Principale / Diete

Vaccinazioni con DPT e poliomielite: è possibile fare contemporaneamente e per quanti giorni il bambino ha la febbre?

Diete

Le controversie sui benefici o sui pericoli della vaccinazione sono costantemente. L'argomento principale degli oppositori di eventuali vaccinazioni - non danneggiare il bambino. Ma quelli che considerano necessaria l'immunizzazione sono più e capiscono che questa è l'unica misura per oggi che può salvare il bambino da infezioni fatali.

L'unica domanda è come ottenere il vaccino giusto e se è possibile fare subito una serie di iniezioni. Soprattutto i genitori sono interessati alla possibilità di vaccinazione con DTP e poliomielite contemporaneamente.

Posso inserire DTP e poliomelite contemporaneamente o no?

Se osservi il calendario di vaccinazione, noterai che la maggior parte delle vaccinazioni viene somministrata al bambino già nei primi mesi di vita. Ciò è dovuto al fatto che a questo punto il corpo del bambino sta perdendo la protezione ricevuta dalla madre, la cosiddetta "immunità innata".

Quindi, deve essere rafforzato dall'esterno. I vaccini sono creati per questo. Ad esempio, il compito di DTP è quello di fornire una protezione immunitaria contro la difterite, il tetano e la pertosse. Questo è un farmaco complesso contro 3 infezioni contemporaneamente.

Un vaccino antipolio salverà il bambino da un pericoloso enterovirus. Le vaccinazioni sono obbligatorie e sono programmate secondo il calendario di vaccinazione.

La pratica a lungo termine della vaccinazione ha dimostrato che i vaccini antipolio e il DTP possono essere messi allo stesso tempo. Se la procedura è stata completata nel rispetto di tutte le regole, le reazioni indesiderate e, in particolare, le complicanze, sono ridotte al minimo e la probabilità del loro sviluppo non è più che con inoculazione separata.

Condizioni di vaccinazione e rivaccinazione

Una singola impostazione di DTP e poliomielite è anche possibile perché i limiti di tempo regolamentati per la loro attuazione sono generalmente gli stessi.

Il programma di vaccinazione con il vaccino DPT è il seguente:

  • 1a iniezione - 3 mesi.;
  • 2a vaccinazione - 4,5 mesi. È meglio usare lo stesso vaccino la prima volta. Ma non è necessario. Se ciò non è possibile, puoi vaccinare tuo figlio con analoghi DTP, sono tutti compatibili;
  • 3a vaccinazione - 6 mesi;
  • 4a iniezione - 1,5 anni.

Tale vaccinazione quadrupla è sufficiente per sviluppare un'immunità protettiva nel corpo del bambino. Per correggere il risultato, viene effettuata una vaccinazione aggiuntiva con dosi di richiamo, ma con farmaci che escludono la componente della pertosse (ADSM o ADS).

  • 1a rivaccinazione - in un anno (relativo all'inizio del corso);
  • 2a dose di richiamo - a 7 anni;
  • 3a rivaccinazione - all'età di 14 anni.

La rivaccinazione viene eseguita solo da OPV su un programma triplo: a 1,5 anni, 1 anno e 8 mesi. e l'ultima volta in 14 anni. Gli adulti possono anche essere vaccinati ADSM ogni 10 anni.

Controindicazioni per l'introduzione di farmaci per vaccinazione insieme

Tutti i bambini possono avere DPT + poliomielite? Per l'introduzione di questi farmaci hanno i loro limiti.

L'immunizzazione è posticipata per un po 'se il bambino ha al momento della procedura:

  • Aggravamento ARI;
  • riabilitazione dopo una malattia che è stata posticipata prima.

In questi casi, la vaccinazione verrà comunque consegnata, ma solo quando il bambino si riprenderà completamente.

Tra le patologie in cui la vaccinazione è severamente vietata, va notato:

Il pediatra dovrebbe essere informato di una qualsiasi delle possibili controindicazioni. Condizione obbligatoria: prima dell'immunizzazione, il bambino viene accuratamente esaminato da un medico.

Il terapeuta conduce:

  • esame della gola e della pelle del bambino;
  • ascoltando i polmoni;
  • misurazione della temperatura (T);
  • esame dei linfonodi;
  • familiarità con la storia;
  • studio dei risultati dei test;
  • familiarizzazione con la conclusione di un neurologo.

La decisione di vaccinare il bambino, o meno, è presa dal medico in ogni caso. I bambini fino a un anno possono essere vaccinati solo se non ci sono controindicazioni da specialisti stretti, ad esempio un neurologo.

Reazione normale ed effetti avversi

Un vaccino, come qualsiasi altra medicina, non può essere completamente innocuo. Inoltre, il suo compito è quello di rafforzare il sistema immunitario, che è accompagnato dal dispendio di tutte le forze del corpo. Pertanto, quasi sempre i bambini danno una reazione alla vaccinazione.

Ma qui è necessario capire la differenza tra i sintomi attesi e sicuri per un'iniezione e complicazioni gravi, che, a proposito, praticamente non accade. La reazione alla poliomielite DTP + è locale (manifestata nel sito di puntura) e generale (influenza le condizioni generali).

La reazione locale è arrossamento o gonfiore (3-5 cm di diametro) e dolore al sito di iniezione. Tali sintomi di solito durano per diversi giorni e vanno via da soli (senza un trattamento speciale). Si verifica anche una reazione più pronunciata: arrossamento (urto). Può aumentare fino a 8-10 cm. Il rigonfiamento dura 3-4 giorni.

La reazione generale è espressa in:

  • ansia e irritabilità;
  • pianto o apatia;
  • diminuzione dell'appetito;
  • innalzamento T a 38 ° C.

Il vomito e la diarrea sono osservati raramente. Se il bambino ha un'allergia, allora Suprastin o Tavegil dovrebbero essere ubriachi. Molto raramente è possibile lo sviluppo dell'infezione da cui è stato vaccinato il bambino.

Il motivo è un'immunità molto debole del bambino o del tratto gastrointestinale problematico. Ad esempio, se una malattia si è sviluppata dopo un'iniezione di vaccino antipolio, allora si chiama poliomelite associata al vaccino. Per evitare che ciò accada, prima di innestare il bambino viene attentamente esaminato per il suo stato immunitario. Qualsiasi violazione di questo è la ragione per rifiutare OPV.

Il ricovero immediato è necessario se:

  • il bambino sta soffocando;
  • crampi iniziati;
  • c'era un forte gonfiore;
  • temperatura 40 ° C e oltre.

DTP e IPV sono farmaci inattivati, il che significa che danno un minimo di complicazioni. Le reazioni negative a questi vaccini sono normali.

La cosa principale è che i sintomi sgradevoli scompaiono in 2-3 giorni. Questo è tipico dei vaccini "inanimati".

Quanti giorni la temperatura rimane dopo la vaccinazione con DPT e poliomielite?

Entrambi i vaccini possono causare la febbre in un bambino. Questo succede spesso. L'ipertermia può svilupparsi nelle prime ore dopo la vaccinazione o per 2-3 giorni.

Alcuni bambini non hanno alcuna temperatura. Succede che il bambino ha una temperatura fino a due settimane. I medici ritengono che gli indicatori di 38-38,5 gradi non siano pericolosi se non sono accompagnati da altre forti reazioni che disturbano il bambino.

È permesso assumere farmaci antipiretici in tale situazione.

Cosa fare se la febbre dopo la vaccinazione è aumentata?

Ipertermia dopo DPT e polio, anche se rara, ma succede. La temperatura sale a 40 gradi e oltre. I medici "accusano" questa componente della pertosse in DTP come la più reattiva. Di solito la temperatura scende dopo un giorno e si normalizza. In questo caso, non è richiesto un trattamento aggiuntivo.

È importante osservare il bambino e non surriscaldarlo, in modo che non sudi. In questo contesto, il bambino è spesso capriccioso e mostra un'ansia eccessiva. Paracetamolo o Panadol contribuiranno a ridurre la temperatura.

Allo stesso tempo, il bambino ha bisogno di riempire il liquido nel corpo. Dategli Regidron o Gastrolit. Queste polveri si dissolvono in acqua. Lascia che il bambino beva più tè, bibita o composta. Quindi dovresti mostrare il bambino al pediatra.

È possibile camminare e fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione

Subito dopo la vaccinazione, non vale la pena farlo. Quando torni a casa, osserva il bambino: misura la temperatura, esamina la pelle per le irritazioni, valuta il suo benessere generale.

Se tutto è normale, il giorno dopo puoi camminare. Ma evita i campi da gioco. Scegli un percorso tranquillo e poco affollato, ad esempio un parco. Cammina ogni giorno. Non fare il bagno al bambino subito dopo la vaccinazione. C'è il pericolo di infezione.

Se il bambino si è immunizzato bene, puoi nuotare il giorno successivo. Cerca di non usare una salvietta per lavare, basta pulire la ferita con un panno umido.

Nomi di vaccini antipolio e di polio domestici

I seguenti vaccini antipolio sono autorizzati per l'uso nel nostro paese:

  • Sviluppo francese: Tetrakok e Pentaxim. Questi farmaci sono complessi, compreso il componente della poliomielite. Imovax Polio - Monovaccine;
  • Infanrix (Belgio);

Fondi nazionali:

L'ultimo farmaco (a differenza di tutti i precedenti) contiene virus indeboliti. Il bambino vaccinato da lei non dovrebbe essere in contatto con i coetanei non vaccinati per 2 settimane. Tutti i farmaci inattivati ​​vengono somministrati sotto forma di iniezione. Il vaccino vivo (OPV) è scavato nel bambino oralmente alla radice della lingua con una pipetta speciale. I bambini più grandi - sulle tonsille.

Poiché il programma di immunizzazione della polio coincide con la vaccinazione DTP, entrambe le procedure sono combinate. A seconda del farmaco che svolge il ruolo di DTP, la necessità di un'iniezione aggiuntiva o di un'altra dose di OPV potrebbe scomparire.

Oggi, gli strumenti utilizzati attivamente che combinano entrambe le vaccinazioni - Tetrakok (DTP + polio) e Pentax. Quest'ultimo protegge anche contro l'infezione CIB. Se DTP è combinato con altri farmaci, è necessaria un'iniezione aggiuntiva o OPV.

Video correlati

Posso ottenere più colpi nello stesso giorno? Dr. Komarovsky risponde:

Per vaccinare un bambino o meno - la scelta dei genitori. Ma non affrettarti a rifiutare l'immunizzazione. Ricorda che la difterite e il tetano, la poliomielite e la pertosse sono le infezioni più pericolose. Leggi gli articoli e guarda il video sulle gravi conseguenze che si verificano nei bambini non vaccinati dopo la loro malattia.

La reazione ai vaccini, anche se ti sembra terribile, è la piccolezza necessaria per proteggere il bambino da possibili infezioni, particolarmente pericolose in tenera età.

Le vaccinazioni DPT e poliomielite possono essere somministrate contemporaneamente?

Negli ultimi anni sono apparsi sui media materiali contraddittori: i pro ei contro delle vaccinazioni profilattiche per i bambini. Hanno causato un sacco di domande da parte dei genitori circa la possibilità di sviluppare reazioni avverse e gli effetti delle vaccinazioni nei bambini. Di particolare preoccupazione è la situazione in cui un bambino viene vaccinato contemporaneamente da diverse infezioni contemporaneamente.

Quali infezioni proteggeranno contro i vaccini contro la poliomielite e il DPT

Il marito è un alcolizzato?

Anna Gordeeva aveva lo stesso problema: suo marito beveva, picchiava, trascinava tutto da casa.

Ma Anya ha trovato una soluzione! Suo marito smise di andare alle abbuffate e tutto andava bene con la sua famiglia.

Leggi, con l'aiuto di ciò che ha fatto - articolo

L'immunizzazione contro la poliomielite e il DTP proteggerà il bambino da infezioni gravi che mettono a rischio la vita:

Stanco di eterni ubriachi?

Molti hanno familiarità con queste situazioni:

  • Il marito scompare da qualche parte con gli amici e torna a casa "sulle corna".
  • Le case scompaiono, non bastano nemmeno per pagare.
  • Una volta che una persona amata si arrabbia, diventa aggressiva e inizia a licenziare.
  • I bambini non vedono il loro padre sobrio, solo per sempre ubriaco insoddisfatto.
Se riconosci la tua famiglia, non tollerarla! C'è un modo!

Anna Gordeeva è stata in grado di estrarre il marito dalla fossa. Questo articolo ha creato una vera sensazione tra le casalinghe!

La poliomielite è una grave neuroinfezione virale in cui il SNC è interessato e si sviluppano paralisi persistente, deformità spinale, curvatura degli arti e atrofia muscolare. Una persona dopo la polio rimane permanentemente disabilitata. La fonte di infezione è il paziente o il vettore del virus. L'infezione si verifica spesso attraverso il tratto digestivo con acqua e cibo.

La difterite è una grave infezione batterica che colpisce le vie respiratorie, gli occhi, le ferite. L'infezione si verifica per via aerea, a contatto con le vie domestiche del paziente o del bacillicarrier. La malattia è caratterizzata da grave intossicazione e grave danno al sistema cardiovascolare e nervoso. Nei casi più gravi, la malattia può terminare con la morte.

Pertosse - infezione aerea batterica, la cui manifestazione principale è la tosse parossistica spastica. È particolarmente pericoloso per i bambini fino a 2 anni a causa della possibilità di apnea (arresto respiratorio durante un attacco) o polmonite.

Il tetano è un'infezione batterica con contatto da infezione attraverso la pelle o le mucose quando sono danneggiati. La fonte dell'infezione sono gli animali che espellono i batteri con le feci. Formando spore, i batteri persistono nel terreno per lungo tempo. La manifestazione della malattia è convulsioni generalizzate, spasmo dei muscoli respiratori, una violazione di deglutizione, insufficienza cardiaca e respiratoria, o addirittura la morte.

Programma di vaccinazione DTP e poliomielite

In Russia, tali periodi per la vaccinazione contro la poliomielite sono regolati:

  • vaccinazione da 3 mesi. età, 3 volte, con un intervallo di 1,5 mesi;
  • 1a rivaccinazione - a 18 mesi;
  • 2a rivaccinazione - a 20 mesi;
  • 3a rivaccinazione - a 14 anni.

I tempi della vaccinazione DPT:

  • La vaccinazione DPT viene effettuata da 3 mesi, 3 volte con un intervallo di 1-2 mesi;
  • la rivaccinazione del DTP viene eseguita 1 anno dopo la 3a vaccinazione;
  • La 2a rivaccinazione contro difterite e tetano viene effettuata a 7 anni;
  • La 3a rivaccinazione da difterite e tetano viene eseguita all'età di 14 anni.

Le vaccinazioni con DPT e poliomielite possono essere eseguite contemporaneamente, poiché i tempi dell'introduzione di questi vaccini secondo il programma di vaccinazione coincidono.

Quali vaccini vengono usati

Per le vaccinazioni dei bambini possono essere utilizzati diversi vaccini importati e produzione nazionale. Vaccini complessi sviluppati e applicati. Il vantaggio di tali vaccini (Pentaxim, Tetrakok) è che al bambino viene somministrata un'iniezione invece di 2.

Vaccinazioni di ACLS, poliomielite ed epatite B possono essere somministrate a neonati a 3 mesi con il vaccino Pentaxim, che sostituisce DTP e poliomielite, e vaccina contro l'infezione emofilica. Vaccino d'importazione Tetrakok - vaccino complesso (per 1 iniezione) contro la polio, difterite. pertosse, tetano. Il vaccino francese Inovaks è simile al tossoide ADS russo.

La vaccinazione contro la poliomielite può essere eseguita in vivo (OPV) o vaccino antipolio inattivato (IPV). Differiscono nella composizione (morti o vivi, ma i virus della poliomielite significativamente indeboliti) e il metodo di applicazione. L'ILV viene somministrata per via sottocutanea o intramuscolare e vive sotto forma di gocce attraverso la bocca. Gli esperti ritengono che l'immunità dopo un vaccino inattivato sia meno forte che dal vivo.

Una caratteristica dell'uso del vaccino contro la polio vivi è anche il fatto che il bambino vaccinato deve essere isolato dai bambini non vaccinati contro la polio per un periodo di 2 mesi. al fine di evitare la loro infezione. Il vaccino vivo (2 o 4 gocce) sulla radice della lingua viene somministrato usando uno speciale contagocce o siringa senza ago.

Complicazioni ed effetti collaterali da vaccinazioni contro la polio e DPT

Non ci sono preparazioni mediche assolutamente innocue per il corpo. Il vaccino è anche un farmaco che provoca una complessa ristrutturazione nel sistema immunitario. Pertanto, non è considerata una complicazione se un bambino ha una reazione grave al vaccino. Le reazioni al DTP e alla vaccinazione antipolio possono essere generali e locali.

La reazione locale è arrossamento, gonfiore spessa (fino a diversi centimetri di diametro) nel sito di iniezione. Possono resistere per diversi giorni. Questi fenomeni passano da soli, non richiedono un trattamento.

La reazione generale potrebbe essere:

  • debole: lieve interruzione del benessere sotto forma di sonnolenza, perdita di appetito, febbre fino a 37,50 ° C;
  • media: la temperatura non è superiore a 38,5 ° C e gli stessi sintomi provengono dallo stato generale;
  • forte: febbre fino a 400 ° C e oltre, tosse, diarrea, convulsioni febbrili, vomito.

Lo sviluppo o l'assenza di queste manifestazioni non influisce sul fatto che sia il terzo o il primo. Ciò è significativo con lo sviluppo dell'allergia alla vaccinazione, che aumenta con la frequenza di somministrazione del vaccino. In questo caso, la predisposizione ereditaria alle allergie, un umore allergico in un bambino prima dell'immunizzazione gioca un ruolo.

Se si sviluppano allergie, il medico prescriverà farmaci antiallergici (Sovrastin, Tavegil, Cetrin, Claritin, ecc.). In alcuni casi, la suprastina o un altro farmaco sono prescritti dal pediatra in preparazione alla vaccinazione.

Quando un'eruzione cutanea sotto forma di orticaria, difficoltà di respirazione, gonfiore del viso dopo la vaccinazione dovrebbe essere chiamata un'ambulanza. Una tosse può comparire dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite (dovuta alla componente di pertosse del vaccino), che passa da sola. È anche possibile la comparsa di diarrea fino a 2 giorni, che non richiede trattamento.

Una complicanza rara dopo la vaccinazione (in media 1 caso per 1 milione di vaccinati) contro la poliomielite è la poliomielite associata al vaccino (VAP) dopo l'uso del vaccino contro la polio vivi.

La causa di questa complicanza è un sistema immunitario significativamente indebolito. Per escludere la probabilità del suo sviluppo, è necessario controllare lo stato immunitario del bambino prima dell'immunizzazione. Se vengono rilevati disturbi immunitari, i vaccini vivi non vengono utilizzati. Un'altra ragione per lo sviluppo della VAP può essere definita disbiosi in un bambino, problemi con il tratto gastrointestinale.

La vaccinazione con DTP e, possibilmente, la poliomielite, può causare la febbre dal primo giorno in poi. La febbre può durare fino a 3 giorni e può durare fino a 2 settimane. Se il benessere del bambino non soffre e la temperatura è di 38,5 ° C, allora non può essere abbattuto. sebbene l'uso di farmaci antipiretici non sia controindicato.

Riprendi per i genitori

I genitori hanno il diritto di decidere - vaccinare un bambino o rifiutare la vaccinazione. In ogni caso, confermano la loro decisione per iscritto. Ma, prima di rifiutare le vaccinazioni, dovresti guardare un video su Internet sulle conseguenze della poliomielite, del tetano e della difterite nei bambini. Inoltre, va notato che il rischio di complicazioni dopo le vaccinazioni è molte volte meno probabile di causare la malattia in un bambino non vaccinato. I bambini della prima infanzia sono particolarmente sensibili a queste malattie.

DTP e poliomielite: posso essere vaccinato allo stesso tempo?

Alcune delle più importanti vaccinazioni infantili - DTP e poliomielite - causano ai genitori le maggiori paure, perché sono irte di eventi avversi. Pertanto, la questione se il DPT e la polio possano essere fatti nello stesso tempo solleva molte polemiche.

Nonostante molte opinioni contrastanti sui vaccini, sono ancora considerate il mezzo più affidabile contro molte gravi malattie. Ciò è particolarmente rilevante ai nostri giorni, a causa della mutazione dei virus che può dare un quadro clinico poco chiaro e rendere difficile la diagnosi.

Vaccinazione DPT

Abbreviazione: vaccino adsorbito pertosse-difterite-tetano. La vaccinazione viene eseguita tre volte:

  • in 3 mesi,
  • in sei mesi
  • in un anno e mezzo.

A 7 e 14 anni, vengono vaccinati solo contro la difterite e il tetano.

In caso di ritiro dalle vaccinazioni per motivi medici, il divario tra le prime due vaccinazioni è di 1,5 mesi e la rivaccinazione viene effettuata un anno dopo la prima vaccinazione.

Il vaccino DPT viene somministrato per via intramuscolare: fino a un anno e mezzo nella coscia, dopo - nella spalla.

complicazioni

Effetti ritardati pericolosi del DTP: ritardi nello sviluppo, disturbi nervosi. Con la manifestazione di tali reazioni patologiche come il fallimento delle braccia, delle gambe, del dolore agli arti, dovresti immediatamente chiamare un dottore!

Controindicazioni

La vaccinazione viene eseguita esclusivamente sullo sfondo della salute completa. L'introduzione ai bambini con disturbi neurologici, malattie del cuore, reni e altri organi interni, con malattie infettive è controindicata.

Vaccino contro la poliomielite

Ci sono due tipi:

  • inattivato (per somministrazione sottocutanea),
  • orale (sepolto nella bocca del bambino).

La vaccinazione fa figli in 3; 4 e mezzo e 6 mesi. La prima rivaccinazione è a 18 mesi, la seconda a 20, la terza a 14 anni.

complicazioni

Nel caso della somministrazione sottocutanea - una reazione locale sotto forma di rossore e gonfiore. Dura non più di 48 ore

  1. Linfonodi ingrossati.
  2. Prurito, orticaria.
  3. Shock anafilattico.
  4. Quincke gonfiore.
  5. Dolore nei muscoli.
  6. Ansia, a volte dura un paio di settimane dopo la vaccinazione.
  7. La temperatura aumenta. Normalmente, non deve superare 38,5 e non dura più di un giorno. Per alleviare le condizioni del bambino, puoi dargli Nurofen o Panadol, se il termometro mostra sopra 38. Prima di questo, in condizioni di normale benessere, non puoi eliminarlo.

Controindicazioni

  • malattia infettiva acuta o recente;
  • qualsiasi processo infiammatorio nel corpo;
  • disturbi immunitari;
  • dentizione;
  • logoramento.

È possibile fare allo stesso tempo DTP e poliomielite

Secondo il programma di vaccinazione, i medici suggeriscono di fare DTP e poliomielite contemporaneamente. Familiare da tutte le mamme moderne, il pediatra E. Komarovsky sottolinea sempre l'importanza della vaccinazione. Considera queste vaccinazioni obbligatorie: sono in grado di salvare il bambino dalla morte o dalla disabilità. Il DTP stimola la produzione di anticorpi contro pertosse, difterite e tetano nei corpi dei bambini. L'immunità sarà già familiare con loro e quando entreranno nel corpo li riconoscerà rapidamente e distruggerà.

Se i vaccini domestici causano preoccupazione per qualche motivo, puoi fare riferimento alle loro controparti straniere.

Importa analoghi

I genitori che decidono di abbandonare i vaccini domestici sono interessati a: "Qual è il nome del vaccino importato come il DPT?". Pentaxime e prevenar sono più spesso confusi (per infezione da pneumococco). I seguenti sono analoghi dei vaccini domestici.

Foto: vaccino Pentaxim

Un prerequisito è che i vaccini siano scelti dal medico individualmente, quando i genitori decidono di dare la preferenza agli analoghi stranieri, o che il bambino abbia avuto un'amministrazione medica fino a un anno, e ora è stato predisposto un programma individuale di vaccinazioni per lui.

In quest'ultimo caso, sarebbe saggio usare tali vaccini per "recuperare" con il programma di vaccinazione di bambini sani in 2 anni.

  • Infanrix - per la prevenzione della pertosse, della difterite, del tetano. Differisce dal DTP in quanto non contiene cellule intere dell'agente causale della pertosse.
  • Infanrix Hexa è un vaccino multicomponente contro la pertosse, la difterite, il tetano, la polio, l'infezione emofilica e l'epatite B.
  • Pentaxim è un vaccino contro la pertosse, il tetano, la difterite, la poliomielite e l'infezione emofilica.

Come prevenire le complicazioni

Queste regole di preparazione si applicano non solo ai vaccini in questione, ma in generale, a qualsiasi vaccinazione.

  1. Se un bambino si è ammalato di recente, devono trascorrere almeno due settimane prima della vaccinazione.
  2. Per assicurarsi che tutto sia buono, il bambino deve donare sangue e urina nella clinica del luogo di residenza o in un laboratorio privato, a discrezione dei genitori. Se c'è qualche sospetto di un processo infiammatorio nel corpo, la vaccinazione dovrebbe essere rimandata ed esaminata.
  3. Immediatamente prima della vaccinazione, il pediatra dovrebbe esaminare il bambino. Il medico controlla la gola, ascolta il cuore, i polmoni, esamina la pelle e chiede ai genitori il benessere del bambino.

Quando qualsiasi cambiamento nello stato di salute e comportamento del bambino è meglio essere al sicuro e chiamare un medico.

Vaccinazione e poliomielite

Alcune delle più importanti vaccinazioni infantili - DTP e poliomielite - causano ai genitori le maggiori paure, perché sono irte di eventi avversi. Pertanto, la questione se il DPT e la polio possano essere fatti nello stesso tempo solleva molte polemiche.

Nonostante molte opinioni contrastanti sui vaccini, sono ancora considerate il mezzo più affidabile contro molte gravi malattie. Ciò è particolarmente rilevante ai nostri giorni, a causa della mutazione dei virus che può dare un quadro clinico poco chiaro e rendere difficile la diagnosi.

Vaccinazione DPT

Abbreviazione: vaccino adsorbito pertosse-difterite-tetano. La vaccinazione viene eseguita tre volte:

  • in 3 mesi,
  • in sei mesi
  • in un anno e mezzo.

A 7 e 14 anni, vengono vaccinati solo contro la difterite e il tetano.

In caso di ritiro dalle vaccinazioni per motivi medici, il divario tra le prime due vaccinazioni è di 1,5 mesi e la rivaccinazione viene effettuata un anno dopo la prima vaccinazione.

Il vaccino DPT viene somministrato per via intramuscolare: fino a un anno e mezzo nella coscia, dopo - nella spalla.

complicazioni

Foto: reazione a DTP

  1. Rossore e compattazione nel sito di iniezione.
  2. La reazione del bambino alla vaccinazione può essere espressa dall'indisposizione, dalla febbre. Se la temperatura sale a 40 gradi, non si perde o si rialza, è necessario consultare un medico e successivamente rifiutarsi di introdurre DTP, scegliendo un analogo estraneo.

Effetti ritardati pericolosi del DTP: ritardi nello sviluppo, disturbi nervosi. Con la manifestazione di tali reazioni patologiche come il fallimento delle braccia, delle gambe, del dolore agli arti, dovresti immediatamente chiamare un dottore!

Controindicazioni

La vaccinazione viene eseguita esclusivamente sullo sfondo della salute completa. L'introduzione ai bambini con disturbi neurologici, malattie del cuore, reni e altri organi interni, con malattie infettive è controindicata.

Vaccino contro la poliomielite

Ci sono due tipi:

  • inattivato (per somministrazione sottocutanea),
  • orale (sepolto nella bocca del bambino).

La vaccinazione fa figli in 3; 4 e mezzo e 6 mesi. La prima rivaccinazione è a 18 mesi, la seconda a 20, la terza a 14 anni.

complicazioni

Nel caso della somministrazione sottocutanea - una reazione locale sotto forma di rossore e gonfiore. Dura non più di 48 ore

  1. Linfonodi ingrossati.
  2. Prurito, orticaria.
  3. Shock anafilattico.
  4. Quincke gonfiore.
  5. Dolore nei muscoli.
  6. Ansia, a volte dura un paio di settimane dopo la vaccinazione.
  7. La temperatura aumenta. Normalmente, non deve superare 38,5 e non dura più di un giorno. Per alleviare le condizioni del bambino, puoi dargli Nurofen o Panadol, se il termometro mostra sopra 38. Prima di questo, in condizioni di normale benessere, non puoi eliminarlo.

Controindicazioni

  • malattia infettiva acuta o recente;
  • qualsiasi processo infiammatorio nel corpo;
  • disturbi immunitari;
  • dentizione;
  • logoramento.

È possibile fare allo stesso tempo DTP e poliomielite

Secondo il programma di vaccinazione, i medici suggeriscono di fare DTP e poliomielite contemporaneamente. Familiare da tutte le mamme moderne, il pediatra E. Komarovsky sottolinea sempre l'importanza della vaccinazione. Considera queste vaccinazioni obbligatorie: sono in grado di salvare il bambino dalla morte o dalla disabilità. Il DTP stimola la produzione di anticorpi contro pertosse, difterite e tetano nei corpi dei bambini. L'immunità sarà già familiare con loro e quando entreranno nel corpo li riconoscerà rapidamente e distruggerà.

Komarovsky consiglia ai genitori di liberarsi della paura dei vaccini, di non violare il programma di vaccinazione per conto proprio.

Se i vaccini domestici causano preoccupazione per qualche motivo, puoi fare riferimento alle loro controparti straniere.

Importa analoghi

I genitori che decidono di abbandonare i vaccini domestici sono interessati a: "Qual è il nome del vaccino importato come il DPT?". Pentaxime e prevenar sono più spesso confusi (per infezione da pneumococco). I seguenti sono analoghi dei vaccini domestici.

Foto: vaccino Pentaxim

Un prerequisito è che i vaccini siano scelti dal medico individualmente, quando i genitori decidono di dare la preferenza agli analoghi stranieri, o che il bambino abbia avuto un'amministrazione medica fino a un anno, e ora è stato predisposto un programma individuale di vaccinazioni per lui.

In quest'ultimo caso, sarebbe saggio usare tali vaccini per "recuperare" con il programma di vaccinazione di bambini sani in 2 anni.

  • Infanrix - per la prevenzione della pertosse, della difterite, del tetano. Differisce dal DTP in quanto non contiene cellule intere dell'agente causale della pertosse.
  • Infanrix Hexa è un vaccino multicomponente contro la pertosse, la difterite, il tetano, la polio, l'infezione emofilica e l'epatite B.
  • Pentaxim è un vaccino contro la pertosse, il tetano, la difterite, la poliomielite e l'infezione emofilica.

Come prevenire le complicazioni

Foto: complicanze dopo la vaccinazione DPT

Queste regole di preparazione si applicano non solo ai vaccini in questione, ma in generale, a qualsiasi vaccinazione.

  1. Se un bambino si è ammalato di recente, devono trascorrere almeno due settimane prima della vaccinazione.
  2. Per assicurarsi che tutto sia buono, il bambino deve donare sangue e urina nella clinica del luogo di residenza o in un laboratorio privato, a discrezione dei genitori. Se c'è qualche sospetto di un processo infiammatorio nel corpo, la vaccinazione dovrebbe essere rimandata ed esaminata.
  3. Immediatamente prima della vaccinazione, il pediatra dovrebbe esaminare il bambino. Il medico controlla la gola, ascolta il cuore, i polmoni, esamina la pelle e chiede ai genitori il benessere del bambino.

È importante! La responsabilità per la salute del bambino ricade sui genitori, quindi non dovrebbero nascondere nulla al medico. Se la mamma è preoccupata per qualcosa, anche se sembra una sciocchezza, è obbligata a informare il medico.

  • Tre giorni prima e dopo la vaccinazione, è meglio che il bambino dia un antistaminico per prevenire l'insorgenza di allergie. Inoltre, è necessario escludere i cibi allergenici dalla dieta del bambino e non introdurre un nuovo integratore.
  • Per la vaccinazione, è meglio portare il bambino in vestiti di cotone in modo che nulla si irriti, non comprime la pelle nel sito di iniezione.
  • Quando è possibile camminare e fare il bagno è una domanda che eccita la maggior parte delle madri dopo la vaccinazione.

    È meglio non fare il bagno e non camminare con il bambino per tre giorni. E anche di non stare con lui in luoghi di grandi concentrazioni di bambini.

    Quando qualsiasi cambiamento nello stato di salute e comportamento del bambino è meglio essere al sicuro e chiamare un medico.

    Le vaccinazioni per bambini in Russia furono introdotte per la prima volta nel 1940. Non appena un bambino nasce, viene vaccinato nell'ospedale di maternità. Le principali vaccinazioni da fornire sono il vaccino contro la tubercolosi, la polio, il morbillo, l'epatite e il vaccino DPT.

    Esamineremo in dettaglio cos'è il DPT, perché dovrebbe essere fatto, a quale età viene introdotto, quali complicazioni possono essere.

    Decodifica DTP

    DPT è un vaccino adsorbito pertosse-difterite-tetano.

    Dalla trascrizione è chiaro che il vaccino è la prevenzione simultanea della maggior parte delle tre pericolose infezioni infantili: pertosse, difterite, tetano.

    Queste malattie causano gravi complicazioni che possono rimanere con un bambino per tutta la vita e sono anche una delle cause principali della mortalità infantile. La vaccinazione di DPT viene effettuata non solo nella Federazione Russa, ma anche praticamente in tutti i paesi del mondo.

    DTP è un liquido torbido. È costituito da cellule morte di agenti patogeni pericolosi: piccole particelle di microbi della pertosse, tossoide del tetano, tossoide difterico.

    In Russia, vengono utilizzati sia il vaccino DPT domestico che il comprovato vaccino importato.

    Il meccanismo d'azione del vaccino mira a creare l'immunità artificiale nel bambino, perché il bambino non è ancora in grado di combattere in modo indipendente tali malattie infettive. Il bambino non ha ricevuto gli anticorpi necessari dalla madre durante lo sviluppo fetale e durante l'allattamento.

    Dopo l'introduzione della vaccinazione, gli agenti stranieri entrano immediatamente nel flusso sanguigno, creando un'imitazione della malattia. Il corpo inizia a sviluppare l'immunità alle infezioni. La produzione di fattori protettivi, anticorpi, interferoni, fagociti viene attivata.

    Pertanto, le cellule del sangue dei leucociti ricordano l'agente microbico e se il bambino si ammala di difterite, pertosse o tetano, allora il suo sistema immunitario può superare la malattia.

    Tipi di vaccino DPT

    In medicina, ci sono 2 tipi di vaccino DPT:

    1. Cell. I vaccini cellulari contengono cellule intere di batteri uccisi e virus contenenti il ​​toxoide. Questo tipo di vaccino viene utilizzato se il bambino non è malato di difterite, pertosse, tetano. È usato per sviluppare la propria immunità attiva.
    2. Acellulare. Contiene particelle di microrganismi uccisi, organismi virali. È usato se un bambino ha avuto una malattia infettiva. In età scolare, la vaccinazione viene reintrodotta. Il vaccino supporta l'immunità già sviluppata del bambino, che è una buona prevenzione.

    Nomi di farmaci

    Il vaccino viene prodotto in ampolle o siringhe monouso da 0,5-1 ml. I principali farmaci che vengono utilizzati per la vaccinazione dei bambini: Pentaxim, Infanrix.

    Droga per somministrazione intramuscolare. Consiste di cellule morte di pertosse, tossoide difterico, tetano. Disponibile sotto forma di sospensione torbida nella quantità di 1 ml. Produttore: Russia.

    Infanrix e Infanrix IPV

    Infanrix - sospensione per iniezioni intramuscolari nella quantità di 0,5 millilitri. Contiene nella sua composizione toxoidi di difterite, pertosse, tetano. Utilizzato per la vaccinazione primaria e per la rivaccinazione.

    Il farmaco Infanrix IPV è una sospensione per somministrazione intramuscolare nella quantità di 0,5 ml. Contiene toxoidi di difterite, pertosse, tetano. Produttore: Belgio.

    Infanrix è usato sia per l'immunizzazione primaria nei bambini che per la rivaccinazione.

    Effetti collaterali Infanrix:

    • arrossamento, compattazione, sensazione di bruciore, nodulo al sito di iniezione;
    • dolore, zoppica dei piedi;
    • aumento della temperatura corporea, che dura fino a 3 giorni;
    • naso che cola, mal di gola;
    • letargia, sonnolenza, pianto;
    • dolore alle gengive e ai denti;
    • reazione allergica.

    Gli effetti collaterali dopo l'introduzione di Infanrix si verificano in quasi tutti i bambini, specialmente dopo l'iniezione iniziale.

    Per facilitare gli effetti collaterali, è necessario seguire le raccomandazioni del medico: non camminare il giorno delle vaccinazioni, non fare il bagno, quando la temperatura sale a dare antipiretici, con lo sviluppo di una reazione allergica, si consiglia di prendere un farmaco antistaminico, con la comparsa di dossi, compattazione, arrossamento fare un impacco di alcol.

    Controindicazioni all'introduzione di Infanrix:

    • febbre alta;
    • dentizione;
    • ARVI, naso che cola, bronchite;
    • grave patologia concomitante.

    Pentaxim®

    Il farmaco Pentaxim è disponibile in una siringa monouso in un volume di 1 ml. Contiene tossine della pertosse, tetano, difterite. Produttore: Francia. Pentaxim consiste di tre iniezioni, ciascuna con 0,5 ml. È inserito a intervalli di 1 o 3 mesi.

    Effetti collaterali Pentaxim:

    • compattazione, protuberanza, arrossamento al sito di iniezione;
    • febbre, dura da 1 a 3 giorni;
    • naso che cola, mal di gola;
    • claudicazione alla gamba;
    • dolore alle gengive e ai denti;
    • reazione allergica;
    • irritabilità, pianto, letargia.

    Pentaxim è ben consolidato come vaccino profilattico senza effetti collaterali gravi.

    La gravità delle complicanze dopo l'introduzione di Pentaxim può essere interrotta da antistaminici, farmaci antipiretici, applicando un impacco di alcol alla zona della protuberanza, alla chiusura o al rossore nel sito di iniezione. Dopo l'introduzione di Pentaxim, non è auspicabile camminare all'esterno, nuotare, toccare il sito di iniezione.

    Controindicazioni all'introduzione di Pentaxim:

    • febbre alta;
    • dentizione;
    • ARVI, naso che cola, mal di gola, segni di intossicazione;
    • grave patologia concomitante.

    Infanrix e Pentaxim sono i prodotti di immunizzazione più comuni. Maggiori informazioni sul vaccino Pentaxim →

    Programma di vaccinazione

    DTP vaccinale somministrato secondo lo schema. La prima vaccinazione DPT deve essere effettuata in 3 mesi. L'introduzione di vaccinazioni profilattiche è raccomandata nei tempi previsti. Se il bambino ha controindicazioni, il medico può rinviare l'immunizzazione per due settimane o più.

    Date raccomandate:

    1. In 3 mesi.
    2. In 4-5 mesi, cioè esattamente in 30-45 giorni, a seconda delle condizioni generali e delle conseguenze della prima vaccinazione.
    3. In sei mesi
    4. A 1,5 anni.
    5. In 6 o 7 anni.
    6. A 14 anni.

    La vaccinazione all'età di 6 e 14 anni viene effettuata al fine di mantenere l'immunità del bambino. In futuro, DPT è posto su un adulto ogni 10 anni.

    La necessità di vaccinazione avverte il pediatra nel luogo di residenza. Tuttavia, i genitori stessi devono tenere traccia del programma di vaccinazione.

    Modalità di amministrazione

    Il vaccino DTP viene sempre somministrato per via intramuscolare nel muscolo grande gluteo. Alcuni pediatri ritengono che i bambini fino a 1,5 anni debbano iniettare il vaccino nel muscolo deltoide, nel terzo superiore della spalla.

    La loro opinione si basa sul fatto che nei bambini piccoli i glutei hanno un grande strato di grasso e il farmaco può entrare in esso. Ciò provoca una serie di complicanze nel sito di iniezione, come ematoma, reazione infiammatoria locale, edema, urto. In ogni caso, entrambi i metodi di somministrazione del vaccino sono considerati efficaci.

    Tecnica di iniezione DTP

    L'introduzione del DPT nei bambini viene effettuata da un'infermiera procedurale nella sala di vaccinazione di una clinica per bambini. Il sito di iniezione viene trattato con un batuffolo di cotone per impedire ai microbi di entrare nel corpo dalla pelle.

    Il farmaco viene introdotto nel muscolo gluteo (deltoide). Il sito di iniezione viene trattato con lo stesso tampone di cotone. Queste sono le regole di iniezione standard che il personale medico deve seguire.

    Come prepararsi per la vaccinazione DPT

    Il DTP nella maggior parte dei casi è difficile da trasportare per il bambino, e può anche dare complicazioni se non adeguatamente preparato. Per minimizzare il rischio di complicanze, il medico fa raccomandazioni prima della vaccinazione.

    Le seguenti condizioni devono essere soddisfatte per la vaccinazione:

    • il bambino deve essere sano;
    • la vaccinazione non viene praticata a stomaco vuoto e pieno, un'ora dopo aver mangiato;
    • il bambino dovrebbe andare in bagno;
    • il bambino dovrebbe essere ben vestito, non dovrebbe essere caldo o freddo.

    Inoltre, il pediatra prescriverà farmaci. Questo proteggerà contro possibili complicazioni e reazioni indesiderate:

    1. 2 giorni prima della vaccinazione e 2 giorni dopo l'assunzione di antistaminici sono raccomandati (Fenistil, Suprastin). Il dosaggio è prescritto dal medico in base all'età del bambino. Gli antistaminici possono aiutare a prevenire lo sviluppo di una reazione allergica, la diatesi.
    2. DTP può innescare un aumento della temperatura. Pertanto, vale la pena preparare in anticipo la droga antipiretica (sciroppo, supposte rettali).
    3. Il giorno della vaccinazione non dovrebbe fare il bagno al bambino, camminare per strada. Questo può innescare un aumento della temperatura. La temperatura nei bambini, come gli altri effetti indesiderati, diminuisce per 1-3 giorni.
    4. Il pediatra prenderà sicuramente il consenso scritto della madre (padre, tutore) per la vaccinazione.

    Controindicazioni al DTP

    In presenza di controindicazioni assolute del bambino non può essere affatto vaccinato. Altrimenti, è possibile una reazione alla vaccinazione DTP. Queste complicazioni includono:

    • sindrome convulsa;
    • malattie del sistema nervoso;
    • immunodeficienza, infezione da HIV;
    • la tubercolosi;
    • l'epatite;
    • disturbi emorragici;
    • ipersensibilità ai componenti del farmaco DPT;
    • Se una reazione allergica grave si è sviluppata nei bambini a una precedente vaccinazione.

    Controindicazioni relative, cioè temporanee, posporre il tempo della vaccinazione. Un pediatra può rinviare la vaccinazione nei seguenti casi:

    • infezioni virali respiratorie acute;
    • esacerbazione di malattie croniche;
    • febbre;
    • sintomi di intossicazione: vomito, nausea, debolezza generale, malessere, ansia, bambino pigro;
    • sgabelli sciolti, coliche;
    • dentizione;
    • naso che cola, laringite, tracheite, bronchite;
    • il bambino non mangiava a causa della mancanza di appetito.

    Complicazioni ed effetti collaterali del DTP

    Lo sviluppo di complicazioni non è associato al luogo di produzione del farmaco. Sia i vaccini importati che quelli domestici sono di qualità sufficiente e si sono dimostrati tra i pediatri.

    Fatte salve le regole di preparazione per la vaccinazione, i sintomi avversi passeranno rapidamente, entro 1-3 giorni. Ci sono bambini che tollerano bene la vaccinazione DPT.

    Gravi complicanze si sviluppano nel caso in cui il vaccino sia stato fornito con controindicazioni assolute.

    In questo caso, DTP può attivare:

    • grave reazione allergica: shock anafilattico, angioedema, orticaria;
    • shock tossico contagioso;
    • convulsioni;
    • sintomi neurologici.

    Di regola, gravi complicanze si sviluppano quasi immediatamente dopo l'introduzione del farmaco nel corpo del bambino. Questo è il motivo per cui il pediatra dopo la vaccinazione raccomanda un po 'di tempo (da 15 minuti a un'ora) per sedersi vicino alla stanza di trattamento in modo che in caso di complicazioni immediatamente fornire assistenza medica.

    Se i sintomi avversi gravi si sono sviluppati più tardi, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza.

    Come dare il primo soccorso al bambino?

    1. Apparve un ascesso, protuberanza, indurimento, bruciore al sito di iniezione. Preparare uno spirito comprimere e applicare per 10-15 minuti.
    2. Si è sviluppata una reazione allergica. Dare al bambino un antistaminico secondo il regime raccomandato dal medico.
    3. La febbre è aumentata. Dare una febrifuge o una supposta rettale. Non fare iniezioni a tuo figlio da solo. Puoi solo peggiorare la situazione.
    4. Il rossore è apparso nel sito di iniezione. Preparare un impacco di alcol e mettere arrossamenti sul posto per 10-15 minuti. Assicurati di contattare la clinica per bambini nel luogo di residenza.

    DTP e cammina

    Molte madri non riescono a capire perché non puoi camminare per strada dopo il DPT? Cosa può accadere e quali sono le pericolose passeggiate all'aria aperta dopo la vaccinazione?

    In realtà, non c'è nulla di terribile in una passeggiata dopo il DTP. I pediatri non consigliano di camminare per strada, perché dopo la vaccinazione c'è una diminuzione dell'immunità. Il bambino reagisce ad ogni starnuto nella sua direzione. Il bambino ha un aumentato rischio di malattie respiratorie, naso che cola, bronchite. Pertanto, nel giorno delle pesanti vaccinazioni, camminare per strada è indesiderabile.

    Esiste anche il rischio di sviluppare complicanze dopo il DTP: febbre, febbre, naso che cola e altre malattie respiratorie acute. Non è raccomandato camminare il bambino per strada in un clima caldo, soleggiato e gelido.

    Autismo come conseguenza di DPT

    Qualunque siano i vaccini sicuri, tutti i genitori sono preoccupati per le terribili conseguenze. Sono note molte storie che dicono che il DTP sviluppa l'autismo in un bambino.

    La maggior parte dei pediatri dirà che l'autismo e il DTP non hanno alcuna connessione. C'è anche una cerchia di sostenitori che l'autismo del bambino può essere provocato da noti farmaci stranieri, tra cui Infanrix, Pentaxim.

    Autismo, una malattia ereditaria congenita. Le caratteristiche di questa malattia sono l'isolamento, l'impossibilità di adattarsi alla società e l'indifferenza per tutto ciò che accade. Tutti i sintomi dell'autismo dipendono dalla gravità della malattia. Maggiori informazioni sull'autismo infantile →

    Fattori e malattie che contribuiscono allo sviluppo dell'autismo includono:

    • fenilchetonuria;
    • la meningite;
    • complicazione dopo malattie infettive;
    • avvelenamento di sostanze tossiche.

    Il DTP diventa un fattore provocatorio dell'autismo solo in presenza di una patologia concomitante in un bambino.

    Un urto dopo DTP

    Cosa fare se compare un nodulo nel sito di iniezione? Può essere sotto forma di un sigillo, morbido, con rossore concomitante della pelle, la gamba può far male. Non farti prendere dal panico. Prima di tutto, segnala la complicazione al tuo pediatra locale. Segui tutti i suoi consigli. Non toccare l'urto in alcun modo. Se il medico consiglia di fare un impacco di alcol, fallo.

    Poliomielite dopo DPT

    Oggi i pediatri prescrivono la vaccinazione simultanea. DTP e un vaccino antipolio vengono iniettati nel corpo del bambino alla volta. Per ogni madre premurosa, tale innovazione è terrificante. È comprensibile, perché la combinazione dà molte complicazioni. Succede raramente che un bambino che ha subito diverse vaccinazioni si senta bene.

    La polio è una terribile malattia infettiva, che nella maggior parte dei casi è fatale. Per prevenirlo, è stato sviluppato un vaccino antipolio.

    Controindicazioni per inoculazione di poliomielite:

    • febbre alta;
    • dentizione;
    • ARVI, naso che cola, bronchite;
    • grave patologia concomitante.

    Per facilitare gli effetti collaterali della vaccinazione antipolio, seguire le istruzioni del medico: non andare a fare una passeggiata con il bambino, non lavarlo, diamo i farmaci raccomandati.

    Programma per la vaccinazione antipolio:

    1. In 3 mesi.
    2. In 4,5 mesi.
    3. In sei mesi
    4. A 18 mesi, a questa età, deve essere eseguita la prima rivaccinazione della poliomielite.
    5. Tra 20 mesi.
    6. All'età di 14 anni, a questa età, è necessaria una terza rivaccinazione della vaccinazione antipolio.

    Maggiori informazioni sulla vaccinazione antipolio →

    Il DTP è tra le vaccinazioni infantili più severe, in quanto è caratterizzato da un gran numero di effetti collaterali. La temperatura dopo la vaccinazione aumenta in quasi tutti i bambini. Pertanto, è importante prepararsi bene per la vaccinazione. Deve informare il pediatra di tutti i reclami e seguire le sue raccomandazioni.

    Prima della vaccinazione, il medico esaminerà definitivamente il bambino, prenderà la temperatura del corpo, esaminerà la gola, le gengive, lo stomaco, la pelle. Alla minima controindicazione, il DTP subirà un ritardo di qualche tempo. Il più delle volte per 2 settimane.

    La vaccinazione di DPT nel nostro paese è volontaria. Pertanto, ogni madre può rifiutarsi di vaccinare il proprio bambino per qualsiasi motivo per iscritto.

    Autore: Tyabotova Ekaterina Vitalevna, dottore

    Dr. Komarovsky sulla vaccinazione DPT

    Vi consigliamo di leggere: Considerate le cause della malnutrizione nei bambini e come combattere la malattia

    È impossibile sottovalutare il vaccino DTP, soprattutto per evitarlo: prima della sua invenzione negli anni '40 del secolo scorso, le infezioni da tetano, difterite e pertosse erano la causa principale della morte infantile! Con il miglioramento delle condizioni di vita, i progressi della medicina, l'introduzione della vaccinazione obbligatoria, il pericolo di queste malattie non è più così grave. Tuttavia, il rischio rimane e rifiuta sempre le vaccinazioni - estremamente poco saggio e pericoloso. Sebbene le vaccinazioni DPT siano piene di effetti collaterali e reazioni - questo è un costo minore prima del pericolo di essere infettati da tetano o difterite. Il programma nazionale di vaccinazione nella Federazione Russa stabilisce quattro periodi principali di vaccinazione DTP: la prima vaccinazione nell'infanzia (3-6 mesi), la rivaccinazione all'età di un anno e mezzo, la rivaccinazione della difterite e del tetano a 6 anni e le vaccinazioni nell'età adulta (all'età di 14 anni e una volta in 19 anni) successivamente, solo difterite con tetano). Chiaramente i tempi della vaccinazione DPT si riflettono nella tabella seguente.

    Senza dubbio, la fase più importante nella formazione della protezione immunitaria dei bambini è i primi mesi dopo la nascita. All'inizio della vita, i bambini sono molto più suscettibili all'infezione da virus e microrganismi pericolosi e il corpo stesso non è in grado di resistere a gravi attacchi infettivi. Pertanto, la prima vaccinazione di DPT, come una delle prime, si svolge già nel 3 ° mese di vita. Questa fase consiste di tre vaccinazioni, una ogni 45 giorni - a 3, 4,5 e 6 mesi. Il programma è molto auspicabile seguire il più accuratamente possibile, ma se necessario (malattia dei bambini, controindicazioni temporanee, ecc.) Le date delle vaccinazioni possono essere posticipate per un breve periodo, il successo della formazione dell'immunità non ne risente.

    Tre giorni prima della primissima vaccinazione, i medici consigliano di somministrare antistaminici per neonati al bambino - questo ridurrà il rischio di allergie e ridurrà la reazione generale. Inoltre, è necessario fare scorta di antipiretici.

    La prima iniezione è già fatta all'età di 3 mesi, perché a quest'ora l'immunità trasmessa ai bambini con anticorpi alla madre inizia a scomparire. In bambini diversi, questo processo può avvenire in modi diversi, ma il periodo ideale per la prima vaccinazione in paesi diversi è considerato da 2 a 4 mesi. Come nei tempi successivi, il farmaco viene iniettato nel corpo mediante iniezione intramuscolare. Il posto migliore per iniettare è la superficie interna della coscia, dove i muscoli sono ben sviluppati, anche nei neonati. Al momento della vaccinazione, il bambino deve essere sano e completamente esaminato per le controindicazioni. Il primo stadio di DTP è importante in quanto può rivelare una reazione allergica nascosta e dare un'idea di come il corpo del bambino reagisce ai componenti del vaccino. È importante che i genitori siano particolarmente vigili al fine di notare eventuali cambiamenti anormali nelle condizioni del bambino nel tempo.

    Il secondo vaccino DPT vaccino viene fatto 45 giorni dopo il primo. La procedura non è diversa dall'iniezione precedente, ma i bambini spesso tollerano la vaccinazione molto peggio. Nei bambini, la temperatura aumenta notevolmente, ci possono essere convulsioni, sonnolenza o viceversa - pianto a piercing prolungato. Ciò accade perché il bambino dopo la prima vaccinazione ha il tempo di sviluppare anticorpi contro i toxoidi del vaccino e durante la seconda vaccinazione il corpo del bambino cerca di difendersi contro le componenti praticamente innocue del vaccino. Cioè, lo stato del bambino durante questo periodo è una conseguenza della lotta interna dell'immunità con i toxoidi. Nonostante il fatto che il processo sia normale, è impossibile lasciarlo fluire per caso - il bambino dovrebbe essere dato antipiretico e monitorare attentamente le sue condizioni. La temperatura supera i 39,5 ° C, le convulsioni gravi e incessanti per più di un giorno, il rossore prolungato del corpo e altri strani fenomeni - la ragione consulta immediatamente un medico. I medici non raccomandano di cambiare il farmaco durante la vaccinazione, tuttavia, se dopo la prima vaccinazione, il bambino ha avuto una reazione grave (temperatura 38,5 ° C e più gravi, gravi convulsioni), ha senso rendere la seconda e successiva iniezione più costosa e più sicura.

    Alcuni vaccini DPT coincidono con altre vaccinazioni - in questo caso, è possibile utilizzare una combinazione di vaccini importati, ridurrà il numero di iniezioni dolorose.

    L'ultima delle tre vaccinazioni DPT viene utilizzata per proteggere completamente l'immunità, mettere i bambini a 6 mesi. Se la vaccinazione non è stata possibile al momento giusto, lo schema consente di spostare il vaccino fino a due mesi prima. Viene anche fatto per via intramuscolare ed è relativamente indolore per i bambini. Se non ci sono state reazioni negative dopo le prime due vaccinazioni, è consigliabile iniettare lo stesso farmaco. Altrimenti, è permesso cambiare il vaccino in Infanrix o altro importato.

    Vaccino vaccino singolo all'età di un anno e mezzo (18 mesi). La domanda più frequente che i genitori chiedono prima della ri-vaccinazione è: perché è necessario? Il vaccino DPT fornisce ai bambini l'immunità da pertosse, tetano e difterite per più di 5 anni, come molti genitori sanno. Tuttavia, molti meno genitori entrano nei punti più fini dell'immunologia, non sospettando che l'immunità da pertosse e tetano acquisita per la prima volta nel 15-20% dei casi scompaia un anno dopo la vaccinazione. Il corpo cessa di considerare l'infezione una minaccia reale in futuro e cessa gradualmente di produrre anticorpi. Per evitare questo, ai bambini dovrebbe essere somministrato un altro vaccino aggiuntivo, che fornirà una risposta immunitaria del 100% per il periodo richiesto. Molti genitori, non sapendo questo, rifiutano una così rapida rivaccinazione della DPT, specialmente se il bambino ha avuto reazioni serie per la prima volta. Importante: se il bambino è ancora nel 20% dei bambini che hanno perso l'immunità dopo le prime iniezioni di DTP, sarà privo di difese contro le tre più pericolose malattie infettive fino a 6 anni. Stabilirlo con precisione senza un serio studio immunologico è impossibile, quindi è più facile fare un vaccino in più.

    In accordo con il programma nazionale di immunizzazione, la componente della pertosse non viene somministrata a bambini di età superiore ai quattro anni.

    Seconda e successiva rivaccinazione

    Ulteriori vaccinazioni sono separate da intervalli di tempo molto più ampi e hanno un'importante differenza: la componente della pertosse è esclusa dalla vaccinazione. I bambini di età superiore ai 4 anni di medicina domestica escludono completamente le vaccinazioni a cellule intere contro la pertosse (l'immunità non si sviluppa, la vaccinazione semplicemente infetta il bambino con la pertosse). La Russia non produce vaccinazioni acellulari contro la pertosse, quindi, la vaccinazione da esso dopo 4 anni nella Federazione Russa finisce. Ciò è anche giustificato dal fatto che i bambini più grandi sono molto meno suscettibili alla malattia, è più facile da tollerare e il tasso di mortalità con cure adeguate è pari a zero. Il farmaco DPT (adsorbito pertosse-difterite-tetano) non viene utilizzato in ulteriori vaccinazioni perché contiene la componente della pertosse. Fino a 6 anni, per la vaccinazione dell'immunità infantile da tetano e difterite, viene utilizzata la ADS (un vaccino adsorbito difterico-tetano) e successivamente ADS-M (un farmaco identico, con un contenuto molto inferiore di principi attivi).

    La seconda rivaccinazione (già da tetano e difterite) avviene a 6 anni. Al bambino viene somministrata una sola vaccinazione per via intramuscolare, la cui reazione dovrebbe essere minima rispetto a tutte le precedenti. Se vuoi ancora proteggere tuo figlio dalla pertosse, è consentito utilizzare un farmaco importato (Pentaxim, Tetraxim, Infanrix e altri). C'è poca necessità: la malattia all'età di 6 anni è più facilmente tollerabile rispetto all'influenza e, dopo un caso di malattia, il bambino riceverà un'immunità naturale permanente.

    L'ultima rivaccinazione ai bambini viene effettuata all'età di 14 anni con il farmaco ADS-M, con un basso contenuto di toxoidi attivi. La preparazione viene modificata per non sovraccaricare il corpo, al fine di mantenere l'immunità nell'età adulta, sono sufficienti più volte dosi di principi attivi più piccoli. ADS-M non genera immunità nel corpo, ma è solo un "promemoria" per il corpo che lo supporta.

    La rivaccinazione per adulti viene eseguita ogni 10 anni, a partire dai 24 anni con ADS-M. La maggior parte delle persone lo trascura, perché il rischio di infezione e il pericolo per un adulto è molto inferiore rispetto ai bambini. Tuttavia, il rischio rimane piuttosto elevato, l'infezione con queste infezioni può seriamente minare la salute e persino rendere invalido una persona. Raccomandare in particolare la prevenzione del tetano con la difterite alle persone a rischio: lavorare con bambini, animali, personale medico.

    • La vaccinazione contro la pertosse, il tetano, la difterite avviene in due fasi: due vaccinazioni nel periodo di 2-6 mesi, 1,5 anni e 6 anni;
    • Le vaccinazioni contro la tetano e la difterite vengono somministrate separatamente a 6 e 14 anni, così come ogni 10 anni successivi di vita;
    • Il programma di vaccinazione può essere modificato secondo necessità, con l'approvazione del medico. Il numero di vaccinazioni non cambia;
    • Tutti i farmaci certificati in Russia, compresi quelli importati, sono intercambiabili;
    • La persona da vaccinare deve essere sana e non avere controindicazioni alla vaccinazione;
    • Una ferita aperta, particolarmente contaminata è un motivo di vaccinazione urgente, se non lo è da più di 5 anni;
    • Si raccomanda ai bambini di somministrare un antistaminico in qualsiasi momento, assicurarsi di abbattere la febbre dopo la vaccinazione;
    • Tutte le vaccinazioni, comprese quelle straordinarie, dovrebbero essere riportate nella mappa di vaccinazione.

    Lo schema di vaccinazione DTP è molto più trasparente quando lo esaminate rispetto a quanto pensano molti genitori. Segui attentamente le istruzioni del medico, le regole della vaccinazione, in modo che il DTP non lasci dietro nulla se non la tranquillità per la salute dei tuoi bambini!

    La maggior parte delle vaccinazioni per i bambini fanno nel primo anno di vita. Ciò è dovuto al fatto che l'immunità a questa età nei bambini è ancora indebolita. I bambini sono più suscettibili alle infezioni e sono difficili da tollerare. Alcune vaccinazioni vengono somministrate lo stesso giorno, vale a dire che le vaccinazioni contro la poliomielite e la poliomielite vengono spesso eseguite contemporaneamente.

    Il DPT e la polio possono essere vaccinati contemporaneamente e a che età? È facile per i bambini sopportare e quali sono le possibili conseguenze? Abbiamo bisogno di una preparazione speciale per tale vaccinazione e quali misure rendono più facile trasferirlo?

    Posso fare allo stesso tempo le vaccinazioni

    DPT è fatto per proteggere un bambino da difterite, tetano e pertosse. Il rischio di infezione con queste malattie è molto alto, e i bambini sono difficili da tollerare tali infezioni pericolose. La poliomielite provoca complicanze sotto forma di paralisi degli arti. Pertanto, la vaccinazione contro queste malattie è stata introdotta nel programma nazionale di vaccinazione nella maggior parte dei paesi del mondo. Nel calendario russo, i tempi dell'immunizzazione contro difterite, tetano, pertosse e poliomelite sono gli stessi, quindi le vaccinazioni per queste infezioni vengono spesso somministrate contemporaneamente a diversi vaccini, in modo pianificato.

    Il vaccino DPT e la poliomielite possono essere somministrati insieme? - questa combinazione non rappresenta un pericolo per un bambino sano. Gli effetti collaterali con la somministrazione congiunta di farmaci non aumentano rispetto alla vaccinazione separata. E il rispetto delle regole e la preparazione tempestiva del bambino impediscono lo sviluppo di conseguenze indesiderabili.

    Quando e quante volte fanno DPT e la polio

    La prima volta che un vaccino DPT, come la poliomielite, viene posizionato secondo il calendario all'età di tre mesi. Il secondo vaccino DPT, così come contro la polio, viene somministrato in 4,5 mesi. È meglio vaccinare il bambino con lo stesso farmaco della prima volta, ma è possibile sostituirlo con un altro vaccino con lo stesso contenuto di antigene. La terza immunizzazione con vaccini DTP e poliomielite viene effettuata a sei mesi di età. Dovrebbe essere fatto con una pausa obbligatoria di 1-1,5 mesi dopo quella precedente.

    Se a questa età la vaccinazione DPT è stata rifiutata per qualche motivo, allora è stata somministrata 3 volte con un intervallo di 1,5 mesi. E la rivaccinazione viene eseguita un anno dopo l'ultima iniezione.

    La rivaccinazione pianificata di DTP e poliomielite viene eseguita nelle seguenti date:

    • a 18 mesi - la prima rivaccinazione di DTP e poliomielite;
    • in 20 mesi - la seconda rivaccinazione di poliomielite;
    • a 6-7 anni, la seconda rivaccinazione contro il tetano e la difterite con il vaccino di ADS-M (senza la componente della pertosse);
    • all'età di 14 anni, la terza rivaccinazione contro difterite, tetano e poliomielite.

    Il farmaco DPT viene utilizzato solo fino all'età di quattro anni, dopo di che iniziano a utilizzare il vaccino importato. Inoltre, ai bambini dai 4 ai 6 anni viene somministrato il vaccino antiretrovirale e, dopo 6 anni, il vaccino ADS-M.

    Contemporaneamente al vaccino DTP o al suo analogo importato "Infanrix", vengono somministrati vaccino antipolio inattivato o OPV orale vivo da poliomielite.

    Come i bambini tollerano la vaccinazione DPT e la poliomielite

    Le vaccinazioni DTP e poliomielite possono causare effetti collaterali più comuni durante i primi tre giorni. I sintomi indesiderati possono causare l'antigene di questi vaccini singolarmente o, possibilmente, i loro effetti combinati. Ma il più reattivo è il componente della pertosse del vaccino DPT - è quello che causa la più grande reazione nel corpo.

    La vaccinazione contro la poliomielite nei bambini a 3 mesi viene effettuata con la preparazione orale dal vivo. È fatto cadere sulla radice della lingua, dove ci sono molte papille gustative. Sentendosi amareggiato, il bambino può ruttare. Se si verifica un effetto emetico dopo la vaccinazione, il vaccino viene reiniettato. I bambini dopo 12 mesi di droga per gocciolare la polio sulle tonsille, dove non ci sono le papille gustative. Pertanto, il riflesso del vomito non si verifica.

    Dopo la vaccinazione, la poliomielite e il DTP possono sviluppare una reazione locale e generale.

    Al sito di iniezione DTP possibile:

    Il gonfiore e la compattazione di oltre 5 cm di diametro possono durare per 2-3 giorni. A causa del dolore il bambino protegge la gamba. Questa è una reazione normale, passerà tra qualche giorno. Una reazione pronunciata dopo DTP è un rossore con un diametro superiore a 8 cm e può durare 1-2 giorni.

    Le reazioni generali alla vaccinazione con DTP e poliomielite a 6 mesi sono le stesse di tre e quattro mesi di età:

    • aumento della temperatura di 38,0-39,0 ° C;
    • ansia;
    • irritabilità;
    • pianto;
    • letargia e sonnolenza;
    • perdita di appetito;
    • in rari casi, vomito e diarrea.

    L'effetto collaterale più frequente dopo la somministrazione di DPT è elevata temperatura. Ciò è dovuto alla produzione di anticorpi nel sangue di agenti patogeni. Quanto dura la temperatura dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? - può essere fino a 5 giorni. Più spesso passa in modo indipendente. Se la temperatura non diminuisce dopo 5 giorni, significa un raffreddore o lo sviluppo di un'infezione non correlata alla vaccinazione.

    In rari casi, dopo la vaccinazione con DTP e poliomelite, c'è una forte reazione. Ne risulta un aumento della temperatura fino a 40,0 ° C e oltre. Questa reazione è causata dall'elemento di pertosse del vaccino DPT. In questi casi, al bambino può essere somministrato un anestetico "Panadol", "Paracetamolo" e fare riferimento a un pediatra.

    Se la prima immunizzazione con il vaccino DTP ha causato una forte reazione del corpo, allora la prossima volta dovrebbe essere sostituito con il farmaco "Infanrix".

    Oltre alla normale reazione, a volte dopo la vaccinazione, si sviluppano complicazioni, ma sono registrate solo in 1 caso ogni 100 mila. I genitori dovrebbero distinguere tra la solita reazione al vaccino, che a sua volta scompare, e le complicazioni associate alla malattia dopo la vaccinazione.

    In seguito alla vaccinazione con DTP e poliomielite possono avere i seguenti effetti.

    1. Sindrome spasmodica, che può provocare febbre alta. Meno spesso ci sono convulsioni senza febbre, che possono indicare precedenti lesioni del sistema nervoso del bambino.
    2. Allergia di varia gravità. Più spesso, eruzioni cutanee pruriginose sul corpo. In rari casi si sviluppa una grave reazione allergica sotto forma di edema di Quincke. Ancora meno spesso, per mezz'ora dopo la vaccinazione, può verificarsi una complicazione pericolosa: shock anafilattico.
    3. Encefalopatia - si manifesta con disturbi neurologici che causano la componente di pertosse del vaccino.

    In rari casi, i bambini dopo la vaccinazione con vaccino vivo OPV sviluppano una complicazione - polio associata al vaccino.

    Come prevenire la reazione

    La tolleranza della vaccinazione è fortemente influenzata dalla preparazione del bambino, dal rispetto delle regole di vaccinazione e dalle condizioni di conservazione del farmaco.

    I genitori dovrebbero seguire le linee guida generali prima e dopo la vaccinazione simultanea di DPT e poliomielite.

    1. Se il bambino è incline alle allergie, il medico consiglierà di assumere antistaminici. In questo caso, dopo la vaccinazione con DTP e per la polio, Suprastin e Tavegil non sono raccomandati. A causa del fatto che asciugano le membrane mucose del rinofaringe, c'è il rischio di complicanze delle infezioni respiratorie acute e a temperature elevate. Pertanto, è preferibile dare "Klaritin" allo sciroppo.
    2. Prima della vaccinazione, è necessario consultare un medico, misurare la temperatura. Il bambino il giorno della vaccinazione deve essere in salute.
    3. Non vaccinare DTP e poliomielite dal bambino sudato. Devi aspettare di fronte all'ufficio e innaffiare il bambino.
    4. I bambini tollerano più facilmente il vaccino senza sforzi inutili sull'intestino. Pertanto, il giorno prima è necessario ridurre la quantità e la concentrazione di cibo. Non nutrire per un'ora prima e immediatamente dopo la vaccinazione DPT.
    5. Non è auspicabile vaccinare se non ci sono feci nelle ultime 24 ore. È necessario liberare l'intestino con un clistere.
    6. Il giorno dell'iniezione, così come dopo, si consiglia di limitare la comunicazione con le persone al fine di evitare l'infezione.
    7. Gravi effetti collaterali e gravi complicanze nell'80% dei casi si verificano durante la prima ora dopo la vaccinazione. Pertanto, questa volta è necessario rimanere in clinica per monitorare il bambino.

    Il rispetto di tali raccomandazioni riduce significativamente il rischio di effetti collaterali e complicanze.

    Domande frequenti

    1. Cosa devo fare se mio figlio ha la febbre dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Se il termometro è inferiore a 38,0 ° C, somministrare un leggero agente antipiretico - "Paracetamolo", "Efferalgan", "Panadol", "Tylenol". Se supera 38.0 ° C, allora Nurofen, Ibuprofen in sciroppo farà. Con l'inefficacia di questi fondi può essere dato "Nimesulide". Inoltre, è necessario fornire soluzioni per reintegrare i liquidi corporei. Per fare questo, sciogliere in acqua Regidron, Glukosolan, Humana Elektrolyt o Gastrolit. E anche bere liquidi - succo di frutta, tè al limone o composta.
    2. Quando posso camminare dopo la vaccinazione con DPT e poliomielite? Quando torni a casa dopo la vaccinazione, misura la temperatura e ispeziona il bambino per l'eruzione cutanea e le condizioni generali. Il giorno della procedura è meglio stare a casa per monitorare il bambino. Il giorno dopo, fai una passeggiata, ma non al parco giochi, ma al parco. Una porzione di ossigeno ti aiuterà a dormire ea recuperare. Devi camminare ogni giorno il più possibile.
    3. E 'possibile bagnare il posto dove hai preso il vaccino DPT e la poliomielite? Non immergere il primo giorno per evitare l'infezione. Il giorno dopo, puoi bagnarlo, ma non strofinarlo.
    4. Posso bagnare il mio bambino dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Il primo giorno, astenersi dal lavarlo: la ferita deve essere stretta. Il giorno dopo è possibile fare il bagno senza l'utilizzo di un panno, se la temperatura corporea non è superiore a 37,5 ° C. Ad alte temperature, puoi pulire la pelle con un panno umido.
    5. Cosa fare se la gamba del bambino fa male dopo la vaccinazione con DTP e contro la polio? Secondo la raccomandazione dell'OMS, il bambino viene vaccinato all'anca nel primo anno di vita. L'introduzione del vaccino nel gluteo è considerata una violazione delle regole. Dopo un anno e mezzo, il DTP viene eseguito a spalla. Con l'introduzione del vaccino nella coscia, il rischio di complicanze è ridotto, ma in alcuni casi, la gamba del bambino è dolorante. Quindi il piede non può essere sfregato, riscaldato o applicato al suo freddo. Gonfiore doloroso nel sito di iniezione può risolversi per 2 settimane. E questo è normale, perché c'è un processo infiammatorio che diminuisce dopo l'assorbimento del farmaco. Può essere accelerato imponendo il gel "Troxevasin". Di solito si sviluppa un forte indurimento se il vaccino non viene iniettato nel muscolo, ma sotto la pelle, da dove viene ritardato l'assorbimento. Ma quando l'iniezione viene effettuata in violazione dell'asepsi, può formarsi una suppurazione, che è accompagnata da un aumento della temperatura. In questo caso, il bambino dovrebbe essere consultato con il chirurgo.

    Analoghi DTP importati

    Sebbene i vaccini russi siano di alta qualità, i prodotti importati sono più ipoallergenici e più sicuri. Per ridurre al minimo gli effetti collaterali dell'uso di DTP e poliomielite, è possibile utilizzare i vaccini importati.

    1. Il vaccino francese "Pentax" combina protezione contro difterite, pertosse, tetano (vale a dire, come DTP) e anche contro la poliomielite. Oltre al vaccino, un componente antiemofilico viene confezionato separatamente, che viene mescolato con il resto prima dell'uso. Pentaxim riduce il numero di vaccinazioni. Dopotutto, con una vaccinazione separata mettiamo DTP o Infanrix e più IPV o OPV per la polio. Il vaccino "Pentaxim" contiene tutti questi componenti in sé, il che è conveniente, poiché non deve ferire il bambino più volte. Inoltre, dopo che non si verifica la polio associata al vaccino, in quanto il farmaco contiene un virus morto.
    2. Più recentemente, è stato utilizzato il vaccino Tetrakok di fabbricazione francese, che ha fornito protezione contro difterite, pertosse, tetano e poliomielite. Ma è già fuori produzione.
    3. Produzione belga "Infanrix". È un analogo di qualità di DPT. L'assenza di mertiolato e l'uso di microbi uccisi pertosse riduce significativamente il rischio di reazioni avverse. Sebbene Infanrix sia un farmaco non combinato, può essere più facilmente tollerato in combinazione con altri vaccini. Un corso completo prevede 3 vaccinazioni e una rivaccinazione. Per proteggersi dalla poliomielite, il vaccino IPV viene somministrato contemporaneamente ad Infanrix.
    4. Il vaccino Tetraxim francese è un farmaco combinato. Sostituisce il DTP e il vaccino antipolio. Tetraxim non contiene il mertiolato, quindi è più facile da tollerare. Per il corso completo di immunizzazione, vengono somministrate 3 vaccinazioni.

    Tutti i vaccini sono intercambiabili tra loro, ma Infanrix è più facilmente tollerabile.

    La vaccinazione si rimanda al recupero in caso di infezioni respiratorie acute o temperatura elevata. I benefici assoluti per qualsiasi vaccinazione, inclusi DPT e poliomielite, sono i seguenti:

    • intolleranza ai vaccini o ai loro componenti;
    • reazione allergica alla prima iniezione;
    • allergico agli antibiotici se IPV è usato contro la poliomielite

    Rinvia temporaneamente la vaccinazione ai bambini con esacerbazione della diatesi.

    La vaccinazione congiunta di DPT e contro la polio sin dalla tenera età protegge il bambino da quattro pericolose infezioni contemporaneamente. L'immunizzazione contro queste malattie è inclusa nel programma nazionale di immunizzazione e non è un caso che venga effettuata contemporaneamente, come con la corretta preparazione del bambino, i possibili effetti collaterali sono ridotti al minimo. Per facilitare ulteriormente la portabilità della procedura, DTP e OPV possono essere sostituiti con un vaccino combinato di importazione.

    Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

    Cosa è pericoloso e come trattare la colecistite calcicola?

    Epatite

    Colecistite calcifica o colelitiasi è una delle più comuni malattie della colecisti. L'essenza della malattia è quella forma calcica densa nella cistifellea, che interferisce con il flusso della bile e causa un forte dolore se iniziano a muoversi e ostruiscono i dotti biliari.

    In che modo la birra influisce sul fegato umano: fatti relativi ai pericoli e ai possibili benefici

    Sintomi

    La birra è considerata un prodotto relativamente naturale che contiene una bassa percentuale di alcol.

    Discinesia biliare

    Epatite

    Discinesia biliare si riferisce a disturbi funzionali. La condizione patologica porta al fatto che il volume della bile che entra nel duodeno non soddisfa i bisogni del corpo. Per curare la patologia, è necessario consultare uno specialista quando compaiono i primi sintomi della malattia.

    Test dell'epatite: da "A" a "G"

    Diete

    L'astuzia delle malattie virali, come l'epatite, è che l'infezione si verifica in un istante, ma il paziente può anche non sapere per molto tempo che è infetto. Diagnosticare accuratamente la malattia e selezionare l'aiuto terapeutico necessario nei test fatti nel tempo.