Principale / Cirrosi

Test dell'epatite: da "A" a "G"

Cirrosi

L'astuzia delle malattie virali, come l'epatite, è che l'infezione si verifica in un istante, ma il paziente può anche non sapere per molto tempo che è infetto. Diagnosticare accuratamente la malattia e selezionare l'aiuto terapeutico necessario nei test fatti nel tempo. Parliamo di loro in modo più dettagliato.

Che test hai per l'epatite?

L'epatite significa una malattia infiammatoria del fegato. Può essere sia acuto che cronico. Le più comuni malattie virali. Oggi ci sono sette tipi principali di virus dell'epatite: questi sono i gruppi A, B, C, D, E, F e G. Tuttavia, indipendentemente dal tipo di virus, nella fase iniziale la malattia è simile: disagio nell'ipocondrio destro, temperatura, debolezza, nausea, dolori dappertutto, urine scure, ittero. Tutti questi sintomi sono un motivo per testare l'epatite.

Dovresti sapere che la malattia può essere trasmessa in diversi modi: attraverso acqua e cibo contaminati, attraverso sangue, saliva, sessualmente, usando prodotti per l'igiene di altre persone, inclusi rasoi, asciugamani, forbicine per unghie. Pertanto, se i sintomi non compaiono (e il periodo di incubazione può durare fino a due mesi o anche più), ma hai suggerimenti che potresti essere infetto, il test per l'epatite dovrebbe essere fatto il prima possibile.

Inoltre, medici, personale di sicurezza, specialisti di manicure e pedicure, dentisti, in una parola, tutti coloro il cui lavoro quotidiano è collegato con materiali biologici di altre persone, dovrebbero essere testati regolarmente. Inoltre, il test viene mostrato agli specialisti le cui attività professionali prevedono il viaggio in paesi esotici.

Epatite A, o malattia di Botkin

Si chiama un virus RNA dalla famiglia Picornaviridae. Il virus viene trasmesso attraverso gli oggetti domestici e il cibo, quindi la malattia viene anche chiamata "malattia delle mani sporche". Sintomi tipici di qualsiasi tipo di epatite: nausea, febbre, dolori articolari, debolezza. Quindi appare l'ittero. Il periodo di incubazione dura in media 15-30 giorni. Esistono forme acute (itteriche), subacute (anterteri) e subcliniche (asintomatiche) della malattia.

Anti-HAV-IgG (anticorpi della classe IgG per il virus dell'epatite A) può essere utilizzato per rilevare l'epatite A. Inoltre, questo test aiuta a determinare la presenza di immunità al virus dell'epatite A dopo la vaccinazione, questo studio è particolarmente necessario durante le epidemie. Con segni clinici di epatite A, è prescritto il contatto con il paziente, colestasi (violazione del deflusso della bile) Anti-HAV-IgM (anticorpi della classe IgM contro il virus dell'epatite A). Con le stesse indicazioni, viene effettuato un test per la determinazione del virus dell'RNA nel siero del sangue mediante il metodo della reazione a catena della polimerasi (PCR) nel plasma.

Epatite B

È causato dal virus HBV della famiglia di gepadnavirus. L'agente patogeno è molto resistente alle alte e alle basse temperature. L'epatite B è un grave pericolo: circa 2 miliardi di persone nel mondo sono infette da questo virus e oltre 350 milioni sono malati.

La malattia viene trasmessa attraverso oggetti perforanti, sangue, fluidi biologici, durante i rapporti sessuali. Il periodo di incubazione può durare da 2 a 6 mesi, se durante questo periodo non si identifica e si inizia a trattare la malattia, allora può passare da uno stadio acuto a uno cronico. Il decorso della malattia passa con tutti i sintomi caratteristici dell'epatite. A differenza dell'epatite A, l'epatite B compromessa funzionalità epatica è più pronunciata. Più spesso si sviluppano sindrome colestatica, esacerbazioni, ci può essere un decorso prolungato, così come recidive della malattia e lo sviluppo del coma epatico. Violazione delle regole di igiene e sesso casuale non protetto sono la base per un test.

Per identificare questa malattia sono prescritti test quantitativi e qualitativi per la determinazione dell'HBsAg (antigene di superficie dell'epatite B, antigene HBs, antigene di superficie del virus dell'epatite B, antigene australiano). L'interpretazione delle indicazioni dell'analisi quantitativa è la seguente: e = 0,05 IU / ml - positivo.

Epatite C

Malattia virale (precedentemente chiamata "epatite non-A, non-B") trasmessa attraverso sangue contaminato. Il virus dell'epatite C (HCV) è un flavivirus. È molto stabile nell'ambiente esterno. Tre proteine ​​strutturali del virus hanno proprietà antigeniche simili e determinano la produzione di anticorpi anti-HCV-core. Il periodo di incubazione della malattia può durare da due settimane a sei mesi. La malattia è molto comune: nel mondo, circa 150 milioni di persone sono infettate dal virus dell'epatite C e sono a rischio di sviluppare cirrosi o cancro del fegato. Ogni anno oltre 350 mila persone muoiono a causa di malattie epatiche correlate all'epatite C.

L'epatite C è astuta perché può essere nascosta sotto la vista di altre malattie. L'ittero in questo tipo di epatite è visto raramente, anche l'aumento della temperatura non è sempre osservato. Ci sono stati numerosi casi in cui l'affaticamento cronico e i disturbi mentali erano le uniche manifestazioni della malattia. Vi sono anche casi in cui le persone, in quanto portatrici e portatrici del virus dell'epatite C, non hanno manifestato alcuna manifestazione della malattia per anni.

La malattia può essere diagnosticata utilizzando un'analisi qualitativa di anti-HCV-totale (anticorpi contro gli antigeni del virus dell'epatite C). La determinazione quantitativa del virus RNA viene eseguita mediante PCR. Il risultato è interpretato come segue:

  • non rilevato: nessun RNA dell'epatite C rilevato o un valore inferiore al limite di sensibilità del metodo (60 UI / ml);
  • 108 UI / ml: il risultato è positivo con una concentrazione di RNA dell'epatite C superiore a 108 UI / ml.

Il rischio di cancro del fegato comprende pazienti con epatite B e C. Fino all'80% dei casi di cancro al fegato primario nel mondo sono registrati in portatori cronici di queste forme della malattia.

Epatite D o epatite delta

Si sviluppa solo in presenza del virus dell'epatite B. I metodi di infezione sono simili all'epatite B. Il periodo di incubazione può durare da un mese e mezzo a sei mesi. La malattia è spesso accompagnata da edema e ascite (idropisia addominale).

La malattia viene diagnosticata utilizzando un'analisi del virus sierico dell'epatite D RNA nel siero del sangue mediante il metodo della reazione a catena della polimerasi (PCR) con rilevamento in tempo reale, nonché analisi per gli anticorpi IgM (virus dell'epatite delta, anti IgM, HD-IgM). Un risultato positivo del test indica un'infezione acuta. Un risultato negativo del test registra la sua assenza, o un periodo di incubazione precoce della malattia o uno stadio avanzato. Il test è indicato in pazienti a cui è stata diagnosticata l'epatite B, così come i consumatori di droghe iniettabili.

La vaccinazione contro l'epatite B protegge dall'infezione da epatite D.

Epatite E

L'infezione viene spesso trasmessa attraverso cibo e acqua. Il virus viene spesso rilevato nei residenti dei paesi caldi. I sintomi sono simili all'epatite A. Nel 70% dei casi la malattia è accompagnata da dolore nell'ipocondrio destro. A pazienti la digestione è sconvolta, la salute generale peggiora, poi l'ittero comincia. Con l'epatite E, il decorso grave della malattia, che porta alla morte, è più comune che con l'epatite A, B e C. Si consiglia di fare lo studio dopo aver visitato i paesi in cui il virus è prevalente (Asia centrale, Africa).

La malattia viene rilevata durante il test Anti-HEV-IgG (anticorpi della classe IgG contro il virus dell'epatite E). Un risultato positivo indica la presenza di una forma acuta della malattia o indica una recente vaccinazione. Negativo - sull'assenza di epatite E o sul recupero.

Epatite F

Questo tipo di malattia è attualmente poco conosciuto e le informazioni raccolte a riguardo sono contraddittorie. Ci sono due agenti causali della malattia, uno può essere trovato nel sangue, l'altro - nelle feci di una persona che è stata trasfusa con sangue infetto. Il quadro clinico è lo stesso di altri tipi di epatite. Un trattamento che sarebbe diretto direttamente al virus dell'epatite F non è stato ancora sviluppato. Pertanto, la terapia sintomatica viene eseguita.

Oltre agli esami del sangue, l'urina e le feci vengono esaminate per rilevare questa malattia.

Epatite G

Si sviluppa solo con la presenza di altri virus di questa malattia - B, C e D. Si trova nell'85% dei tossicodipendenti che iniettano sostanze psicotrope con un ago non disinfettato. L'infezione è anche possibile quando si applicano tatuaggi, piercing all'orecchio, agopuntura. La malattia è trasmessa attraverso rapporti sessuali. Per molto tempo, può procedere senza sintomi gravi. Il decorso della malattia somiglia in molti modi all'epatite C. I risultati della forma acuta della malattia possono essere: il recupero, la formazione di epatite cronica o un portatore a lungo termine del virus. La combinazione con l'epatite C può portare alla cirrosi.

Per identificare la malattia, è possibile utilizzare l'analisi per la determinazione dell'RNA (HGV-RNA) nel siero. Le indicazioni per il test sono precedentemente registrate epatite C, B e D. È inoltre necessario superare il test per i tossicodipendenti e coloro che sono in contatto con loro.

Preparazione per i test per l'epatite e la procedura

Per i test per tutti i tipi di epatite B, il sangue viene prelevato da una vena. Il prelievo di sangue avviene al mattino a stomaco vuoto. La procedura non richiede un addestramento speciale, ma il giorno prima è necessario astenersi dal sovraccarico fisico ed emotivo, smettere di fumare e bere alcolici. In genere, i risultati dei test sono disponibili un giorno dopo il prelievo di sangue.

Decodifica risultati

I test dell'epatite possono essere qualitativi (indicano la presenza o l'assenza di un virus nel sangue) o quantitativi (stabilire la forma della malattia, aiutare a controllare il decorso della malattia e l'efficacia della terapia). Solo uno specialista di malattie infettive può interpretare l'analisi e fare una diagnosi basata sul test. Tuttavia, diamo un'occhiata approssimativa a quali sono i risultati del test.

Analisi per l'epatite "negativa"

Un risultato simile suggerisce che nel sangue non è stato rilevato alcun virus dell'epatite: un'analisi qualitativa ha dimostrato che la persona sottoposta a test è sana. Gli errori non possono essere, perché l'antigene si manifesta nel sangue già durante il periodo di incubazione.

Parlare di un buon risultato dell'analisi quantitativa è possibile se la quantità di anticorpi nel sangue è inferiore al valore soglia.

Test dell'epatite "positivo"

Nel caso di un risultato positivo, dopo un po 'di tempo (a discrezione del medico) viene eseguita una seconda analisi. Il fatto è che una maggiore quantità di anticorpi può essere causata, ad esempio, dal fatto che il paziente ha recentemente sofferto di una forma acuta di epatite e che gli anticorpi sono ancora presenti nel sangue. In altri casi, un risultato positivo indica un periodo di incubazione, la presenza di epatite acuta o virale o conferma che il paziente è portatore del virus.

Secondo la legislazione russa, le informazioni sui risultati positivi dei test sierologici per i marcatori di epatite virale parenterale sono trasmesse ai dipartimenti di registrazione e registrazione delle malattie infettive dei relativi centri per la sorveglianza sanitaria ed epidemiologica.

Se il test è stato eseguito in modo anonimo, i suoi risultati non possono essere accettati per fornire assistenza medica. Se si ottiene un risultato positivo del test, è necessario contattare un medico per le malattie infettive per programmare un ulteriore esame e la terapia necessaria.

L'epatite non è una frase, nella maggior parte dei casi la forma acuta della malattia è completamente guarita, l'epatite cronica, con l'osservanza di alcune regole, non cambia radicalmente la qualità della vita. L'importante è rilevare il virus in tempo e iniziare a combatterlo.

Costo dell'analisi

In cliniche private a Mosca, è possibile effettuare test per l'identificazione e le specifiche del virus dell'epatite. Pertanto, un'analisi qualitativa dell'epatite A costa in media 700 rubli, la stessa quantità per l'epatite B; ma un test quantitativo per l'antigene di superficie del virus dell'epatite B costerà circa 1.300 rubli. La definizione di virus dell'epatite G è di 700 rubli. Ma un'analisi più complessa, la determinazione quantitativa dell'RNA del virus dell'epatite C mediante PCR, costa circa 2.900 rubli.

Attualmente, non vi è alcuna difficoltà nella diagnosi dell'epatite, specialmente nelle regioni centrali dei paesi sviluppati. Ma per evitare tali malattie, non bisogna trascurare le regole dell'igiene personale. Va anche ricordato che il contatto sessuale casuale può causare malattie. La vaccinazione sarà la migliore difesa contro possibili malattie - è stata praticata con successo per molto tempo contro la maggior parte dei virus dell'epatite.

Quale conteggio del sangue indica epatite

Come eseguire un esame del sangue per l'epatite Studio per aspartato aminotransferasi (AST) e alanina aminotransferasi (ALT) Esame del sangue biochimico: cambiamenti caratteristici

Un esame del sangue per l'epatite è un indicatore importante in base al quale è possibile determinare se una persona ha questa malattia. Ha diversi stadi di eziologia, e quindi ci sono vari metodi per il suo rilevamento.

Le più comuni sono malattie causate da fattori virali:

epatite A, B, C, D, E, F, G; febbre; herpes; rosolia.

L'epatite può anche essere causata da intossicazione del corpo, causata dall'alcol e da altri tipi di avvelenamento.

Come fare un esame del sangue per l'epatite

Per determinare questo tipo di malattia, è necessario donare il sangue per la ricerca e la rilevazione di epatite. Il sangue deve essere assunto a stomaco vuoto, l'intervallo di tempo tra l'ultimo pasto e il tempo di consegna dovrebbe essere di dieci ore. È necessario prepararsi in anticipo, per due giorni: escludere dall'alimentazione alcol, frutta, cibi dolci, fritti, piccanti e grassi. Non fumare due ore prima del test. Se durante il giorno dovevi sottoporti a un esame ecografico, a raggi X, a fisioterapia, a riflessologia o prendevi qualche farmaco, assicurati di informare il tuo medico.

Quindi, lo studio è stato condotto e tu hai messo le mani sul risultato. Per capire cosa è scritto lì, è necessario conoscerne la decodifica. La decrittazione indica la diagnosi corretta.

Nell'epatite A viene usato un metodo immunochemiluminescente, che può essere utilizzato per rilevare il virus LG. Il suo tasso è inferiore a 1 S / CO. Se questo indicatore supera la norma, indica la presenza della malattia o un'infezione precedentemente trasferita. Nell'epatite B è possibile rilevare la presenza di anticorpi LgM. La loro presenza può solo significare che il paziente ha la malattia. Per l'epatite C, viene utilizzato un metodo diagnostico come ELISA. Un'analisi normale è considerata come non ci sono indicatori di anticorpi anti-HIV. Se la prima analisi di questi anticorpi è stata trovata, quindi condurre un secondo studio. E in caso di un secondo risultato positivo, al paziente viene fornita questa diagnosi. In caso di epatite D-G, viene eseguito il metodo ELISA, in cui vengono determinati gli anticorpi delle specie precedentemente citate e dei loro ricombinanti. Se questa diagnosi viene confermata due volte nello studio, allora non ci può essere errore.

Per l'epatite non virale includono:

tossici; autoimmune; forme di radiazione della malattia.

La loro determinazione viene effettuata con un metodo indiretto, vale a dire lo studio del fibrinogeno. Cioè, la proteina che si accumula nel fegato viene sintetizzata, il suo valore normale dovrebbe essere compreso tra 1,8 e 3,5 g / l. Se si scopre che la proteina è al di sotto del normale, allora si può tranquillamente affermare che al paziente viene diagnosticata questa malattia e che il tessuto epatico è danneggiato.

Torna al sommario

Ricerca su aspartato aminotransferasi (AST) e alanina aminotransferasi (ALT)

Il tasso di questi indicatori dovrebbe essere compreso tra 0 e 75 U / n e tra 0 e 50 U / n. Se questo valore supera il tasso approvato, la diagnosi di ittero non può essere evitata.

Ricerca sulla bilirubina: la norma per tale indicatore è compresa tra 5 e 21 μmol / n. Se l'indicatore è più alto della norma, significa che questo disturbo è stato trovato.

Proteine ​​totali del siero di latte: la norma varia tra 66 e 83 g / l. Se nell'analisi viene rilevato un indice ridotto, ciò indica che l'accumulo di albumina è minimo e la malattia inizia a svilupparsi.

Torna al sommario

Analisi biochimiche del sangue: cambiamenti caratteristici

Oltre all'analisi di base, il medico può prescrivere un esame del sangue biochimico.

In questa analisi, è possibile identificare un numero di funzioni, vale a dire:

Un grande accumulo di enzimi epatici aspartato aminotransferasi e alanina aminotransferasi, che durante la disintegrazione delle cellule epatiche entrano nel sangue. Fosfatasi alcaline e glutamil transpeptidasi possono aumentare in questo processo. Forte aumento della bilirubina. Cioè, se la bilirubina nel corpo è più di 27-34 μmol / l, allora il paziente ha ittero. Si considera una forma lieve se l'indicatore è fino a 85 μmol / l, uno moderato va da 86 a 169 μmol / l, la forma pesante è superiore a 170 μmol / l. C'è una violazione delle proteine ​​nel sangue, cioè c'è una diminuzione nell'albumina e a questo punto c'è un aumento delle gammaglobuline. Un forte aumento dei trigliceridi, cioè le basi dei lipidi nel sangue, può verificarsi nel sangue. Il loro tasso dipende dall'età del paziente.

Dove fare un esame del sangue per l'epatite? Dona sangue per questo studio in qualsiasi laboratorio. Solo in quello in cui non ci saranno difficoltà nello stabilire la correttezza della diagnosi. A Mosca, questo servizio offre un gran numero di laboratori. Lo studio si svolge a pagamento e in ciascuna istituzione il prezzo è diverso. Il costo approssimativo di un tale studio varia da 400 a 1.200 rubli.

Quando si sospetta la presenza di virus dell'epatite nel corpo, di norma viene prescritta un'analisi dell'epatite. La malattia può assumere diverse forme, che si distinguono per i loro sintomi. I sintomi della malattia dipendono non solo dalla sua forma, ma anche da una serie di fattori, pertanto possono cambiare periodicamente. Un esame del sangue per l'epatite può essere positivo o negativo.

Sintomi comuni

La gravità dei sintomi della malattia dipende principalmente dal grado di danneggiamento delle cellule epatiche e dal loro funzionamento. Lo sviluppo della patologia può essere accompagnato da:

nausea; sensazione di pesantezza e disagio nell'addome giusto; perdita di appetito; aumento della fatica e debolezza; decolorazione delle feci; ittero. Il colore delle urine dell'epatite diventa scuro.

Vale la pena notare che un tale sintomo di epatite acuta come ittero, che è caratterizzato da decolorazione delle proteine ​​della pelle, della lingua e degli occhi, di solito inizia a manifestarsi dopo che la riacutizzazione della malattia viene lasciata indietro e il paziente si sente meglio. Lo stadio pre-itterico della malattia è chiamato prekicteric o prodromico. La manifestazione di ittero è spesso attribuita all'epatite, ma non dimenticare che questo sintomo può avere cause completamente diverse. Se trovi questi sintomi dovrebbe immediatamente superare un test per l'epatite.

Come si manifesta la forma cronica?

La forma cronica della malattia include l'epatite B e C. È interessante notare che in questo caso, la malattia per un lungo periodo potrebbe non essere accompagnata da nessuno dei sintomi. Più spesso, il paziente può essere tormentato da una sensazione di debolezza, stanchezza, presenza di sindrome astenica. La presenza della malattia può essere rilevata eseguendo un esame del sangue per i marcatori dell'epatite virale. Molto spesso, le persone imparano sull'epatite cronica solo dopo lo sviluppo dei suoi effetti irreversibili, dopo aver superato gli esami il paziente è stato costretto a un netto deterioramento della salute. Il deterioramento del paziente con epatite virale cronica può indicare lo sviluppo della cirrosi, i cui sintomi principali sono l'ittero e un aumento dell'addome, che è chiamato ascite. La conseguenza della forma cronica dell'epatite virale potrebbe essere lo sviluppo dell'encefalopatia epatica. Questa malattia colpisce il cervello e porta alla distruzione della sua attività. La forma cronica viene spesso scoperta per caso. Ad esempio, quando sottoposti a visita medica, i sospetti di malattia possono dare degli indicatori se il paziente ha subito un esame emocromocitometrico completo. In questo caso, il paziente deve superare un test per l'epatite. Se gli indici degli enzimi epatici e della bilirubina si alzano molto forte, il paziente viene inviato per una rapida analisi.

Risultati dei test che indicano cambiamenti nel fegato

Prima di tutto, il livello di enzimi (principalmente ALT) e la bilirubina indicano la presenza di eventuali cambiamenti nel fegato. Superarli indica danni all'organo. I test dell'epatite permettono non solo di rilevare la presenza della malattia, ma anche di determinare il grado di danno epatico (questo è possibile con l'aiuto di test del fegato). Inoltre, i test di laboratorio possono indicare quanto è basso il livello di proteine ​​nel fegato, che è un indicatore dell'insufficienza delle sue funzioni. Un esame del sangue per l'epatite e una serie di studi (risultati) consentono allo specialista di determinare correttamente il regime di trattamento. Quanto costa l'analisi della trascrizione dell'epatite nel sangue? Non esiste una risposta univoca a questa domanda, poiché la durata della procedura dipende da una serie di fattori. In media, il risultato può essere ottenuto il giorno successivo dopo la donazione di sangue. In alcuni casi, al paziente viene offerto di effettuare un test rapido per l'epatite, che consente di determinare la presenza del virus il prima possibile a casa.

La presenza di virus dell'epatite: analisi

Viene prescritto un esame del sangue per i marcatori per determinare la presenza di virus dell'epatite. Ad oggi, ci sono due modi principali:

Nel primo caso, l'analisi consente di rilevare la presenza di anticorpi prodotti dall'organismo sotto forma di risposta al virus. Utilizzando l'analisi immunologica, gli specialisti possono determinare il contenuto di antigeni e anticorpi, che indica la dinamica dei cambiamenti patologici. Nella maggior parte dei casi, tali studi danno una risposta esatta, ma esiste ancora una bassa percentuale di errori, quindi a volte viene chiesto al paziente di restituire il sangue. Il test dell'epatite determina il tipo di antigeni dei virus dell'epatite, che possono essere diversi. Affinché il trattamento sia il più efficace possibile, sono necessari i risultati di una serie di test, che determineranno il decorso della malattia e mostreranno quanto sono attivi i virus. Con l'aiuto di studi sugli anticorpi, viene stabilita la fase di infezione, diventa chiaro se il sistema immunitario è in grado di combattere i virus. Con l'aiuto della ricerca genetica, viene determinato il materiale genetico dei virus trovati nel sangue del paziente (RNA, DNA). Nella maggior parte dei casi, la diagnostica PCR viene utilizzata per tali scopi.

I moderni metodi di genodiagnostica sono in grado non solo di trovare virus, ma anche di determinare in che quantità sono.

Inoltre, gli specialisti diventano consapevoli della loro varietà. Come è noto, l'accuratezza dell'analisi influenza direttamente l'efficacia del trattamento. Vale la pena aggiungere che gli studi genetici sono in grado di fornire il risultato più accurato.

Quali indicatori influenzano la diagnosi?

Stabilendo la diagnosi di epatite, lo specialista, prima di tutto, respinge la valutazione delle condizioni generali del paziente. Di particolare importanza sono i cambiamenti nel fegato e la natura che hanno. Inoltre, la conclusione sulla diagnosi dipende dal risultato dell'analisi per i marcatori dell'epatite. I sintomi dell'epatite virale sono simili a molte altre malattie associate al fegato. Ecco perché, per ottenere un "quadro" chiaro, gli specialisti spesso danno indicazioni per sottoporsi a ulteriori studi, tra cui la biopsia e l'ecografia del fegato. I risultati di alcuni test potrebbero indicare non l'infezione corrente, ma quella passata. Succede che durante l'esame per ottenere una stima dell'attività della malattia non riesce.

Ulteriori informazioni sull'analisi del sangue per l'epatite

Il sangue per analisi deve essere assunto a stomaco vuoto. Dopo l'ultimo pasto, devono passare almeno 8 ore. Può essere richiesto un esame del sangue per l'epatite per:

Prepararsi per la chirurgia. Un livello elevato di AST e ALT. Manipolazione parenterale Sintomi clinici indicativi di epatite virale. Preparazione per la gravidanza. Colestasi, ecc.

Dove prendono sangue per testare l'epatite? Il sangue può essere preso sia da una vena che da un dito. Se il paziente sta assumendo farmaci, è molto importante informare il medico.

L'epatite C è una pericolosa malattia virale che colpisce il fegato. L'analisi del sangue biochimica per l'epatite consente di identificare e monitorare tempestivamente lo sviluppo del virus. Questo metodo di ricerca è semplice, accurato e informativo. Grazie ai dati biochimici ottenuti, agli specialisti vengono assegnati ulteriori test e viene formata una tattica di trattamento. Se si sospetta una possibile infezione da epatite C, prima di tutto è necessario fare biochimica. Questo metodo è riconosciuto come uno dei test ausiliari affidabili nella medicina pratica.

Cos'è un esame del sangue biochimico?

Lo studio dei materiali biologici è il primo passo verso la cura del paziente. L'analisi del sangue biochimica è una tecnica di laboratorio chiave utilizzata in quasi tutte le aree della medicina. Più di 100 indicatori sono inclusi nell'analisi biochimica. Questo metodo di ricerca permetterà di valutare lo stato di salute, individuare tempestivamente patologie e anomalie nel corpo, in particolare:

deviazioni nel pancreas, fegato, reni e cistifellea, disordini metabolici, cambiamenti quantitativi di microelementi, processi infiammatori degli organi interni.

La biochimica consente non solo di evitare i potenziali problemi di salute previsti, ma indica anche le deviazioni esistenti. Sulla base del metodo descritto, la condizione generale del corpo viene accuratamente stimata, viene elaborato un ulteriore piano per ulteriori diagnosi e trattamenti raccomandati.

Cosa mostra un esame del sangue biochimico per l'epatite C?

Il profilo di ricerca standard è costituito da molti componenti, i più significativi dei quali sono riassunti nella tabella:

Esami del sangue per l'epatite

L'epatite può verificarsi per vari motivi, ma i più comuni sono i virus antroponotici. Un'analisi specifica dell'epatite virale è la determinazione degli antigeni del sangue umano. Se la causa non è nascosta in un'infezione virale, viene utilizzata un'analisi biochimica per la diagnosi di epatite, i cui indicatori reagiscono al danno al parenchima epatico.

Ragioni per il rinvio alla ricerca

Prima di prescrivere test per la determinazione dell'epatite, il medico richiama l'attenzione sulla storia, identifica i segni, conduce l'esame. Ci sono sintomi specifici:

  • ittero epatico;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • indigestione con nausea, amarezza in bocca;
  • decolorazione delle feci - decolorazione;
  • fegato ingrossato;
  • l'aspetto delle "stelle" e dei palmi epatici;
  • l'urina diventa oscura;
  • cronologia del contatto con il vettore del virus;
  • deterioramento generale dovuto a un indebolimento dell'uso di sostanze dall'intestino.

Metodi di ricerca di laboratorio

La diagnosi di epatite comprende diverse fasi.

  1. Un'analisi specifica che determina gli anticorpi - un metodo ELISA - aiuterà non solo a trovare virus, ma anche a verificare l'agente causale.
  2. La biochimica del sangue mostra il livello di attività delle lesioni virali del parenchima epatico.
  3. Il materiale genetico del virus viene rilevato dal metodo della PCR - reazione a catena della polimerasi.
  4. Un emocromo completo per epatite non ha anomalie specifiche: con un processo acuto, indica una reazione infiammatoria, con un flusso lento - può essere normale.

Test specifici dell'epatite

Per determinare il virus specifico nel corpo, è necessario eseguire un esame del sangue con ELISA - saggio immunoenzimatico. È usato per determinare il titolo anticorpale, cioè le proteine ​​specifiche con cui viene fornita la particella virale. Per ogni epatite ha i suoi marcatori antigenici, consentendo una diagnosi accurata.

  • immunoglobuline anti-HAV di classe M (anti-HAV IgM) - rilevate solo 3-6 mesi dall'esordio della malattia;
  • Anti-HAV classe G, o anti-HAV IgG vengono rilevati quando il processo decade dopo 1 mese e per tutta la vita, si trovano in un gran numero di adulti.

Per stabilire la diagnosi di epatite A, viene usato immunochemiluminescent, che è simile a ELISA.

  • L'HBsAg è un antigene di superficie, è presente nel sangue già dopo 3-5 settimane dall'infezione e scompare in 3-4 mesi, gli anti-HBs vengono a sostituirli;
  • HBcAg - nucleo antigene;
  • anti-HBc Ig M - anticorpi della classe M dell'immunoglobulina contro il componente principale;
  • L'HBeAg è un antigene infetto e fa parte di HBcAg.

La combinazione di anti-HBc e anti-HBs in assenza di HBsAg indica che la malattia si è attenuata o un'infezione precedente. Se vengono rilevati anti-HBs, ma HBsAg non viene rilevato e le condizioni del paziente sono clinicamente moderate o gravi, questo indica una forma terminale di epatite.

Tabella 1. Antigeni per epatite.

Con il rapido decorso della necrosi di gran parte del parenchima, solo gli anti-HB possono essere rilevati. L'interpretazione dell'analisi dovrebbe essere accompagnata da una valutazione delle condizioni del paziente.

La più affidabile è l'IgM anti-HBc: è presente nel sangue per tutto il periodo delle manifestazioni cliniche. Quando una persona si sta già riprendendo, IgG viene a sostituire Ig M e rimane per sempre.

L'HBeAg viene giudicato cronologicamente se viene rilevato per più di 2-3 mesi, poiché riflette la replicazione del virus. Le persone che hanno rilevato un antigene hanno un rischio maggiore di infettare gli altri.

L'epatite C è un virus pericoloso e si trasforma in cronica:

  • anti-HCV;
  • identificazione di altri virus antigeni per la diagnosi differenziale.

L'epatite D non si presenta come una singola infezione, ma accompagna l'HBsAg:

  • caratteristica degli anticorpi del virus dell'epatite B.
  • HDAg o anti delta IgM.
  • IgG anti-delta

Utilizzando studi genetici la PCR può rilevare in modo affidabile il DNA o l'RNA dei virus dell'epatite.

Analisi biochimiche

L'analisi biochimica del sangue per l'epatite ha caratteristiche che sono caratteristiche della lesione del fegato. Non mostrerà se è un'epatite virale, ma permetterà di notare l'attività del processo.

Il virus dell'epatite entra nelle cellule del fegato e si moltiplica in loro e poi distrugge. Da lì, sostanze che normalmente dovrebbero esserci almeno entrano nel flusso sanguigno. Di conseguenza, c'è una violazione del fegato, l'intossicazione dell'intero organismo si sviluppa, si verificano manifestazioni cliniche.

Non solo i virus provocano la distruzione del parenchima epatico, ma anche l'alcol, i veleni, i farmaci, le radiazioni.

I campioni di fegato degli esami del sangue biochimici comprendono la bilirubina totale, diretta e indiretta, ALT, AST, albumina, fosfatasi alcalina, test timolo, gamma-glutammina transferasi.

Tabella 2. Confronto tra enzimi e danno epatico.

Bilirubina e le sue prestazioni

La velocità della bilirubina totale per adulti non deve superare 21 μmol / l. La bilirubina è un componente della bile, riflette lo scambio di emoglobina nel corpo.

La bilirubina indiretta normalmente non supera 19 μmol / l. Si lega all'albumina plasmatica, che viene trasportata al fegato per essere processata e coniugata con acido glucuronico, dopodiché viene convertita in diretta o legata.

Le cellule del fegato contengono bilirubina associata all'acido glucuronico. Nelle persone sane, non supera 3,4 μmol / l. Con l'epatite, la parete cellulare viene distrutta, molta della bilirubina legata o diretta viene rilasciata nel sangue.

Con lo sviluppo dell'epatite B, vi è un aumento della bilirubina totale a 400 μmol / l, principalmente a causa della diretta intracellulare.

Con un aumento del livello di bilirubina, possiamo parlare del grado di attività dell'epatite virale cronica o della cirrosi epatica:

  • debole - 21-30 mmol / l;
  • moderato - 31-40;
  • pronunciato - più di 40.

Se i marcatori epatici sono nettamente ridotti nel sangue durante l'epatite rilevata, questo è un segno sfavorevole. Indica una morte su larga scala degli epatociti e la perdita della funzionalità epatica. Questa è la manifestazione della forma fulminante o fulminante.

Alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi

Gli enzimi ALAT e ASAT sono indicatori di danno epatico, ma in misura maggiore di ALT. L'aspartato aminotransferasi, o AST, è caratteristico del danno cardiaco, quindi potrebbe non aumentare significativamente con lo sviluppo dell'epatite.

ALT svolge la funzione del metabolismo dell'alanina negli epatociti. Con l'epatite, l'ALT sale a 500 U / le più, soprattutto il picco dell'attività di questo enzima raggiunge durante il periodo ittero. Dopo l'ittero si abbassa, gradualmente torna alla normalità.

Albumina e proteine ​​totali

Il fegato è un produttore di albumina. Questa frazione della proteina plasmatica predomina su altre e svolge la funzione di mantenere la pressione oncotica, il trasferimento di molte sostanze biologicamente attive e così via.

Normalmente, la quantità di proteine ​​totali è 65-85 g / l. Di questi, l'albumina è 35-50 g / l.

L'epatite di qualsiasi eziologia, cirrosi, cancro del fegato porta ad una diminuzione della produzione di albumina, mentre la proteina totale può essere normale a scapito di altre frazioni: immunoglobuline, proteine ​​della fase acuta dell'infiammazione e altre.

Se l'albumina è inferiore a 25 g / l, è una condizione minacciosa in cui il sangue perde le proprietà oncotiche e non svolge funzioni. Con tali indicatori di albumina, è necessario prendere una decisione sulla trasfusione di questo componente del plasma.

Un altro indicatore per valutare la sintesi proteica della cottura è il coefficiente di albuminoglobulina. Cioè, il valore dell'albumina è diviso per il numero del contenuto di globuline, che è ottenuto sottraendo dalla proteina totale il risultato dell'analisi dell'albumina.

Normalmente, il rapporto di albuminoglobulina è 3,5-3,0. Quando viene ridotto, viene indicata l'entità del danno da epatocita. L'attività espressa di epatite corrisponde al valore del coefficiente inferiore a 2.

Test di timolo

Questo criterio diagnostico viene utilizzato per l'individuazione precoce della funzionalità epatica anormale nel periodo pre-ittero. Il test del timolo si basa sulla deposizione di proteine ​​plasmatiche e, in particolare, sulla frazione di globulina. Quando la funzione proteico-sintetica del fegato è compromessa, si verifica uno squilibrio tra albumina e globuline, che porta a una precipitazione significativa e un aumento della torbidità della soluzione durante l'esecuzione del campione.

Il test del timolo normale è di 0-4 unità. Maggiori dettagli sull'analisi possono essere trovati in questo articolo.

A seconda dell'attività dell'epatite, il test del timolo può aumentare fino a 15 o più unità.

La norma dell'enzima gamma-glutamina transferasi negli uomini è di 32 unità / l, nelle donne - 49 unità / l.

GGT è responsabile del metabolismo della glutammina. Come l'ALT, l'AST è negli epatociti e quando le cellule si rompono entra nel flusso sanguigno.

Analisi del sangue generale

Tabella 3. Norm UAC.

ROVERE, o emocromo generale, con epatite non ha peculiarità. Nella fase acuta, tali cambiamenti si verificano:

  • riduzione dell'emoglobina, dei globuli rossi (presenza di anemia);
  • aumento dei leucociti e lo spostamento della formula verso i giovani;
  • aumento della velocità di sedimentazione degli eritrociti;
  • diminuzione della conta piastrinica.

Emocromo completo non mostra epatite, ma dà la capacità di controllare i livelli di emoglobina,

Controllo della coagulazione

Nelle malattie del fegato con la sconfitta delle sue cellule, si sviluppa insufficienza di coagulazione, dal momento che i fattori emostatici sono prodotti negli epatociti. Una tale violazione porta a sanguinamento. I parametri importanti dell'emostasi sono:

Quando l'epatite aumenta PTI, APTTV più di 45 secondi, la protrombina diminuisce.

Preparazione per l'analisi

Il sangue per ELISA, l'analisi biochimica e la coagulazione sono presi dalla vena. Questo viene fatto solo a stomaco vuoto, e il giorno prima della consegna è necessario seguire una dieta senza abuso di salato, acido, piccante. Non è possibile bere alcolici e, se possibile, non assumere medicinali.

Decifrare un esame del sangue per l'epatite B

L'epatite B è una delle malattie più pericolose del nostro tempo.

È causata da un virus che entra nel corpo quando il sangue entra in contatto con materiale biologico infetto, compresi quelli che rimangono su accessori per manicure, strumenti medici e macchine per tatuaggi che non sono state disinfettate correttamente. Il virus può anche essere trasmesso attraverso il contatto sessuale.

L'epatite B viene analizzata per diagnosticare la malattia prendendo il sangue di un paziente.

L'infezione avviene attraverso percorsi sessuali e domestici, il tipo di diffusione è ematogena (attraverso il sangue). Una volta infettato, il virus entra negli epatociti (cellule epatiche), che viene prodotto in futuro. Attraverso il flusso sanguigno, la malattia si sta rapidamente diffondendo in tutto il corpo. Il virus B (HBV) è caratterizzato da un'elevata resistenza agli effetti della temperatura e dell'acido ed è in grado di mantenere le sue proprietà dannose per sei mesi.

Quali esami del sangue hai per l'epatite B?

Se l'epatite B ha mostrato i primi sintomi, è necessario superare i test prima di iniziare la terapia e il trattamento. Un esame del sangue è un metodo affidabile per l'installazione dell'infezione da epatite. Condotto in laboratorio. Il materiale di test dell'epatite B viene somministrato a stomaco vuoto: un minimo di 8 ore deve passare dall'ultimo pasto.

Per rilevare il virus dell'epatite B nel sangue, vengono utilizzati test di tre tipi, che caratterizzano la presenza del virus nel sangue:

  • analisi per la presenza di DNA di HBV nel materiale studiando la reazione a catena della polimerasi;
  • Studio qualitativo della presenza della proteina IgG anti-HBc e dell'antigene HBsAg (presente in soggetti sani, infetti e malati);
  • analisi per il rilevamento di proteine ​​HBeAg e anti-HBc IgM (caratterizzano il peggioramento della malattia).

Per completezza, si consiglia di condurre simultaneamente ricerche su diversi marker.

Test immunologici per l'epatite B

I test più comuni per l'epatite B sono immunologici. La loro essenza è di rilevare gli anticorpi nel sangue prodotto dal corpo o dal fegato. I campioni sono qualitativi e quantitativi. I test dell'epatite B e il loro trascritto di solito contengono informazioni su diverse proteine ​​caratteristiche. Durante il test, vengono testati i seguenti anticorpi:

Si manifesta nelle prime fasi dell'infezione prima dell'insorgenza dei segni clinici.

Un marker positivo indica la presenza di un virus, ma si trova anche in persone completamente sane. Se nel sangue è presente meno di 0,05 UI / ml, il risultato è considerato negativo. Se la concentrazione dell'anticorpo è più alta, il test è considerato positivo.

Trovato in quasi tutti i pazienti infetti. Mantenere gli indicatori ad alto livello può indicare una transizione della malattia in una forma cronica del corso. Un marker positivo indica la presenza della malattia nel periodo di esacerbazione, recupero prolungato. L'HBeAg è un segno estremamente negativo. Il paziente è molto contagioso. Normalmente, la proteina non viene rilevata nel sangue.

Esistono due tipi di anticorpi anti-HBc: IgG e IgM. La presenza di IgM nel sangue è un segno del decorso della forma acuta, l'alta infettività del paziente e la possibilità di ribaltare la malattia nella forma cronica. Normalmente, la presenza di IgM non è consentita. IgG è un indicatore favorevole. Il marcatore indica l'immunità corporea contro l'epatite B.

Se viene rilevato un marcatore nel sangue, si può trarre una conclusione sul decorso favorevole della malattia e sulla formazione dell'immunità protettiva nel paziente.

  • Anti-HBs.

Il segnale segnala il recupero e la formazione di immunità.

Rilevazione del DNA dell'HBV mediante PCR

Per l'esame di laboratorio e la rilevazione della presenza di una diagnosi di epatite B nel sangue usando il metodo della PCR. Il modo in cui viene considerata la reazione a catena della polimerasi è il più aggiornato nel campo del rilevamento della malattia.

La decodifica finale mostra se ci sono tracce della presenza genica del patogeno nelle cellule del fegato.

Se tutti i principi sono seguiti durante lo studio, il risultato è assolutamente accurato. Il metodo è utilizzato per la diagnosi, utilizzato nel processo di trattamento e nella terapia antivirale.

  1. La PCR di alta qualità sul totale ha solo due significati: "rilevato" e "non rilevato". La procedura viene eseguita per ogni paziente con sospetta epatite. Con una sensibilità media del test PCR nell'intervallo da 10 a 500 UI / ml, con bassi livelli di DNA di virus nel sangue, non verrà rilevato alcun materiale genico.
  2. PCR quantitativa. In contrasto con la qualità, indica non solo l'epatite B. L'analisi quantitativa indica fino a che punto la norma di una persona sana è lontana dagli indicatori del paziente in termini numerici. Il metodo consente di valutare lo stadio della malattia e prescrivere il trattamento. La sensibilità del test PCR in seguito quantitativo è superiore rispetto al metodo qualitativo. La base è il conteggio del DNA rilevato, che è espresso in copie per millilitro o IU / ml.

Inoltre, la PCR quantitativa fornisce informazioni sugli effetti del trattamento e sulla correttezza della terapia scelta. A seconda della quantità di materiale genico virale, può essere presa una decisione per abbreviare la durata del trattamento o, al contrario, per prolungarla e rafforzarla.

Esame del sangue biochimico per l'epatite B

Il metodo di analisi biochimica è necessario per ottenere un quadro clinico completo del decorso della malattia. Questo metodo diagnostico fornisce una comprensione del lavoro degli organi interni (fegato, reni, cistifellea, tiroide e altri). La decodifica dà una comprensione del tasso metabolico nel corpo, le possibili patologie del metabolismo. Indicatori dettagliati indicheranno una mancanza di vitamine, macronutrienti e minerali necessari per la salute e la vita umana.

Puoi fare un test per l'epatite in qualsiasi altro centro diagnostico (Invitro, Gemotest, ecc.). L'analisi del sangue biochimica per l'individuazione dell'epatite B include i seguenti componenti.

Analisi quantitativa dell'enzima ALT (AlAt)

Questo enzima si trova più spesso in concentrazioni elevate nell'epatite acuta e cronica. La sostanza è contenuta nelle cellule del fegato e con le lesioni degli organi attraverso il flusso sanguigno entra nei vasi sanguigni.

Il numero e la concentrazione nel sangue durante una malattia virale sono in costante cambiamento, quindi la ricerca viene condotta almeno una volta al trimestre. ALT riflette non solo l'attività del virus dell'epatite, ma anche il grado di compromissione da esso provocato nel fegato. Il livello di ALT aumenta con l'aumentare delle quantità di sostanze tossiche di origine epatica e in presenza del virus.

Analisi quantitativa dell'enzima AST

La proteina è un componente degli organi più importanti dell'uomo: fegato, tessuto nervoso, tessuto renale, scheletro e muscoli. L'enzima è coinvolto nella costruzione del muscolo più importante: il cuore. Un alto AST in un paziente con epatite B può segnalare la fibrosi epatica. Una situazione simile si verifica quando alcol, droghe o altri danni tossici alle cellule del fegato.

Gli indicatori di surriscaldamento sono un segno di danno epatico a livello cellulare. Quando si effettua una diagnosi, è necessario prendere in considerazione il rapporto tra AST e ALT (coefficiente di de Rytis). Un aumento simultaneo della concentrazione di entrambi gli enzimi è un segno di necrosi epatica.

bilirubina

La sostanza è formata nella milza e nel fegato, come risultato della scomposizione dell'emoglobina nei loro tessuti. Questo componente fa parte della bile. Esistono due frazioni proteiche: bilirubina diretta (legata) e bilirubina indiretta (libera). Con un aumento della bilirubina legata al sangue, ha senso sospettare epatite o altri danni al fegato. È direttamente correlato alla citolisi delle cellule epatiche.

Se la quantità di bilirubina indiretta aumenta, allora molto probabilmente c'è una lesione del tessuto parenchimale o della sindrome di Gilbert. L'alto livello di bilirubina in base ai risultati dell'analisi può essere dovuto all'ostruzione dei dotti biliari. Quando il livello di bilirubina è superiore a 30 micromoli per litro, il paziente mostra un tono cutaneo itterico, l'urina diventa scura e il bianco degli occhi cambia colore.

albumina

La sintesi di questa proteina avviene nel fegato. Se la sua quantità è ridotta, ciò indica una diminuzione della sintesi degli enzimi nel corpo a causa della presenza di gravi lesioni delle cellule epatiche.

Proteine ​​totali

Se la quantità di proteine ​​totali diventa significativamente inferiore alla norma accettata, allora questo indica un rallentamento del funzionamento del fegato.

GGT (GGTP)

Un enzima utilizzato nel rilevamento di ittero ostruttivo e colecistite. Un aumento del livello di GGT è un segnale di danno epatico tossico. Può essere provocato dall'alcolismo cronico e dall'uso incontrollato di droghe. Le proteine ​​sono particolarmente sensibili alle tossine e all'alcol, sotto la loro influenza la sua attività cresce rapidamente. Mantenere un'alta concentrazione di GGT nel sangue per un lungo periodo parla di gravi danni al fegato.

creatinina

È un prodotto del metabolismo delle proteine ​​che si verifica nel fegato. Un forte calo nel livello è un segnale che l'organo sta rallentando.

Frazioni proteiche

Una diminuzione del livello delle frazioni proteiche è un segno di patologia epatica.

L'analisi di decodifica per l'epatite B e i valori sono normali

La diagnosi dell'epatite B è uno studio cumulativo di indicatori. Solo la loro analisi completa consente di trarre conclusioni sull'infezione del paziente. Considerare l'analisi di decodificazione per l'epatite B. Per confronto, il tasso di sostanze nel sangue.

Esami del sangue per l'epatite

Nell'epatite, un trattamento tempestivo e adeguato è importante. Tuttavia, i metodi di terapia e i farmaci prescritti dal medico dipendono dai risultati dello studio. Gli esami del sangue per l'epatite rivelano la concentrazione del virus, la durata della presenza di epatite nel corpo e il tipo di malattia, quindi questo tipo di ricerca è considerato il principale se si sospetta una patologia epatica.

Indicazioni per appuntamento

Un esame del sangue è prescritto per molte malattie, compresa l'epatite sospetta. Pertanto, le indicazioni per lo scopo dell'analisi sono i sintomi clinici della malattia:

nausea

  • nausea;
  • giallo della pelle e delle mucose;
  • decolorazione di feci e urina;
  • aumento della fatica

Tuttavia, in una fase precoce, l'epatite può non manifestarsi, come spesso accade con l'epatite C, quindi è difficile determinare lo stato portante del virus. Inoltre, il paziente può assumere i sintomi di questa malattia virale per segni di un'altra patologia che non è associata al virus. Per questo motivo, è necessario sottoporsi ad una visita medica e donare il sangue per l'analisi, poiché questo metodo identifica la malattia e fornisce al medico le informazioni necessarie per prescrivere un trattamento adeguato.

I sintomi dell'epatite a volte possono scomparire per un po 'durante la transizione dalla fase acuta alla fase cronica - questo è pericoloso perché il paziente crede che la malattia sia guarita. Tuttavia, è lo stadio cronico caratterizzato da sintomi spiacevoli e gravi che peggiorano la qualità della vita.

Varietà di test

Un esame del sangue è un controllo medico obbligatorio per sospetta epatite. Esistono i seguenti tipi di studi di laboratorio su materiale biologico:

PCR

  • emocromo completo;
  • analisi biochimiche;
  • reazione a catena della polimerasi (PCR);
  • studio immunologico del sangue.

L'analisi generale mostra le condizioni del paziente, ma non porta informazioni specifiche sul virus dell'epatite. Tuttavia, i dati sulle variazioni del livello di emoglobina, leucociti e linfociti sono utili per la compilazione di un quadro generale della salute della persona in esame. Di norma, in concomitanza con un esame del sangue per l'epatite, viene prelevato un campione di urina.

L'analisi biochimica del sangue chiarisce le seguenti informazioni:

  • il numero di enzimi epatici che si trovano nel flusso sanguigno a causa della sconfitta degli epatociti (cellule epatiche);
  • concentrazione di bilirubina - diretta e comune;
  • cambiamenti nel rapporto delle frazioni proteiche di sangue;
  • livelli di trigliceridi.

Il metodo PCR consente di determinare il tipo di virus - viene utilizzato se si sospetta una qualsiasi malattia virale, poiché è considerata efficace.

È necessario un esame immunologico del sangue per rilevare gli anticorpi contro il virus e le cellule del fegato (nell'epatite autoimmune). Il test ha un periodo di validità - per l'epatite B e C, la durata è di 12 settimane. L'analisi può anche essere effettuata a casa, questo richiederà strisce speciali che rilevano gli antigeni del virus B e gli anticorpi antiepatite C nel biomateriale - saliva e sangue.

Quindi, il sangue è una ricca fonte di informazioni sull'epatite, che è necessaria per determinare la diagnosi corretta.

Preparazione per la donazione di sangue

Affinché le analisi diano un risultato buono e vicino alla realtà, è necessario prepararsi adeguatamente alla consegna del biomateriale al laboratorio. Nel caso della donazione di sangue, è importante tracciare gli alimenti consumati, poiché le sostanze assorbite dall'intestino entrano direttamente nel flusso sanguigno e cambiano la concentrazione dei prodotti metabolici. Per questo motivo, il sangue diventa torbido e gli indicatori potrebbero essere disturbati.

L'esame del sangue viene fatto a stomaco vuoto

Si consiglia di fare un'analisi a stomaco vuoto al mattino. Prima di prendere il sangue, la cena dovrebbe durare più di 10 ore, preferibilmente carne leggera o povera di grassi o insalata. Il consumo di zucchero influisce significativamente sulla qualità del campione, quindi in nessun caso dovresti bere bevande zuccherate prima di visitare l'ospedale. Talvolta i medici consigliano anche di saltare le procedure igieniche mattutine, poiché il dentifricio contiene zucchero e la pasta può essere accidentalmente ingerita con la saliva. È permesso bere dell'acqua pura, senza additivi, prima della raccolta del sangue.

Va notato che il digiuno per 2-3 giorni può anche distorcere il risultato dell'analisi. Il fatto è che dopo un paio di giorni senza cibo nel sangue, la quantità di pigmento biliare, la bilirubina, che è una componente importante dello studio del virus dell'epatite, aumenta. Se una persona non mangia per 2-3 giorni, il livello di glucosio diminuisce anche nel sangue e la concentrazione di acidi grassi liberi e trigliceridi aumenta, ma il colesterolo rimane quasi invariato.

Per ottenere risultati affidabili, hai bisogno di una buona alimentazione alla vigilia della donazione di sangue. Gli alimenti eccessivamente salati, grassi e piccanti devono essere rimossi dalla dieta, poiché è probabile che aumenti la quantità di enzimi, grassi e potassio. Inoltre, gli alimenti grassi rendono il sangue torbido: se usi molto burro la sera prima della procedura, lo studio può essere difficile. Inoltre, prima di passare il campione, è necessario abbandonare le verdure gialle e arancioni, in quanto contengono una grande quantità di carotenoidi, che aumentano la concentrazione di bilirubina.

I frutti e le verdure arancioni non dovrebbero essere mangiati prima del test.

Decodifica risultati

La diagnosi dell'epatite B mediante test di laboratorio richiede una combinazione di fattori, i cui cambiamenti indicano la presenza o l'assenza di patologia. Solo uno specialista può decifrare l'analisi, ma alcuni indicatori riflettono chiaramente i cambiamenti dello stato di salute.

Gli indicatori principali includono:

  • immunoglobuline;
  • bilirubina;
  • ALT (alanina aminotransferasi) e AST (astaspartato amina transferasi) sono enzimi epatici;
  • trigliceridi;
  • l'emoglobina;
  • leucociti.


Se i risultati del campione di sangue non hanno dato risultati ovvi e non ambigui, il medico prescrive ulteriori test.

Prestazione normale

Una persona non infetta non ha immunoglobuline anti-HCV, poiché compaiono solo in presenza di proteine ​​virali dell'epatite.

La normale concentrazione di bilirubina nel sangue umano è fino a 20 μmol / l, l'ALT varia da 0,1 a 0,68 μmol / l, e l'AST raggiunge valori compresi tra 0,1-0,45 μmol / l.

Nello stato normale di una persona nel sangue da 0,4 a 2,9 mmol / l di trigliceridi. Il tasso di emoglobina è 120-160 g / l di sangue. La concentrazione di leucociti - 4-9 * 109.

Deviazioni dalla norma

Immunoglobuline specifiche appaiono a causa della reazione dell'organismo ai nuclei del virus dell'epatite e del suo genoma. Nei primi 3-6 mesi dal giorno dell'infezione, dovrebbero formarsi i primi anticorpi - un periodo più lungo è estremamente raro.

Se la bilirubina è superiore a 20 μmol / l, allora una persona sviluppa ittero - uno dei principali segni della transizione dell'epatite C alla fase cronica. Un aumento degli indici di ALT e AST indica uno stadio acuto di epatite e l'inizio della distruzione di epatociti. La riduzione è caratteristica dello sviluppo della cirrosi.

Aumentano i livelli di trigliceridi dell'epatite. Una diminuzione della concentrazione di leucociti e di emoglobina indica la presenza di un virus nel sangue, un'aumentata emorragia o altre patologie del sangue.

È necessario un esame del sangue per identificare il tipo, la fase e la durata della presenza del virus dell'epatite nel corpo umano. Allo stesso tempo, è necessario preparare adeguatamente la consegna, in modo che l'analisi fornisca il risultato più accurato: per questo è importante seguire la nutrizione e non mangiare fino all'analisi immediata. La decodifica è necessaria per affidare uno specialista, poiché l'esame del sangue per l'epatite è complesso e presenta molte sfumature caratteristiche di varie malattie.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Cosa riduce la cistifellea

Cirrosi

Aiutare a capire il valore della colecisti è ridotto completamente, la cavità della vescica non è differenziata. è qualcosa di spaventoso?Tarasova Tatiana The Thinker (5346), chiusa 5 anni fa

Pesantezza nell'ipocondrio destro

Diete

Il peso nell'ipocondrio destro è un sintomo di un certo processo patologico, il più delle volte di natura gastroenterologica. Tuttavia, nessuna eccezione - malattie di altri organi e sistemi corporei.

Come viene trasmessa l'epatite C

Analisi

GENERALIIl virus patogeno è più spesso rilevato nelle persone di età compresa tra 20-29 anni, ma negli ultimi anni è stata osservata una tendenza verso una "maturazione" graduale della malattia.

Genotipi di epatite C

Epatite

Ogni anno, il virus dell'epatite C, scoperto nel 1989, prende le vite di milioni di persone sul nostro pianeta. Oggi questo virus estremamente insidioso e pericoloso è messo alla pari di malattie come l'AIDS, la sifilide e il cancro.