Principale / Diete

6 e 7 segmenti del fegato

Diete

27 gennaio 2017, 15:56 Articolo esperto: Nova Vladislavovna Izvchikova 0 5,692

Il secondo più grande organo umano è il fegato, la cui struttura include segmenti di fegato. Per ogni segmento c'è una rete speciale di rifornimento di sangue e innervazione. Inoltre, in ogni lobo del fegato c'è un canale centrale centrale attraverso il quale la bile viene espulsa. Il fegato è un organo importante associato ai processi digestivi e metabolici, al sistema immunitario e al salvataggio dei composti necessari per il corpo. Il corpo si rigenera rapidamente, cresce per ripristinare il normale funzionamento e la media delle dimensioni normali. Pertanto è necessario conoscere strutturalmente il corpo.

La struttura del fegato: parti, settori e segmenti

La struttura epatica interna comprende una piccola unità funzionale chiamata lobulo epatico. Lobi delle particelle strutturali - fascio. Ciascuna trave contiene vene centrali epatiche, attorno alle quali sono presenti 6 vene portale e 6 arterie epatiche. Tutti loro sono collegati con l'aiuto di sinusoidi - piccoli tubi capillari. Strutturalmente, il corpo ha due tipi di cellule. Il primo tipo sono le cellule di Kupffer che distruggono i globuli rossi inadatti che passano attraverso i tubuli. Il secondo tipo di cellule sono gli epatociti, caratterizzati come cellule epiteliali cuboidali, che sono considerati il ​​componente principale della composizione epatica delle cellule. Le cellule sono responsabili di funzioni come i processi metabolici e i tratti digestivi perfettamente funzionanti e sono anche coinvolte nella produzione di bile. Allo stesso tempo, i capillari biliari si trovano paralleli ai sinusoidi.

Grazie allo sviluppo della medicina, gli scienziati sono stati in grado di dividere l'organo in segmenti del fegato direttamente collegati al sistema di flusso dell'organo. Nello studio dei dotti, l'attenzione è rivolta alle arterie, ai vasi del sistema linfatico, ai rami del sistema portale, ai dotti biliari e ai rami epatici. I primi tre punti crescono insieme in fasci di settori vascolari. I segmenti epatici sono caratterizzati da una forma piramidale e, grazie ai vasi, si forma una triade di organi. Ogni segmento è arricchito con il sistema di rifornimento di sangue e fornisce deflusso biliare. Il primo a descrivere la struttura del fegato era Claude Quino.

Tabella: azioni, settori e segmenti

Nel fegato umano ci sono 8 segmenti, che si trovano attorno all'area del gate lungo il raggio. Lo sviluppo delle formazioni segmentali contribuisce alle vene epatiche e alla loro struttura. I segmenti epatici si formano anche prima che una persona nasca, con la segmentazione, così come il lobo che divide il fegato, può essere visto durante l'esame di un feto in via di sviluppo.

  • la parte caudata, caratterizzata come una parte dorsale multi-segmento, che si trova più vicino alla regione dorsale;
  • elemento posteriore che entra nella zona laterale sinistra;
  • la parte anteriore, che è inclusa nella struttura del settore paramedico;
  • il segmento quadrato relativo alla struttura del settore paramedico, nonché l'elemento precedente.

Il settore laterale è costituito dai segmenti lombare e lombare. La struttura del settore paramedico comprende il medio anterolorus e la parte mediana antero-posteriore del fegato.

Grazie alla divisione epatica segmentale, è emersa la capacità di descrivere meglio la distribuzione della zona problematica o la formazione del tumore nell'organo. L'anatomia era anche associata a manifestazioni di attività epatica e i segmenti sono considerati unità strutturali funzionali. A causa del fatto che ci sono gusci tra i segmenti, è possibile con meno probabilità dello sviluppo di complicazioni eseguire un'operazione sull'organo. I gusci sono confini segmentali e settoriali, nella cui struttura non ci sono grandi vasi e condotti.

Struttura segmentale

La struttura della struttura organica comprende: il lobo caudato del fegato, i segmenti laterali sinistro, la particella mediale sinistra, i segmenti anteriore destro e posteriore. Il lobulo caudato epatico è un segmento con confini chiaramente evidenziati con altri segmenti. Allo stesso tempo, le particelle 2 e 3 sono separate a causa del legamento venoso e il 4o segmento disconnette la porta epatica. La vena cava inferiore e la zona della vena epatica destra separano 1 segmento dall'area del 7 ° segmento.

Il lobo sinistro del fegato nella struttura ha 2 e 3 segmenti, i cui confini corrispondono ai limiti del sito. Il lobo quadrato del fegato corrisponde al segmento 4, che non ha confini chiari che lo separano dai lobuli epatici giusti. Dietro la cistifellea c'è il quinto segmento, e sotto di esso c'è 6. Il segmento che raggiunge l'inizio del diaframma è 7. La struttura segmentale del fegato è costituita dall'ottavo segmento, che è anche chiamato "lingular".

Rifornimento di sangue e innervazione delle strutture del fegato

Il fegato viene fornito con sangue attraverso la vena porta e l'arteria epatica. Nonostante il fatto che solo un terzo del sangue si muova attraverso l'arteria epatica, svolge un ruolo importante. Fornendo all'organo sangue, l'arteria trasporta anche masse di ossigeno, necessarie per mantenere l'attività vitale dell'organo. Grazie all'afflusso di sangue, vengono realizzati i principali ruoli biologici del fegato, ovvero la protezione del corpo e la detossificazione delle sostanze pericolose. I flussi di sangue venoso sono necessari per l'organo, poiché distrugge le sostanze nocive intrappolate nel fegato.

Attraverso il fegato, tutto il sangue del corpo umano subisce una "filtrazione" funzionale.

I processi di approvvigionamento del sangue nel fegato sono processi unici, che consistono nel fatto che per il periodo di tempo minimo l'intera composizione del sangue del corpo umano passa attraverso il corpo. Con l'aiuto del sangue venoso, il corpo umano viene liberato dagli accumuli di scorie e porta anche ulteriori composti benefici in tutto il corpo. A causa della presenza di emocapillari, il fegato realizza funzioni protettive, barriera-biosintetiche e secretorie.

L'innervazione del fegato si verifica a causa della giunzione duodenale-epatica della giunzione solare situata tra i fogli. La struttura del plesso solare include i rami del plesso nervoso dell'utero e dei singoli nervi vago. L'importante ruolo aggiuntivo riguarda i rami del nodo diaframmatico, in particolare il suo lato destro. Alcune particelle di plesso si trovano vicino alla vena cava e penetrano nell'organo a causa delle particelle dei legamenti epatici.

Caratteristiche e significato dei capillari biliari

Sotto la bile capillare capire l'educazione tubolare, attraverso il quale la bile viene trasferita attraverso il fegato e la cistifellea. Insieme, questi capillari formano un sistema gall-flow. Grazie alle cellule del fegato, produce la bile, che scorre attraverso piccoli canali. I capillari agiscono come tali canali, che si sviluppano ulteriormente in un grande dotto biliare. Successivamente, avviene il processo di accrescimento dei dotti biliari ai rami sinistro e destro, che trasportano le formazioni biliari dalle parti epatiche destra e sinistra. Quindi questi rami crescono insieme in un unico condotto del fegato, attraverso il quale fluiscono tutte le masse biliari.

La prossima è l'accessione del condotto all'afflusso della bolla, relativa alla cistifellea. Di conseguenza, appare un grande dotto biliare che porta la bile nel duodeno dell'intestino tenue. A causa della peristalsi, c'è un processo di spostamento delle masse biliari nel dotto cistico, dove rimane fino a quando non è necessario per il processo digestivo.

Implicazioni per esami non invasivi

A causa della divisione del corpo in zone, aumenta la possibilità di ottenere risultati accurati del metodo non invasivo di esami del fegato. Tali metodi consentono di ispezionare i vasi e le scanalature, determinare il luogo in cui si è verificata la violazione e notare nel tempo lo sviluppo della formazione del tumore nell'organo. Il ruolo centrale durante l'ecografia è dato alle grandi navi e ai dotti biliari, che sono punti di riferimento. Esistono forme di tagli ad ultrasuoni come subcostali, trasversali e longitudinali. L'uso degli ultrasuoni determina il cambiamento delle dimensioni del fegato, lo sviluppo di una cattiva digestione dei composti grassi, la comparsa di carcinomi.

Con l'aiuto della risonanza magnetica, è possibile vedere la divisione del fegato in zone utilizzando solchi e vasi sanguigni. Al fine di valutare i focolai di infiammazione nel parenchima, l'apporto di sangue viene valutato in diversi segmenti del fegato. I risultati più affidabili dei risultati della risonanza magnetica sono le fasi del portale su cui è possibile localizzare il parenchima, durante il quale i risultati cambiano significativamente. Durante la fase portale, si può notare la differenza tra lo stato normale del parenchima e il periodo di infiammazione.

Per determinare l'esatta localizzazione dei tumori nel fegato utilizzando il metodo della TC, a causa dell'uso di cui riduce le possibilità di danneggiare gravemente il fegato durante l'intervento chirurgico. Per dare maggiore contrasto durante lo studio, utilizzare una finestra epatica speciale. In media, la qualità e l'accuratezza delle indicazioni durante la TC sono influenzate dall'epatosi grassa.

8 segmenti del fegato

Il fegato è il secondo più grande organo del corpo - solo la pelle è più grande e più pesante. Le funzioni del fegato umano sono associate a digestione, metabolismo, immunità e conservazione dei nutrienti nel corpo. Il fegato è un organo vitale, senza il quale i tessuti del corpo muoiono rapidamente per mancanza di energia e sostanze nutritive. Fortunatamente, ha un'incredibile capacità di rigenerarsi ed è in grado di crescere molto rapidamente al fine di recuperare la sua funzione e dimensione. Diamo un'occhiata alla struttura e alla funzione del fegato in modo più dettagliato.

Anatomia macroscopica umana

Il fegato umano è sulla destra sotto il diaframma e ha una forma triangolare. La maggior parte della sua massa si trova sul lato destro, e solo una piccola parte di esso va oltre la linea mediana del corpo. Il fegato è costituito da tessuti molto morbidi, di colore rosato-rosato, racchiusi in una capsula di tessuto connettivo (capsula del glisson). È coperto e rafforzato dal peritoneo (membrana sierosa) della cavità addominale, che lo protegge e lo tiene in posizione all'interno dell'addome. La dimensione media del fegato è di circa 18 cm di lunghezza e non più di 13 di spessore.

Il peritoneo si collega al fegato in quattro punti: il legamento coronario, i legamenti triangolari sinistro e destro e il legamento rotondo. Questi composti non sono gli unici in senso anatomico; piuttosto, sono aree compresse della membrana addominale che supportano il fegato.

• L'ampio legamento coronarico collega la parte centrale del fegato al diaframma.

• Situato sui margini laterali dei lobi sinistro e destro, i legamenti triangolari sinistro e destro collegano l'organo al diaframma.

• Il legamento curvo si estende verso il basso dal diaframma attraverso il bordo anteriore del fegato verso il basso. Nella parte inferiore dell'organo, il legamento curvo forma un legamento circolare e collega il fegato all'ombelico. Il legamento rotondo è un residuo della vena ombelicale, che trasporta il sangue nel corpo durante lo sviluppo fetale.

Il fegato è costituito da due lobi separati: sinistro e destro. Sono separati gli uni dagli altri da un legamento curvo. Il lobo destro è circa 6 volte più grande di quello sinistro. Ogni lobo è diviso in settori, che a loro volta sono suddivisi in segmenti del fegato. Pertanto, l'organo è diviso in due lobi, 5 settori e 8 segmenti. I segmenti del fegato sono numerati in numeri latini.

Giusta condivisione

Come accennato in precedenza, il lobo destro del fegato è circa 6 volte più grande della sinistra. Si compone di due grandi settori: il settore laterale destro e il settore giusto paramedico.

Il settore laterale destro è diviso in due segmenti laterali che non delimitano il lobo sinistro del fegato: il segmento laterale superiore-posteriore del lobo destro (segmento VII) e il segmento laterale inferiore-posteriore (segmento VI).

Il settore paramedico destro comprende anche due segmenti: il segmento medio superiore anteriore e quello medio inferiore anteriore del fegato (VIII e V, rispettivamente).

Lobo sinistro

Nonostante il fatto che il lobo sinistro del fegato sia più piccolo del destro, esso consiste in un numero maggiore di segmenti. È diviso in tre settori: sinistra, dorsale, laterale sinistra, settore paramediano sinistro.

Il settore dorsale sinistro è costituito da un segmento: il segmento caudato del lobo sinistro (I).

Il settore laterale sinistro è formato anche da un segmento: il segmento posteriore del lobo sinistro (II).

Il settore paramediano sinistro è diviso in due segmenti: il quadrato e i segmenti frontali del lobo sinistro (IV e III, rispettivamente).

Puoi apprendere di più sulla struttura segmentale del fegato negli schemi sottostanti. Ad esempio, la figura uno mostra il fegato, che è visivamente diviso in tutte le sue parti. I segmenti del fegato nella figura sono numerati. Ogni numero corrisponde al numero del segmento latino.

Capillari Gall

I tubuli che trasportano la bile attraverso il fegato e la cistifellea sono chiamati capillari biliari e formano una struttura ramificata - un sistema di dotti biliari.

La bile prodotta dalle cellule del fegato fluisce nei canali microscopici - i capillari della bile, che sono combinati in grandi dotti biliari. Questi dotti biliari quindi si interconnettono formando rami grandi a destra ea sinistra che trasportano la bile dai lobi sinistro e destro del fegato. Più tardi, si fondono in un unico dotto epatico comune, nel quale scorre tutta la bile.

Il dotto epatico comune si unisce infine al dotto cistico dalla cistifellea. Insieme formano il dotto biliare comune, portando la bile nel duodeno dell'intestino tenue. La maggior parte della bile prodotta dal fegato, viene rimesso in peristalsi dotto cistico, e rimane nella cistifellea fino ad allora, fino a quando non è richiesto per la digestione.

Sistema circolatorio

L'apporto di sangue al fegato è unico. Il sangue lo penetra da due fonti: la vena porta (sangue venoso) e l'arteria epatica (sangue arterioso).

La vena porta il sangue dalla milza, dallo stomaco, dal pancreas, dalla cistifellea, dall'intestino tenue e dall'omento maggiore. Entrando nelle porte del fegato, la vena venosa è divisa in un numero enorme di vasi, dove viene processato il sangue, prima di trasferirsi in altre parti del corpo. Lasciando le cellule del fegato, il sangue viene raccolto nelle vene epatiche, da cui entra nella vena cava e ritorna al cuore.

Il fegato ha anche un proprio sistema di arterie e piccole arterie, che forniscono ossigeno ai suoi tessuti proprio come qualsiasi altro organo.

fette

La struttura interna del fegato consiste di circa 100.000 piccole unità funzionali esagonali, note come lobuli. Ogni lobulo è costituito da una vena centrale circondata da 6 vene portale epatiche e 6 arterie epatiche. Questi vasi sanguigni sono collegati da una moltitudine di tubi sinusoidali simili a capillari. Come i raggi di una ruota, si estendono dalle vene e dalle arterie del portale verso la vena centrale.

Ogni sinusoide passa attraverso il tessuto epatico, che contiene due tipi di cellule principali: le cellule di Kupffer e gli epatociti.

• Le cellule di Kupffer sono un tipo di macrofago. In parole semplici, catturano e rompono vecchi globuli rossi consumati che passano attraverso sinusoidi.

• Gli epatociti (cellule epatiche) sono cellule epiteliali cuboidali che si trovano tra i sinusoidi e costituiscono la maggior parte delle cellule del fegato. Gli epatociti svolgono la maggior parte delle funzioni del fegato: metabolismo, conservazione, digestione e produzione di bile. Piccole collezioni di bile, conosciute come i suoi capillari, corrono parallele alle sinusoidi dall'altra parte degli epatociti.

Schema del fegato

Abbiamo già familiarità con la teoria. Vediamo ora come appare il fegato di una persona. Foto e descrizioni di esse che troverete di seguito. Poiché un disegno non può mostrare completamente l'organo, ne usiamo diversi. Va bene se due delle immagini mostrano la stessa parte del fegato.

Capillari Gall

I tubuli che trasportano la bile attraverso il fegato e la cistifellea sono chiamati capillari biliari e formano una struttura ramificata - un sistema di dotti biliari.

La bile prodotta dalle cellule del fegato fluisce nei canali microscopici - i capillari della bile, che sono combinati in grandi dotti biliari. Questi dotti biliari quindi si interconnettono formando rami grandi a destra ea sinistra che trasportano la bile dai lobi sinistro e destro del fegato. Più tardi, si fondono in un unico dotto epatico comune, nel quale scorre tutta la bile.

Il dotto epatico comune si unisce infine al dotto cistico dalla cistifellea. Insieme formano il dotto biliare comune, portando la bile nel duodeno dell'intestino tenue. La maggior parte della bile prodotta dal fegato, viene rimesso in peristalsi dotto cistico, e rimane nella cistifellea fino ad allora, fino a quando non è richiesto per la digestione.

Sistema circolatorio

L'apporto di sangue al fegato è unico. Il sangue lo penetra da due fonti: la vena porta (sangue venoso) e l'arteria epatica (sangue arterioso).

La vena porta il sangue dalla milza, dallo stomaco, dal pancreas, dalla cistifellea, dall'intestino tenue e dall'omento maggiore. Entrando nelle porte del fegato, la vena venosa è divisa in un numero enorme di vasi, dove viene processato il sangue, prima di trasferirsi in altre parti del corpo. Lasciando le cellule del fegato, il sangue viene raccolto nelle vene epatiche, da cui entra nella vena cava e ritorna al cuore.

Il fegato ha anche un proprio sistema di arterie e piccole arterie, che forniscono ossigeno ai suoi tessuti proprio come qualsiasi altro organo.

fette

La struttura interna del fegato consiste di circa 100.000 piccole unità funzionali esagonali, note come lobuli. Ogni lobulo è costituito da una vena centrale circondata da 6 vene portale epatiche e 6 arterie epatiche. Questi vasi sanguigni sono collegati da una moltitudine di tubi sinusoidali simili a capillari. Come i raggi di una ruota, si estendono dalle vene e dalle arterie del portale verso la vena centrale.

Ogni sinusoide passa attraverso il tessuto epatico, che contiene due tipi di cellule principali: le cellule di Kupffer e gli epatociti.

• Le cellule di Kupffer sono un tipo di macrofago. In parole semplici, catturano e rompono vecchi globuli rossi consumati che passano attraverso sinusoidi.

• Gli epatociti (cellule epatiche) sono cellule epiteliali cuboidali che si trovano tra i sinusoidi e costituiscono la maggior parte delle cellule del fegato. Gli epatociti svolgono la maggior parte delle funzioni del fegato: metabolismo, conservazione, digestione e produzione di bile. Piccole collezioni di bile, conosciute come i suoi capillari, corrono parallele alle sinusoidi dall'altra parte degli epatociti.

Schema del fegato

Abbiamo già familiarità con la teoria. Vediamo ora come appare il fegato di una persona. Foto e descrizioni di esse che troverete di seguito. Poiché un disegno non può mostrare completamente l'organo, ne usiamo diversi. Va bene se due delle immagini mostrano la stessa parte del fegato.

Il numero 2 è segnato dal fegato umano stesso. Le foto in questo caso non sarebbero appropriate, quindi considerarle in base all'immagine. Di seguito sono riportati i numeri e quanto mostrato sotto questa figura:

1 - il dotto epatico giusto; 2 - il fegato; 3 - dotto epatico sinistro; 4 - dotto epatico comune; 5 - dotto biliare comune; 6 - pancreas; 7 - dotto pancreatico; 8 - duodeno; 9 - sfintere di Oddi; 10 - dotto cistico; 11 - cistifellea.

Se hai mai visto un atlante di anatomia umana, allora sai che contiene circa le stesse immagini. Qui il fegato è presentato di fronte:

1 - vena cava inferiore; 2 - legamento curvo; 3 - lobo destro; 4 - il lobo sinistro; 5 - legamento rotondo; 6 - cistifellea.

Se hai mai visto un atlante di anatomia umana, allora sai che contiene circa le stesse immagini. Qui il fegato è presentato di fronte:

1 - vena cava inferiore; 2 - legamento curvo; 3 - lobo destro; 4 - il lobo sinistro; 5 - legamento rotondo; 6 - cistifellea.

In questa figura, il fegato è presentato dall'altra parte. Di nuovo, l'atlante dell'anatomia umana contiene quasi la stessa immagine:

1 - cistifellea; 2 - lobo destro; 3 - lobo sinistro; 4 - dotto cistico; 5 - dotto epatico; 6 - arteria epatica; 7 - vena porta epatica; 8 - dotto biliare comune; 9 - vena cava inferiore.

Questa figura mostra una parte molto piccola del fegato. Alcune spiegazioni: il numero 7 nella figura mostra un portale della triade - questo è un gruppo che unisce la vena del portale epatico, l'arteria epatica e il dotto biliare.

1 - sinusoide epatica; 2 - cellule epatiche; 3 - vena centrale; 4 - alla vena epatica; 5 - capillari della bile; 6 - da capillari intestinali; 7 - "portale della triade"; 8 - vena porta epatica; 9 - arteria epatica; 10 - dotto biliare.

Questa figura mostra una parte molto piccola del fegato. Alcune spiegazioni: il numero 7 nella figura mostra un portale della triade - questo è un gruppo che unisce la vena del portale epatico, l'arteria epatica e il dotto biliare.

1 - sinusoide epatica; 2 - cellule epatiche; 3 - vena centrale; 4 - alla vena epatica; 5 - capillari della bile; 6 - da capillari intestinali; 7 - "portale della triade"; 8 - vena porta epatica; 9 - arteria epatica; 10 - dotto biliare.

Iscrizioni in inglese tradotto come (da sinistra a destra): il settore laterale destro, il settore paramediano destra, il settore paramediano sinistra e da sinistra settore laterale. I segmenti di fegato sono numerati in numeri bianchi, ogni numero corrisponde a un numero di segmento latino:

1 - vena epatica destra; 2 - sinistra della vena epatica; 3 - vena epatica media; 4 - vena ombelicale (residuo); 5 - dotto epatico; 6 - vena cava inferiore; 7 - arteria epatica; 8 - vena porta; 9 - dotto biliare; 10 - dotto cistico; 11 - cistifellea.

Fisiologia del fegato

Le funzioni del fegato umano sono molto diverse: svolge un ruolo importante nella digestione, nel metabolismo e persino nello stoccaggio dei nutrienti.

digestione

Il fegato svolge un ruolo attivo nel processo digestivo attraverso la produzione di bile. La bile è una miscela di acqua, sali biliari, colesterolo e pigmento di bilirubina.

Dopo che gli epatociti nel fegato producono la bile, passa attraverso i dotti biliari e rimane nella cistifellea fino a quando non è necessario. Quando il cibo contenente grassi raggiunge il duodeno, le cellule duodenali rilasciano l'ormone colecistochinina, che rilassa la cistifellea. La bile, muovendosi lungo i dotti biliari, entra nel duodeno, dove emulsiona grandi masse di grasso. I grassi emulsionanti con la bile trasformano grumi di grasso in piccoli pezzi che hanno una superficie più piccola e quindi sono più facili da lavorare.

La bilirubina, che esiste nella bile, è un prodotto dell'elaborazione dei globuli rossi consumati dal fegato. Le cellule di Kupffer nel fegato catturano e distruggono i vecchi globuli rossi consumati e li trasferiscono agli epatociti. In quest'ultimo, viene deciso il destino dell'emoglobina - è diviso in gruppi di eme e globine. La globina è ulteriormente distrutta e utilizzata come fonte di energia per il corpo. Il gruppo eme contenente ferro non può essere riciclato dal corpo e viene semplicemente convertito in bilirubina, che viene aggiunta alla bile. È la bilirubina che dà alla bile il suo caratteristico colore verdastro. I batteri intestinali convertono ulteriormente la bilirubina in Strecobilina pigmentata, che conferisce agli escrementi un colore marrone.

metabolismo

Gli epatociti del fegato sono carichi di molte attività complesse associate ai processi metabolici. Poiché tutto il sangue in uscita dal sistema digestivo, passa attraverso la vena porta, il fegato è responsabile per metabolizzare carboidrati, lipidi e proteine ​​in un materiale biologicamente utili.

Il nostro sistema digestivo abbatte i carboidrati in glucosio monosaccaride, che le cellule usano come fonte primaria di energia. Il sangue che entra nel fegato attraverso la vena porta epatica è estremamente ricco di glucosio da cibo digerito. Gli epatociti assorbono la maggior parte del glucosio e immagazzinano sotto forma di glicogeno macromolecola, un polisaccaride ramificato, che permette al fegato di memorizzare grandi quantità di glucosio e rilasciare rapidamente che tra i pasti. L'assorbimento e il rilascio di glucosio da parte degli epatociti aiuta a mantenere l'omeostasi e riduce il livello di glucosio nel sangue.

Gli acidi grassi (lipidi) del sangue che passa attraverso il fegato vengono assorbiti e assorbiti dagli epatociti per produrre energia sotto forma di ATP. La glicerina, uno dei componenti del lipide, viene convertita dagli epatociti in glucosio attraverso il processo della gluconeogenesi. Gli epatociti possono anche produrre lipidi come il colesterolo, i fosfolipidi e le lipoproteine, che vengono utilizzati da altre cellule in tutto il corpo. La maggior parte del colesterolo prodotto dagli epatociti viene eliminato dal corpo come componente della bile.

Le proteine ​​alimentari vengono scomposte in amminoacidi dal sistema digestivo ancor prima di essere trasmesse dalla vena porta epatica. Gli amminoacidi che entrano nel fegato richiedono una trasformazione metabolica prima che possano essere usati come fonte di energia. Gli epatociti rimuovono prima il gruppo amminico dagli aminoacidi e lo convertono in ammoniaca, che alla fine viene convertito in urea.

L'urea è meno tossica dell'ammoniaca e può essere escreta nelle urine come prodotto digestivo non necessario. Le restanti parti degli aminoacidi vengono scisse in ATP o convertite in nuove molecole di glucosio attraverso il processo della gluconeogenesi.

disintossicazione

Poiché il sangue dagli organi digestivi passa attraverso il portale del flusso sanguigno al fegato, contenuti sangue epatociti controllo e rimosso molte sostanze potenzialmente tossiche, prima di poter raggiungere il resto del corpo.

Gli enzimi dell'epatocita convertono molte di queste tossine (ad esempio, bevande alcoliche o droghe) nei loro metaboliti inattivi. Al fine di mantenere il livello di ormoni nei limiti omeostatici, il fegato assorbe e rimuove anche dalla circolazione sanguigna gli ormoni prodotti dalle ghiandole del corpo.

immagazzinamento

Il fegato fornisce lo stoccaggio di molti nutrienti, vitamine e minerali essenziali derivati ​​dalla trasmissione di sangue attraverso il sistema portale epatico. Il glucosio viene trasportato negli epatociti sotto l'influenza dell'insulina ormonale e viene conservato sotto forma di polisaccaride di glicogeno. Gli epatociti assorbono anche gli acidi grassi dai trigliceridi digeriti. Lo stoccaggio di queste sostanze consente al fegato di mantenere l'omeostasi del glucosio nel sangue.

Il nostro fegato immagazzina anche vitamine e minerali (vitamine A, D, E, K e B 12, nonché minerali di ferro e rame) al fine di garantire una fornitura costante di queste importanti sostanze ai tessuti del corpo.

produzione

Il fegato è responsabile della produzione di diversi componenti proteici vitali del plasma sanguigno: protrombina, fibrinogeno e albumina. Le proteine ​​della protrombina e del fibrinogeno sono fattori di coagulazione coinvolti nella formazione di coaguli di sangue. Le albumine sono proteine ​​che mantengono un ambiente ematico isotonico in modo che le cellule del corpo non ricevano o perdano acqua in presenza di fluidi corporei.

immunità

Il fegato funziona come un organo del sistema immunitario attraverso la funzione delle cellule di Kupffer. Le cellule di Kupffer sono macrofagi che fanno parte del sistema dei fagociti mononucleari insieme ai macrofagi della milza e dei linfonodi. Le cellule di Kupffer svolgono un ruolo importante, poiché processano batteri, funghi, parassiti, cellule del sangue usurate e detriti cellulari.

Ecografia epatica: normale e anormalità

Il fegato svolge molte funzioni importanti nel nostro corpo, quindi è molto importante che sia sempre normale. Dato che il fegato non può far male, poiché non ci sono terminazioni nervose in esso, non si può notare come la situazione sia diventata senza speranza. Potrebbe semplicemente crollare, gradualmente, ma così alla fine sarà impossibile curarlo.

Ci sono un certo numero di malattie del fegato in cui non sentirai nemmeno che è successo qualcosa di irreparabile. Una persona può vivere a lungo e considerarsi in buona salute, ma alla fine si scopre che ha la cirrosi o il cancro al fegato. E questo non cambierà.

Sebbene il fegato abbia la capacità di guarire, lei stessa non può mai far fronte a tali malattie. A volte ha bisogno del tuo aiuto.

Per evitare problemi che nessuno ha bisogno, è sufficiente visitare un medico a volte e fare un'ecografia del fegato, la cui norma è descritta di seguito. Ricorda che il fegato è associato alle malattie più pericolose, ad esempio l'epatite, che, senza un adeguato trattamento, può portare a patologie così gravi come la cirrosi e il cancro.

Ora andiamo direttamente all'ecografia e ai suoi standard. Prima di tutto, un esperto guarda se il fegato è spostato e quali sono le sue dimensioni.

L'esatta dimensione del fegato è impossibile da specificare, dal momento che è impossibile visualizzare completamente questo organo. La lunghezza di tutto il corpo non deve superare i 18 cm. I medici esaminano ogni parte del fegato separatamente.

Per cominciare, l'ecografia del fegato dovrebbe vedere chiaramente i suoi due lobi, così come i settori in cui sono divisi. Allo stesso tempo, l'apparato copulativo (cioè tutti i fasci) non dovrebbe essere visibile. Lo studio consente ai medici di studiare separatamente tutti gli otto segmenti, in quanto sono anche facilmente visibili.

La dimensione del lobo destro e sinistro

Il lobo sinistro dovrebbe essere di circa 7 cm di spessore e circa 10 cm di altezza. Un aumento delle dimensioni indica problemi di salute, forse che hai un fegato infiammato. Il lobo destro, la cui norma è di circa 12 cm di spessore e fino a 15 cm di lunghezza, come vedi, è molto più grande di quella di sinistra.

Oltre al corpo stesso, i dottori devono vedere il dotto biliare e anche i vasi più grandi del fegato. La dimensione del dotto biliare, per esempio, dovrebbe essere non più di 8 mm, la vena porta dovrebbe essere di circa 12 mm e la vena cava dovrebbe essere di 15 mm.

Per i medici, è importante non solo la dimensione degli organi, ma anche la loro struttura, i contorni dell'organo e il loro tessuto.

L'anatomia umana (il cui fegato è un organo molto complesso) è una cosa piuttosto affascinante. Non c'è niente di più interessante che capire la struttura di se stesso. A volte può persino proteggere dalle malattie indesiderate. E se sei attento, i problemi possono essere evitati. Andare dal dottore non è così spaventoso come sembra. Ti benedica!

Il secondo più grande organo umano è il fegato, la cui struttura include segmenti di fegato. Per ogni segmento c'è una rete speciale di rifornimento di sangue e innervazione. Inoltre, in ogni lobo del fegato c'è un canale centrale centrale attraverso il quale la bile viene espulsa. Il fegato è un organo importante associato ai processi digestivi e metabolici, al sistema immunitario e al salvataggio dei composti necessari per il corpo. Il corpo si rigenera rapidamente, cresce per ripristinare il normale funzionamento e la media delle dimensioni normali. Pertanto è necessario conoscere strutturalmente il corpo.

Il fegato svolge molte funzioni importanti nel nostro corpo, quindi è molto importante che sia sempre normale. Dato che il fegato non può far male, poiché non ci sono terminazioni nervose in esso, non si può notare come la situazione sia diventata senza speranza. Potrebbe semplicemente crollare, gradualmente, ma così alla fine sarà impossibile curarlo.

Ci sono un certo numero di malattie del fegato in cui non sentirai nemmeno che è successo qualcosa di irreparabile. Una persona può vivere a lungo e considerarsi in buona salute, ma alla fine si scopre che ha la cirrosi o il cancro al fegato. E questo non cambierà.

Sebbene il fegato abbia la capacità di guarire, lei stessa non può mai far fronte a tali malattie. A volte ha bisogno del tuo aiuto.

Per evitare problemi che nessuno ha bisogno, è sufficiente visitare un medico a volte e fare un'ecografia del fegato, la cui norma è descritta di seguito. Ricorda che il fegato è associato alle malattie più pericolose, ad esempio l'epatite, che, senza un adeguato trattamento, può portare a patologie così gravi come la cirrosi e il cancro.

Ora andiamo direttamente all'ecografia e ai suoi standard. Prima di tutto, un esperto guarda se il fegato è spostato e quali sono le sue dimensioni.

L'esatta dimensione del fegato è impossibile da specificare, dal momento che è impossibile visualizzare completamente questo organo. La lunghezza di tutto il corpo non deve superare i 18 cm. I medici esaminano ogni parte del fegato separatamente.

Per cominciare, l'ecografia del fegato dovrebbe vedere chiaramente i suoi due lobi, così come i settori in cui sono divisi. Allo stesso tempo, l'apparato copulativo (cioè tutti i fasci) non dovrebbe essere visibile. Lo studio consente ai medici di studiare separatamente tutti gli otto segmenti, in quanto sono anche facilmente visibili.

La dimensione del lobo destro e sinistro

Il lobo sinistro dovrebbe essere di circa 7 cm di spessore e circa 10 cm di altezza. Un aumento delle dimensioni indica problemi di salute, forse che hai un fegato infiammato. Il lobo destro, la cui norma è di circa 12 cm di spessore e fino a 15 cm di lunghezza, come vedi, è molto più grande di quella di sinistra.

Oltre al corpo stesso, i dottori devono vedere il dotto biliare e anche i vasi più grandi del fegato. La dimensione del dotto biliare, per esempio, dovrebbe essere non più di 8 mm, la vena porta dovrebbe essere di circa 12 mm e la vena cava dovrebbe essere di 15 mm.

Per i medici, è importante non solo la dimensione degli organi, ma anche la loro struttura, i contorni dell'organo e il loro tessuto.

L'anatomia umana (il cui fegato è un organo molto complesso) è una cosa piuttosto affascinante. Non c'è niente di più interessante che capire la struttura di se stesso. A volte può persino proteggere dalle malattie indesiderate. E se sei attento, i problemi possono essere evitati. Andare dal dottore non è così spaventoso come sembra. Ti benedica!

Il secondo più grande organo umano è il fegato, la cui struttura include segmenti di fegato. Per ogni segmento c'è una rete speciale di rifornimento di sangue e innervazione. Inoltre, in ogni lobo del fegato c'è un canale centrale centrale attraverso il quale la bile viene espulsa. Il fegato è un organo importante associato ai processi digestivi e metabolici, al sistema immunitario e al salvataggio dei composti necessari per il corpo. Il corpo si rigenera rapidamente, cresce per ripristinare il normale funzionamento e la media delle dimensioni normali. Pertanto è necessario conoscere strutturalmente il corpo.

Le caratteristiche della struttura del fegato, in molti modi, determinano i metodi di esame per alcune malattie.

La struttura del fegato: parti, settori e segmenti

La struttura epatica interna comprende una piccola unità funzionale chiamata lobulo epatico. Lobi delle particelle strutturali - fascio. Ciascuna trave contiene vene centrali epatiche, attorno alle quali sono presenti 6 vene portale e 6 arterie epatiche. Tutti loro sono collegati con l'aiuto di sinusoidi - piccoli tubi capillari. Strutturalmente, il corpo ha due tipi di cellule. Il primo tipo sono le cellule di Kupffer che distruggono i globuli rossi inadatti che passano attraverso i tubuli. Il secondo tipo di cellule sono gli epatociti, caratterizzati come cellule epiteliali cuboidali, che sono considerati il ​​componente principale della composizione epatica delle cellule. Le cellule sono responsabili di funzioni come i processi metabolici e i tratti digestivi perfettamente funzionanti e sono anche coinvolte nella produzione di bile. Allo stesso tempo, i capillari biliari si trovano paralleli ai sinusoidi.

Grazie allo sviluppo della medicina, gli scienziati sono stati in grado di dividere l'organo in segmenti del fegato direttamente collegati al sistema di flusso dell'organo. Nello studio dei dotti, l'attenzione è rivolta alle arterie, ai vasi del sistema linfatico, ai rami del sistema portale, ai dotti biliari e ai rami epatici. I primi tre punti crescono insieme in fasci di settori vascolari. I segmenti epatici sono caratterizzati da una forma piramidale e, grazie ai vasi, si forma una triade di organi. Ogni segmento è arricchito con il sistema di rifornimento di sangue e fornisce deflusso biliare. Il primo a descrivere la struttura del fegato era Claude Quino.

Tabella: azioni, settori e segmenti

Nel fegato umano ci sono 8 segmenti, che si trovano attorno all'area del gate lungo il raggio. Lo sviluppo delle formazioni segmentali contribuisce alle vene epatiche e alla loro struttura. I segmenti epatici si formano anche prima che una persona nasca, con la segmentazione, così come il lobo che divide il fegato, può essere visto durante l'esame di un feto in via di sviluppo.

Il settore laterale è costituito dai segmenti lombare e lombare. La struttura del settore paramedico comprende il medio anterolorus e la parte mediana antero-posteriore del fegato.

Grazie alla divisione epatica segmentale, è emersa la capacità di descrivere meglio la distribuzione della zona problematica o la formazione del tumore nell'organo. L'anatomia era anche associata a manifestazioni di attività epatica e i segmenti sono considerati unità strutturali funzionali. A causa del fatto che ci sono gusci tra i segmenti, è possibile con meno probabilità dello sviluppo di complicazioni eseguire un'operazione sull'organo. I gusci sono confini segmentali e settoriali, nella cui struttura non ci sono grandi vasi e condotti.

Struttura segmentale

La struttura della struttura organica comprende: il lobo caudato del fegato, i segmenti laterali sinistro, la particella mediale sinistra, i segmenti anteriore destro e posteriore. Il lobulo caudato epatico è un segmento con confini chiaramente evidenziati con altri segmenti. Allo stesso tempo, le particelle 2 e 3 sono separate a causa del legamento venoso e il 4o segmento disconnette la porta epatica. La vena cava inferiore e la zona della vena epatica destra separano 1 segmento dall'area del 7 ° segmento.

Il lobo sinistro del fegato nella struttura ha 2 e 3 segmenti, i cui confini corrispondono ai limiti del sito. Il lobo quadrato del fegato corrisponde al segmento 4, che non ha confini chiari che lo separano dai lobuli epatici giusti. Dietro la cistifellea c'è il quinto segmento, e sotto di esso c'è 6. Il segmento che raggiunge l'inizio del diaframma è 7. La struttura segmentale del fegato è costituita dall'ottavo segmento, che è anche chiamato "lingular".

Rifornimento di sangue e innervazione delle strutture del fegato

Il fegato viene fornito con sangue attraverso la vena porta e l'arteria epatica. Nonostante il fatto che solo un terzo del sangue si muova attraverso l'arteria epatica, svolge un ruolo importante. Fornendo all'organo sangue, l'arteria trasporta anche masse di ossigeno, necessarie per mantenere l'attività vitale dell'organo. Grazie all'afflusso di sangue, vengono realizzati i principali ruoli biologici del fegato, ovvero la protezione del corpo e la detossificazione delle sostanze pericolose. I flussi di sangue venoso sono necessari per l'organo, poiché distrugge le sostanze nocive intrappolate nel fegato.

Attraverso il fegato, tutto il sangue del corpo umano subisce una "filtrazione" funzionale.

I processi di approvvigionamento del sangue nel fegato sono processi unici, che consistono nel fatto che per il periodo di tempo minimo l'intera composizione del sangue del corpo umano passa attraverso il corpo. Con l'aiuto del sangue venoso, il corpo umano viene liberato dagli accumuli di scorie e porta anche ulteriori composti benefici in tutto il corpo. A causa della presenza di emocapillari, il fegato realizza funzioni protettive, barriera-biosintetiche e secretorie.

L'innervazione del fegato si verifica a causa della giunzione duodenale-epatica della giunzione solare situata tra i fogli. La struttura del plesso solare include i rami del plesso nervoso dell'utero e dei singoli nervi vago. L'importante ruolo aggiuntivo riguarda i rami del nodo diaframmatico, in particolare il suo lato destro. Alcune particelle di plesso si trovano vicino alla vena cava e penetrano nell'organo a causa delle particelle dei legamenti epatici.

Caratteristiche e significato dei capillari biliari

Le navi biliari sono trasportatori di bile attraverso il fegato e la vescica.

Sotto la bile capillare capire l'educazione tubolare, attraverso il quale la bile viene trasferita attraverso il fegato e la cistifellea. Insieme, questi capillari formano un sistema gall-flow. Grazie alle cellule del fegato, produce la bile, che scorre attraverso piccoli canali. I capillari agiscono come tali canali, che si sviluppano ulteriormente in un grande dotto biliare. Successivamente, avviene il processo di accrescimento dei dotti biliari ai rami sinistro e destro, che trasportano le formazioni biliari dalle parti epatiche destra e sinistra. Quindi questi rami crescono insieme in un unico condotto del fegato, attraverso il quale fluiscono tutte le masse biliari.

La prossima è l'accessione del condotto all'afflusso della bolla, relativa alla cistifellea. Di conseguenza, appare un grande dotto biliare che porta la bile nel duodeno dell'intestino tenue. A causa della peristalsi, c'è un processo di spostamento delle masse biliari nel dotto cistico, dove rimane fino a quando non è necessario per il processo digestivo.

Implicazioni per esami non invasivi

A causa della divisione del corpo in zone, aumenta la possibilità di ottenere risultati accurati del metodo non invasivo di esami del fegato. Tali metodi consentono di ispezionare i vasi e le scanalature, determinare il luogo in cui si è verificata la violazione e notare nel tempo lo sviluppo della formazione del tumore nell'organo. Il ruolo centrale durante l'ecografia è dato alle grandi navi e ai dotti biliari, che sono punti di riferimento. Esistono forme di tagli ad ultrasuoni come subcostali, trasversali e longitudinali. L'uso degli ultrasuoni determina il cambiamento delle dimensioni del fegato, lo sviluppo di una cattiva digestione dei composti grassi, la comparsa di carcinomi.

Con l'aiuto della risonanza magnetica, è possibile vedere la divisione del fegato in zone utilizzando solchi e vasi sanguigni. Al fine di valutare i focolai di infiammazione nel parenchima, l'apporto di sangue viene valutato in diversi segmenti del fegato. I risultati più affidabili dei risultati della risonanza magnetica sono le fasi del portale su cui è possibile localizzare il parenchima, durante il quale i risultati cambiano significativamente. Durante la fase portale, si può notare la differenza tra lo stato normale del parenchima e il periodo di infiammazione.

Per determinare l'esatta localizzazione dei tumori nel fegato utilizzando il metodo della TC, a causa dell'uso di cui riduce le possibilità di danneggiare gravemente il fegato durante l'intervento chirurgico. Per dare maggiore contrasto durante lo studio, utilizzare una finestra epatica speciale. In media, la qualità e l'accuratezza delle indicazioni durante la TC sono influenzate dall'epatosi grassa.

Il fegato è coinvolto in funzioni importanti come la digestione, il metabolismo e la conservazione dei nutrienti nel corpo umano. Qualsiasi fallimento nel lavoro di questo corpo è irto di gravi conseguenze, poiché i tessuti del corpo si indeboliscono e gradualmente muoiono. Per una caratterizzazione del corpo più comprensibile, suggeriamo di esaminare segmenti di fegato.

Segmenti caratteristici del fegato

I segmenti di fegato sono componenti di questo organo. Ogni segmento ha un canale per l'uscita della bile e un apporto di sangue separato.

Il fegato può essere diviso in due lobi: destro e sinistro. Ogni lobo è diviso in settori, che sono riempiti con segmenti epatici. Conclusione: il corpo ha quote dell'ordine di 2 pezzi, 5 settori e 8 segmenti.

La divisione del fegato in segmenti è estremamente importante, poiché consente di determinare con precisione i cambiamenti focali nel tessuto. C'è uno schema per dividere un organo in segmenti, che nel 1957 fu composto dal dott. Quino dalla Francia.

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore normale ha raccomandato un metodo efficace! Nuova scoperta! Gli scienziati di Novosibirsk hanno identificato il modo migliore per purificare il fegato. 5 anni di ricerca. Auto-trattamento a casa! Dopo averlo attentamente esaminato, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione.

Struttura segmentale del fegato

Oggi, il principio di divisione di un organo in segmenti è basato sulla comunanza della funzione eseguita e sulla circolazione del sangue. Le più grandi entità che compongono il fegato sono i lobi.

La struttura del fegato è la seguente:

Il nostro lettore normale ha raccomandato un metodo efficace! Nuova scoperta! Gli scienziati di Novosibirsk hanno identificato il modo migliore per purificare il fegato. 5 anni di ricerca. Auto-trattamento a casa! Dopo averlo attentamente esaminato, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione.

Struttura segmentale del fegato

Oggi, il principio di divisione di un organo in segmenti è basato sulla comunanza della funzione eseguita e sulla circolazione del sangue. Le più grandi entità che compongono il fegato sono i lobi.

La struttura del fegato è la seguente:

Giusta condivisione. Questa proporzione supera la dimensione della sinistra più di 6 volte e consiste di 2 settori, che sono indicati come laterale e paramedico. Laterale è diviso in 2 segmenti - posteriore superiore e inferiore, e nessuno di loro confina con il lobo sinistro dell'organo. Il settore paramedico comprende anche 2 segmenti: superiore anteriore e medio. Lobo sinistro Nonostante le sue dimensioni, questa quota ha un gran numero di segmenti e settori. Il lobo sinistro è presentato sotto forma di 3 settori: dorsale, paramediano, laterale.

Il settore dorsale ha 1 segmento - caudato, paramediano - quadrato e anteriore e laterale - segmento posteriore del lobo destro.

Ogni parte epatica ha una sua caratteristica ed è numerata in numeri latini.

Caratteristiche dei segmenti corporei

Le caratteristiche delle singole strutture del fegato in segmenti sono chiaramente visibili su ultrasuoni, risonanza magnetica o TC.

Puoi vedere le strutture segmentali nella tabella sottostante.

Pubblicazioni Sulla Diagnostica Del Fegato

Bile d'orso: uso e controindicazioni

Epatite

La bile d'orso è il segreto della più grande ghiandola nel sistema digestivo dell'animale, il fegato. È necessario per la ripartizione dei grassi e l'assorbimento delle vitamine.

Se il fegato fa male, una dieta per il fegato

Cirrosi

Il fegato umano è multifunzionale e molto vulnerabile. Reagisce dolorosamente a virus, cibo, alcol, fumo, droghe e richiede che le vengano sempre curate. Il fegato (lat Hepar) è un organo interiore di animali vertebrati, tra cui l'uomo, situato nella cavità addominale (addome) sotto il diaframma e che svolge un gran numero di funzioni fisiologiche diverse.

Il cancro di Mts

Sintomi

Il cancro di MtsIl cancro di MtsLe malattie oncologiche sono caratterizzate da un'anormale proliferazione di cellule in una specifica regione anatomica. La crescita a lungo termine di una neoplasia maligna può portare alla diffusione del processo patologico in altri tessuti.

Elevata ecogenicità del pancreas

Epatite

In alcuni casi, gli ultrasuoni hanno diagnosticato un aumento di ecogenicità del pancreas. Che cosa significa la diagnosi e vale la pena di vederlo?Capiremo di cosa si tratta, cosa dovresti prestare attenzione alla persona che esamina il suo pancreas.