Principale / Analisi

Vaccinazioni con DPT e poliomielite: è possibile fare contemporaneamente e per quanti giorni il bambino ha la febbre?

Analisi

Le controversie sui benefici o sui pericoli della vaccinazione sono costantemente. L'argomento principale degli oppositori di eventuali vaccinazioni - non danneggiare il bambino. Ma quelli che considerano necessaria l'immunizzazione sono più e capiscono che questa è l'unica misura per oggi che può salvare il bambino da infezioni fatali.

L'unica domanda è come ottenere il vaccino giusto e se è possibile fare subito una serie di iniezioni. Soprattutto i genitori sono interessati alla possibilità di vaccinazione con DTP e poliomielite contemporaneamente.

Posso inserire DTP e poliomelite contemporaneamente o no?

Se osservi il calendario di vaccinazione, noterai che la maggior parte delle vaccinazioni viene somministrata al bambino già nei primi mesi di vita. Ciò è dovuto al fatto che a questo punto il corpo del bambino sta perdendo la protezione ricevuta dalla madre, la cosiddetta "immunità innata".

Quindi, deve essere rafforzato dall'esterno. I vaccini sono creati per questo. Ad esempio, il compito di DTP è quello di fornire una protezione immunitaria contro la difterite, il tetano e la pertosse. Questo è un farmaco complesso contro 3 infezioni contemporaneamente.

Un vaccino antipolio salverà il bambino da un pericoloso enterovirus. Le vaccinazioni sono obbligatorie e sono programmate secondo il calendario di vaccinazione.

La pratica a lungo termine della vaccinazione ha dimostrato che i vaccini antipolio e il DTP possono essere messi allo stesso tempo. Se la procedura è stata completata nel rispetto di tutte le regole, le reazioni indesiderate e, in particolare, le complicanze, sono ridotte al minimo e la probabilità del loro sviluppo non è più che con inoculazione separata.

Condizioni di vaccinazione e rivaccinazione

Una singola impostazione di DTP e poliomielite è anche possibile perché i limiti di tempo regolamentati per la loro attuazione sono generalmente gli stessi.

Il programma di vaccinazione con il vaccino DPT è il seguente:

  • 1a iniezione - 3 mesi.;
  • 2a vaccinazione - 4,5 mesi. È meglio usare lo stesso vaccino la prima volta. Ma non è necessario. Se ciò non è possibile, puoi vaccinare tuo figlio con analoghi DTP, sono tutti compatibili;
  • 3a vaccinazione - 6 mesi;
  • 4a iniezione - 1,5 anni.

Tale vaccinazione quadrupla è sufficiente per sviluppare un'immunità protettiva nel corpo del bambino. Per correggere il risultato, viene effettuata una vaccinazione aggiuntiva con dosi di richiamo, ma con farmaci che escludono la componente della pertosse (ADSM o ADS).

  • 1a rivaccinazione - in un anno (relativo all'inizio del corso);
  • 2a dose di richiamo - a 7 anni;
  • 3a rivaccinazione - all'età di 14 anni.

La rivaccinazione viene eseguita solo da OPV su un programma triplo: a 1,5 anni, 1 anno e 8 mesi. e l'ultima volta in 14 anni. Gli adulti possono anche essere vaccinati ADSM ogni 10 anni.

Controindicazioni per l'introduzione di farmaci per vaccinazione insieme

Tutti i bambini possono avere DPT + poliomielite? Per l'introduzione di questi farmaci hanno i loro limiti.

L'immunizzazione è posticipata per un po 'se il bambino ha al momento della procedura:

  • Aggravamento ARI;
  • riabilitazione dopo una malattia che è stata posticipata prima.

In questi casi, la vaccinazione verrà comunque consegnata, ma solo quando il bambino si riprenderà completamente.

Tra le patologie in cui la vaccinazione è severamente vietata, va notato:

Il pediatra dovrebbe essere informato di una qualsiasi delle possibili controindicazioni. Condizione obbligatoria: prima dell'immunizzazione, il bambino viene accuratamente esaminato da un medico.

Il terapeuta conduce:

  • esame della gola e della pelle del bambino;
  • ascoltando i polmoni;
  • misurazione della temperatura (T);
  • esame dei linfonodi;
  • familiarità con la storia;
  • studio dei risultati dei test;
  • familiarizzazione con la conclusione di un neurologo.

La decisione di vaccinare il bambino, o meno, è presa dal medico in ogni caso. I bambini fino a un anno possono essere vaccinati solo se non ci sono controindicazioni da specialisti stretti, ad esempio un neurologo.

Reazione normale ed effetti avversi

Un vaccino, come qualsiasi altra medicina, non può essere completamente innocuo. Inoltre, il suo compito è quello di rafforzare il sistema immunitario, che è accompagnato dal dispendio di tutte le forze del corpo. Pertanto, quasi sempre i bambini danno una reazione alla vaccinazione.

Ma qui è necessario capire la differenza tra i sintomi attesi e sicuri per un'iniezione e complicazioni gravi, che, a proposito, praticamente non accade. La reazione alla poliomielite DTP + è locale (manifestata nel sito di puntura) e generale (influenza le condizioni generali).

La reazione locale è arrossamento o gonfiore (3-5 cm di diametro) e dolore al sito di iniezione. Tali sintomi di solito durano per diversi giorni e vanno via da soli (senza un trattamento speciale). Si verifica anche una reazione più pronunciata: arrossamento (urto). Può aumentare fino a 8-10 cm. Il rigonfiamento dura 3-4 giorni.

La reazione generale è espressa in:

  • ansia e irritabilità;
  • pianto o apatia;
  • diminuzione dell'appetito;
  • innalzamento T a 38 ° C.

Il vomito e la diarrea sono osservati raramente. Se il bambino ha un'allergia, allora Suprastin o Tavegil dovrebbero essere ubriachi. Molto raramente è possibile lo sviluppo dell'infezione da cui è stato vaccinato il bambino.

Il motivo è un'immunità molto debole del bambino o del tratto gastrointestinale problematico. Ad esempio, se una malattia si è sviluppata dopo un'iniezione di vaccino antipolio, allora si chiama poliomelite associata al vaccino. Per evitare che ciò accada, prima di innestare il bambino viene attentamente esaminato per il suo stato immunitario. Qualsiasi violazione di questo è la ragione per rifiutare OPV.

Il ricovero immediato è necessario se:

  • il bambino sta soffocando;
  • crampi iniziati;
  • c'era un forte gonfiore;
  • temperatura 40 ° C e oltre.

DTP e IPV sono farmaci inattivati, il che significa che danno un minimo di complicazioni. Le reazioni negative a questi vaccini sono normali.

La cosa principale è che i sintomi sgradevoli scompaiono in 2-3 giorni. Questo è tipico dei vaccini "inanimati".

Quanti giorni la temperatura rimane dopo la vaccinazione con DPT e poliomielite?

Entrambi i vaccini possono causare la febbre in un bambino. Questo succede spesso. L'ipertermia può svilupparsi nelle prime ore dopo la vaccinazione o per 2-3 giorni.

Alcuni bambini non hanno alcuna temperatura. Succede che il bambino ha una temperatura fino a due settimane. I medici ritengono che gli indicatori di 38-38,5 gradi non siano pericolosi se non sono accompagnati da altre forti reazioni che disturbano il bambino.

È permesso assumere farmaci antipiretici in tale situazione.

Cosa fare se la febbre dopo la vaccinazione è aumentata?

Ipertermia dopo DPT e polio, anche se rara, ma succede. La temperatura sale a 40 gradi e oltre. I medici "accusano" questa componente della pertosse in DTP come la più reattiva. Di solito la temperatura scende dopo un giorno e si normalizza. In questo caso, non è richiesto un trattamento aggiuntivo.

È importante osservare il bambino e non surriscaldarlo, in modo che non sudi. In questo contesto, il bambino è spesso capriccioso e mostra un'ansia eccessiva. Paracetamolo o Panadol contribuiranno a ridurre la temperatura.

Allo stesso tempo, il bambino ha bisogno di riempire il liquido nel corpo. Dategli Regidron o Gastrolit. Queste polveri si dissolvono in acqua. Lascia che il bambino beva più tè, bibita o composta. Quindi dovresti mostrare il bambino al pediatra.

È possibile camminare e fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione

Subito dopo la vaccinazione, non vale la pena farlo. Quando torni a casa, osserva il bambino: misura la temperatura, esamina la pelle per le irritazioni, valuta il suo benessere generale.

Se tutto è normale, il giorno dopo puoi camminare. Ma evita i campi da gioco. Scegli un percorso tranquillo e poco affollato, ad esempio un parco. Cammina ogni giorno. Non fare il bagno al bambino subito dopo la vaccinazione. C'è il pericolo di infezione.

Se il bambino si è immunizzato bene, puoi nuotare il giorno successivo. Cerca di non usare una salvietta per lavare, basta pulire la ferita con un panno umido.

Nomi di vaccini antipolio e di polio domestici

I seguenti vaccini antipolio sono autorizzati per l'uso nel nostro paese:

  • Sviluppo francese: Tetrakok e Pentaxim. Questi farmaci sono complessi, compreso il componente della poliomielite. Imovax Polio - Monovaccine;
  • Infanrix (Belgio);

Fondi nazionali:

L'ultimo farmaco (a differenza di tutti i precedenti) contiene virus indeboliti. Il bambino vaccinato da lei non dovrebbe essere in contatto con i coetanei non vaccinati per 2 settimane. Tutti i farmaci inattivati ​​vengono somministrati sotto forma di iniezione. Il vaccino vivo (OPV) è scavato nel bambino oralmente alla radice della lingua con una pipetta speciale. I bambini più grandi - sulle tonsille.

Poiché il programma di immunizzazione della polio coincide con la vaccinazione DTP, entrambe le procedure sono combinate. A seconda del farmaco che svolge il ruolo di DTP, la necessità di un'iniezione aggiuntiva o di un'altra dose di OPV potrebbe scomparire.

Oggi, gli strumenti utilizzati attivamente che combinano entrambe le vaccinazioni - Tetrakok (DTP + polio) e Pentax. Quest'ultimo protegge anche contro l'infezione CIB. Se DTP è combinato con altri farmaci, è necessaria un'iniezione aggiuntiva o OPV.

Video correlati

Posso ottenere più colpi nello stesso giorno? Dr. Komarovsky risponde:

Per vaccinare un bambino o meno - la scelta dei genitori. Ma non affrettarti a rifiutare l'immunizzazione. Ricorda che la difterite e il tetano, la poliomielite e la pertosse sono le infezioni più pericolose. Leggi gli articoli e guarda il video sulle gravi conseguenze che si verificano nei bambini non vaccinati dopo la loro malattia.

La reazione ai vaccini, anche se ti sembra terribile, è la piccolezza necessaria per proteggere il bambino da possibili infezioni, particolarmente pericolose in tenera età.

Le vaccinazioni DPT e poliomielite possono essere somministrate contemporaneamente?

Negli ultimi anni sono apparsi sui media materiali contraddittori: i pro ei contro delle vaccinazioni profilattiche per i bambini. Hanno causato un sacco di domande da parte dei genitori circa la possibilità di sviluppare reazioni avverse e gli effetti delle vaccinazioni nei bambini. Di particolare preoccupazione è la situazione in cui un bambino viene vaccinato contemporaneamente da diverse infezioni contemporaneamente.

Quali infezioni proteggeranno contro i vaccini contro la poliomielite e il DPT

Il marito è un alcolizzato?

Anna Gordeeva aveva lo stesso problema: suo marito beveva, picchiava, trascinava tutto da casa.

Ma Anya ha trovato una soluzione! Suo marito smise di andare alle abbuffate e tutto andava bene con la sua famiglia.

Leggi, con l'aiuto di ciò che ha fatto - articolo

L'immunizzazione contro la poliomielite e il DTP proteggerà il bambino da infezioni gravi che mettono a rischio la vita:

Stanco di eterni ubriachi?

Molti hanno familiarità con queste situazioni:

  • Il marito scompare da qualche parte con gli amici e torna a casa "sulle corna".
  • Le case scompaiono, non bastano nemmeno per pagare.
  • Una volta che una persona amata si arrabbia, diventa aggressiva e inizia a licenziare.
  • I bambini non vedono il loro padre sobrio, solo per sempre ubriaco insoddisfatto.
Se riconosci la tua famiglia, non tollerarla! C'è un modo!

Anna Gordeeva è stata in grado di estrarre il marito dalla fossa. Questo articolo ha creato una vera sensazione tra le casalinghe!

La poliomielite è una grave neuroinfezione virale in cui il SNC è interessato e si sviluppano paralisi persistente, deformità spinale, curvatura degli arti e atrofia muscolare. Una persona dopo la polio rimane permanentemente disabilitata. La fonte di infezione è il paziente o il vettore del virus. L'infezione si verifica spesso attraverso il tratto digestivo con acqua e cibo.

La difterite è una grave infezione batterica che colpisce le vie respiratorie, gli occhi, le ferite. L'infezione si verifica per via aerea, a contatto con le vie domestiche del paziente o del bacillicarrier. La malattia è caratterizzata da grave intossicazione e grave danno al sistema cardiovascolare e nervoso. Nei casi più gravi, la malattia può terminare con la morte.

Pertosse - infezione aerea batterica, la cui manifestazione principale è la tosse parossistica spastica. È particolarmente pericoloso per i bambini fino a 2 anni a causa della possibilità di apnea (arresto respiratorio durante un attacco) o polmonite.

Il tetano è un'infezione batterica con contatto da infezione attraverso la pelle o le mucose quando sono danneggiati. La fonte dell'infezione sono gli animali che espellono i batteri con le feci. Formando spore, i batteri persistono nel terreno per lungo tempo. La manifestazione della malattia è convulsioni generalizzate, spasmo dei muscoli respiratori, una violazione di deglutizione, insufficienza cardiaca e respiratoria, o addirittura la morte.

Programma di vaccinazione DTP e poliomielite

In Russia, tali periodi per la vaccinazione contro la poliomielite sono regolati:

  • vaccinazione da 3 mesi. età, 3 volte, con un intervallo di 1,5 mesi;
  • 1a rivaccinazione - a 18 mesi;
  • 2a rivaccinazione - a 20 mesi;
  • 3a rivaccinazione - a 14 anni.

I tempi della vaccinazione DPT:

  • La vaccinazione DPT viene effettuata da 3 mesi, 3 volte con un intervallo di 1-2 mesi;
  • la rivaccinazione del DTP viene eseguita 1 anno dopo la 3a vaccinazione;
  • La 2a rivaccinazione contro difterite e tetano viene effettuata a 7 anni;
  • La 3a rivaccinazione da difterite e tetano viene eseguita all'età di 14 anni.

Le vaccinazioni con DPT e poliomielite possono essere eseguite contemporaneamente, poiché i tempi dell'introduzione di questi vaccini secondo il programma di vaccinazione coincidono.

Quali vaccini vengono usati

Per le vaccinazioni dei bambini possono essere utilizzati diversi vaccini importati e produzione nazionale. Vaccini complessi sviluppati e applicati. Il vantaggio di tali vaccini (Pentaxim, Tetrakok) è che al bambino viene somministrata un'iniezione invece di 2.

Vaccinazioni di ACLS, poliomielite ed epatite B possono essere somministrate a neonati a 3 mesi con il vaccino Pentaxim, che sostituisce DTP e poliomielite, e vaccina contro l'infezione emofilica. Vaccino d'importazione Tetrakok - vaccino complesso (per 1 iniezione) contro la polio, difterite. pertosse, tetano. Il vaccino francese Inovaks è simile al tossoide ADS russo.

La vaccinazione contro la poliomielite può essere eseguita in vivo (OPV) o vaccino antipolio inattivato (IPV). Differiscono nella composizione (morti o vivi, ma i virus della poliomielite significativamente indeboliti) e il metodo di applicazione. L'ILV viene somministrata per via sottocutanea o intramuscolare e vive sotto forma di gocce attraverso la bocca. Gli esperti ritengono che l'immunità dopo un vaccino inattivato sia meno forte che dal vivo.

Una caratteristica dell'uso del vaccino contro la polio vivi è anche il fatto che il bambino vaccinato deve essere isolato dai bambini non vaccinati contro la polio per un periodo di 2 mesi. al fine di evitare la loro infezione. Il vaccino vivo (2 o 4 gocce) sulla radice della lingua viene somministrato usando uno speciale contagocce o siringa senza ago.

Complicazioni ed effetti collaterali da vaccinazioni contro la polio e DPT

Non ci sono preparazioni mediche assolutamente innocue per il corpo. Il vaccino è anche un farmaco che provoca una complessa ristrutturazione nel sistema immunitario. Pertanto, non è considerata una complicazione se un bambino ha una reazione grave al vaccino. Le reazioni al DTP e alla vaccinazione antipolio possono essere generali e locali.

La reazione locale è arrossamento, gonfiore spessa (fino a diversi centimetri di diametro) nel sito di iniezione. Possono resistere per diversi giorni. Questi fenomeni passano da soli, non richiedono un trattamento.

La reazione generale potrebbe essere:

  • debole: lieve interruzione del benessere sotto forma di sonnolenza, perdita di appetito, febbre fino a 37,50 ° C;
  • media: la temperatura non è superiore a 38,5 ° C e gli stessi sintomi provengono dallo stato generale;
  • forte: febbre fino a 400 ° C e oltre, tosse, diarrea, convulsioni febbrili, vomito.

Lo sviluppo o l'assenza di queste manifestazioni non influisce sul fatto che sia il terzo o il primo. Ciò è significativo con lo sviluppo dell'allergia alla vaccinazione, che aumenta con la frequenza di somministrazione del vaccino. In questo caso, la predisposizione ereditaria alle allergie, un umore allergico in un bambino prima dell'immunizzazione gioca un ruolo.

Se si sviluppano allergie, il medico prescriverà farmaci antiallergici (Sovrastin, Tavegil, Cetrin, Claritin, ecc.). In alcuni casi, la suprastina o un altro farmaco sono prescritti dal pediatra in preparazione alla vaccinazione.

Quando un'eruzione cutanea sotto forma di orticaria, difficoltà di respirazione, gonfiore del viso dopo la vaccinazione dovrebbe essere chiamata un'ambulanza. Una tosse può comparire dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite (dovuta alla componente di pertosse del vaccino), che passa da sola. È anche possibile la comparsa di diarrea fino a 2 giorni, che non richiede trattamento.

Una complicanza rara dopo la vaccinazione (in media 1 caso per 1 milione di vaccinati) contro la poliomielite è la poliomielite associata al vaccino (VAP) dopo l'uso del vaccino contro la polio vivi.

La causa di questa complicanza è un sistema immunitario significativamente indebolito. Per escludere la probabilità del suo sviluppo, è necessario controllare lo stato immunitario del bambino prima dell'immunizzazione. Se vengono rilevati disturbi immunitari, i vaccini vivi non vengono utilizzati. Un'altra ragione per lo sviluppo della VAP può essere definita disbiosi in un bambino, problemi con il tratto gastrointestinale.

La vaccinazione con DTP e, possibilmente, la poliomielite, può causare la febbre dal primo giorno in poi. La febbre può durare fino a 3 giorni e può durare fino a 2 settimane. Se il benessere del bambino non soffre e la temperatura è di 38,5 ° C, allora non può essere abbattuto. sebbene l'uso di farmaci antipiretici non sia controindicato.

Riprendi per i genitori

I genitori hanno il diritto di decidere - vaccinare un bambino o rifiutare la vaccinazione. In ogni caso, confermano la loro decisione per iscritto. Ma, prima di rifiutare le vaccinazioni, dovresti guardare un video su Internet sulle conseguenze della poliomielite, del tetano e della difterite nei bambini. Inoltre, va notato che il rischio di complicazioni dopo le vaccinazioni è molte volte meno probabile di causare la malattia in un bambino non vaccinato. I bambini della prima infanzia sono particolarmente sensibili a queste malattie.

DTP e poliomielite: posso essere vaccinato allo stesso tempo?

Alcune delle più importanti vaccinazioni infantili - DTP e poliomielite - causano ai genitori le maggiori paure, perché sono irte di eventi avversi. Pertanto, la questione se il DPT e la polio possano essere fatti nello stesso tempo solleva molte polemiche.

Nonostante molte opinioni contrastanti sui vaccini, sono ancora considerate il mezzo più affidabile contro molte gravi malattie. Ciò è particolarmente rilevante ai nostri giorni, a causa della mutazione dei virus che può dare un quadro clinico poco chiaro e rendere difficile la diagnosi.

Vaccinazione DPT

Abbreviazione: vaccino adsorbito pertosse-difterite-tetano. La vaccinazione viene eseguita tre volte:

  • in 3 mesi,
  • in sei mesi
  • in un anno e mezzo.

A 7 e 14 anni, vengono vaccinati solo contro la difterite e il tetano.

In caso di ritiro dalle vaccinazioni per motivi medici, il divario tra le prime due vaccinazioni è di 1,5 mesi e la rivaccinazione viene effettuata un anno dopo la prima vaccinazione.

Il vaccino DPT viene somministrato per via intramuscolare: fino a un anno e mezzo nella coscia, dopo - nella spalla.

complicazioni

Effetti ritardati pericolosi del DTP: ritardi nello sviluppo, disturbi nervosi. Con la manifestazione di tali reazioni patologiche come il fallimento delle braccia, delle gambe, del dolore agli arti, dovresti immediatamente chiamare un dottore!

Controindicazioni

La vaccinazione viene eseguita esclusivamente sullo sfondo della salute completa. L'introduzione ai bambini con disturbi neurologici, malattie del cuore, reni e altri organi interni, con malattie infettive è controindicata.

Vaccino contro la poliomielite

Ci sono due tipi:

  • inattivato (per somministrazione sottocutanea),
  • orale (sepolto nella bocca del bambino).

La vaccinazione fa figli in 3; 4 e mezzo e 6 mesi. La prima rivaccinazione è a 18 mesi, la seconda a 20, la terza a 14 anni.

complicazioni

Nel caso della somministrazione sottocutanea - una reazione locale sotto forma di rossore e gonfiore. Dura non più di 48 ore

  1. Linfonodi ingrossati.
  2. Prurito, orticaria.
  3. Shock anafilattico.
  4. Quincke gonfiore.
  5. Dolore nei muscoli.
  6. Ansia, a volte dura un paio di settimane dopo la vaccinazione.
  7. La temperatura aumenta. Normalmente, non deve superare 38,5 e non dura più di un giorno. Per alleviare le condizioni del bambino, puoi dargli Nurofen o Panadol, se il termometro mostra sopra 38. Prima di questo, in condizioni di normale benessere, non puoi eliminarlo.

Controindicazioni

  • malattia infettiva acuta o recente;
  • qualsiasi processo infiammatorio nel corpo;
  • disturbi immunitari;
  • dentizione;
  • logoramento.

È possibile fare allo stesso tempo DTP e poliomielite

Secondo il programma di vaccinazione, i medici suggeriscono di fare DTP e poliomielite contemporaneamente. Familiare da tutte le mamme moderne, il pediatra E. Komarovsky sottolinea sempre l'importanza della vaccinazione. Considera queste vaccinazioni obbligatorie: sono in grado di salvare il bambino dalla morte o dalla disabilità. Il DTP stimola la produzione di anticorpi contro pertosse, difterite e tetano nei corpi dei bambini. L'immunità sarà già familiare con loro e quando entreranno nel corpo li riconoscerà rapidamente e distruggerà.

Se i vaccini domestici causano preoccupazione per qualche motivo, puoi fare riferimento alle loro controparti straniere.

Importa analoghi

I genitori che decidono di abbandonare i vaccini domestici sono interessati a: "Qual è il nome del vaccino importato come il DPT?". Pentaxime e prevenar sono più spesso confusi (per infezione da pneumococco). I seguenti sono analoghi dei vaccini domestici.

Foto: vaccino Pentaxim

Un prerequisito è che i vaccini siano scelti dal medico individualmente, quando i genitori decidono di dare la preferenza agli analoghi stranieri, o che il bambino abbia avuto un'amministrazione medica fino a un anno, e ora è stato predisposto un programma individuale di vaccinazioni per lui.

In quest'ultimo caso, sarebbe saggio usare tali vaccini per "recuperare" con il programma di vaccinazione di bambini sani in 2 anni.

  • Infanrix - per la prevenzione della pertosse, della difterite, del tetano. Differisce dal DTP in quanto non contiene cellule intere dell'agente causale della pertosse.
  • Infanrix Hexa è un vaccino multicomponente contro la pertosse, la difterite, il tetano, la polio, l'infezione emofilica e l'epatite B.
  • Pentaxim è un vaccino contro la pertosse, il tetano, la difterite, la poliomielite e l'infezione emofilica.

Come prevenire le complicazioni

Queste regole di preparazione si applicano non solo ai vaccini in questione, ma in generale, a qualsiasi vaccinazione.

  1. Se un bambino si è ammalato di recente, devono trascorrere almeno due settimane prima della vaccinazione.
  2. Per assicurarsi che tutto sia buono, il bambino deve donare sangue e urina nella clinica del luogo di residenza o in un laboratorio privato, a discrezione dei genitori. Se c'è qualche sospetto di un processo infiammatorio nel corpo, la vaccinazione dovrebbe essere rimandata ed esaminata.
  3. Immediatamente prima della vaccinazione, il pediatra dovrebbe esaminare il bambino. Il medico controlla la gola, ascolta il cuore, i polmoni, esamina la pelle e chiede ai genitori il benessere del bambino.

Quando qualsiasi cambiamento nello stato di salute e comportamento del bambino è meglio essere al sicuro e chiamare un medico.

E 'possibile somministrare contemporaneamente vaccino DTP per bambini e poliomelite?

Le iniezioni rendono i bambini fino a un anno. Ciò è dovuto al fatto che le funzioni protettive del corpo a questa età non sono rafforzate. I neonati differiscono in suscettibilità a varie infezioni e la loro tolleranza difficile.

Qualcuno vaccina i bambini da disturbi come DTP e poliomelite allo stesso tempo. Sono consentite tali procedure a questa età?

Come i bambini tollerano questo disturbo. Ci sono delle conseguenze? È necessaria una preparazione speciale per tale vaccinazione? I medici danno consigli su come superarlo più facilmente.

È possibile inoculare allo stesso tempo

Viene introdotto DTP per prevenire la difterite, la pertosse e il tetano. La probabilità di contrarre un'infezione da tali malattie è elevata, i bambini hanno difficoltà a tollerare le infezioni nel corpo.

Complicazioni con la polio diagnosticata sono intorpidimento delle braccia e delle gambe. Nel nostro calendario domestico, la durata dell'immunizzazione delle suddette malattie viene effettuata nello stesso periodo. Pertanto, diversi vaccini vengono applicati contemporaneamente.

Quando e quanto spesso viene eseguita la vaccinazione

Per la prima volta, il vaccino DPT e la poliomelite vengono somministrati secondo il calendario, all'età di 3 mesi. La seconda volta che il farmaco viene somministrato in 4,5 mesi. È preferibile vaccinare un bambino con un mezzo simile a quello della prima volta, ma è possibile sostituirlo con un altro mezzo con lo stesso contenuto.

La terza volta l'immunizzazione con DTP e poliomielite viene eseguita quando il bambino ha sei mesi. L'intervallo di tempo dopo la vaccinazione è di circa 1-1,5 mesi.

Se i termini non sono rispettati, è necessario tener conto che il medicinale viene somministrato 3 volte ogni 1,5 mesi. La rivaccinazione viene eseguita in un anno. È necessario tener conto dell'osservanza di tali termini: 18 e 20 mesi. All'età di 6-7 anni, la seguente vaccinazione con ADS-M, che non contiene la componente della pertosse. All'età di 14 anni, viene eseguita la seguente rivaccinazione.

Quale potrebbe essere la portabilità

Il DPT della polio provoca sintomi spiacevoli che si verificano spesso durante i primi 3 giorni. I sintomi negativi possono causare un antigene da tali vaccini, indipendentemente dal fatto che siano usati separatamente o con esposizione simultanea. L'agente patogeno più potente è considerato la parte della pertosse della DTP.

Provoca una forte risposta immunitaria. L'OPV a tre mesi viene gocciolata ai bambini nella bocca fino al luogo in cui si trovano i recettori minori. Con una sensazione di amarezza, il bambino potrebbe ruttare.

Se il bambino è malato, il farmaco viene somministrato di nuovo. I bambini con vaccino antipolio si applicano alle tonsille, dove sono assenti le papille gustative. Pertanto, il riflesso del vomito non appare. Dopo l'introduzione della vaccinazione antipolio e DTP, il corpo reagisce in modi diversi.

Nel sito dell'iniezione di DTP sono consentiti:

La pelle si infiamma, diventa dura, il segno dell'iniezione di 5 cm di diametro rimane per 2-3 giorni. A causa del dolore, il bambino cerca di prendersi cura della gamba. Questo processo naturale si interrompe dopo alcuni giorni. Dopo l'introduzione del farmaco si verifica arrossamento di una larghezza di 8 cm, dura circa 2 giorni.

Capiremo come il corpo reagisce ai bambini di sei mesi al vaccino:

  • Alta temperatura da 38 a 39 gradi.
  • Irritabilità.
  • Eccitazione.
  • Pianto.
  • Sonnolenza.
  • Peggioramento dell'appetito
  • A volte inizia vomito e diarrea.

L'alta temperatura è l'effetto più comune dopo l'applicazione del DPT. In relazione ai patogeni della patologia, vengono creati gli anticorpi. Quanto dura la temperatura dopo la vaccinazione DPT e la poliomielite?

Questo periodo può corrispondere a 5 giorni. Spesso questa condizione scompare senza intervento. Quando la temperatura non diminuisce dopo 5 giorni. Significa che il paziente ha un raffreddore o qualche tipo di processi infettivi non correlati alla vaccinazione.

A volte, dopo le vaccinazioni, si verifica una reazione intensa, la temperatura salta a 40 gradi. Questa reazione è provocata dalla componente della pertosse del vaccino DPT. In tali situazioni, i bambini ricevono antidolorifici e cercano cure mediche. Se la prima immunizzazione provoca una reazione grave del corpo, allora un'altra volta dovrà essere sostituita con la medicina.

Vaccino DPT

La vaccinazione è somministrata ai bambini 3 volte:

  • All'età di 3 mesi.
  • In sei mesi
  • A 1,5 anni.

A 7 e 14 anni, il vaccino viene usato solo contro il tetano o la difterite. Quando viene presa una cartella clinica per la vaccinazione, il divario tra i primi vaccini è di 1,5 mesi. La rivaccinazione viene eseguita 1 anno dopo la prima iniezione.

Il vaccino AKDM viene iniettato per via intramuscolare fino a 1,5 anni nei fianchi, quindi nelle spalle.

  • Nel luogo in cui è stato iniettato il farmaco, ci sono arrossamento e compattazione.
  • La reazione del bambino alla vaccinazione può essere caratterizzata da malessere e febbre. Quando la temperatura aumenta fino a 40 gradi, non può essere abbattuto o rialzato, è necessario contattare uno specialista, quindi smettere di usare DTP, dando la preferenza agli analoghi stranieri.

Gli effetti del DTP possono includere:

  • Ritardi nello sviluppo
  • Patologie del tessuto nervoso.

Quando iniziano a rifiutare braccia, gambe, dolore appare, è necessario consultare un medico il più presto possibile.

La vaccinazione viene effettuata solo sulla base di una salute completa. Uso controindicato di bambini con malattie neurologiche nel cuore, nei reni e in altri organi nelle malattie infettive.

Esistono 2 tipi di vaccino antipolio

Vaccino antipolio

Esistono 2 tipi di vaccini:

Inoculare i bambini all'età di 3, 4,5, 6 mesi. Il vaccino ripetuto viene fatto a 18 mesi, quindi altri due colpi a 20 e a 14 anni.

Le complicazioni sono possibili con la somministrazione sottocutanea del farmaco, c'è un leggero gonfiore e arrossamento. La durata del trattamento supera le 48 ore.

Altre complicazioni:

  • I linfonodi aumentano di volume.
  • Inizia l'orticaria o il prurito.
  • Scossa alifilattica.
  • Quincke gonfiore.
  • Il tessuto muscolare è dolorante.
  • L'ansia aumenta, dura circa un mese dopo la vaccinazione.
  • Aumento della temperatura Nello stato normale non dovrebbe superare 38,5 e rimanere più di un giorno. Migliora il benessere aiuta Nurofen. Se il termometro è inferiore a 38 gradi e non ci sono complicazioni, è permesso non abbassare la temperatura.
  • Malattia infettiva acuta e recente.
  • Varie infiammazioni nel corpo.
  • Problemi di immunità
  • I denti si aprono.
  • Inizia la stanchezza.

Se è consentita l'introduzione simultanea di entrambe le vaccinazioni

Secondo il programma di vaccinazione, gli specialisti suggeriscono spesso di vaccinare un bambino con DPT e un vaccino antipolio. Il sistema immunitario riconosce rapidamente i componenti del virus quando entra nel corpo e lo distrugge senza troppe difficoltà.

Preparazione alla vaccinazione

Per ottenere il risultato desiderato e prevenire il verificarsi di effetti collaterali, è necessario prendere in considerazione alcune regole:

  • Il bambino non ha bisogno di interagire con persone infette prima e dopo la vaccinazione. Quando una medicina viene iniettata nel corpo, il sistema immunitario si indebolisce, il bambino non è così protetto da tutti i tipi di disturbi.
  • Prima di usare il vaccino, il bambino deve essere esaminato da un pediatra. I segni minimi di un raffreddore sono considerati un motivo per posticipare una vaccinazione fino al momento del recupero. Le iniezioni possono essere fatte quando il bambino è completamente sano, non ci sono effetti residui diversi dei processi patologici.
  • Se il bambino ha una tendenza alle allergie, è necessario contattare uno specialista altamente qualificato che è in grado di creare un programma di vaccinazione individuale per lui.
  • Prima della vaccinazione, è necessario superare esami delle urine e del sangue. Molti genitori trascurano questa regola, è difficile per i medici determinare la presenza di processi patologici in un bambino, a seguito della quale la vaccinazione diventa pericolosa.

Quando il bambino viene vaccinato, durante il periodo di transizione a cibi complementari, è necessario somministrargli latte materno per circa 3-4 giorni. Per ridurre i segni di allergia, uno specialista può prescrivere tali mezzi:

  • Fenistil aiuta ad eliminare i sintomi di allergie, disturbi respiratori, riniti, febbre, allergie ai farmaci. Prurito, diverso nell'eziologia, ad eccezione del colestatico, con l'apparizione di eruzioni cutanee dovute alla varicella o agli insetti. I bambini che hanno già 1 mese di età sono autorizzati a bere medicine sotto forma di gocce per l'ingestione. Una singola dose è di 5-7 gocce. I bambini di un anno ricevono 10-13 gocce.
  • Avil aiuta con eruzioni cutanee, prurito sulla pelle, naso che cola. Viene anche usato per la prevenzione e il trattamento dei disturbi dell'orecchio interno. Questo farmaco inibisce l'attività dell'istamina. Si consiglia ai bambini di prescrivere un medicinale sotto forma di sciroppo.
  • Pipolfen ha aumentato l'attività antistaminica. Il farmaco è ben assorbito dall'ingestione. Pipolfen attraversa la barriera emato-encefalica e colpisce il sistema nervoso centrale, dà un effetto sedativo, riduce la temperatura, previene ed elimina gli impulsi emetici. Il farmaco è prescritto per tutti i tipi di reazioni allergiche, disturbi del sistema nervoso centrale. Bambini da 2 mesi. fino a 1 anno, prescrivere ¼ compresse 3-4 volte al giorno all'età di 1 a 6 anni, 0,5 compresse 3-4 volte.

E 'possibile vaccinare DTP e poliomielite contemporaneamente?

La maggior parte delle vaccinazioni per i bambini fanno nel primo anno di vita. Ciò è dovuto al fatto che l'immunità a questa età nei bambini è ancora indebolita. I bambini sono più suscettibili alle infezioni e sono difficili da tollerare. Alcune vaccinazioni vengono somministrate lo stesso giorno, vale a dire che le vaccinazioni contro la poliomielite e la poliomielite vengono spesso eseguite contemporaneamente.

Il DPT e la polio possono essere vaccinati contemporaneamente e a che età? È facile per i bambini sopportare e quali sono le possibili conseguenze? Abbiamo bisogno di una preparazione speciale per tale vaccinazione e quali misure rendono più facile trasferirlo?

Posso fare allo stesso tempo le vaccinazioni

DPT è fatto per proteggere un bambino da difterite, tetano e pertosse. Il rischio di infezione con queste malattie è molto alto, e i bambini sono difficili da tollerare tali infezioni pericolose. La poliomielite provoca complicanze sotto forma di paralisi degli arti. Pertanto, la vaccinazione contro queste malattie è stata introdotta nel programma nazionale di vaccinazione nella maggior parte dei paesi del mondo. Nel calendario russo, i tempi dell'immunizzazione contro difterite, tetano, pertosse e poliomelite sono gli stessi, quindi le vaccinazioni per queste infezioni vengono spesso somministrate contemporaneamente a diversi vaccini, in modo pianificato.

Il vaccino DPT e la poliomielite possono essere somministrati insieme? - questa combinazione non rappresenta un pericolo per un bambino sano. Gli effetti collaterali con la somministrazione congiunta di farmaci non aumentano rispetto alla vaccinazione separata. E il rispetto delle regole e la preparazione tempestiva del bambino impediscono lo sviluppo di conseguenze indesiderabili.

Quando e quante volte fanno DPT e la polio

La prima volta che un vaccino DPT, come la poliomielite, viene posizionato secondo il calendario all'età di tre mesi. Il secondo vaccino DPT, così come contro la polio, viene somministrato in 4,5 mesi. È meglio vaccinare il bambino con lo stesso farmaco della prima volta, ma è possibile sostituirlo con un altro vaccino con lo stesso contenuto di antigene. La terza immunizzazione con vaccini DTP e poliomielite viene effettuata a sei mesi di età. Dovrebbe essere fatto con una pausa obbligatoria di 1-1,5 mesi dopo quella precedente.

Se a questa età la vaccinazione DPT è stata rifiutata per qualche motivo, allora è stata somministrata 3 volte con un intervallo di 1,5 mesi. E la rivaccinazione viene eseguita un anno dopo l'ultima iniezione.

La rivaccinazione pianificata di DTP e poliomielite viene eseguita nelle seguenti date:

  • a 18 mesi - la prima rivaccinazione di DTP e poliomielite;
  • in 20 mesi - la seconda rivaccinazione di poliomielite;
  • a 6-7 anni, la seconda rivaccinazione contro il tetano e la difterite con il vaccino di ADS-M (senza la componente della pertosse);
  • all'età di 14 anni, la terza rivaccinazione contro difterite, tetano e poliomielite.

Il farmaco DPT viene utilizzato solo fino all'età di quattro anni, dopo di che iniziano a utilizzare il vaccino importato. Inoltre, ai bambini dai 4 ai 6 anni viene somministrato il vaccino antiretrovirale e, dopo 6 anni, il vaccino ADS-M.

Contemporaneamente al vaccino DTP o al suo analogo importato "Infanrix", vengono somministrati vaccino antipolio inattivato o OPV orale vivo da poliomielite.

Come i bambini tollerano la vaccinazione DPT e la poliomielite

Le vaccinazioni DTP e poliomielite possono causare effetti collaterali più comuni durante i primi tre giorni. I sintomi indesiderati possono causare l'antigene di questi vaccini singolarmente o, possibilmente, i loro effetti combinati. Ma il più reattivo è il componente della pertosse del vaccino DPT - è quello che causa la più grande reazione nel corpo.

La vaccinazione contro la poliomielite nei bambini a 3 mesi viene effettuata con la preparazione orale dal vivo. È fatto cadere sulla radice della lingua, dove ci sono molte papille gustative. Sentendosi amareggiato, il bambino può ruttare. Se si verifica un effetto emetico dopo la vaccinazione, il vaccino viene reiniettato. I bambini dopo 12 mesi di droga per gocciolare la polio sulle tonsille, dove non ci sono le papille gustative. Pertanto, il riflesso del vomito non si verifica.

Dopo la vaccinazione, la poliomielite e il DTP possono sviluppare una reazione locale e generale.

Al sito di iniezione DTP possibile:

Il gonfiore e la compattazione di oltre 5 cm di diametro possono durare per 2-3 giorni. A causa del dolore il bambino protegge la gamba. Questa è una reazione normale, passerà tra qualche giorno. Una reazione pronunciata dopo DTP è un rossore con un diametro superiore a 8 cm e può durare 1-2 giorni.

Le reazioni generali alla vaccinazione con DTP e poliomielite a 6 mesi sono le stesse di tre e quattro mesi di età:

  • aumento della temperatura di 38,0-39,0 ° C;
  • ansia;
  • irritabilità;
  • pianto;
  • letargia e sonnolenza;
  • perdita di appetito;
  • in rari casi, vomito e diarrea.

L'effetto collaterale più frequente dopo la somministrazione di DPT è elevata temperatura. Ciò è dovuto alla produzione di anticorpi nel sangue di agenti patogeni. Quanto dura la temperatura dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? - può essere fino a 5 giorni. Più spesso passa in modo indipendente. Se la temperatura non diminuisce dopo 5 giorni, significa un raffreddore o lo sviluppo di un'infezione non correlata alla vaccinazione.

In rari casi, dopo la vaccinazione con DTP e poliomelite, c'è una forte reazione. Ne risulta un aumento della temperatura fino a 40,0 ° C e oltre. Questa reazione è causata dall'elemento di pertosse del vaccino DPT. In questi casi, al bambino può essere somministrato un anestetico "Panadol", "Paracetamolo" e fare riferimento a un pediatra.

Se la prima immunizzazione con il vaccino DTP ha causato una forte reazione del corpo, allora la prossima volta dovrebbe essere sostituito con il farmaco "Infanrix".

Possibili complicazioni

Oltre alla normale reazione, a volte dopo la vaccinazione, si sviluppano complicazioni, ma sono registrate solo in 1 caso ogni 100 mila. I genitori dovrebbero distinguere tra la solita reazione al vaccino, che a sua volta scompare, e le complicazioni associate alla malattia dopo la vaccinazione.

In seguito alla vaccinazione con DTP e poliomielite possono avere i seguenti effetti.

  1. Sindrome spasmodica, che può provocare febbre alta. Meno spesso ci sono convulsioni senza febbre, che possono indicare precedenti lesioni del sistema nervoso del bambino.
  2. Allergia di varia gravità. Più spesso, eruzioni cutanee pruriginose sul corpo. In rari casi si sviluppa una grave reazione allergica sotto forma di edema di Quincke. Ancora meno spesso, per mezz'ora dopo la vaccinazione, può verificarsi una complicazione pericolosa: shock anafilattico.
  3. Encefalopatia - si manifesta con disturbi neurologici che causano la componente di pertosse del vaccino.

In rari casi, i bambini dopo la vaccinazione con vaccino vivo OPV sviluppano una complicazione - polio associata al vaccino.

Come prevenire la reazione

La tolleranza della vaccinazione è fortemente influenzata dalla preparazione del bambino, dal rispetto delle regole di vaccinazione e dalle condizioni di conservazione del farmaco.

I genitori dovrebbero seguire le linee guida generali prima e dopo la vaccinazione simultanea di DPT e poliomielite.

  1. Se il bambino è incline alle allergie, il medico consiglierà di assumere antistaminici. In questo caso, dopo la vaccinazione con DTP e per la polio, Suprastin e Tavegil non sono raccomandati. A causa del fatto che asciugano le membrane mucose del rinofaringe, c'è il rischio di complicanze delle infezioni respiratorie acute e a temperature elevate. Pertanto, è preferibile dare "Klaritin" allo sciroppo.
  2. Prima della vaccinazione, è necessario consultare un medico, misurare la temperatura. Il bambino il giorno della vaccinazione deve essere in salute.
  3. Non vaccinare DTP e poliomielite dal bambino sudato. Devi aspettare di fronte all'ufficio e innaffiare il bambino.
  4. I bambini tollerano più facilmente il vaccino senza sforzi inutili sull'intestino. Pertanto, il giorno prima è necessario ridurre la quantità e la concentrazione di cibo. Non nutrire per un'ora prima e immediatamente dopo la vaccinazione DPT.
  5. Non è auspicabile vaccinare se non ci sono feci nelle ultime 24 ore. È necessario liberare l'intestino con un clistere.
  6. Il giorno dell'iniezione, così come dopo, si consiglia di limitare la comunicazione con le persone al fine di evitare l'infezione.
  7. Gravi effetti collaterali e gravi complicanze nell'80% dei casi si verificano durante la prima ora dopo la vaccinazione. Pertanto, questa volta è necessario rimanere in clinica per monitorare il bambino.

Il rispetto di tali raccomandazioni riduce significativamente il rischio di effetti collaterali e complicanze.

Domande frequenti

  1. Cosa devo fare se mio figlio ha la febbre dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Se il termometro è inferiore a 38,0 ° C, somministrare un leggero agente antipiretico - "Paracetamolo", "Efferalgan", "Panadol", "Tylenol". Se supera 38.0 ° C, allora Nurofen, Ibuprofen in sciroppo farà. Con l'inefficacia di questi fondi può essere dato "Nimesulide". Inoltre, è necessario fornire soluzioni per reintegrare i liquidi corporei. Per fare questo, sciogliere in acqua Regidron, Glukosolan, Humana Elektrolyt o Gastrolit. E anche bere liquidi - succo di frutta, tè al limone o composta.
  2. Quando posso camminare dopo la vaccinazione con DPT e poliomielite? Quando torni a casa dopo la vaccinazione, misura la temperatura e ispeziona il bambino per l'eruzione cutanea e le condizioni generali. Il giorno della procedura è meglio stare a casa per monitorare il bambino. Il giorno dopo, fai una passeggiata, ma non al parco giochi, ma al parco. Una porzione di ossigeno ti aiuterà a dormire ea recuperare. Devi camminare ogni giorno il più possibile.
  3. E 'possibile bagnare il posto dove hai preso il vaccino DPT e la poliomielite? Non immergere il primo giorno per evitare l'infezione. Il giorno dopo, puoi bagnarlo, ma non strofinarlo.
  4. Posso bagnare il mio bambino dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Il primo giorno, astenersi dal lavarlo: la ferita deve essere stretta. Il giorno dopo è possibile fare il bagno senza l'utilizzo di un panno, se la temperatura corporea non è superiore a 37,5 ° C. Ad alte temperature, puoi pulire la pelle con un panno umido.
  5. Cosa fare se la gamba del bambino fa male dopo la vaccinazione con DTP e contro la polio? Secondo la raccomandazione dell'OMS, il bambino viene vaccinato all'anca nel primo anno di vita. L'introduzione del vaccino nel gluteo è considerata una violazione delle regole. Dopo un anno e mezzo, il DTP viene eseguito a spalla. Con l'introduzione del vaccino nella coscia, il rischio di complicanze è ridotto, ma in alcuni casi, la gamba del bambino è dolorante. Quindi il piede non può essere sfregato, riscaldato o applicato al suo freddo. Gonfiore doloroso nel sito di iniezione può risolversi per 2 settimane. E questo è normale, perché c'è un processo infiammatorio che diminuisce dopo l'assorbimento del farmaco. Può essere accelerato imponendo il gel "Troxevasin". Di solito si sviluppa un forte indurimento se il vaccino non viene iniettato nel muscolo, ma sotto la pelle, da dove viene ritardato l'assorbimento. Ma quando l'iniezione viene effettuata in violazione dell'asepsi, può formarsi una suppurazione, che è accompagnata da un aumento della temperatura. In questo caso, il bambino dovrebbe essere consultato con il chirurgo.

Analoghi DTP importati

Sebbene i vaccini russi siano di alta qualità, i prodotti importati sono più ipoallergenici e più sicuri. Per ridurre al minimo gli effetti collaterali dell'uso di DTP e poliomielite, è possibile utilizzare i vaccini importati.

  1. Il vaccino francese "Pentax" combina protezione contro difterite, pertosse, tetano (vale a dire, come DTP) e anche contro la poliomielite. Oltre al vaccino, un componente antiemofilico viene confezionato separatamente, che viene mescolato con il resto prima dell'uso. Pentaxim riduce il numero di vaccinazioni. Dopotutto, con una vaccinazione separata mettiamo DTP o Infanrix e più IPV o OPV per la polio. Il vaccino "Pentaxim" contiene tutti questi componenti in sé, il che è conveniente, poiché non deve ferire il bambino più volte. Inoltre, dopo che non si verifica la polio associata al vaccino, in quanto il farmaco contiene un virus morto.
  2. Più recentemente, è stato utilizzato il vaccino Tetrakok di fabbricazione francese, che ha fornito protezione contro difterite, pertosse, tetano e poliomielite. Ma è già fuori produzione.
  3. Produzione belga "Infanrix". È un analogo di qualità di DPT. L'assenza di mertiolato e l'uso di microbi uccisi pertosse riduce significativamente il rischio di reazioni avverse. Sebbene Infanrix sia un farmaco non combinato, può essere più facilmente tollerato in combinazione con altri vaccini. Un corso completo prevede 3 vaccinazioni e una rivaccinazione. Per proteggersi dalla poliomielite, il vaccino IPV viene somministrato contemporaneamente ad Infanrix.
  4. Il vaccino Tetraxim francese è un farmaco combinato. Sostituisce il DTP e il vaccino antipolio. Tetraxim non contiene il mertiolato, quindi è più facile da tollerare. Per il corso completo di immunizzazione, vengono somministrate 3 vaccinazioni.

Tutti i vaccini sono intercambiabili tra loro, ma Infanrix è più facilmente tollerabile.

Controindicazioni

La vaccinazione si rimanda al recupero in caso di infezioni respiratorie acute o temperatura elevata. I benefici assoluti per qualsiasi vaccinazione, inclusi DPT e poliomielite, sono i seguenti:

  • intolleranza ai vaccini o ai loro componenti;
  • reazione allergica alla prima iniezione;
  • allergico agli antibiotici se IPV è usato contro la poliomielite

Rinvia temporaneamente la vaccinazione ai bambini con esacerbazione della diatesi.

La vaccinazione congiunta di DPT e contro la polio sin dalla tenera età protegge il bambino da quattro pericolose infezioni contemporaneamente. L'immunizzazione contro queste malattie è inclusa nel programma nazionale di immunizzazione e non è un caso che venga effettuata contemporaneamente, come con la corretta preparazione del bambino, i possibili effetti collaterali sono ridotti al minimo. Per facilitare ulteriormente la portabilità della procedura, DTP e OPV possono essere sostituiti con un vaccino combinato di importazione.

DTP e poliomielite contemporaneamente

Il bambino riceve più della metà delle vaccinazioni prima che compia un anno. Questo perché fino a un anno il sistema immunitario del bambino è ancora molto debole. Questa mollica più difficile trasferisce varie malattie infettive. Ci sono vaccinazioni che fanno una pausa meno di un giorno. Ad esempio, DTP e polio sono spesso combinati in questo modo.

È sicuro avere DTP e poliomelite allo stesso tempo? Quanto dovrebbe essere soddisfatta una persona per poter essere utilizzata? Com'è portato dal bambino? Cosa seguirà, ci saranno effetti collaterali? È necessario preparare il corpo del bambino per la procedura? Come rendere il tuo bambino più facile da sopportare? Tutte queste domande riceveranno risposta nell'articolo.

Vaccinazione: beneficio o danno?

Verso la fine del ventesimo secolo circolavano voci nel Regno Unito che affermavano che il vaccino, che salvava il bambino dalla minaccia di tre malattie infantili contemporaneamente (rosolia, morbillo, parotite), provocava in lui lo sviluppo dell'autismo. L'esempio citato più di una dozzina di casi del genere.

Ciò impressionò i genitori, e quelli che consideravano i medici poco correlati alle loro funzioni smisero di vaccinare i loro figli. Ma all'inizio del XXI secolo, i medici pubblicarono una confutazione delle voci. Hanno messo in chiaro che quegli studi e analisi sono stati interamente forgiati da coloro che avrebbero fatto pubblicità per il loro monovalente farmaco-morbillo.

Fino ad ora, il dibattito sull'eventualità di danneggiare la salute facendo vaccinazioni non si ferma. Tra i medici, così come i credenti, ci sono entrambi sostenitori dell'idea di "danno da vaccini" e avversari.

A causa della temporanea impopolarità delle vaccinazioni tra la popolazione della CSI, in Tagikistan è scoppiata un'epidemia di poliomielite, e varie patologie infantili erano molto comuni in Russia. Tuttavia, il suo danno è anche dal vaccino. In nessun caso dovresti usare medicine scadenti o scadute. Anche un buon vaccino non dovrebbe essere usato per bambini con indebolimento del sistema immunitario, allergie o malattie nervose. Tutto ciò è ancora più pericoloso delle infezioni prevenibili con il vaccino.

Decodifica la parola "vaccinazione"

Come capire cosa si nasconde sotto la parola "vaccinazione"? A cosa serve la vaccinazione? Ci sono patologie, avendo superato il quale una persona sviluppa un'immunità permanente. Per esempio, la febbre tifoide, il morbillo e la parotite e un elenco completo di tali malattie, come influenzano il corpo, cosa e come trattarle possono essere ottenute da un immunologo. Inoltre, la persona guarita per qualche tempo non può ammalarsi e ricorrenti infezioni come l'influenza. L'intero punto del sistema immunitario del corpo umano. Durante la sua malattia, impara a trovare e distruggere virus e batteri nocivi. Quindi quelli sono distrutti senza aver fatto alcun danno. Ci sono malattie che rimangono nella "memoria" dell'immunità per sempre, e alcune rimangono lì solo per un certo periodo.

La vaccinazione è l'introduzione sotto la pelle di una persona di batteri e virus indeboliti o uccisi o, in alternativa, di tossoide. Questo è un farmaco che è stato prodotto sulla base di microrganismi patogeni. L'immunità risponde a un tale "attacco" dalla produzione di anticorpi in grado di neutralizzare il "nemico". Una persona semplicemente non ha il tempo di ammalarsi: la sua immunità diventa troppo veloce e ricorda le informazioni necessarie. E non peggio che se l'infezione fosse reale, non artificiale.

L'immunità è un meccanismo particolarmente sottile, e quindi la procedura di vaccinazione deve procedere con l'attenta osservanza delle misure precauzionali. Con il corpo di un paziente indebolito, indipendentemente dall'età o dall'allergia a qualsiasi componente del vaccino, possono comparire delle complicanze. Se i virus non vengono uccisi nel vaccino, è irto dello sviluppo della malattia. Immunizzazione dovuta a mismatching, utilizzo di una vecchia droga o di una recente malattia Il sistema immunitario potrebbe non dare il risultato atteso.

Cosa dovrebbero sapere i genitori

Chiunque dovrebbe sapere che l'uso di un vaccino è associato a un certo pericolo per la salute del bambino. Naturalmente, non è in alcun confronto con il pericolo che un bambino venga infettato da qualcosa di "infantile". Tuttavia, c'è una certa quantità di rischio. La medicina moderna non ha ancora raggiunto il punto in cui è possibile ridurre a zero la probabilità di conseguenze spiacevoli. Ma ti permette di rendere questo rischio minimo.

  • Dovresti guardare quali vaccinazioni, a che ora e in quale ordine viene prescritto il bambino. Tre o più vaccini per persona senza un intervallo sufficiente non dovrebbero essere somministrati;
  • per determinare la qualità del vaccino è utile consultare un immunologo. Forse è meglio comprare un analogo straniero del farmaco;
  • È anche utile consultare un pediatra: la vaccinazione DTP contro alcune patologie (tetano, pertosse, difterite) va eseguita con l'ammissione di antiallergeni al bambino. Se il bambino è allergico, senza antiallergeni, nessun vaccino può essere somministrato affatto;
  • in caso di eventuali patologie croniche nel bambino, così come nella combinazione delle sue convulsioni ad alta temperatura, dovrebbe essere vaccinato secondo un programma individuale appositamente progettato;
  • se un bambino ha avuto recentemente una malattia, è tornato da un villaggio, ha sperimentato molto stress, o semplicemente si sente male, dovrebbe essere vaccinato più tardi;
  • È necessario guardare come si sente il bambino dopo la vaccinazione posticipata. Con l'arrossamento e il gonfiore della zona di iniezione, l'alta temperatura, il dolore, se il bambino sta dormendo o è difficile respirarlo, è necessario contattare un immunologo il più rapidamente possibile. Se il bambino è in condizioni critiche, dovrebbe essere chiamata un'ambulanza. Confondere la reazione naturale del corpo alla vaccinazione e una complicanza seria è più facile che semplice, ma l'errore in questa materia è estremamente pericoloso;
  • Prima di decidere se vaccinare un bambino, il genitore dovrebbe considerare attentamente e consultare i medici.

Cos'è un vaccino DPT?

L'abbreviazione nel nome di questo vaccino è interpretata come: "pertosse adsorbita-difterite-tetano".

Questo farmaco è molto utile per la protezione contro il tetano, la pertosse, la difterite. Ognuna di queste tre patologie è pericolosa a modo suo:

  • difterite. L'infezione. Trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Avvelenamento di sostanze tossiche. Causa patologie nervose e cardiovascolari. Rovina i reni. Nei casi più gravi, è addirittura fatale;
  • tetano. Danno al sistema nervoso. Ferma i polmoni e il cuore senza cure mediche. Può entrare nel corpo attraverso una ferita aperta. Gli agenti patogeni si trovano nel terreno e nella sabbia, quindi i genitori dovrebbero assicurarsi che il bambino non tocchi cose sporche. Se lo fa, le sue mani dovrebbero essere lavate accuratamente con il sapone, meglio con quelle economiche. È più facile per un bambino ammalarsi se ha frequenti lesioni. Inoltre, il tetano ha il carattere di un'epidemia in luoghi dove disastri naturali o stato di emergenza non erano molto tempo fa;
  • pertosse. Un'altra patologia infettiva. Il primo sintomo di questa malattia in un bambino è una tosse hacking. Presto uno spasmo del sistema respiratorio, che blocca la capacità del bambino di respirare, può facilmente iniziare. La pertosse viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. L'immunità per tutta la vita alla pertosse non è sviluppata. Tuttavia, trasferirlo una seconda volta è più facile rispetto al primo.

Ognuna di queste patologie è pericolosa per la vita del bambino. Quindi, gli esperti consiglieranno sicuramente che il bambino debba essere vaccinato con DPT per proteggerlo da una malattia mortale. Anche considerando che una persona può facilmente non incontrare mai nulla del genere, è meglio sbagliare ancora una volta.

Tipi di vaccini

C'è una notevole differenza tra DPT con elementi poliomielitici e analoghi senza di essi. Di seguito sono elencate le specie utilizzate in Russia:

  • tetano liquido adsorbito, per prevenire la difterite, il tetano, la pertosse;
  • Infanrix, un avvertimento anche per la polio;
  • "Pentaxim", avvertimento dell'epatite B, vari tipi di emofilia, poliomielite;
  • "Tetrakok", anche un ulteriore avvertimento sulla polio;
  • Bubo-Kok, che aiuta a prevenire solo DPT.

Invece di uno o un altro vaccino, puoi sempre usare un altro, ma il più facile da trasferire "Infanrix".

Video - Vaccinazione DTP

Vaccinazione antipolio

Tra i traguardi più importanti del ventesimo secolo c'è l'invenzione di vaccini di qualità per prevenire una tale malattia. Ora ci sono diversi tipi di questi vaccini:

  • un vaccino poliomielite inattivato - IPV, che contiene poliovirus morto;
  • vaccino antipolio orale, OPV.

Quest'ultimo è ora più popolare del primo.

I vaccini sono divisi per tipo. Grazie al vaccino polio orale bivalente inventato nel 2009, ora ci sono cinque tipi di vaccini che possono prevenire l'infezione da polio:

  • OPV;
  • vaccino polio orale monovalente, alias mOPV1 e mOPV3;
  • vaccino polio orale bivalente, noto anche come BOPV;
  • vaccino antipolio inattivato, cioè IPV.

Intorno alla metà della primavera del 2016, l'OPV, dove c'erano 1-3 ceppi di Sabin, è stato eliminato dall'OMS Global Polio Eradication Initiative.

La polio è una patologia piuttosto difficile. Questa malattia colpisce i nervi. Una persona è a volte paralizzata in meno di un giorno. È impossibile curare questa malattia, puoi solo prevenirla. L'immunità permanente per lui in un bambino può essere sviluppata ripetutamente impiantandolo.

Le vaccinazioni contro la poliomielite sono ora praticate ovunque. Il programma nazionale di vaccinazione della Federazione Russa prescrive l'uso dell'IPV per la prima e la seconda vaccinazione per un bambino e a partire dal terzo, l'OPV. Per i bambini, è richiesta la procedura. Se un adulto sta per entrare nella zona in cui si diffonde la poliomielite, viene anche vaccinato contro questa patologia.

L'OMS sta ora conducendo un programma per sradicare completamente e completamente il virus della polio. Si ritiene che in Russia non si possa aver paura dell'infezione. Tuttavia, la presenza di almeno un bambino con questa malattia sul pianeta espone tale pericolo a tutti i bambini in ogni paese.

Se questa malattia non viene eliminata nei suoi rimanenti punti focali, fino a 200.000 persone saranno infettate ogni anno.

Se vuoi sapere più in dettaglio perché è necessaria la vaccinazione antipolio, oltre a considerare i tipi di vaccinazione, indicazioni e controindicazioni, puoi leggere un articolo a riguardo sul nostro portale.

Tipi di vaccini

La polio può essere controllata con molti tipi di farmaci:

  • Russo: DTP, ADS-tossoide e orale 1-3 tipi;
  • Francese: Pentaxim, Tetrakok, Imovaks, Imovaks Polio;
  • Belga: Infanrix.

L'utilizzo di uno qualsiasi dei due tipi di vaccino per il DTP elimina la necessità di vaccinare un bambino contro la polio. Questi sono "Tetrakok" e "Pentaxim", che contengono due vaccinazioni contemporaneamente. Quando si utilizza un diverso tipo di vaccino, è imperativo integrarlo con un'iniezione o gocce di poliomelite. La medicina più popolare utilizzata per vaccinare direttamente contro la polio è Imovax Polio.

Video - Vaccinazione contro la polio

È permesso combinare le vaccinazioni?

I pediatri somministrano spesso vaccini contro DPT e poliomielite contemporaneamente. È perfettamente sicuro per la salute dei bambini. Se questi farmaci vengono somministrati contemporaneamente, ciò non rovinerà l'effetto cumulativo ottenuto attraverso le vaccinazioni. Anche gli effetti collaterali non aumentano.

Tuttavia, questo non significa che prima della vaccinazione è permesso trascurare l'esame della salute del bambino. La procedura aumenta il carico sul sistema immunitario, il che rende difficile proteggere un organismo debole dai microrganismi patogeni.

Cosa dovrebbe essere fatto prima della vaccinazione

Per aumentare l'effetto desiderato e ridurre gli effetti collaterali, è necessario seguire alcune regole:

  • il bambino non dovrebbe essere in contatto con persone infette sia prima che dopo la vaccinazione. La procedura di introduzione del vaccino per un certo periodo indebolisce l'immunità del bambino e diventa meno protetta da varie patologie;
  • Prima di usare il vaccino, il bambino deve essere esaminato da un pediatra. I sintomi del raffreddore minimo sono un motivo per rinviare il vaccino fino al completo recupero. È permesso vaccinare un bambino se, in primo luogo, è completamente sano, in secondo luogo, non ha effetti residui da alcuna malattia;
  • Se il bambino ha una tendenza alle allergie, è necessario visitare uno specialista. Quindi il medico può sviluppare un programma di vaccinazione individuale per lui;
  • Dovresti anche donare sangue e urina per analisi prima della vaccinazione. Purtroppo, i genitori spesso non lo fanno, impedendo così ai medici di scoprire se il bambino ha malattie che rendono la vaccinazione pericolosa per la sua salute.

Nel caso di inoculazione di un bambino che si trasferisce solo a cibi complementari, da epatite, poliomielite o DTP, dovrebbe essere trasferito in un menu costituito esclusivamente da latte materno, per un periodo di tre o quattro giorni.

Per ridurre i sintomi di allergia, il medico può prescrivere anti-allergeni.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Colecistite (K81)

Diete

Escluso: con colelitiasi (K80.-)In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause di morte.

Dieta "Tavola 5" - menu per tutti i giorni

Sintomi

Oggi analizzeremo in dettaglio il menu per ogni giorno della dieta "Tabella 5", le sue caratteristiche, un elenco di cibi consentiti e proibiti, oltre a ricette.

Pesce dietetico al vapore con grano saraceno

Sintomi

Mio marito ha portato dal mercato pesce disossato, pesce di mare, così ho deciso di cucinare un leggero piatto dietetico per cena, si è rivelato gustoso e semplice, facile per lo stomaco.

Come calcolare l'indice di salute dei bambini nella scuola materna?

Cirrosi

Probabilmente, non tutti i genitori, e specialmente i più giovani, sanno cosa sia questo - un indice della salute dei bambini. Ma non affrettarti a rimproverarti di essere un cattivo genitore - ci sono semplicemente alcune informazioni da portare a te che non ritieni necessarie.