziente è preoccupato per la gravità del lato destro, man mano che il fegato aumenta. I dotti biliari e la vescica si infiammano, il che porta anche al dolore.

In diversi stadi della malattia, il dolore potrebbe non manifestarsi in modo uguale. Può essere noioso e dolente (in caso di malattie croniche), oppure può avere un carattere acuto in caso di spasmi della cistifellea o nella rimozione di calcoli dai dotti biliari.

Gli attacchi di dolore possono durare da diverse ore a giorni. Possono essere accompagnati da nausea e persino vomito. Il dolore può essere dato sia all'avambraccio che alla parte bassa della schiena, da sentire tra le scapole.

Ma il dolore non è presente in tutte le malattie del fegato, in quanto questo organo è privo di sensibilità al dolore. La persona avverte i più forti dolori con colica epatica. Può essere accompagnato da temperature molto elevate. raggiungendo 40 ⁰ C.

La pelle cambia

Ittero. Nel corpo di ogni persona c'è un pigmento colorante di colore giallo - la bilirubina. In alcune malattie del fegato, la sua quantità aumenta drammaticamente. Ciò porta alla colorazione della pelle del paziente. la proteina dei suoi occhi e delle mucose è gialla. Questo sintomo si manifesta con epatite e blocco dei calcoli del dotto biliare.

La pressione sulla cistifellea e sui suoi dotti può essere esercitata da un tumore, che porterà anche alla chiusura del canale. Durante la manifestazione iniziale di ittero, il colore della pelle del paziente diventa dorato. quando corre, diventa una sfumatura giallo-verde.

Irritazione cutanea e prurito. In caso di malattie del fegato e della cistifellea, gli acidi biliari vengono spesso rilasciati in un volume maggiore e contengono sostanze tossiche che hanno un effetto negativo sulla pelle, poiché le terminazioni nervose sono irritate. L'uomo comincia a grattarsi intensamente. Il paziente sta sperimentando costantemente prurito spiacevole.

I principali segni di malattia del fegato

Diagnosi generale

Al fine di diagnosticare il fegato e la colecisti per la possibilità di individuare patologie di vario tipo, vengono utilizzati metodi di ricerca avanzati, che consentono di identificare la malattia in via di sviluppo in modo tempestivo. Al fine di curare con successo i test e gli esami medici prescritti dal medico che supervisiona il paziente, è molto importante che vengano eseguiti senza indugio, il prima possibile.

Quali test devono essere presi per controllare il fegato e la cistifellea

Se ci sono segni che indicano un possibile danno al fegato o alla cistifellea, è necessario contattare il proprio medico di base e sottoporsi a un esame approfondito.

Quali test dovrebbero essere presi per controllare la cistifellea del fegato per possibili patologie?

L'elenco di test e studi per la malattia del fegato:

  • Analisi del sangue generale
  • Glicemia.
  • Coagulazione.
  • Esame del sangue biochimico: bilirubina (generale, diretta, indiretta); il colesterolo; trigliceridi; fosfatasi alcalina; transaminasi; frazioni totali di proteine ​​e proteine; urea.
  • Indicatori di epatite virale.
  • Analisi delle urine.
  • Urina su pigmenti biliari.
  • Coprogram.
  • Feci per sangue nascosto.
  • Fibrogastroduodenoscopia e roentgenoscopy dell'esofago e dello stomaco per determinare le vene varicose dell'esofago e dello stomaco.
  • Esame ecografico della cavità addominale con la definizione di segni di ipertensione portale.
  • Condurre un sondaggio per identificare l'abuso di alcol.

L'elenco dei test e delle ricerche per le malattie della colecisti:

  • Analisi del sangue generale
  • Glicemia.
  • Coprogram.
  • Fibrogastroduodenoscopy.
  • Esame ecografico della cavità addominale, se necessario, condurre una colazione di prova con osservazione dinamica della contrattilità della cistifellea.
  • Intubazione duodenale con microscopia e coltura biliare.

Ulteriori test per le malattie del fegato e della colecisti dopo colecistectomia (rimozione chirurgica della cistifellea) sono studi su bilirubina, colesterolo, trigliceridi, fosfatasi alcalina, transaminasi, amilasi e pigmenti biliari. Anche un'ulteriore analisi per il fegato e la cistifellea è un esame generale delle urine.

Metodi moderni di ricerca del fegato e della cistifellea

I moderni metodi di diagnosi delle malattie del fegato e della cistifellea comprendono gli ultrasuoni. Nella maggior parte dei casi, l'ecografia è sufficiente per rilevare i calcoli biliari, determinarne la dimensione, il numero, la posizione, la presenza o l'assenza di segni di infiammazione.

Questo metodo di studiare il fegato e la cistifellea non richiede una preparazione complessa, non ha controindicazioni, è assolutamente indolore.

La probabilità di rilevazione di calcoli biliari raggiunge il 96%. Inoltre, con un esame ecografico è possibile raccogliere informazioni sugli organi vicini.

Altri metodi per diagnosticare malattie del fegato e della cistifellea includono: esame radiografico o fluoroscopico, radiografia con l'introduzione di un mezzo di contrasto (se il paziente non è allergico ad un agente di contrasto), un tomogramma computerizzato della cavità addominale.

È chiaro che attualmente il metodo principale per esaminare la cistifellea è l'ecografia. Ma non importa quanto sia buono il metodo, il dispositivo è moderno, il medico è qualificato, il paziente deve essere preparato con la massima cura.

Ci sono molte patologie del fegato. Questi sono disturbi funzionali e processi infiammatori. Le malattie possono influenzare non solo il parenchima, ma anche i dotti biliari, il sistema circolatorio e i sistemi associati. Cosa ti serve per controllare il fegato?

Per la diagnosi primaria, è necessario contattare il proprio medico di famiglia, gastroenterologo o epatologo per fare un piano di rilevamento. Il medico raccoglie l'anamnesi, conduce un'ispezione visiva, palpa l'addome, rivelando i segni esteriori della presenza di patologie epatiche. Al primo ricovero, il terapeuta scrive le istruzioni per le analisi del sangue in laboratorio.

Un'alta percentuale di malattie del fegato viene determinata prendendo un esame emocromocitometrico completo alla successiva visita medica o quando si diagnosticano altre patologie.

Le malattie del fegato e della cistifellea vengono diagnosticate con analisi del sangue di laboratorio.

Secondo i risultati di questi studi, lo specialista determina le condizioni del corpo. Se ci sono delle deviazioni, vengono prescritte ulteriori prove di laboratorio e strumentali per chiarire la natura della malattia.

Analisi del sangue generale

L'analisi del sangue clinico generale (UAC) consente di valutare lo stato degli indicatori principali, che possono indicare la presenza di un processo negativo nel fegato e negli organi correlati.

Tra le malattie del fegato e dei dotti biliari, le lesioni croniche diffuse del fegato - l'epatite cronica e la cirrosi del fegato, così come la colecistite (pietra e non pietra) e la colangite - hanno il più grande significato clinico.

Inoltre, va tenuto presente, anche nella diagnosi differenziale, la reale possibilità di lesioni focali del fegato - ascessi, echinococcosi, ma soprattutto tumori primitivi del fegato e metastasi di tumori di altra localizzazione - sono abbastanza reali.

Quando si esaminano pazienti con malattie del fegato e delle vie biliari, è necessaria una costante "vigilanza eziologica", che ovviamente deve manifestarsi durante l'intervista al paziente.

A causa del fatto che questo disturbo ha sintomi simili alla maggior parte delle malattie del fegato (ittero), così come il tratto gastrointestinale (vomito, nausea), la sua diagnosi ha le sue caratteristiche.

È importante capire che per qualsiasi sintomo incomprensibile, è necessario consultare immediatamente un medico e sottoporsi a un esame completo, che aiuterà a identificare la colecistite.

La diagnosi di questa malattia è la seguente:

  • Esiste un esame medico di base, in cui lo specialista determina l'ulteriore corso di ricerca.
  • Analisi asd assegnate e sangue. Lo stesso Asd è uno studio speciale che viene effettuato in tutti i casi in cui vi è il sospetto di malattia al fegato o alla cistifellea. Un test asd aiuterà a identificare le anomalie nella cistifellea.
  • Il medico può ordinare un'ecografia o una TAC. Tali studi sono gli stessi e non possono essere prescritti contemporaneamente. Se il medico consiglia di farlo, allora vuole fare soldi con il paziente.
  • Ricerca interna con una sonda speciale che inghiotte il paziente. La sonda prende campioni di bile, che vengono poi esaminati.
  • Ricerca radiologica, che comporta l'ammissione di un farmaco speciale che contiene sicuro per i radionuclidi del corpo. Entrano nel sistema circolatorio e vengono consegnati alla cistifellea, dopodiché viene eseguita un'analisi spettrale della bile e delle pareti della cistifellea.
  • X-ray. Può essere usato per determinare l'ispessimento delle pareti di questo organo, la presenza di pietre, così come il blocco dei dotti biliari.

Come puoi vedere, ci sono molti modi per diagnosticare questa malattia.

Particolare attenzione è rivolta a asd, poiché, appunto, lo studio di asd è in grado di rivelare qualsiasi patologia del fegato e della cistifellea. L'analisi dell'ASD è anche chiamata esame epatico per la presenza di ittero e altre patologie epatiche (cirrosi).

Analisi del sangue generale

Esami del sangue

Durante il test, possono prescrivere uno studio, il cui scopo è determinare la gamma glutammato transferasi nel sangue. La proteina presentata inizia ad aumentare in proporzione allo sviluppo della patologia.

Un esame del sangue degli enzimi può fornire un quadro clinico di un ordine diverso. Durante il corso del GGT, è possibile determinare l'effetto dell'alcol sulle strutture del fegato.

Numerosi studi clinici presentano degli svantaggi. L'accuratezza dello studio può essere messa in discussione nel caso dell'uso di vari farmaci farmacologici. È preferibile eseguire test profilattici per minimizzare il rischio di sviluppare patologie.

I medici sostengono che è necessario superare i test per controllare il fegato. Tempo di diagnosticare: un impegno di rapida ripresa.

Le analisi con colecistite aiutano a chiarire la diagnosi e a valutare le condizioni del fegato e del pancreas. Le variazioni nei test di laboratorio indicano la gravità del processo infiammatorio. Gli studi sono condotti durante tutto il trattamento per confermare l'efficacia delle procedure mediche.

Quale ricerca aiuta a confermare la colecistite? Un esame del sangue clinico è prescritto per qualsiasi deterioramento della salute, compreso il sospetto della presenza di un processo infiammatorio nel corpo.

L'analisi biochimica del sangue nella colecistite cambia spesso solo con profonde violazioni nel coledoco e negli organi vicini. Il processo acuto e fresco praticamente non si riflette in questo studio. Se si sospetta l'infiammazione della cistifellea da test biochimici, si consiglia di nominare:

  • test di funzionalità epatica - timolo, ALT, AST (da non confondere con ADS per colecistite - stimolante antisettico di Dorogov), bilirubina;
  • frazioni proteiche;
  • fosfatasi alcalina;
  • GGTP (gamma-glutamyl transpeptidase) è un enzima coinvolto nel processo di scambio di aminoacidi;
  • amilasi di sangue e urina.

Un esame del sangue per la colecistite ha alcune peculiarità. Durante le esacerbazioni, si osserva un aumento del numero di leucociti, neutrofilia, aumento della VES. In alcuni casi, viene diagnosticata l'anemia. Durante la remissione, i leucociti non deviano dalla norma o diminuiscono leggermente.

Le analisi biochimiche per la colecistite possono variare a seconda del corso e della forma.

Nei campioni di fegato, il test del timolo può aumentare, il che indica una violazione del fegato. Gli enzimi ALT e AST di solito non eccedono i limiti della norma. Ma con processi purulenti e cancrenici può aumentare. L'iperbilirubinemia può verificarsi con ostruzione di pietra.

I test per la colecistite sull'amilasi (sangue e urina) hanno migliorato i risultati solo se il pancreas è coinvolto nel processo. GGTP raramente si discosta dalla norma, solo in casi avanzati gravi nell'analisi può essere ottenuto un numero maggiore di questo enzima.

In un quarto dei pazienti con colecistite è aumentata la fosfatasi alcalina. Nello studio delle frazioni proteiche - disproteinemia, aumenta la frazione di globulina.

Gli esami del sangue biochimici sono assegnati ai pazienti in caso di:

  • epatite cronica C e B;
  • manifestazioni lievi non alcoliche di steatoepatite e steatosi a seguito di ipertrigliceridemia, diabete, ipertensione, sovrappeso;
  • Co-infezioni da HIV con tipi cronici di epatite C o B;
  • varianti complicate di steatoepatite e steatosi, innescate dalla dipendenza dall'alcool.

Il sangue di ogni individuo contiene, cambiando solo con l'età e in base al sesso, determinati indicatori. Sono chiamate le norme della cosiddetta analisi del "fegato". Eventuali deviazioni non standard da loro diventano prova della disfunzione del corpo umano, dei suoi organi specifici o di interi sistemi, incluso il fegato.

Ma, sfortunatamente, spesso le prove per controllare il fegato non sono prescritte per la profilassi, ma quando si sospetta una malattia, quando i sintomi caratteristici delle malattie si manifestano o interferiscono con la vita normale:

  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • pesantezza in quest'area;
  • un aumento del volume dell'addome, specialmente non simmetrico, con un lato destro più largo, è visibile un pronunciato pattern venoso;
  • pelle gialla e occhi bianchi;
  • patina macchiata di giallo sulla lingua;
  • pelle secca che è traballante e pruriginosa;
  • amarezza in bocca e costante nausea.

Ancora una volta, voglio sottolineare che per controllare il fegato, la cistifellea o il pancreas, non è necessario avere alcuna lamentela sul loro lavoro, ma deve essere fatto come una profilassi, in qualsiasi momento da solo.

Dopo tutto, molte malattie del fegato si protraggono per molto tempo senza sintomi e, senza la diagnosi, è possibile saltare le fasi curabili della malattia.

Se vuoi fare una diagnosi, devi visitare il tuo medico di famiglia o terapeuta, è lui che ha informazioni dettagliate su quali test sono in grado di controllare il fegato. L'esame inizierà con esami del sangue per marker speciali. Successivamente, se necessario, è possibile sottoporsi a biopsia ecografica e epatica.

Assegnando un esame del sangue biochimico per determinare lo stato del fegato, il medico richiama l'attenzione sugli indicatori:

  • il valore totale della proteina non supera normalmente 85 g / l, ma non scende al di sotto di 68 g / l;
  • ALT (alanina aminotransferasi), che normalmente varia da 10 a 40 U / l;
  • AST (aspartato aminotransferasi), che nello stato normale del fegato corrisponde a 10-30 U / l;
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina), nello stato normale del corpo a non oltre 270 U / l;
  • albumina, che dovrebbe adattarsi al fotogramma da 35 a 50 g / l;
  • bilirubina, che a sua volta è distribuita a:
    • totale, la cui velocità è da 8 e mezzo a 20 e mezzo μmol / l;
    • libero, che non deve superare 17,1 μmol / l, ma non scendere al di sotto 1,7;
    • e legato, il normale valore inferiore di cui è 0,86, e il più alto è 5,1 μmol / l;
  • alma-amilasi, ad una velocità da 25 a 125 U / 1;
  • e anche prestare attenzione al livello di gamma-glutamiltransferasi o GTT, la cui norma è da 2 a 55 U / l di sangue;
  • alfa2-gamma globuline;
  • fibrinogeno;
  • Proteine ​​C-reattive;
  • concentrazione di acidi sialici e seromukoide;
  • e anche sul tempo di protrombina.

Esiste un esame del sangue completo, che include alcuni degli indicatori sopra riportati sulla salute del fegato, ed è chiamato test del fegato.

Parlando dell'analisi clinica del sangue, si raccomanda vivamente di prestare attenzione all'identificazione della leucocitosi. Inoltre, non dovremmo dimenticare l'importanza di rilevare lo spostamento della formula dei leucociti a sinistra, così come l'accelerazione degli indicatori ESR - questi sono i valori che indicano l'aggiunta dell'algoritmo infiammatorio.

Sono più caratteristici proprio per la fase acuta della condizione patologica associata all'area della colecisti.

Il prossimo tipo di analisi del sangue che aiuterà a determinare lo stato corrente di un dato organo è biochimico. Quando si unisce alla colestasi, vale a dire la sindrome della bile congestizia, si può notare un aumento della bilirubina diretta e della fosfatasi alcalina, y-GT, alfa2 e beta-globuline.

Inoltre, per controllare la cistifellea, si consiglia vivamente di passare al suono duodenale, che dimostrerà un'immagine più completa.

MargaritaFilatova Higher Mind (131439) 5 anni fa

Sì! E non solo nel sangue! Esame del sangue biochimico per pancreatite - effettuato per identificare il livello di glucosio, colesterolo, amilasi (più spesso, in pancreatite acuta), globuline. Aumentare o diminuire questi indicatori nel sangue può indirizzare i medici sulla giusta direzione e aiutare il paziente nel tempo.

Il glucosio è il principale indicatore del metabolismo dei carboidrati. Il suo livello può essere abbassato con alcune malattie endocrine. Il glucosio aumentato è osservato con pancreatite abbastanza spesso. Negli adulti, il tasso di glucosio nel sangue è 3,89-5,83 (3,5-5,9) mmol / l

Colesterolo - un aumento dei livelli di colesterolo segnala lo sviluppo di diabete mellito, malattia renale cronica e una diminuzione della funzione tiroidea. È importante sapere che il colesterolo diventa meno della norma nella pancreatite acuta e nella malattia del fegato. Norme di colesterolo totale nel sangue - 3,0-6,0 mmol / l

Globulins - livello # 945; 2-globuline con pancreatite sono sempre ridotte.

Amilasi - il livello di amilasi pancreatica nel sangue aumenta di 10 volte o più sopra la norma nella pancreatite acuta o in esacerbazione della pancreatite cronica. Un forte aumento del livello di amilasi pancreatica può essere associato a infiammazione del pancreas, a causa del blocco del dotto pancreatico con cisti, tumori, calcoli, aderenze. Il tasso di amilasi nel sangue è 28-100 U / l.

Analisi delle urine per pancreatite - la rilevazione di amilasi nelle urine indica anche pancreatite (pancreatite principalmente acuta).

L'analisi delle feci consente di valutare la funzione escretoria del pancreas. Cal consistenza grassa, analisi microscopica rivela la presenza di fibre non digerite, elevati livelli di grassi neutri, acidi grassi.

I marker di danno epatico includono bilirubina, ALT, GGT e fosfatasi alcalina!

Bagheera Master (2363) 5 anni fa

donare un esame del sangue per l'alfa-amilasi dell'enzima pancreatico e se è più del normale (12), allora il pancreas fallisce.

Malattia di calcoli biliari - una malattia associata a processi metabolici alterati, manifestata dalla formazione di calcoli biliari e dotti biliari.

Fattori che predispongono alla malattia del calcoli biliari - obesità. diabete, gravidanza. predisposizione genetica, processi infiammatori nella cistifellea e nelle vie biliari.

Il meccanismo della formazione di calcoli è associato alla precipitazione delle parti costituenti della bile a seguito di cambiamenti nella sua composizione e congestione nella cistifellea.

Sai che il tuo fegato è in definitiva responsabile di tutto ciò che ti riempie lo stomaco? È il filtro principale del corpo umano e regolarmente soffre di shish kebab apparentemente innocente fatto di maiale o un pezzo di torta napoleonica.

I medici sono seriamente preoccupati, perché ogni secondo abitante del nostro paese dopo 40 anni soffre di epatite grassa - una malattia in cui cellule epatiche umane sane vengono sostituite da quelle grasse.

Le ragioni di tale onnipresente obesità epatica sono tutt'altro che nuove: si tratta di una dieta squilibrata, un'enorme quantità di grassi animali consumati e il consumo di alcol su base regolare. Per prevenire tale sviluppo di eventi, è necessario un controllo regolare del fegato.

Scopriamo cosa fare per controllare il fegato.

Come controllare il fegato?

Nella maggior parte dei casi, una persona non nota problemi al fegato fino a quando solo il 15% di questo organo rimane in condizioni di lavoro. Il filtro principale del corpo - è ancora un gran lavoratore, lavora per l'usura, nel senso letterale della parola.

Al fine di non portare il tuo corpo all'estremo con tutte le conseguenze che ne conseguono (un paio di settimane in ospedale con contagocce, riabilitazione semestrale, il resto della tua vita a dieta), ti consigliamo di controllare il fegato una volta all'anno, a condizione che tu non abbia malattie croniche.

Altrimenti dovrai andare dal medico molto più spesso.

Molto spesso, un viaggio a un epatologo come parte di un controllo preventivo si concluderà con un esame del sangue biochimico per gli enzimi epatici. Sulla base di un esame del sangue, il medico può indirizzarti a un'ecografia del fegato. Nel caso più estremo, viene eseguita una biopsia epatica. ma, di regola, un esame del sangue e gli ultrasuoni sono sufficienti per il quadro clinico.

Chi ha bisogno di controllare il fegato?

Come accennato in precedenza, la diagnosi obbligatoria è necessaria una volta all'anno, ma ci sono situazioni in cui non si dovrebbe attendere una visita dal medico, prevista dopo tre mesi. Ci sono una serie di sintomi che richiedono una pronta diagnosi del fegato, altrimenti si può perdere una grave malattia.

La cosa è che nel senso tradizionale il fegato stesso non può essere malato - non ci sono terminazioni nervose. Questo è il motivo per cui devi essere particolarmente attento al tuo benessere e agire quando necessario.

Se stai sperimentando un forte malessere, ultimamente ti senti stanco, sei infastidito da piccole cose apparentemente innocenti, vuoi sempre dormire - puoi fare degli esami del sangue per i test di biochimica e di funzionalità epatica.

Inoltre, dovrebbe essere prestata particolare attenzione alla manifestazione di sintomi simili in un bambino. Dopotutto, è improbabile che chieda l'aiuto di uno specialista, e puoi prendere questo stato per banali beriberi.

Ma se dopo un ciclo di vitamine non migliora - questa è la ragione per esaminare il bambino per la funzionalità epatica. Non è facile persuadere un bambino a donare il sangue per l'analisi, ma a volte l'ulteriore stile di vita e lo stato di salute di un bambino possono dipendere da un banale esame del sangue.

Pertanto, i genitori dovrebbero essere più attenti ai sintomi allarmanti dei bambini al fine di prevenire una grave malattia in tempo.

Esami del sangue per l'esame del fegato

Quindi, quali test dovrebbero essere presi per controllare il fegato?

  • Gli indicatori principali del fegato sono due enzimi: ALT e AST. Fanno parte degli epatociti e quando queste cellule vengono distrutte a causa di una malattia del fegato, gli enzimi vengono rilasciati nel sangue. Se fossero trovati nel sangue in grandi quantità, indicheranno problemi al fegato.
  • Il prossimo indicatore dell'analisi del fegato è GGTP. Questo marker indica la presenza di edema del fegato, che può verificarsi a causa di avvelenamento tossico o alcolico del corpo. Inoltre, questo marker indica l'epatite.
  • Il marcatore di fosfatasi alcalina in un esame del sangue umano indica alcuni tipi di cancro - per esempio, il linfoma può essere rilevato dalla fosfatasi alcalina. Ma questa cifra è anche molto alta in coloro che abusano di alcol, quindi dovresti fare molta attenzione nel definire la diagnosi.

Esaminare i reni e il fegato

Il più delle volte, l'ecografia del fegato può essere eseguita insieme ad un esame di tutti gli organi della cavità addominale. Questo è abbastanza comodo, perché puoi identificare immediatamente le violazioni nel fegato, nella cistifellea, nel pancreas e puoi anche verificare quanto bene funzionano i reni.

A proposito, i reni di solito non sono inclusi nel complesso esame ecografico della cavità addominale, quindi dovresti informare il medico in anticipo sul tuo desiderio di esaminarli. Dopotutto, l'ecografia del fegato e l'OBP dovrebbero essere fatti a stomaco vuoto, ma per consentire al medico di vedere i reni e i dotti urinari sul monitor, è necessaria una vescica piena.

Ma visto che eri ad ultrasuoni, ti consigliamo di guardare anche i reni. Il medico ti dirà se hai bisogno di bere una certa quantità di liquido prima del test o di farlo a stomaco vuoto.

Trattamento di malattie del fegato e della cistifellea

Le analisi sono necessarie per stabilire una diagnosi accurata della malattia del fegato e della colecisti.

  1. Analisi del sangue generale
  2. Analisi delle urine.
  3. Test della glicemia
  4. Coprogram.
  5. Analisi delle urine per il contenuto di bilirubina.
  6. Radiografia dello stomaco e dell'esofago. Aiuta a valutare la condizione delle vene di questi organi.
  7. Feci per sangue, per determinare la presenza nel corpo di emorragie interne.
  8. Ultrasuoni degli organi addominali. Ti permette di controllare la dimensione di tutti gli organi.
  9. Indicatori di epatite virale.

Dopo tutti i test necessari e la diagnosi corretta sono stati fatti, il medico procede al trattamento. Innanzitutto è necessario determinare le cause della malattia ed eliminarle.

Cause della malattia di fegato e cistifellea

  • prodotti alimentari nocivi;
  • abuso di alcol;
  • tensione nervosa;
  • pesante sforzo fisico;
  • infezione (epatite);
  • diabete;
  • disordini metabolici;
  • tossina avvelenata;
  • uso di eventuali farmaci;
  • parassiti trovati nei tessuti del fegato o della cistifellea;
  • la tubercolosi;
  • malattie cardiache (insufficienza cardiaca);
  • malattie del sistema circolatorio.

Dopo aver identificato le cause della malattia del fegato e della cistifellea, gli specialisti dovrebbero iniziare il trattamento.

Il processo può richiedere molto tempo. La cosa principale è che il paziente consulti un medico in tempo, altrimenti la malattia trascurata può portare al cancro del fegato. Non ricorrere in modo indipendente alle ricette della medicina tradizionale.

Alcune erbe possono solo aggravare la situazione. Qualsiasi farmaco deve essere concordato con il medico. Lo stesso dottore potrebbe suggerire di aggiungere rimedi tradizionali (miele, erbe) ai preparati della medicina tradizionale, ma tutto il trattamento dovrebbe essere eseguito in modo completo.

Spesso la cirrosi è una conseguenza dell'epatite virale. Pertanto, prima di tutto, la malattia precedente dovrebbe essere curata. La cirrosi epatica si sviluppa con l'abuso di alcool.

In questo caso, è necessario liberarsi dall'abitudine dannosa per normalizzare la dieta. seguire una dieta speciale e utilizzare le medicine prescritte da un medico per pulire il fegato.

Epatite cronica È più difficile da diagnosticare che da trattare. Il recupero arriva nel processo di assumere una varietà di farmaci e seguire una dieta rigorosa.

Il paziente deve per tutta la vita tenere traccia della nutrizione, in modo da non aumentare il carico sul fegato. Qualsiasi deviazione nella dieta può portare ad una esacerbazione della malattia.

Quale dovrebbe essere il cibo?

Per tutti i tipi di malattia ZH e le sue mosse, la dieta alimentare diventa il componente principale della terapia. Tutti i pazienti hanno raccomandato il tavolo numero 5 di Pevzner.

Per normalizzare il funzionamento della cistifellea, i medici raccomandano la dieta numero 5:

  1. Pasto frazionato: mangiare 5-6 volte al giorno, ma in porzioni moderate; evitare l'eccesso di cibo.
  2. Le pause tra i pasti non dovrebbero essere più di 3-4 ore.
  3. Controllo permanente della quantità di grasso consumato.
  4. Esclusione dalla dieta di bevande alcoliche e gassate.
  5. Non mangiare cibi riscaldati pesantemente - la temperatura ottimale è 15-55 gradi.

Nella fase acuta della malattia prescritta dieta numero 5a.

Aggiunge alla dieta precedente alcune regole:

  • restrizione dell'assunzione di sale: è auspicabile escludere dalla dieta cibi salati;
  • I prodotti consumati dovrebbero essere il più schiacciati possibile.

Nelle malattie della cistifellea, cottura al forno, cioccolato, panna, panna acida e formaggi, piatti a base di uova con tuorli, carne grassa, bacche acerbe e acide, e un numero di verdure crude sono controindicati.

In sostituzione, si propone di usare una frittata su un paio senza tuorli, uova sode bollite (fino a 3 pezzi a settimana), carne magra e pesce, i grassi animali si propone di essere sostituiti con grassi vegetali.

È possibile ottenere un elenco più dettagliato di prodotti dietetici dal proprio medico.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Programma e schema di vaccinazione contro l'epatite B negli adulti e nei bambini: quando e quante volte viene somministrato il vaccino?

Cirrosi

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire che curare. Ciò è particolarmente vero per le patologie virali infettive, che comprendono l'epatite B.

Suono cieco con sorbitolo e analoghi

Cirrosi

Il rilevamento cieco è una procedura medica che pulisce il fegato. La corretta esecuzione della procedura garantisce la sua azione delicata e non danneggia la salute umana.

Varietà di formaggio basso per dieta

Analisi

Anche i formaggi a basso contenuto di grassi hanno una piccola percentuale di grassi, ma la percentuale di grassi è diversa.Ci sono molti tipi di formaggi, più di 400.

Compatibilità delle vaccinazioni DPT e della poliomielite e dell'epatite

Sintomi

Oggigiorno, la questione della vaccinazione dei bambini nei primi mesi e anni di vita, quando il sistema immunitario non è sufficientemente sviluppato per resistere alle infezioni di vario tipo, è di grande importanza.