Principale / Analisi

L'effetto dell'alcol sul fegato

Analisi

Bere alcol fa parte della cultura umana. Le persone li bevono per qualsiasi motivo, causando così danni alla salute. Soprattutto soffre di fegato di alcol. Se si beve regolarmente alcol a lungo, si può sviluppare cirrosi, una malattia grave irreversibile che è quasi impossibile da trattare e conduce alla morte.

Come l'alcol colpisce il fegato

L'alcolismo è una delle principali cause dello sviluppo delle patologie croniche dell'organo. Sono uniti sotto il nome generico di "malattia epatica alcolica" e distinguono tre forme, che, di fatto, sono fasi dell'ABP:

  • Steatosi - degenerazione grassa (epatite grassa) - accumulo di grasso negli epatociti - (cellule epatiche).
  • Steatoepatite - infiammazione del fegato durante la sua degenerazione grassa.
  • La cirrosi è un processo cronico e irreversibile di sostituzione del tessuto parenchimale con stroma - tessuto connettivo fibroso.

Una persona è a rischio di sviluppare BPA se consuma 30 g di etanolo al giorno.

Per l'ossidazione dell'etanolo nel fegato sono i seguenti enzimi: alcol deidrogenasi e citocromo. I primi vengono attivati ​​quando piccole quantità di alcol vengono ingerite nel corpo, le seconde sono coinvolte nel processo di consumo di grandi quantità di alcol. Questi enzimi convertono l'etanolo in acetaldeide tossica, l'alcol deidrogenasi convertito in acetaldeide in acetato. Grazie al fegato, questi composti dannosi vengono rapidamente rimossi dal corpo. Quando si beve alcol, la sua capacità di espellere un metabolita tossico di etanolo è compromessa e si accumula nei tessuti dell'organo e nel sangue, causando tachicardia e rossore al viso negli alcolisti.

Gli effetti dannosi dell'alcol sul fegato sono associati proprio all'azione dell'acetaldeide. Nelle persone sane, viene rimosso rapidamente e negli alcolizzati il ​​suo ritiro è lento. Quando la concentrazione di acetaldeide diventa elevata, viene convertita nel substrato aldeide ossidasi e xantina ossidasi, che porta alla formazione di radicali liberi. Inoltre, l'ossidazione degli acidi grassi è compromessa nei mitocondri, si formano prodotti di proteina acetaldeide. Quando l'acetaldeide reagisce con le proteine, i processi di trasporto nelle cellule epatiche e la sintesi proteica sono disturbati. Il risultato di questi processi è lo sviluppo della malattia epatica alcolica.

Fattori di rischio

L'inizio dello sviluppo di ABP è dovuto a diversi fattori, tra cui:

  • Gli effetti tossici diretti dell'etanolo e dei suoi prodotti metabolici sul tessuto epatico. L'acetaldeide - uno dei metaboliti tossici più attivi - svolge un ruolo cruciale nella sua distruzione.
  • Danni agli epatociti da parte di citochine e ossidanti, che sono prodotti da macrofagi epatici (cellule di Kupffer). Normalmente, le cellule di Kupffer svolgono una funzione protettiva, ma l'abuso di alcol porta alla loro attività patologica.
  • Danno al tessuto autoimmune del fegato dovuto alla formazione di antigeni, compresi i prodotti del metabolismo dell'etanolo.
  • La malnutrizione con abuso di alcol e la conseguente carenza di vitamine, principalmente acido folico e gruppo B, è di grande importanza nello sviluppo e nella progressione della malattia epatica alcolica. La carenza nutrizionale che si osserva in tutte le persone con ALD, e in particolare con l'epatite, riduce significativamente la capacità del corpo di ripristinare i tessuti.

Grave danno epatico (steatoepatite e cirrosi), secondo le statistiche, si sviluppa in circa il 12% delle persone che soffrono di alcolismo. Questo è probabile che si verifichi in persone suscettibili all'alcol, con l'influenza simultanea di cause interne ed esterne. La dose di etanolo, che può portare a lesioni gravi, varierà nei pazienti con suscettibilità diversa.

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

Il rischio di sviluppare ABP aumenta quando si beve alcol a stomaco vuoto.

Si ritiene che assumere più alte dosi di alcol una volta alla settimana sia più pericoloso di bere la stessa quantità di alcol per diversi giorni.

Quale alcol è meno dannoso per il fegato? Con la stessa dose di etanolo, il fegato è più spesso influenzato dal whisky, dalla vodka e dalla birra che dal vino. Questo è probabilmente dovuto ai flavonoidi nel vino. La birra analcolica è nociva? Secondo i medici, non può essere considerato una bevanda innocua: è saturo di aromi, conservanti, agenti espandenti, aromi. Inoltre, vi è alcol, sebbene sia molto inferiore rispetto alla birra normale (dallo 0,2 all'1,5%).

Le donne per lo sviluppo di gravi danni al fegato richiedono dosi più basse di alcol e un periodo più breve di utilizzo a causa di una maggiore suscettibilità. Questo perché gli ormoni femminili aumentano la permeabilità intestinale e l'assorbimento delle endotossine intestinali nel sangue. Le endotossine attivano i macrofagi epatici che secernono citochine dannose per il fegato.

Aumentare significativamente il rischio di sviluppare patologie associate a malattie epatiche alcoliche, come emocromatosi, obesità, epatite C.

Pertanto, i fattori di rischio per lo sviluppo del danno epatico alcolico includono:

  • dose di etanolo;
  • la durata dell'abuso di alcol;
  • ereditarietà;
  • genere femminile;
  • malattie associate;
  • etnia;
  • tipo di bevande alcoliche;
  • modalità di utilizzo.

Forme e sintomi di ABP

Ci sono tre fasi consecutive di malattia epatica alcolica (malattia adiposa, steatoepatite e cirrosi). Inoltre, secernono un'epatite acuta causata dall'uso di grandi dosi di alcol.

Epatosi grassa (steatosi)

La steatosi, o infiltrazione grassa del fegato, è il primo stadio del danno agli organi alcolici con cambiamenti reversibili.

L'accumulo di goccioline di grasso negli epatociti è osservato nel 60-100% dei tossicodipendenti. Alcuni pazienti lamentano pesantezza e dolore sotto le costole a destra, ma il più delle volte non ci sono sintomi. Alla palpazione si riscontra un aumento del fegato e, durante un'ecografia, un aumento dell'ecogenicità del parenchima, che indica la deposizione di grasso nei tessuti dell'organo. Potrebbe esserci una leggera attività degli enzimi epatici.

Se le persone con una predisposizione ereditaria all'ABP continuano ad abusare di alcol in questa fase, sviluppano la steatoepatite.

steatoepatite

Questa patologia si sviluppa nel 20-30% dei pazienti con steatosi. La distrofia grassa (di solito una grossa goccia) è combinata con degenerazione e infiltrazione di acqua con neutrofili con un processo infiammatorio.

I pazienti lamentano manifestazioni dispeptiche (nausea, diarrea, dolore nella parte destra sotto le costole), affaticamento e generale debolezza.

Test di laboratorio mostrano un aumento dell'attività degli enzimi epatici e delle aminotransferasi.

Cirrosi alcolica

La cirrosi alcolica si sviluppa nel 10% delle persone con alcolismo. È una necrosi del parenchima e dei cambiamenti fibrotici nel tessuto epatico. Il processo del suo sviluppo è lento. Si ritiene che la prognosi della cirrosi alcolica sia più favorevole della cirrosi dovuta ad altre cause.

In tutti i pazienti, vi è un ingrossamento patologico del fegato, in un quarto dei pazienti un aumento della milza.

I sintomi della cirrosi scompensata:

  • ittero;
  • disordine della coscienza;
  • ascite;
  • gonfiore;
  • sanguinamento.

La cirrosi in una persona che soffre di alcol può essere identificata dalle seguenti caratteristiche:

  • flessione contrattura delle dita (sono piegate nella direzione del palmo e la loro piena estensione è impossibile);
  • un aumento delle ghiandole mammarie negli uomini (ginecomastia);
  • vasi dilatati della sclera e del naso;
  • ghiandole allargate intorno alle orecchie.

A causa del danno di diversi organi contemporaneamente, si possono sviluppare le seguenti patologie:

  • encefalopatia;
  • polineuropatia;
  • pancreatite;
  • distrofia del miocardio;
  • nefropatia, ecc.

Con la cirrosi compensata, il paziente può lamentare debolezza generale, affaticamento, nausea.

Con una forma compensata, il tasso di sopravvivenza a cinque anni con un abbandono completo dell'alcool arriva fino all'89%, mentre il consumo di alcol diminuisce al 68%.

Il cancro del fegato si sviluppa nel 10% degli alcolisti con cirrosi.

Epatite alcolica acuta

Si verifica in qualsiasi stadio di ABP. Questo di solito si verifica dopo grandi dosi di alcol. Esistono due forme principali di epatite alcolica acuta: colestatica e ittero.

Spesso gli itterici, i cui segni sono i seguenti:

  • nausea e vomito;
  • diarrea;
  • anoressia;
  • dolori addominali;
  • gonfiore e ascite;
  • febbre;
  • ittero;
  • valori ESR elevati.

All'esame, i pazienti sperimentano tremore alle mani, ingrossamento del fegato, varici esofagee, cardiomiopatia, pancreatite, polineurite, nefropatia.

La forma colestatica è meno raramente itterica e costituisce circa il 13% di tutta l'epatite alcolica acuta. Ha un alto tasso di mortalità - fino al 60%. I suoi segni sono:

  • febbre;
  • riduzione del peso;
  • il dolore;
  • ittero;
  • forte prurito cutaneo;
  • aumento significativo della bilirubina diretta;
  • depositi di grasso nelle feci.

È possibile ripristinare il fegato in BPA

Molte persone che hanno abusato dell'alcool per un lungo periodo e hanno sviluppato problemi al fegato, vogliono ripristinarlo.

Questo organo ha un'alta capacità di recupero. La cosa più importante da fare per aiutare il fegato è abbandonare completamente l'alcol e la nicotina. Nella fase iniziale della malattia, questo sarà sufficiente per proteggerlo dall'ulteriore progressione del BPO. Dopo quanto tempo dopo il rifiuto di bevande inebrianti l'organo pulisce? I termini sono individuali, di norma, nei casi non consentiti - da diversi mesi a un anno.

Per sostenere il fegato, è necessario seguire una dieta sana, tra cui carni magre, latticini a basso contenuto di grassi, verdure fresche e frutta, abbastanza acqua potabile (2 litri al giorno). Si raccomanda di rifiutare grassi, speziati, affumicati, salati, fritti. Il cibo può essere bollito, cotto, cotto al vapore o fatto bollire lentamente. Bisogna fare attenzione ad aglio, rafano, rafano, rafano.

Molte persone vogliono pulire rapidamente il fegato con rimedi popolari o preparati farmaceutici. I medici avvertono che questo corpo, come gli altri, non ha bisogno di alcuna pulizia. Tutto ciò di cui hai bisogno sono sane abitudini.

Con lo sviluppo di gravi patologie alcoliche non può fare a meno di farmaci, che saranno nominati dal medico curante.

È possibile curare abp

La terapia dipende dall'attività del processo epatico e dallo stadio della lesione.

Con la steatoepatite, oltre a evitare l'alcol, sono necessarie compresse (immunosoppressori, anti-citochine, antiossidanti) e una dieta bilanciata con abbastanza vitamine, oligoelementi e proteine.

Rifiuto di alcol (ritiro)

Il passo più importante nel trattamento del danno epatico alcolico è un rifiuto totale delle bevande alcoliche. L'astinenza migliora la prognosi anche con la cirrosi.

cibo

Una parte importante della terapia è l'assunzione di nutrienti nel corpo. Il valore energetico della dieta giornaliera dovrebbe essere di 2000 chilocalorie.

preparativi

corticosteroidi

Le opinioni sulla fattibilità dell'uso di ormoni steroidei nel trattamento dell'ALP sono state divise. Gli studi mostrano un aumento del tasso di sopravvivenza dei pazienti con danno epatico alcolico. Sono indicati nell'epatite alcolica acuta grave con encefalopatia epatica. La dose efficace è di 32 mg di metipred o 40 mg di prednisone al giorno. Il corso del trattamento dura un mese. Il criterio dell'efficacia è una diminuzione del livello di bilirubina durante la 1a settimana di somministrazione.

Fosfolipidi essenziali

La droga di questo gruppo, usata nell'ABP, - Essliver fort. Contiene vitamine B ed E. Ha un effetto positivo sulla sintesi di fosfolipidi, ripristina le membrane delle cellule epatiche, aiuta a rigenerare gli epatociti, migliora le proprietà della bile.

pentoxifylline

Riduce la viscosità del sangue, normalizza la circolazione nei reni. Riduce l'infiammazione, previene lo sviluppo di insufficienza renale-epatica, aumentando così la sopravvivenza.

ademethionine

Questa è una sostanza naturale che si forma nel corpo e si trova in alcuni tessuti. Partecipa ai processi metabolici, ha un effetto positivo sugli epatociti. L'assunzione di questo farmaco aumenta il tasso di sopravvivenza delle persone con ALD.

Trapianto di fegato

È prescritto per grave insufficienza epatica. Prima dell'operazione, il paziente non deve bere alcolici per almeno sei mesi.

conclusione

Le bevande alcoliche causano gravi danni al fegato. Ogni persona che prende un giorno da 30 ml di alcol puro rischia in 10 anni di venire a un processo irreversibile - cirrosi o cancro.

Recupero del fegato dopo l'alcol: trattamento tradizionale e metodi di medicina tradizionale

Il recupero del fegato dall'alcol è possibile se il danno tissutale è compromesso fino al 20%. Ma in questo caso ci vorrà un sacco di tempo, un rifiuto completo di alcol, dieta, assunzione di farmaci e rimedi naturali a base di erbe. Con l'uso raro di bevande alcoliche, gli enzimi affrontano le tossine stesse. Ma se l'alcol viene usato frequentemente e in grandi dosi, gli enzimi con etanolo non possono più far fronte, il che porta al ristagno della bile, alla crescita del tessuto connettivo e adiposo.

Il fegato si sta riprendendo dopo aver rinunciato all'alcool?

L'etanolo ha un effetto negativo sui tessuti, anche con un singolo uso di bevande contenenti alcol. Il fegato si sta riprendendo dopo aver rinunciato all'alcool? Con l'uso raro di bevande alcoliche, gli enzimi sono in grado di gestire da soli le tossine, la pulizia del fegato non richiede molto tempo. Se l'alcol viene consumato regolarmente e in dosi sufficientemente elevate, gli enzimi con etanolo non riescono più a far fronte, questo porta al ristagno della bile, a un eccesso di acido biliare, alla crescita di tessuto adiposo e connettivo. La struttura del corpo diventa eterogenea, forse la comparsa di un sintomo come l'emangioma epatico. Se non vengono prese misure nel tempo, l'epatosi o la fibrosi grassa portano ad un aumento delle dimensioni dell'organo, alla comparsa di insufficienza renale, cirrosi e persino al cancro.

Per ripristinare rapidamente il fegato, è necessario abbandonare bevande alcoliche, cibi piccanti e grassi. Se c'è un forte dolore, dovresti consultare un medico per la diagnosi e un trattamento appropriato.

Dopo quanto tempo il fegato è completamente restaurato?

Per eliminare rapidamente il fegato di alcol, è necessario tenerne conto, ci vuole dopo molti giorni di binge drinking o un singolo uso. Nel secondo caso, le funzioni del corpo vengono ripristinate abbastanza rapidamente, ma è necessario mantenere il corpo, per cui i metodi efficaci prenderanno i decotti alle erbe e l'adesione ad una dieta sana. Tutto questo è possibile a casa, ma solo in assenza di dolore e segni generali di lesioni tossiche del corpo.

Recuperare il fegato dopo l'abbuffata da due giorni e più è abbastanza difficile. Per gli alcolisti, questo periodo di solito dura almeno 180 giorni, ma solo se vengono seguite tutte le raccomandazioni e le prescrizioni del medico.

È necessario eliminare completamente le tossine, per le quali vengono usati farmaci speciali, si osserva una dieta. Tali misure consentono di ripristinare il livello di colesterolo e grasso, pulire il fegato da tutte le tossine accumulate e avviare il processo di rigenerazione.

Termini di ripristino delle funzioni del tessuto cotto:

  • con un solo uso di alcol - l'etanolo è completamente eliminato dal corpo dopo 3 giorni, se durante questo periodo non si prende più alcol e si sostiene la rigenerazione del fegato con preparazioni a base di erbe (Kars è ottimo, preso 1 compressa tre volte al giorno per 3-4 giorni);
  • con una sbronza di due o più giorni - il periodo di recupero varia da 180 giorni se si rinuncia all'alcol;
  • durante il trattamento dell'alcolismo - il tempo di recupero dipende dal grado di danno tissutale, di solito è necessario un periodo di normalizzazione del fegato di 1 anno, con lesioni gravi (cirrosi o cancro).
al contenuto ↑

Segni di danno epatico e perché il fegato fa male dopo l'alcol?

Il danno dell'alcool al fegato è molto grande, i primi segni di una tale lesione sono:

  • forte dolore nella parte destra;
  • bocca secca, grande sete;
  • nausea;
  • la regione del fegato è dolorosa, il medico all'esame rivela un aumento dell'organo;
  • c'è perdita di appetito, grave affaticamento costante;
  • con gravi lesioni, ingiallimento della pelle, sclera degli occhi, gonfiore alle gambe sono osservati.

Fegato alcolico interessato

I principi fondamentali del recupero

Il trattamento del fegato comprende i seguenti passaggi:

  • osservanza di una dieta speciale, nutrizione frazionata;
  • assunzione di liquidi, compresi i succhi naturali;
  • assumere farmaci per rimuovere le tossine;
  • rimedi naturali, infusi di erbe, semi di cardo mariano, pulizia del fegato.

Nel trattamento tiene conto del fatto che l'alcol impoverisce enormemente il corpo, lo disidrata. Pertanto, per ripristinare è necessario prendere misure per la protezione generale del corpo e avviare il meccanismo di rigenerazione. Particolare attenzione è raccomandata per pagare una corretta alimentazione, compresi frutta e verdura, è necessario iniziare a prendere complessi vitaminici. Aiutare il fegato a recuperare non è così difficile, è necessario assumere molti liquidi, iniziare a prendere diuretici. Per la rimozione di sostanze nocive, un clistere o una sfida artificiale di vomito saranno utili, ma tali misure sono prese solo dalla prescrizione del medico.

Ma la cosa principale è escludere l'assunzione di alcol al momento del trattamento, altrimenti le misure adottate saranno inefficaci e persino inutili.

Con uso occasionale e raro

Come proteggere il fegato dall'alcool in un singolo uso o raro consumo di alcol? Il miglior rimedio è la moderazione, è necessario controllare la quantità di assunzione di alcol, si raccomanda anche di non bere a stomaco vuoto, durante la festa di mangiare più cibi grassi. Al mattino con una sbornia, ricotta, kefir, pesce magro, più liquido sarà utile.

Cosa fare con l'uso prolungato?

È possibile riguadagnare la salute dopo una baldoria? Qui dovrai prima visitare un medico che effettuerà un esame completo, prescriverà un trattamento appropriato. Ma le misure principali sono anche la dieta, la completa eliminazione delle bevande contenenti alcol. Inoltre, devi immediatamente scoprire perché il fegato fa male dopo l'alcol. Le ragioni sono diverse, le più pericolose tra queste sono l'epatosi con sostituzione completa del tessuto sano con tessuto adiposo e cancro, che nella maggior parte dei casi non possono essere trattati.

cibo

Una protezione affidabile del fegato dall'alcol suggerisce un'alimentazione corretta:

  • frutta, succhi freschi a base di essi, verdure;
  • Carni dietetiche;
  • yogurt;
  • ricotta a basso contenuto di grassi.

Dalla dieta dovrebbe essere escluso piccante, molto grasso, troppo salato, maionese. Tutti i piatti sono consigliati per essere cotti al vapore, bolliti o al forno, le zuppe di carne povere di grassi saranno utili. Dal cibo caldo o molto freddo è meglio rifiutare per l'intero periodo di trattamento.

Quanto tempo recupera il fegato? Il tempo dipende dalla capacità del corpo di prelevare sostanze tossiche. Per accelerare questo processo, è necessario aumentare la secrezione di bile, per cui cavolfiore, avocado, verdure fresche, broccoli, zucchine, rape e altri prodotti saranno utili.

Molto attentamente dovrebbe essere incluso nella dieta cibi come aglio, ravanelli, rafano, che possono causare crampi e irritazione degli organi interni.

Acqua minerale e vegetale per proteggere dalle tossine

La migliore medicina per un fegato ad alcolismo è la manutenzione preventiva. Prima di bere alcol, si consiglia di bere un cucchiaio di olio vegetale grezzo non raffinato. Tali semplici misure ridurranno la velocità di assorbimento dell'alcool e proteggeranno il corpo dagli effetti negativi delle tossine.

Le acque minerali alcaline sono grandi al mattino per ripristinare la salute normale e accelerare il recupero del corpo. L'acqua minerale alcalinizza l'ambiente acido dell'etanolo, neutralizza i suoi effetti negativi sul corpo, rende più efficace il resto dei prodotti per il restauro del fegato.

Farmaci, rimuovendo intossicazione

Se, dopo l'alcol, il lato destro delle costole è danneggiato, è necessario contattare immediatamente uno specialista per la diagnosi e la prescrizione del trattamento. I medicinali per il trattamento del fegato includono Kars, Essentiale, Hepatrine, Silimarina e altri. Nei casi più gravi, sono necessarie misure per la disintossicazione, vengono prescritti farmaci per attivare la secrezione della bile, la produzione di enzimi e la complessa protezione del corpo. Le compresse per il fegato dopo l'alcol sono assunte rigorosamente secondo lo schema indicato dal medico. È assolutamente impossibile cambiare lo schema, impegnarsi in auto-trattamento o iniziare a bere alcolici in questo momento.

Ricette popolari

I rimedi popolari includono tali prodotti:

  • estratto di cardo mariano;
  • infusi di erbe come senape di campo, silverweed, assenzio, dente di leone;
  • succhi vegetali di carote, cavoli, verdure, zucche.

Inoltre, è possibile utilizzare tali rimedi popolari - decotto di rosa canina, infusi su boccioli di betulla, dai chicchi di avena presi quotidianamente.

L'infusione sui germogli di betulla aiuta a purificare il fegato

Come ripristinare il fegato dopo l'uso prolungato di alcol? L'estratto di cardo mariano è consigliato dopo i 40 anni, è possibile acquistarlo già pronto o preparare da solo l'infuso. Il corso dura 3-4 settimane l'anno (lo strumento viene utilizzato per il recupero, come prevenzione).

Puoi anche prendere la polvere di semi di cardo mariano mescolando un cucchiaio con un bicchiere di kefir o tè verde. Il corso del trattamento è lo stesso di quando si prende la tintura, due settimane dopo l'inizio del trattamento, si noterà un miglioramento, le occhiaie scompaiono sotto gli occhi e il fegato sta migliorando.

Quando il dolore nel fegato aiuta bene il succo di zucca, che puoi bere tre volte al giorno per mezzo bicchiere. È molto facile ottenere un tale succo, è necessario tagliare la parte superiore da una piccola zucca, rimuovere i semi con l'anima, versare metà del miele rimanente nello spazio. Presto ci sarà il succo, che sta per bere.

Potentilla aiuta a stabilire il lavoro del fegato dopo essere stato colpito dall'alcol, per fare questo versare 50 litri di vodka su 50 grammi di radice di Potentilla secca e lasciare per circa 3 settimane. Bere la tintura dovrebbe essere di 30 gocce tre volte al giorno prima dei pasti, diluendo il terreno in acqua normale.

Alla festa

Per ridurre l'effetto negativo del consumo di alcol, si consiglia di adottare una serie di misure semplici ma efficaci, di utilizzare alcuni farmaci per ripristinare il fegato dopo l'alcol. Questo vale per la protezione della festa, l'assunzione corretta di alcol e il rispetto delle misure preventive.

Come proteggere il fegato dall'alcol?

Prima della festa, si consiglia di prendere un farmaco come carbone attivo o Kars. Ridurranno l'impatto negativo sul corpo, ti permetteranno di mantenere la salute normale, anche con grandi dosi di alcol. Per fare questo, basta prendere uno di questi farmaci nella quantità di 1 compressa per un paio d'ore prima della festa. Inoltre, prima della festa, si raccomanda di mangiare bene, durante la festa non si devono mescolare bevande diverse che differiscono per forza e qualità.

Dopo la festa, Carsil può essere assunto tre volte al giorno, 1 compressa, fino a quando non vengono prese tutte le conseguenze negative del bere. È una preparazione a base di erbe basata su un principio attivo naturale che rigenera le membrane dei tessuti.

Quale alcol è meno dannoso per il fegato?

Quale alcol è meno dannoso per il fegato e ci sono bevande alcoliche che non hanno un così forte impatto negativo sulla salute? Si ritiene che un buon vino secco e semi-secco sia benefico per il corpo. Ma questo è vero per dosi molto piccole, per esempio, un cucchiaio di vino rosso ha un effetto stimolante sul lavoro del tratto gastrointestinale, ma già 150 ml dello stesso vino al giorno possono causare conseguenze estremamente negative e problemi al fegato. Pertanto, decidendo quale alcol avrà il minor impatto sul corpo, si consiglia di dare la preferenza solo a bevande buone e di qualità.

Prevenzione per il fegato dopo l'alcol

La pulizia del fegato dopo l'alcol viene effettuata con l'aiuto di rimedi naturali alle erbe con cardo mariano, assunzione periodica di farmaci come Legalon, Carsil, Heptal. È necessario aderire a una dieta sana, visita regolarmente il dottore.

La prevenzione del fegato dopo l'alcol comporta il rispetto della dieta:

  • Dovrebbero essere usati piatti a vapore;
  • la dieta dovrebbe essere equilibrata;
  • assunzione di cibo in piccole porzioni ogni due o tre ore;
  • tutti i piatti dovrebbero avere una temperatura confortevole;
  • è necessario bere più liquidi (questo ridurrà il danno tossico al fegato dall'alcol, rimuoverà tutte le sostanze pericolose dal corpo);
  • Una grande quantità di frutta, verdura e succhi naturali dovrebbero essere aggiunti alla dieta.

La rigenerazione dei tessuti richiede una corretta alimentazione, un'assunzione aggiuntiva di preparati naturali a base di erbe, medicinali prescritti che supportano il corpo, ripristinando gradualmente la funzione dell'organo interessato. È spesso richiesto di prendere fondi per lo stomaco, consentendo la normalizzazione del tratto gastrointestinale.

Il trattamento del fegato dopo l'abbuffata e la profilassi richiede molto tempo, solo uno stile di vita completamente sano e il rifiuto di bere alcol possono annullare gli effetti negativi dell'alcolismo. Ma nella fase avanzata della cirrosi o in caso di cancro, sostituzione completa dei tessuti sani con tessuto adiposo, le misure preventive saranno inutili. In questo caso, prescritto trattamento radicale, fino al trapianto.

Foto di fegato sano e malato

Il fegato di una persona sana ha una struttura omogenea e una tonalità ricca: in un alcolizzato, le cellule di questo organo iniziano a morire, vengono gradualmente sostituite dalle cellule adipose. La foto mostra la differenza: a sinistra ci sono i tessuti di un fegato sano, a destra - il fegato del paziente, di 40 anni, morto per eccesso di alcol. Esternamente, il fegato "grasso" (epatite) di un alcolizzato assomiglia a questo.

Inoltre, l'uso frequente di alcol porta alla compattazione di tessuto sano cotto, sostituzione di cellule normali con tessuto connettivo. Il corpo acquisisce una superficie irregolare, cambia colore, sviluppa gradualmente la cirrosi, trasformandosi in cancro. Il tessuto affetto da cirrosi è il seguente.

Fegato affetto da cirrosi

Continua a leggere nell'articolo "Cirrosi alcolica del fegato".

Avvertenza: il livello di danno alcolico non dipende dalla frequenza di ammissione e dalla quantità totale di alcol! In alcuni pazienti, patologie simili compaiono solo dopo 40-50 anni, in altri, già un paio di mesi dopo l'inizio dell'assunzione di alcool attivo.

L'effetto negativo dell'alcol sul tessuto epatico e i metodi di recupero sono descritti nel video.

L'eccessivo consumo di alcol è estremamente dannoso per il fegato, le bevande contenenti alcol distruggono i tessuti e ne favoriscono la sostituzione con grassi e composti fibrosi. Se non smetti di bere alcol e non prendi alcuna misura per ripristinare, i cambiamenti reversibili del tessuto si trasformano in irreversibili, causando cirrosi, cancro e morte del paziente.

Malattia epatica alcolica, danni all'alcol

L'urgenza di problemi come la malattia epatica alcolica è molto alta. In termini di prevalenza e significato sociale, questa patologia è al secondo posto dopo l'epatite virale.

Quanto puoi bere senza danneggiare il fegato?

Non ci sono dosi sicure di alcool. Secondo le raccomandazioni dell'OMS, fino a 20-40 ml di etanolo per gli uomini e fino a 20 ml di etanolo per le donne possono essere considerati dosi di alcol relativamente sicure. La dose nella quantità di 10 ml di etanolo è contenuta in 25 ml di vodka, 100 ml di vino o 200 ml di birra.
Segni che indicano gli effetti dannosi dell'alcool sul fegato compaiono quando si usano più di 80 ml di etanolo al giorno per cinque anni o più.

Per sviluppare una malattia epatica alcolica con una possibile transizione verso la cirrosi per un uomo adulto, è sufficiente assumere alcolici alla dose di 50-80 ml di etanolo al giorno: per una donna questa dose è già di 30-40 ml e ancora inferiore per gli adolescenti: 15-20 ml al giorno. E questo è solo 0, 5 litri di birra al 5% ogni giorno!

Secondo l'OMS, oltre il 90% della popolazione consuma alcol, quasi la metà di loro lo fa ogni mese e in pochi giorni. Bevanda giornaliera 10% di uomini e 3-5% di donne.

Mito sull'innocenza dell'alcol "debole"

C'è un malinteso comune sul fatto che se bevi alcolici deboli (birra, cocktail a bassa gradazione alcolica, ecc.), Porta meno danni al fegato e al corpo nel suo insieme. Ma è così?

L'azione e il danno delle bevande a bassa gradazione alcolica sono equivalenti agli effetti del forte. E la ragione principale di questa equivalenza è la quantità. Poche persone pensano a quanta quantità di etanolo entra nel corpo, se bevono "solo" poche bottiglie di birra al giorno.

Hai bisogno di bere solo tre bottiglie di birra o due lattine di cocktail a bassa gradazione alcolica per ottenere tanto etanolo quanto c'è in un bicchiere di vodka.

Secondo le statistiche, la birra è consumata da più della metà della popolazione del nostro paese. E la popolarità della birra non perde la sua posizione a causa dell'apparentemente "innocuità". Il numero di consumatori di birra cresce ogni anno. Gli esperti considerano la birra un farmaco legalizzato, a cui la dipendenza fisica e psicologica si sta sviluppando rapidamente. Soprattutto veloce può guadagnare una dipendenza da adolescenti e donne della birra.

Nella birra ci sono composti tossici e metalli pesanti che possono cambiare lo stato ormonale del corpo e causare il suo avvelenamento.

"Le birre sono rese pigre, stupide e impotenti", ha detto Bismarck, il primo cancelliere tedesco del Reich. E sapeva in prima persona molto della birra.

Anche i cocktail in lattina a bassa gradazione stanno guadagnando popolarità, specialmente tra i giovani. A causa del loro gusto dolce, sono percepiti come una limonata forte. Ma in un barattolo contiene la quantità di etanolo, pari a 100 ml di vodka. E questo non conta i vari additivi chimici (aromi, coloranti) e zuccheri, che danneggiano anche il fegato e causano l'avvelenamento del corpo nel suo insieme.

Pertanto, si può concludere con certezza che il danno provocato dalla birra e da altre bevande a bassa gradazione alcolica non è meno dannoso di quello dell'alcool forte.

Fegato e alcool

L'effetto dell'alcol sul fegato è immediato. Dopo l'ingestione, parte dell'alcol viene eliminata attraverso la pelle, i polmoni e i reni. Il "colpo" principale e il danno (che è circa il 90% dell'alcol consumato) si fa carico del fegato, dove si verifica l'ulteriore trattamento dell'alcol consumato.

In primo luogo, sotto l'influenza di un enzima speciale - alcol deidrogenasi - l'ossidazione dell'alcool etilico e la sua trasformazione in acetaldeide. Successivamente, l'acetaldeide viene ossidata da complesse reazioni chimiche e si decompone nelle sostanze finali: anidride carbonica e acqua. Ma questo accade solo nel caso in cui la quantità di alcol è piccola e gli enzimi epatici sono sufficienti per completare i cicli di conversione di etanolo in prodotti di decadimento, che non sono dannosi per il corpo e non causano il suo avvelenamento.

Se l'alcol viene consumato molto, c'è una carenza di enzimi e il processo di lavorazione dell'etanolo è disturbato in diverse fasi. C'è un accumulo di prodotti intermedi della sua ossidazione e decomposizione nel fegato. L'acetaldeide è dieci volte più tossica dell'etanolo, le sue cause in eccesso, oltre al suo effetto dannoso diretto, alla rottura del normale flusso della bile, all'accumulo di grassi nel fegato, all'avvelenamento generale del corpo. E l'alcol etilico, che non è ossidato a causa dell'eccesso, causa lo sviluppo di tessuto connettivo nel fegato, che porta alla fibrosi.

Il fegato ha incredibili funzioni rigenerative e la capacità di guarire se stesso. Ma queste capacità del fegato non sono infinite e, alla fine, arriva un esaurimento di questo potenziale. Le cellule epatiche iniziano a essere sostituite da tessuto fibroso con la ristrutturazione delle loro funzioni e il passaggio alla cirrosi.

Quali meccanismi e fattori di rischio causano danni al fegato alcolici?

Prima di tutto, è l'abuso cronico di alcol. A volte la quantità e la qualità degli enzimi epatici che metabolizzano l'alcol possono essere alterate geneticamente.

È stato osservato che le donne sono più suscettibili all'alcol e lo sviluppo della dipendenza è più veloce.

Quando combinato con l'uso di alcol con farmaci che metabolizzano nel fegato, l'effetto avverso sugli epatociti è aumentato più volte.

Ha anche uno stile di vita che guida una persona che consuma alcolici. È noto che le carenze nutrizionali (malnutrizione, diete) e l'alcol sono incompatibili.

Se c'è un'epatite virale, allora l'effetto negativo dell'alcol sul fegato aumenta con il suo uso. La vaccinazione contro l'epatite può prevenire la malattia. In un quarto dei pazienti che hanno accertato l'epatopatia alcolica, vengono rilevati anticorpi contro l'epatite C cronica, che indica un aumento del rischio di infezione con questo tipo di virus.

Vaccinazione contro l'epatite - a favore o contro?

Negli ultimi anni si sono formate opinioni distorte nella società a causa del presunto danno delle vaccinazioni contro le pericolose malattie del corpo. Pertanto, vorrei discutere separatamente il tema della vaccinazione contro l'epatite.

Attualmente, ci sono vaccinazioni contro due tipi di epatite virale: A e B.

L'epatite A è considerata una "malattia delle mani non lavate", la via principale della sua trasmissione è familiare.
L'epatite B si trasmette principalmente attraverso il sangue. Per la trasmissione del virus è sufficiente una goccia di sangue, che rimane, per esempio, nell'ago di una siringa. Ma non pensate che questa sia una malattia solo di tossicodipendenti o di elementi socialmente svantaggiati. La diffusione dell'epatite B negli ultimi anni è diventata un'epidemia.

L'epatite B nella maggior parte dei casi si trasforma in un processo cronico, che può portare allo sviluppo della cirrosi e persino al cancro del fegato.

Il vaccino contro l'epatite B è incluso nel programma di vaccinazione per i bambini. Gli adulti fanno questa vaccinazione con il loro desiderio e consenso. Di solito lo schema di vaccinazione assomiglia a questo: 0 - 1 - 6. Cioè, la vaccinazione dovrebbe essere ripetuta dopo 1 e 6 mesi.

Molti hanno una domanda sull'effetto dell'alcol sull'efficacia della vaccinazione contro l'epatite. Bere alcolici in dosi accettabili non ha alcun effetto sulla vaccinazione. Ma sarà comunque necessario rifiutare di assumere alcool entro tre giorni dalla vaccinazione perché ogni vaccino ha i suoi effetti collaterali, che l'assunzione di alcol può aggravare.

Questo è vero per la vaccinazione contro altri agenti patogeni. L'eccezione è il vaccino contro la rabbia, dopo di che si raccomanda di non consumare alcolici per 12 mesi.

Malattia epatica alcolica

Si sviluppa a seguito di avvelenamento a lungo termine di tutto il corpo umano con alcol (alcol etilico).

Nel suo corso ci sono tre fasi successive di sviluppo:

  1. Steatosi epatica (degenerazione grassa, epatosi grassa);
  2. Epatite alcolica;
  3. Cirrosi epatica.

Epatosi (steatosi)

Lo stadio iniziale, o epatosi grassa, è caratterizzato dalla deposizione e accumulo di cellule adipose nel parenchima epatico. Si verifica in soggetti che abusano di alcool in oltre il 90% dei casi. Di solito asintomatici, ci possono essere sintomi di disturbi dispeptici, sensazione di pesantezza nel giusto ipocondrio, debolezza, ingiallimento della pelle e delle mucose. La steatosi epatica è un processo reversibile e, in caso di rifiuto dell'alcool e del trattamento, è possibile una cura completa.Se si verifica un ulteriore effetto dell'etanolo sugli epatociti, il danno alcolico al fegato entra nel secondo stadio - epatite alcolica. Allo stesso tempo, c'è un danno più profondo agli epatociti con una violazione della loro funzionalità.

Epatite alcolica

Il decorso dell'epatite alcolica può essere nella forma di un persistente (decorso stabile, di solito senza o sintomatico, cambiamenti relativamente reversibili nel fegato) o di una forma progressiva (passaggio dalla fase precedente in caso di ulteriore abuso di alcol, un decorso sfavorevole di solito si trasforma in cirrosi).

L'epatite può manifestarsi con esordio acuto o con un decorso latente e quindi cronico. Una forma acuta di epatite è di solito osservata dopo una lunga, spesso ripetuta, abbuffata in una persona che abusa di alcol quando il corpo è avvelenato con grandi dosi di alcol.

Esistono diverse varietà di epatite alcolica acuta, ma la più comune è la variante itterica. Allo stesso tempo, oltre all'itterizia, dolore nell'ipocondrio destro, grave debolezza, perdita di appetito, nausea, vomito, feci molli prolungate, notevole perdita di peso. Il fegato aumenta, ha una struttura densa, dolorosa.
L'epatite cronica è spesso relativamente asintomatica. Solo i metodi di ricerca di laboratorio e aggiuntivi possono testimoniare le lesioni gravi di un organo. Anche il fegato è notevolmente ingrandito, fino a dimensioni enormi.

cirrosi

Il terzo stadio è la cirrosi epatica. Questo è uno stadio completamente irreversibile, quando il normale tessuto epatico viene sostituito da fibre fibrose, fibre del tessuto connettivo e, di conseguenza, si sviluppa una profonda violazione di tutte le sue funzioni. La cirrosi si verifica, secondo le statistiche, nel 15-20% dei pazienti con alcolismo cronico. Il deterioramento dei sintomi e il decorso della cirrosi si osservano quando combinati con epatite virale cronica B o C, obesità, appartenente al sesso femminile.

I sintomi della cirrosi possono essere piuttosto scarsi, specialmente sullo sfondo di un lungo decorso della malattia. Il paziente è preoccupato per affaticamento, debolezza, dolore al fegato, astenia (debolezza, affaticamento). Sulle palme appare un tipico eritema "epatico" (rossore), piccoli capillari si espandono su tutta la superficie del corpo. Il fegato è ingrandito o, al contrario, ridotto, può già essere indolore, la sua superficie è grumosa. Ci sono segni di ascite, una milza ingrossata, come risultato, l'addome con una rete venosa espansa sulla sua superficie aumenta. Appaiono i sintomi di ipertensione portale. Vi è una violazione delle funzioni di altri organi e sistemi a seguito di avvelenamento con prodotti tossici che non sono neutralizzati dal fegato.

Per la cirrosi sfavorevole. La malattia è associata a insufficienza epatica progressiva, fino a coma epatico, che porta alla morte. C'è anche un'alta probabilità di malignità - l'insorgenza del carcinoma epatocellulare.

La diagnosi è confermata da studi di laboratorio, ultrasuoni o radioisotopi, tomografia computerizzata. Se necessario, condurre laparoscopia diagnostica e la biopsia epatica.

Come viene trattata la malattia epatica alcolica?

La condizione più importante è il rifiuto totale dell'alcol da parte del paziente. In alcune fasi del danno alcolico al fegato, può verificarsi una rigenerazione completa del tessuto epatico. Ma va notato che, sfortunatamente, non più di un terzo dei pazienti soddisfa questa raccomandazione. Proprio come molti riducono solo la quantità di alcol consumata, e il resto la ignora completamente e continua a condurre le loro vite normali.

La seconda condizione è una completa dieta proteica ad alta energia. Kalorazh una tale dieta dovrebbe essere almeno 2000-3000 kcal al giorno. Il contenuto di proteine ​​è di circa 1 g per 1 kg di peso del paziente. Hai bisogno di saturazione con vitamine, in particolare del gruppo B. Un esempio di tale dieta potrebbe essere la tabella numero 5.

Trattamento farmacologico

Si utilizzano epatoprotettori, glucocorticoidi, potenziatori della microcircolazione e farmaci simili. Naturalmente, il trattamento necessario in ciascun caso è prescritto dal medico individualmente dopo un esame completo e tenendo conto delle violazioni riscontrate.

Con l'inefficacia del trattamento conservativo, viene risolta la questione del trapianto di fegato.

Come l'alcol colpisce il fegato di una persona - 6 effetti comprovati

Secondo gli studi, il consumo di alcol è una delle cause principali (ma prevenibili) di morte in tutto il mondo e, in primo luogo, è associato a malattie del fegato.

Secondo le statistiche, il 20-30% degli alcolisti sviluppa cirrosi e circa il 15% delle persone sviluppa carcinoma epatocellulare (in linguaggio comune, cancro al fegato). Inoltre, bere alcolici, che colpisce le cellule del fegato, aumenta il rischio di malattie grasse, epatite e molte altre patologie.

Ma cosa succede esattamente dopo che una persona beve alcolici, non molte persone lo sanno. E a causa di ciò, sono sorti diversi miti riguardo ai benefici e ai danni dell'alcol.

Ad esempio, molte persone credono che un bicchiere bevuto ogni giorno di vino bianco secco, al contrario, rafforza il corpo, in particolare il sistema cardiovascolare. Altri sostengono che anche un paio di gocce di alcol, che fanno parte delle tinture medicinali, compromettono il funzionamento del fegato, e quindi tali farmaci dovrebbero essere abbandonati.

Cosa succede al fegato quando si bevono bevande alcoliche? Come influisce l'alcol e c'è una dose "sicura"? Tutte le risposte in questo articolo

Il meccanismo dell'influenza dell'alcool sul fegato

Il primo passo è capire quale tipo di reazione nel corpo innesca l'alcol, come viene trasformato, quanto tiene e quando appare. Succede in questa sequenza:

  1. Quindi, in ogni bevanda alcolica c'è alcool etilico. È un solvente infiammabile in cui batteri e virus non possono vivere (la maggior parte, ma non tutti).
  2. Se qualche bevanda alcolica entra nello stomaco, entra in contatto con il muco, parzialmente dissolvendolo. Allo stesso tempo, le molecole di alcol etilico penetrano nel sangue, essendo assorbite attraverso le pareti dello stomaco.
  3. Inoltre, l'alcol, diluito con succo gastrico e cibo, entra nell'intestino tenue e crasso, dal quale inizia a entrare più rapidamente nel sistema circolatorio.
  4. Tuttavia, l'alcol penetra non solo nei vasi. C'è anche il concetto di "diffusione totale". Cioè, l'alcol entra nella linfa e anche nel tessuto sottocutaneo. In tutti quei sistemi del corpo dove c'è acqua (che costituisce la base del liquido, di cui il 70% è l'uomo).
  5. Pertanto, l'alcol è trasportato dal sistema circolatorio in quasi tutti gli organi. Quando l'alcol entra nel cervello, la vera e propria intossicazione sorge a causa dell'effetto neurotossico delle molecole di alcol etilico. Allo stesso tempo, il fegato comincia a neutralizzare attivamente l'alcol - è con il suo aiuto che il sangue è "purificato".
  6. Quindi l'etanolo viene trasformato in aldeide acetica e successivamente in acido acetico. E solo dopo che l'acido si diffonde in tutto il corpo e viene sintetizzato nei tessuti in anidride carbonica e acqua.

Sia l'etanolo che l'acetaldeide sono le tossine più forti. Stimolano l'ossidazione delle cellule, provocano il picco dei globuli rossi. Se il fegato non si sbarazza di questi veleni in modo tempestivo, porterà inevitabilmente alla morte.

Quanto dura la neutralizzazione dell'etanolo da parte del fegato? In media - 20 ore. La cifra finale dipende dalla quantità di alcol consumata e dall'equilibrio del sale marino, poiché il corpo utilizza attivamente acqua e composti di potassio nel processo di rimozione delle tossine. Di conseguenza, più una persona beve liquidi - più velocemente il suo corpo farà fronte all'alcool.

Cosa succede direttamente bevendo alcol? Il fegato accumula temporaneamente tossine, che derivano dall'etanolo (la stessa acetaldeide), si verifica un'infiammazione, un aumento delle dimensioni del fegato - tutto ciò è necessario per stimolare il flusso sanguigno e accelerare la produzione dei prodotti finali di alcol.

Ed è proprio per questo che il fegato può ferire con l'abuso di alcol. Naturalmente, le cellule dell'organo stesso sono anche danneggiate dall'azione delle tossine, ossidate e distrutte. E questo succede anche se bevi letteralmente 50 grammi di vino debole - la catena sopra descritta di reazioni biochimiche inizia ancora, il fegato entra in contatto con le tossine.

6 effetti di uso regolare

Il consumo regolare di alcol ha i seguenti effetti sul fegato:

  1. Distruzione dell'epatocita. Sono le cellule principali del parenchima dell'organo, dove si svolge tutta una serie di processi biochimici con la neutralizzazione delle tossine. La riduzione del numero di epatociti attivi riduce l'efficienza dell'organo, compreso il rallentamento del ritiro dei derivati ​​di alcol etilico. Quando ne rimangono pochissimi - si sviluppa la cirrosi, poiché il fegato semplicemente non ha il tempo di rimuovere tutte le tossine e gradualmente distrugge l'organo.
  2. La produzione di bile rallenta. Molti dotti biliari allo stesso tempo completamente distrutti. Tutto ciò ha un impatto negativo sul lavoro del tratto gastrointestinale in futuro, perché il corpo perde la capacità di digerire e assorbire normalmente il cibo.
  3. Il tessuto epatico distrutto viene sostituito da tessuto connettivo e adiposo. Riduce anche l'efficienza dell'organo, aumenta il rischio di insufficienza del flusso ematico epatico, poiché i tumori emergenti possono semplicemente pizzicare i vasi sanguigni.
  4. Il corpo aumenta di volume (in medicina è chiamato "epatomegalia"). Con piccole deviazioni dalla norma, questo effetto non ha conseguenze negative. Ma in futuro c'è il rischio di lussazione addominale. Un cambio di posizione può anche causare la spremitura dei vasi sanguigni.
  5. La protezione naturale del fegato dalle infezioni è ridotta. Per coloro che consumano frequentemente alcol, il rischio di contrarre l'epatite è molto più alto. In altri, il contatto con il virus non finisce sempre con il passaggio della malattia allo stadio acuto.
  6. Le pietre si formano nei dotti biliari. L'uso regolare di alcol porta alla destabilizzazione dell'equilibrio del sale marino nel corpo, in cui si osserva una maggiore concentrazione di sodio nel sangue. Vale a dire, i composti del sodio stimolano la formazione di calcoli biliari (concrezioni).

Dose condizionatamente sicura

Quanto alcol etilico può essere consumato senza danni irreversibili? I medici assegnano in modo condizionato una "dose sicura" di alcol, che si chiama "bevanda". Questa classificazione è stata introdotta da scienziati britannici, ma ora è utilizzata quasi in tutto il mondo. Una di queste bevande è una porzione di alcol condizionata dal punto di vista condizionale, neutralizzando ciò che il corpo affronterà senza conseguenze negative.

Questa parte è equivalente a:

  • 330 millilitri di birra;
  • 150 ml di vino a media resistenza;
  • 45 millilitri di qualsiasi alcol forte (oltre il 40% di alcol).

Si ritiene che un doppio uso di "bevanda" durante la settimana sia sicuro per il corpo e, in particolare, non danneggi il fegato. Ma questo è vero per l'uomo medio sano che non ha malattie epatiche croniche e sistema cardiovascolare. Per le donne, questa porzione è inferiore del 30%.

7 regole per ridurre al minimo i danni

Ma per ridurre al minimo i danni e proteggere il fegato quando si assumono alte dosi di alcol, si raccomanda di seguire i seguenti suggerimenti:

  1. Prendi il carbone attivo. 10 - 15 compresse per la profilassi prima di una festa programmata del 50 - 60% ridurranno il carico sul fegato.
  2. Non bere alcolici. A questo proposito, le bevande gassate sono particolarmente "dannose". Lavando giù l'alcol - il volume della miscela contenente alcol nello stomaco aumenta, rispettivamente, per il suo "trattamento" il corpo avrà bisogno di più tempo.
  3. Non bere a stomaco vuoto. Ancora meglio - pre densamente mangiare. Il grasso nella dieta avvolgerà letteralmente la mucosa dello stomaco, l'intestino, riducendo così la quantità di alcol che entra nel sangue.
  4. Pre bere una piccola quantità di alcol. Cioè, prendi 20 - 30 ml di alcol per un paio d'ore prima della festa prevista. Questo non influenzerà negativamente il fegato, ma lo preparerà per la bile. Di conseguenza, il ritiro delle tossine sarà un po 'più veloce.
  5. Da bevande forti è meglio prendere la vodka. È considerato l'alcol più "sicuro" con un alto contenuto di alcol etilico. Ciò è spiegato dal piccolo volume e dall'assenza di impurità di terze parti, che rallentano e complicano la neutralizzazione delle tossine.
  6. Fai una pausa tra il ri-prendere l'alcol. Si raccomanda di resistere ad una distanza di almeno 40 minuti - durante questo periodo il fegato è già riuscito a neutralizzare una quantità significativa di alcol precedentemente bevuto.
  7. Bere solo alcol di qualità. Con un'adeguata tecnologia di produzione, un enorme elenco di sostanze tossiche formate durante la fermentazione viene rimosso dalle bevande alcoliche (l'alcol è ancora prodotto con questo metodo). Nelle bevande alcoliche prodotte in "condizioni sotterranee", nessuno effettua tale filtrazione. Inoltre, nella loro composizione si trovano spesso impurezze di metalli pesanti - questo non indica una base primaria di bassa qualità utilizzata per la produzione di alcol. Pertanto, avvelenandoli più probabilmente.

E un altro consiglio è di rinunciare temporaneamente alla nicotina (nel momento in cui c'è alcol nel corpo). Non si dovrebbe fumare poche ore prima del previsto ricevimento di alcol, così come fino al suo completo ritiro dal corpo (cioè durante il giorno). Una miscela di etanolo con gas di chaddy porta ad una accelerazione della saldatura dei globuli rossi, che vengono successivamente espulsi e neutralizzati attraverso il fegato. Ma se ce ne sono troppi nel sistema circolatorio, può provocare la trombosi dei vasi nutrizionali.

Valutazione del rischio - recensione di 9 bevande

Molte persone si chiedono cosa sia più dannoso: birra, vodka o vino con brandy. Secondo il grado di "gravità" per il fegato, le bevande alcoliche sono disposte nel seguente ordine, da meno dannose a più:

  1. Vodka. È considerata la bevanda alcolica più "sicura", poiché non ci sono altre impurità nella composizione, oltre all'etanolo, che sono anche percepite dal corpo come tossine. Inoltre, i moderni metodi di produzione di questa bevanda implicano la rimozione quasi completa degli oli fusel da esso, che sono ancora più dannosi per il fegato rispetto all'alcol etilico.
  2. Vino rosso secco È considerato l'alcol "vino" più puro con un contenuto minimo di impurità. Inoltre, contiene fruttosio, che accelera anche la rimozione di alcol dal corpo. Tutte queste informazioni sono rilevanti solo per il vino rosso secco di alta qualità, ma il popolare "confezionato", di regola, non ha nulla in comune con il vino vero.
  3. Gene. Nella sua composizione - molto simile alla vodka. Ma la bevanda è molto forte, quindi una quantità abbastanza grande di etanolo entra immediatamente nel corpo. Si consiglia di bere in dosi molto piccole, letteralmente 30 millilitri, senza bere.
  4. Cognac. Questo è un analogo della vodka, ma con una base sotto forma di malto o estratto vegetale. Ma ci sono alcune varianti del brandy che il fegato percepisce molto male - la composizione di diversi produttori è radicalmente diversa.
  5. Whisky. Qui puoi aggiungere rum (sono molto simili nella composizione). Contengono un gran numero di additivi, olii che influiscono negativamente sul fegato. La soluzione peggiore è mescolare queste bevande con qualcosa di meno forte. L'aumento della quantità di alcol consumata è estremamente "percepito" negativamente dal fegato e al mattino la sindrome da sbornia è assicurata.
  6. Birra. Lo svantaggio principale di questa bevanda è la presenza di anidride carbonica nella composizione, a causa della quale l'etanolo entra più velocemente nel sangue. Allo stesso tempo, nella birra si trova il malto d'ubriaco, grazie al quale viene attivato il processo di fermentazione durante il quale vengono rilasciati anche diversi gruppi di tossine. Leggi di più sugli effetti della birra sul fegato qui →
  7. Assenzio. Nella sua composizione, oltre all'etanolo, si trovano spesso oli di fusoli, coloranti e tossine vegetali (dallo stesso assenzio, per esempio). Per il fegato, questa è una specie di "doppio colpo". Se bevi assenzio, allora porzioni molto piccole e non più di 2 volte al mese.
  8. Champagne. Il principale svantaggio di questa bevanda è un alto grado di carbonatazione, che contribuisce alla penetrazione molto rapida dell'etanolo nel sangue (circa il 98% di ciò che era ubriaco entra nel flusso sanguigno entro 30 minuti). Abusare lo champagne non è chiaramente valsa la pena.
  9. Alcool contraffatto, birra fatta in casa, ecc. Contengono un alto contenuto di oli fusel. Anche una piccola parte di essi può essere fatale. Ecco perché il chiaro di luna e altre bevande che sono fatte a casa, è meglio non usare.

L'alcol può essere sicuro? Se segui le raccomandazioni sulla "bevanda", allora il pericolo per il fegato di bere alcolici sarà ancora, ma insignificante. Cioè che la "dose innocua" è calcolata in modo tale che la probabilità di qualsiasi complicazione quando si beve alcolici sia minima.

Vale la pena ricordare il "bruciore" di alcol - è ormai pratica comune di bere. Si raccomanda di rifiutarlo, poiché l'alcol riscaldato entra nel sangue anche più velocemente del freddo. Inoltre, con questo uso di alcool può essere cornea bruciare il rinofaringe, esofago. Tali casi sono ben noti ai medici.

Il vino rosso secco è utile: mito o verità?

Anche alcuni gruppi di scienziati sostengono che in piccole quantità il vino rosso secco ha effetti più benefici sul corpo di uno negativo. Tuttavia, gli scienziati russi non sono d'accordo con tali affermazioni. I veri argomenti a sostegno delle loro dichiarazioni sono con ciascuna delle parti. Se si prendono in considerazione entrambe le opinioni, si può sostenere:

  1. Il vino rosso secco migliora davvero il sistema cardiovascolare, diluisce leggermente il sangue e dilata i vasi sanguigni. Ma solo se bevi un drink in quantità limitate (non più di 70 millilitri al giorno, non più di 2 volte a settimana).
  2. L'alcol contenuto nel vino rosso secco distrugge le cellule del fegato. Ancora una volta - l'alcol etilico non è diverso, per il corpo - è una sola e stessa sostanza, che è una potente tossina.

Ma gli scienziati della California hanno recentemente condotto ulteriori ricerche. Secondo lui, tutti quelli che almeno occasionalmente usano il vino rosso secco in quantità moderate, soffrono di steatoepatite 2 volte meno di altri. Tuttavia, questo fenomeno non è stato seguito dagli scienziati per spiegare. Si ritiene che questo effetto sia dovuto alla presenza di speciali combinazioni eteree nella composizione del vino rosso. Ma tutto ciò è solo una predisposizione, gli scienziati non potrebbero nominare alcun fatto esatto.

Di conseguenza, per dimostrare che il vino dell'uva per il fegato è utile, nessuno è ancora riuscito. Pertanto, l'affermazione che è utile dovrebbe essere considerata come un mito che non ha nulla a che fare con la realtà. Ma la ricerca in questa direzione continua, è possibile che in futuro gli scienziati faranno nuove scoperte.

Video interessante

E ora ti offriamo la possibilità di familiarizzare con il video:

conclusione

Complessivamente, l'alcol anche in piccole quantità danneggia il fegato, poiché quando viene neutralizzato si formano tossine e, a contatto con esse, si attiva la distruzione della materia organica (dovuta all'ossidazione). E questa azione è preservata anche se bevi letteralmente 25 - 30 millilitri di vodka.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Intossicazione da fegato

Cirrosi

Il fegato svolge un gran numero di funzioni nel corpo. Uno di questi è protettivo. La ghiandola digestiva funge da filtro. Passa il sangue attraverso se stessa, purificandola dalle tossine.

Dove viene prodotta la bile

Diete

Tutto nel corpo umano è organizzato in modo armonioso e sottile. Ogni organo è responsabile di determinati processi che si verificano nel corpo e che gli permettono di funzionare correttamente.

Depressione con malattia del fegato

Analisi

Problemi al fegato: sintomi e segniPer il trattamento del fegato, i nostri lettori hanno usato con successo il Leviron Duo. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.

Quanti vivono senza la cistifellea?

Cirrosi

Molto spesso, le persone alle quali viene offerta la colecistectomia si sentono ansiose, non avendo informazioni su come cambieranno la loro vita dopo l'intervento chirurgico, quali complicazioni attendono, per quanto tempo potranno vivere dopo la rimozione della cistifellea.